Recensioni :: Romanzo :: Twilight

Copertina di Twilight Titolo originale: Twilight
Autore: Stephenie Meyer

Anno: 2005
Nazione: USA
Lingua: Inglese
Traduzione in lingua italiana: Luca Fusari
Editore: Fazi

Genere: Fantasy, Romantico, Ritardo mentale
Pagine: 443

È da circa un anno che sento parlare, di solito in termini entusiastici, di questo Twilight. Ho voluto aspettare che si concludesse la trilogia, con l’uscita di New Moon ed Eclipse, per iniziare a leggerlo. Nel caso si fosse rivelato un bel romanzo non avrei dovuto aspettare neanche un giorno per leggere il seguito!
Poi ho scoperto che nel frattempo la Meyer aveva messo in cantiere altri due romanzi, Breaking Dawn e Midnight Sun, ma ormai Twilight l’avevo comprato.

Al termine della lettura di Twilight avevo il cuore che mi batteva forte forte, e un turbine di sentimenti mi sconvolgeva. Sentimenti difficili da raccontare, e perciò, da brava aspirante scrittrice, cercherò di mostrarli:

Se vedessi la signora Stephenie Meyer appesa per una mano al cornicione di un palazzo di nove piani, le schiaccerei le dita.

Twilight o del Romanticume

Io sono una persona cinica, ma non per questo disdegno le storie romantiche, specie quelle di ambientazione fantastica. Ho riletto il manga di Video Girl Ai non meno di dieci volte, e non riesco mai a trattenere le lacrime quando Yota regala il vestito ad Ai o quando loro due festeggiano il primo compleanno di lei nel nostro mondo.

Video Girl Ai Capitolo Sesto
Video Girl Ai Capitolo Sesto: Il primo appuntamento con Yota indossando il vestito che mi ha regalato. Clicca per ingrandire

Perciò non mi ha mal disposta sapere che Twilight aveva a che fare con vampiri adolescenti innamorati. È vero, diversi neuroni si sono suicidati solo per l’argomento, ma in generale ero pronta a lasciarmi andare e frignare alla fine. Non è successo e anzi alla fine ero nera, perché Twilight è un pessimo romanzo.

La copertina giapponese di Twilight
La copertina dell’edizione giapponese di Twilight

La storia è la seguente: la signora Swan si è appena risposata con un giocatore di baseball professionista. Per questo dovrebbe essere sempre in viaggio al traino del nuovo marito, invece rimane a casa, ad accudire la figlia diciassettenne, Isabella (“Bella”).
Bella comprende il disagio della madre e per farla contenta decide di andare a vivere con il padre naturale, Charlie, capo della polizia di una minuscola cittadina, tale Forks.
Forks è un grumo di case in mezzo ai boschi, e uno dei luoghi più piovosi d’America. Le giornate sono sempre buie e grigie. La povera Bella, non appena si rende conto di dov’è finita, si pente subito della propria generosità, ma ormai il danno è fatto.

Uno dei principi cardine della narrativa è il conflitto. Nella buona parte dei casi tale conflitto è la lotta del protagonista, l’eroe, per vincere un problema (il cavaliere ammazza il drago che aveva rapito la principessa). Senza conflitto non c’è storia: se il drago non rapisce la principessa non c’è conflitto e non c’è niente da raccontare.
Qual è il conflitto in Twilight ? Bella è una ragazza carina ma non troppo, intelligente fino a un certo punto, goffa, insicura, timida, né ricca, né povera. È una persona qualunque. Questo è l’eroe. Il problema è: riuscirà una persona qualunque ad abituarsi alla vita in una piccola cittadina? Riuscirà a farsi nuovi amici a scuola? Si sentirà accettata?
Non è un granché, specie per una storia fantasy, ma la Meyer non è interessata a raccontare alcunché e infatti il problema è risolto per pagina 40 o giù di lì: Bella ha già un paio di amiche e ben quattro spasimanti, tra i quali il Ragazzo Più Bello della Scuola.
Infatti Twilight non è narrativa, Twilight è pornografia per ragazzine sceme.

Pornografia: niente a che vedere con il sesso, del tutto assente nel romanzo, è pornografia in quanto la storia non importa, importano solo le immagini in sé, costruite apposta per suscitare determinati sentimenti. Twilight, al pari di un film porno, è una sequenza di scene slegate, costruite apposta per appagare certe fantasie. Se si vuole un esempio meno crudo lo si può paragonare a un documentario sugli ornitorinchi: non vuol narrare niente, vuol solo mostrare un’ora d’immagini di ornitorinchi, per gli appassionati di ornitorinchi.

Ornitorinco
Ornitorinco

Ragazzine sceme: perché, Dio Santo, se una ha un minimo di fantasia è capace da sola d’immaginarsi di arrivare in una nuova scuola ed essere subito adorata da tutti, compreso il Bello di turno. Ci arrivo persino io. Quando butto dei soldi in un romanzo, voglio qualcosina in più, voglio che la mia fantasia sia aiutata da quella dello scrittore, manipolatore di fantasie per professione. Invece la Meyer non ha niente di più da offrire: lei è una qualunque, lui è il più bello di tutti. Lei ama lui e lui ama lei. Fine della (inesistente) storia.

Ma… ma lui è un vampiro!
Persino la Meyer, forse rileggendo una prima stesura, dev’essersi accorta che senza un qualche minimo elemento d’ulteriore interesse il romanzo non avrebbe venduto. Perciò, tanto per essere Originale (O maiuscola), ha deciso di rendere il Più Bello della Scuola un vampiro!

Ridi, Ridi ché la Mamma ha fatto gli Gnokki!

Vediamo cosa comporta essere vampiri nell’universo di Twilight:
I vampiri sono tutti bellissimi, per citare la protagonista: “bellezza assurda… sovrannaturale… dio greco… ecc. ecc.” Per citare una sagace commentatrice su iBS.it, Edward, il vampiro amante di Bella, è: trp gnokko.

Relativity di M.C. Escher
Esempio di bellezza assurda: forse anche M.C. Escher era uno gnokko!

Essere dei vampiri gnokki implica l’immortalità. Avere forza, agilità e resistenza molto superiori a quelle umane. Avere i sensi molto più sviluppati e quando si compie la mutazione si ottiene anche un potere bonus: c’è il gnokko che predice il futuro, il gnokko che può influenzare lo stato d’animo altrui e il gnokko Edward è un telepatico.
Una piccola nota su questi poteri bonus: sono stati inseriti senza alcuna logica, solo perché servivano alla trama, tanto che Edward può leggere nella mente di chiunque, umano o gnokko, ma non nella mente di Bella. Un classico esempio di regola creata ad hoc e irrealistica, chiaro sintomo di pigrizia o stupidità da parte della Meyer.

Gli gnokki, nell’universo di Twilight, non devono neanche temere la luce del sole, non temono croci, aglio, acqua santa, non temono niente. In più non sono neppure obbligati a bere sangue umano, possono sopravvivere nutrendosi di animali. Né pare perdano l’anima o diventino malvagi: la sete di sangue può portarli a gesti inconsulti, ma volendo sanno trattenersi.
Perciò la domanda è: perché non divengono tutti gnokki? Qual è la fregatura? La Meyer non lo dice, ma io ho capito quale sia, e tutta da sola (sono furba!) Ho ragionato su questo particolare: Edward è nato nel 1901, è diventato gnokko nel 1918, la storia è ambientata nel 2005, Edward è ancora al Liceo! In altre parole credo che gli gnokki siano ritardati mentali.
Non che Bella sia molto più sveglia. Insomma, se io scoprissi che il mio ragazzo ha cent’anni ed è uno gnokko, una delle prime domande sarebbe:
«Che cazzo ci fai ancora al Liceo?!»
Bella invece china la testa, tutta rossa di vergogna, e mormora fra sé: «km 6 bello!». Bella vive in stato d’imbarazzo perenne vicina a Edward, e la loro conversazione ne risente molto.

Bella è un’eroina d’altri tempi. Come se il femminismo, Sailormoon, Ripley e Buffy non fossero mai esistiti. Bella è fragile sia fisicamente, sia moralmente. Ogni piccolo contrattempo la riempie d’insicurezze e la porta sull’orlo di una crisi di pianto. È svenevole nel senso letterale del termine. Alla vista del sangue sviene. Dopo una corsa a perdifiato sviene. Per un bacio sulle labbra sviene.
È indifesa, e per fortuna che c’è il suo gnokko sempre pronto a proteggerla! Lo gnokko la salva da un incidente stradale e subito dopo da quattro manigoldi che volevano violentarla. La scena della tentata violenza è da manuale: Bella se ne va a zonzo, dopo il tramonto, per il quartiere più malfamato della città. Viene importunata da quattro mascalzoni ma lo gnokko accorre a salvarla! M’immagino la Meyer mentre cancella la riga dove è scritto che Bella indossa una minigonna e poi gongola: «Sì, ottimo! Adesso non è più una scena banale!»

In realtà fra Bella ed Edward non c’è nessuna complicità, nessuna passione. È la storia d’amore più deprimente che abbia mai letto. Per ritornare a Video Girl Ai, sembrano Moemi e Takashi. Lei è innamoratissima e lui è gnokko (qui nel solo senso di “molto bello”), ma non c’è nient’altro.

Video Girl Ai Moemi & Takashi
Video Girl Ai: Momento d’imbarazzo fra Moemi e Takashi. Clicca per ingrandire

Non hanno niente in comune, nessun interesse, nessun progetto, il loro amore è come i confini tracciati con la squadra di certi stati africani: amore per decreto.
Non a caso, l’unica scena che contenga un minimo di sentimento è la cena al ristorante italiano. Il sentimento è la vanità di Bella, stuzzicata dal fatto che la cameriera, molto più carina di lei, la invidi, perché accompagnata da uno gnokko
Quando Bella ed Edward escono assieme non si divertono mai. Non c’è mai neanche un pizzico di allegria o ironia. È solo un generico amore, perché sì e basta.
Fra l’altro non possono neppure andare oltre al semplice bacio, perché, come spiega lui: gli gnokki sono troppo esuberanti come fisico e troppo scalmanati quando si eccitano, Bella non uscirebbe viva da una notte d’amore con uno gnokko.

Un altro punto che rimane oscuro per parecchio è l’attrazione di Edward verso Bella: d’accordo, perché così l’autrice ha voluto, ma qual è la scusa? La scusa è che Bella puzza (visto che succede a trascurare l’igiene personale?) Bella puzza di sangue in maniera particolare, tanto da far imbizzarrire tutti gli gnokki che incontra. E da questo nasce anche il guaio che occupa le ultime 60 pagine circa del romanzo: uno gnokko barbone cattivo decide di mangiarsi Bella!
Queste ultime 60 pagine sono anche più sconclusionate e patetiche del resto. Appare subito ovvio che il thriller e l’azione non sono nelle corde della Meyer. In più, non sapendo come cavare dagli impicci la protagonista, usa il classico Deus Ex Machina: all’ultimo istante Edward arriva a salvare la sua Bella, saltando fuori da un macchina rubata. Gli gnokki buoni uccidono lo gnokko cattivo e tutti vissero felici e contenti, almeno fino al prossimo romanzo.
Non manca neanche l’imprescindibile scena con lo gnokko che accompagna Bella al ballo di fine anno. Oh, che romantici! E poi nel giardino dietro la scuola si promettono di non lasciarsi mai! Che carini!

Liceali pronti per il Prom
Liceali americani pronti per il Prom o Ballo di Fine Anno: Una tradizione demente che spero non attecchisca mai da noi!

Tecnicismi

Dal punto di vista tecnico la Meyer narra in prima persona, immedesimandosi in Bella, al passato. Il romanzo è molto raccontato, più che mostrato, ma qui non se ne può fare una colpa all’autrice: data l’insignificanza degli eventi, è meglio così. Anzi, se proprio tagliava il romanzo in blocco e non lo pubblicava era meglio!
I dialoghi sono atroci. La Meyer riporta parola per parola le minuzie che si scambiano i personaggi, senza rendersi conto di costruire spesso lunghi dialoghi di sole minuzie:

«Perciò ti piace?». Non era intenzionata a desistere.
«Sì», tagliai corto.
«Voglio dire, ti piace davvero?».
«Sì», ripetei, e stavolta arrossii, sperando che i suoi pensieri non registrassero quel dettaglio.
Ne aveva abbastanza dei monosillabi. «Quanto ti piace?».
«Troppo», bisbigliai.

Mi ami, ma quanto mi ami? E non aggiungo altro, altrimenti poi comincio ad agitarmi, mamma si preoccupa e devo prendere le pillole che mi annebbiano la vista.

C’è solo un altro particolare che vorrei far notare: lo stile della Meyer è semi-professionale, ovvero segue, per quel che la limitata sua intelligenza le consente, quelle tre-quattro regolette della narrativa, e basta questo a creare un romanzo leggibile. Rimane uno schifo, ma è uno schifo scorrevole. Cioè la Meyer scrive almeno un romanzo giudicabile. Tanti “scrittori” nostrani paiono dotati di maggior talento, ma poco importa se non si possiede un minimo di tecnica. Se il lettore crepa di noia a pagina 10 le buone idee non emergeranno mai.

Tirando le somme

Tirando le somme: Twilight è immondizia. Non comprerò gli altri romanzi della serie e credo mai più niente scritto dalla Meyer, che spero s’impicchi.

Dimmi Chi Sono i Tuoi Fan e Ti Dirò Chi Sei

Inauguro con questa recensione una nuova rubrica, che potrebbe apparire d’ora in avanti anche in altre occasioni. Avverto subito che tale rubrica è basata sul sarcasmo e sul prendere in giro il prossimo. Lo scopo è più che altro personale: farmi sentire più intelligente delle mie coetanee e in generale del pubblico. Se la cosa vi crea problemi, passate oltre.

Una torta di compleanno
Questa rubrica è autocelebrativa, come fosse il mio compleanno!

Spesso leggo i commenti su iBS.it dopo che ho comprato un romanzo. Mi divertono sempre, specie quelli entusiasti e sgrammaticati. Vediamo un po’ Twilight cosa ci riserva…

pasquale
Sara’ pure un libro per ragazzi, ma per un neo 5oenne come me e’ stato piacevolissimo leggerlo tant’e’ che sono certo che adesso acquistero’ anche gli altri due della trilogia. Voto 4,5
Voto: 5 / 5

No comment.

Antonella
Da quando ho letto twilight la mia vita è cambiata…ho perfino lasciato il mio moroso! Il seguito l’ho letto in un giorno!! Sentivo troppo la mancanza di Ed quando è andato via e le volte in cui Bella sentiva la sua voce mi sollevavano…era come riprender fiato dopo un’immersione…Mentre leggevo sospiravo, il cuore ha rischiato più volte di andare in tachicardia…soprattutto nel tredicesimo capitolo del primo! Quanto sono triste pensando che nella realtà cose del genere non possono esistere…ma non mollo! Sarò per sempre in attesa del mio Edward…
Voto: 5 / 5

Antonella, racconta la verità: è il tuo moroso a esser scappato a gambe levate!

Ely
1 sola parola: STUPENDOOOOOOOOO!!!!!! è 1 dei pochi libri che mi ha fatto sobbalzare ad ogni pagina, attirandomi peggio di una calamita… leggendo “Twilight” credo di aver sviluppato 1 vera e propria passione per i vampiri (vegetariani, s’intende!)… e dire ke prima ne aveva il terrore! Ecco: 1 esempio di come i libri riescono a farti crescere! Senza dubbio, poi, Edward è 1 personaggio fantastico… oserei dire, e credo che in molti siano d’accordo con me su questo punto, che ci vorrebbero in circolazione + ragazzi come lui!!!!!!!
Voto: 5 / 5

Ely, lo so che sarà una notizia dura da mandar giù, ma fatti forza. Guardami negli occhi, segui le mie labbra: i vampiri non esistono!

VANIA
…inconsciamente invidiabile, sorprendentemente appassionante, involontariamente coinvolgente…… praticamente BELLO!!!! [...]
Voto: 5 / 5

Wow?

MARTIN@
…Per tutti coloro che desiderano evadere dalla realtà… e immergersi in un sogno!!sognare fa bene a tutti: per questo consiglio vivamente questo libro a chiunque!!……….Soprattutto a chi è ancora alla ricerca del proprio EDWARD CULLEN!!!!!
Voto: 5 / 5

Sei sicura che i sogni ti facciano bene Martin@? Io avrei qualche dubbio…

fra
Ragazzi, non capisco ki nn legge qst libro e ki dice che è brutto…tt hanno il diritto di dire la propria ma…come si fa a dire che twilight è brutto!!!è assolutamente il libro più bello k io abbia mai letto!!! è magico, fantastico, indescrivibile…in una parola…UNICO!!!All’inizio la copertina mi ha incurosito e l’ho letto come x sfidare le mie amike ke lo giudicavano dalla copertina…e dopo il primo capitolo…non riuscivo + a separarmene!! [...]
Voto: 5 / 5

fra, dovresti seguire i consigli delle tue amike, finché ne hai ancora.

barbara
non sono una ragazzina e mi sono approcciata a questo libro unicamente perchè mi è arrivato in regalo(a Natale ma non mi decidevo a leggerlo) pensavo fosse un libro unicamente per adolescenti…….mi sbagliavo…non c’è età per i veri sentimenti……sono rimasta incantata da edward… lui che si mette sempre al secondo posto dopo la sua Bella…..chi non vorrebbe un uomo così….un amore così, finalmente un libro vero sull’amore che và oltre alla fisicità……sarà che sono un’inguaribile romantica ma io sono rimasta affascinata da questa storia.
Voto: 5 / 5

barbara non sei un’inguaribile romantica. Inguaribile sì, ma non romantica.

*Cle*
Twilight… In Assoluto Il Mio Libro Preferito..! L’Ho LeTTo In PochiSSimo Tempo E Dovevo Continuamente Impormi Di SmeTTere Perchè Non Volevo Che DuraSSE TroPPo Poco…! Appena L’Ho Finito L’Ho RileTTo Di Nuovo!Questo Libro Riesce DaVVero A Incantarti,è ImpoSSibile Non Divorarlo! è DaVVero Fantastico,La Storia Affascinante,I PersonaGGi X NuLLa PiaTTi Al Contrario Di Come Sono Stati Definiti… Ki Non Si Riconosce In BeLLa? E Ki Non VoRReBBe Un Edward TuTTo Suo? Il Libro Non è Un Semplice Armony E Ve Lo Dice Una Ke Non è Una Grande Fan Dei Libri Alla MoCCia&Co… L’Elemento Fanstasy Lo Rende Unico! L’Unica PeCCa? Il Finale Un Pò TroPPo Veloce…! AspeTTo Con Ansia Il Seguito,New Moon! Ve Lo Consiglio ;-)
Voto: 5 / 5

Anch’io ho un consiglio per te *Cle*, questo libro: Le Lettere MAIUSCOLE e le Lettere minuscole: Una Splendida Avventura!

Martina
E’ il più bel libro che abbia mai letto… è favoloso mi ha suscitato delle emozioni fortissime… Io l’ho letto perchè me l’hanno presentato quelli del libernauta… Mi hanno affascinato subito con la trama allora l’ho comprato e nn me sn pentita affatto!!!!!!! [...]
Voto: 5 / 5

Non so chi sia ‘sto “libernauta” ma sono sicura che non dovrebbe girare a piede libero!

Erika
Ok ragazzi, ve lo dice una che di libri se ne intende e come…non per vantarmi, ma non credo che ci sia qualcuno che abbia letto tanti libri quanti ne ho letti io…e devo dire che Twilight è il libro più bello, interessante, coinvolgente, emozionante che si trovi nella mia vasta biblioteca… [...]
Voto: 5 / 5

Ok, Erika, concordo con te che leggere tutti i romanzi di Geronimo Stilton sia stata un’impresa, ma, mi spiace dirtelo, c’è gente che ha letto ancora più libri! Lo so, incredibile!

green day
ho letto il libro in 6 gg sl xke ero impegnata anke con i compiti etc, altrimenti in 2gg l’avevo finito!! x vari motivi: 1.Edward (è impossibile essere cosi gnokki) 2.la storia è bellissima 3.ed è scritta molto bene 4.vi siete accorti ke a tt quelli ke hanno letto “twilight” è piaciuto da matti?? un motivo ci sarà,,, [...]
Voto: 5 / 5

Il motivo ha un nome: John Langdon Down, che nel 1862 descrisse l’omonima patologia.

twilight lover eragon.nihal @ noto-fornitore-di-email-gratuite.com
Twilight. Già sl il nome ispira e x ki nn conosce bene l’ inglese si tratta di ql momento prima ke inizi il giorno, nè notte nè giorno, ma twilight… ho letto qst libro in 1 giorno e 1a notte, ho dormito sl 4 ore! nn potevo nn finirlo e il giorno dp ho telefonato a tt qll ke conoscevo x consigliarglielo! [...]
Voto: 5 / 5

Di questa squilibrata ho lasciato quasi intatto l’indirizzo e-mail. Direi non ci sia miglior commento.

violsa
ho iniziato a leggere qst libro due giorni fa e sn quasi a fine…ogni momenti è buono x leggere dalle lezioni in classe alla sera a letto!! un libro stupendo…ai livelli di 3msc e potrebbe anke superarlo!!!!
Voto: 5 / 5

Come, come, come?! Potrebbe superare Tre Metri Sopra il Cielo ?! No, non è possibile! Perché l’amore tra Step e Babi è trp qlcs!!!!!!!!!!!

EmAnUeLa
weee…salveeeeeeee!!!!!!!!! beh, ke dire su twilight??????? e 1 dei libri + belli ke abbia mai letto… e io d libri ne ho letti tanti… qndi immaginate!!!!!!!! [...]
Voto: 5 / 5

Ci provo, Emanuela, ma davvero non riesco a immaginarmi come tu abbia letto tanti libri. Sarà un limite mio.

greta
UN CAPOLAORO DEL FANTASY DECISAMENTE UNO SPLENDORE PERDERSI FRA LE SUE RIGHE E SOGNARE DI ESSERE TRA LE BRACCIA DI EDWARD A PARTE TUTTO HO LETTO GLI ALTRI COMMENTI ED E’ STATO DETTO DAVVERO DI TUTTO SONO FELICE CHE CI SIANO PERSONE CHE ANKORA SANNO APPREZZARE LA BELLA LETTURA E RIESCONO A PROVARE ANCORA DELLE EMOZIONI COSI’ FORTI COME E’ SUCCESSO A ME HO LA RECENSIIONE DI NEW MOON IN INGLESE E MI SENTO MALE A LEGGERLA PERCHE SO CHE NON E’ TUTTO D’UN FIATO COME LEGGERE IN ITALIANO … COMUNQUE QUEL PO’ CHE HO LETTO PROMETTE BENISSIMO PER CHI LEGGERA’ LA MIA RECENSIONE TENETE D’OKKIO LA MIA MAIL PERCHE PRESTO LEGGERETE DI ME STO SCRIVENDO ANKE IO UN LIBRO MOLTO INTERESSANTE E DEL GENERE SONO UN APPASSIONATA DI VAMPIRI DESCRITTI NELLA NOSTRA GENERAZIONE SALUTI AGLI ESTIMATORI
Voto: 5 / 5

Da leggere tutto d’un fiato. È uno degli esercizi per chi vuole diventare sommozzatore.

Debby
Ho finito stamattina di leggerlo in inglese, purtroppo l’ho scoperto tardi, ma dopodomani avrò già fra le mani New Moon. Mi sono ritrovata a spegnere la tv per quindici giorni, per leggerlo con calma. Ho riletto da capo ogni capitolo tre volte, per non farlo finire troppo presto, e la mattina mi sono svegliata sempre pensando “Ma perchè non ho scritto io una cosa così bella?”. A parte la tensione sentimentale (e anche erotica) tra i protagonisti mi sono ricordata tante emozioni dell’adolescenza, quando ogni ragazzo di cui ti innamori sembra sovrumano, bellissimo, irraggiungibile. Ho letto gli ultimi due capitoli in treno e (senza dare spoilers), mi hanno passato i fazzolettini per asciugare le lacrime. Detto tutto ciò, confesso: ho quasi quaranta anni!
Voto: 5 / 5

Debby per me sei come la stella cometa, a indicarmi la direzione da non seguire.

Eleonora
In libreria era nel settore “libri per adolescenti”???????. Allora o sono matti in libreria, o io mamma di 30 anni ho crisi di identità. Adesso lo custodisco gelosamente per i miei figli, non ho dubbi che alle future generazioni piacerà come a noi. Non scrivo altro, è già stato detto tutto o quasi…
Voto: 5 / 5

Ti posso dire che non sono matti in libreria. Il resto lo lascio alla tua immaginazione!

Ary_Bimba
oddio..ho iniziata a leggere qst libro ieri e l’ho finito pk ore fa..qnd nn leggevo nn potevo fare a meno d pensare al libro..d averlo letto m sn totalmente depressa,non so perkè..ero felice ma anke triste xk anche io vorrei una storia così..nn importa se i vampiri non esistono,non imposta se una ks del genere non capiterà mai..in tt la my vita ho letto un sakko di libri..e qst è assolutamente il + bello k abbia mai letto..100 volte più bello..c’è un seguito? [...]
Voto: 5 / 5

Cara Bimba, se tu avessi seguito le lezioni di aritmetica alle elementari, sapresti che aver letto 2 libri non significa averne letti un sakko. Studia!

JUMA JUMA
SE FOSSE 1 FILM ITALIANO NN AVREI DUBBI:SCAMARCIO NEL RUOLO DI EDWAED E KATY LOUISE SAUNDERS NEL RUOLO DI BELLA!!!!IDENTICI!!!!
Voto: 5 / 5

Se Juma Juma fosse un essere umano non avrei dubbi: lobotomia.

eugenia
unicooo….durante la lettura mi ha tolto il fiato..lo consiglio a tutti. è stata una tempesta di continue emozioni!!! ora ho soltanto un grosso dubbio..non è che esistono i vampiri?!?!brr..però mi piacerebbe 1 kasino fare conoscenza di creature così delicate,armoniose..cosi facili da amare!! [...]
Voto: 5 / 5

eugenia confonde i vampiri con i maialini da latte.

GIAMAICA BRASINI
IL LIBRO MI HA AFFASCINATA!VORREI TANTO SAPERE SE NE FARANNO UN FILM E…QUANDO ESCE NEW MOON?IO E LA MIA AMICA C SIAMO LETTERALMENTE LITIGATE EDWARD…E HO VINTO IO!CMQ GRAZIE X IL BELLISSIMO LIBRO!!! W TWILIGHT!!!!!!!!!!!!!!! P.S.POTETE INVIARMI IL GIORNO IN CUI ESCE NEW MOON?è X 1 AMICA!!!
Voto: 5 / 5

Giamaica, se molli il tasto shift e scrivi l’indirizzo della tua amica, t’invieremo il giorno tutto intero!

ambra
questo libro mi fu dato in una maniera totalmente strana ero a farmi 1 giro quando 1 ragazza mi si avvicinò porgendomi la copia piccola del volume la sera iniziai a leggerlo poi scropi che mi appassionava sempre di piu a tal punto k passavo 5 ore a leggere per poi finirlo solo in 2 giorni e mezzo..che altro posso dire che se esistesse 1 personaggio come edward io pure me ne sarei innamorata perdutamente……
Voto: 5 / 5

Questo commento ha una trama più interessante del romanzo. Cioè Ambra era a spasso per i fatti suoi quando una misteriosa ragazza l’affiancò porgendole una copia in miniatura di Twilight ? Affascinante!

Ma questi erano i giudizi di ragazzine cerebrolese. Chissà cosa ne pensa una scrittrice, il cui romanzo d’esordio è stato recensito su questo blog (lascio al lettore scoprire chi sia):

Bello, bello, bello, capace di trasportare nella dimensione adolescenziale con una pacatezza incredibile. Il tempo torna indietro e si torna nuovamente ragazzi alle prese con i primi terribili approcci, il batticuore, i primi amori. Tutto si tinge di rosa, il brutto diventa bello, l’orrore diventa amore. Ed é questo a parer mio il punto di forza di questo romanzo: una ragazza innamorata di una creatura incredibile, ma a suo modo desiderosa di riscatto seppur mantenendo tratti sintomatici della sua specie.

Non posso che farti i miei più sentiti auguri, cara “scrittrice”: se hai intenzione di scrivere altri romanzi ne avrai bisogno!


Approfondimenti:

bandiera IT Twilight su iBS.it
bandiera EN Il sito ufficiale di Twilight
bandiera EN Il sito ufficiale di Stephenie Meyer
bandiera IT Uno dei (troppi) siti italiani dedicati a Twilight
bandiera IT Un altro dei (troppi) siti italiani dedicati a Twilight

bandiera IT Video Girl Ai su Wikipedia
bandiera EN M.C. Escher su Wikipedia

 

Giudizio:

Edward è uno gnokko!!! +1 -1 Gli gnokki sono ritardati mentali.
-1 La protagonista è un’idiota.
-1 Una storia d’“amore” senza passione o divertimento.
-1 Al di là dell’“amore” c’è solo noia.
-1 Dialoghi degni dell’asilo.
-1 Il finale “thriller” è ridicolo.
-1 La Meyer ha scritto altri libri.

Sei Gamberi Marci: clicca per maggiori informazioni sui voti1

«Chiara, Chiara, quante volte ti ho detto di non metterti al PC a scrivere recensioni senza aver prima preso le tue medicine!» «No, mamma, non le voglio le pillole! No, no, no, no!»

Scritto da GamberolinkLascia un Commento » feed bianco Feed dei commenti a questo articolo Questo articolo in versione stampabile Questo articolo in versione stampabile • Donazioni

1.485 Commenti a “Recensioni :: Romanzo :: Twilight”

  1. 1 Valpur

    “Twilight” è un pessimo esempio di self-inserction, una specie di fanfiction di bassa lega.
    Ne ho lette un centinaio di pagine, mi è sembrato soporifero e pruriginoso, e l’ho lasciato perdere. Del resto non mi stupisce il fatto che così, a occhio, le deliranti ed entusiastiche recensioni facciano pensare ad adolescenti in piena crisi ormonale (almeno per la maggioranza).
    Che poi… chissene se Edward è un vampiro! Potrebbe essere un uomo lupo o un ragioniere e non cambierebbe nulla. Se mi verrà voglia di appassionarmi alle vicende dei bevitori i sangue mi rivolgerò a LeFanu, o alla Rice dei bei vecchi tempi se avrò gli ormoni in iperattività.

    (Potrei aver scritto eresie linguistiche. A mia discolpa confesso di aver appena mangiato una vagonata di cassoeula.)

  2. 2 Federico Russo "Taotor"

    Oddio! La Madonna ci aiuti! (visto che oggi è 8 dicembre). Gamberetta, quanto sei malvagia! XD Però dalla recensione che ne hai fatto, io non ci vedo nulla di fantasy… E come in molti altri post (su film o libri), il tag “fantasy” mi sembra una bestemmia, per un’ “opera” simile.

    Quando e se avrò l’occasione di pubblicare qualcosa, prima la spedirò a te tanto per avere il consenso – come facevano gli scrittori italiani con l’Inquisizione. Sennò, ti pagherò per averlo. XD

    P.S. Bel post. :)

  3. 3 Gamberetta

    @Valpur. Hai ragione. Mi è venuto in mente dopo, ma c’era un grafico da qualche parte che illustrava i vari gradi d’inettitudine allo scrivere, e in fondo alla scala spiccava: “self-insertion erotic furry fanfiction” o qualcosa del genere. Ora, se non ho capito male, in New Moon appare anche l’elemento furry (i licantropi) perciò direi che ci siamo in pieno.

    @Federico. Non sono malvagia. Al massimo sadica & crudele! ^_^
    Per il fantasy qui hai ragione, anch’io se avessi saputo che c’erano così pochi elementi fantastici non l’avrei comprato questo romanzo. Speravo che i vampiri fossero più… uhm… vampireschi. Pensare che c’è chi addirittura lo classifica come horror. Be’, pazienza, tanto fra due giorni mi sarò già dimentica dell’esistenza di questa ciofeca.

  4. 4 Signor Stockfish

    Ci scommetterei la gamba di legno che buona parte sono voti farlocchi a scopo promozionale. Parlo sia dei voti dei sedicenti cinquantenni che delle mamme trentenni che quelli scritti col linguaggio da scimpanzé che manda gli sms.

  5. 5 Angra

    Dunque dunque… intanto come lombrosiano convinto non posso fare a meno di notare che l’autrice somiglia incredibilmente a Cristina D’Avena. Questo Twilight, da quanto dice Gamberetta, sembra proprio una SUS (Stronzata dell’Ultimo Secondo). La domanda che uno si fa in questi casi è: l’autrice ne sarà consapevole? E gli editori? Probabilmente sì. Purtroppo, le SUS funzionano.

    Sembra proprio che Fazi abbia imparato dagli ultimi successi editoriali pompati ad arte in questi tempi, e voglia ritagliarsi il suo posto al sole tra la criminalità organizzata degli editori. L’unica cosa che non capisco è: perché non farlo con un bel romanzo, già che ci sei?

    Attenzione poi ai dati di vendita: per Eclipse strombazzano già 20.000 copie. In realtà, nessuno sa quante ne siano state realmente vendute, e quelle possono essere al limite le copie che sono state distribuite. Ma è molto più probabile che sia un dato inventato a caso. Poco importa, purtroppo: dati come questo vengono diffusi per stimolare il fenomeno della “riprova sociale” ben noto in pubblicità: l’hanno comprato tutti allora lo compro anch’io. Cioè, se io vado al Maurizio “kiss me Licio (Gelli)” Costanzo Show e mi presentano come il fenomeno editoriale dell’anno quando ancora non ho venduto una copia, è molto probabile che da lì a una settimana lo diventi davvero.

  6. 6 marcy

    Mentre noi si ride forse la signora Meyer sorseggia un Martini in un lussuoso albergo…. mah. Certo i commenti al libro sono di una ingenuità sconcertante ma sono fatti da persone che il libro lo hanno comprato. Magari queste persone non sapranno distinguere un buon libro da una immonda ciofeca però arricchiscono gli scrittori come la signora Meyer.
    Se c’è una morale in tutto questo non la voglio sapere.
    Ciao Marcy

  7. 7 Angra

    Ciao Marcy, sicuramente la scrittrice ha venduto un sacco, ahimè. Sui commenti, non saprei dire quanti siano veri e quanti lasciati lì da qualcuno che lavora negli uffici dell’editore italiano di Twilight (poveraccio, che brutto lavoro).

    Si può fare addirittura in modo automatico. Quei c’è un generatore di mini-recensioni che si basa su grammatiche:

    http://www.polygen.org/web/Recensioni_Libri.696.0.html

  8. 8 DaisyM

    ciao gamberetta,
    ti leggo da un po’ (da quando hai scatenato l’ira funesta dei fan di navarra, per intenderci), ti trovo davvero in gamba: sei troppo forte!
    non sempre sono d’accordo con te, ma mi inchino davanti alla tua perfidia. a parte la tua verve, traspare anche una buona preparazione: la definizione di pornografia, ad esempio, è veramente ottima.
    insomma, continua così! far incazzare la gente può essere anche motivo d’orgoglio, come diceva un vecchio adagio… ah, no, quello era fantafascismo. ciao!

  9. 9 Gamberetta

    @DaisyM. Grazie per i complimenti. È inutile sottolineare come mi faccia sempre piace… visto che è inutile, non lo sottolineo! ^_^ Ciao!

  10. 10 Nexin

    Quanto mi diverto a leggere queste cose!

  11. 11 *Serpe*

    Vorrei dire a Gamberetta ,ke nn è colpa nostra se se vekkia celebralmente e nn sei capace di sognare o forse hai scritto questa PORCATA perkè sei cosi brutta ke invidii Bella,ke nn hai mai avuto nessun genere di rapporto con uno bel ragazzo o come diresti tu,uno ginokko.
    Quindi evita di giudicare gli altri xk ti rendi ridicola.
    Infatti a quanto ho letto nei commenti praticamente la maggior parte adorano questa saga.
    Abbassa la cresta ragazzina.
    E poi è brutta l’invidia eh?!?!

  12. 12 *Serpe*

    Vorrei dire a Gamberetta ,ke nn è colpa nostra se se vekkia celebralmente e nn sei capace di sognare o forse hai scritto questa PORCATA perkè sei cosi brutta ke invidii Bella,ke nn hai mai avuto nessun genere di rapporto con uno bel ragazzo o come diresti tu,uno ginokko.
    Quindi evita di giudicare gli altri xk ti rendi ridicola.
    Infatti a quanto ho letto nei commenti praticamente la maggior parte adora questa saga.
    Abbassa la cresta ragazzina.
    E poi è brutta l’invidia eh?!?!

  13. 13 sara

    allora, ho letto tutta la tua recensione, e devo dire che mi sono divertita molto, ma.. io sono una fan accanita della saga di twilight.. è si, sono una ragazzina scema che legge prnografia.. ma, come crescono male ‘ste ragazze d’oggi..
    volevo solo dirti, che del libro hai capito poco e niente.. susu, vai a prenderti le medicine della mamma, che te lo dico io, tu sei malata!! è un consiglio da amica, sta tranquilla..
    devo dire che non è la prima recensione demente che leggo su twilight, ma almeno questa mi ha fatto divertire sulla stupidità di certe persone (non mi sto riferendo a te, ci mancherebbe altro)..
    la storia non è proprio come l’hai raccontata tu, ma quando leggi un libro, riesci a capirlo o fai molta difficoltà? perchè se vuoi, io sono disponibile a spiegartelo tutto..
    però beh, ma conosci solo la parola gnokko? se si, scusa, non lo sapevo^^
    comunque adesso ti tolgo il disturbo, devo andare a fare le nanne..
    piacere di averti sentita..
    eh ti consiglio vivamente di andare a quel paese.. baciotti..

  14. 14 *Serpe*

    sara…hai PIENAMENTE ragione.

  15. 15 NiQuy

    Uno la pensa come vuole, e mi sembra anche giusto..
    Però dai, non si augura la morte alla gente.. Scusa, se il libro non ti piace, bon! Non puoi metterti ad insultare chi lo legge o chi lo scrive, no? Mon dieu, CRESCI!

  16. 16 Angra

    amike!!!! l mia kmpagna d bnko m à insgniato 1 modo x knoscere 1 rgzz bellssmo kme Edward!!!!! bsgna mttere l’orekkio sl bnario dl treno he aspettre fno ha ke nn sntite un rumore frte è poi kiudre gl okki è kontare fno a 1000!!!!!! fnziona io l’ò ftto e l grno dpo ò knoscuto 1 rgazzo trpp figo ma anke 1 pò bastardo xò!!!!!!!!!!!! kuesto he trppo friends!!!!!! baciotti baciotti baciotti!!!!!!!!!!!!! sara

  17. 17 sara

    angra, perchè devi rovinare così la nostra bell’amata scrittua?
    scusa, è che odio le abbreviazioni^^

  18. 18 Gamberetta

    Sono stata lontana da Internet un paio di giorni, e mi compiaccio di trovare al mio ritorno il consueto clima di gentilezza e concordia.

    @Angra. Ha ragione sara! Vediamo di finirla con il linguaggio stile SMS, e se mi posso permettere un’altra critica, il tuo consiglio è validissimo, ma forse colpisce di più a mostrarlo invece di raccontarlo.

    Perciò, ecco un consiglio sincero da amica per la signora Meyer e tutte le sue fan:
    http://fantasy.gamberi.org/un-consiglio-sincero/

  19. 19 Selenedark

    “Inauguro con questa recensione una nuova rubrica, che potrebbe apparire d’ora in avanti anche in altre occasioni. Avverto subito che tale rubrica è basata sul sarcasmo e sul prendere in giro il prossimo. Lo scopo è più che altro personale: farmi sentire più intelligente delle mie coetanee e in generale del pubblico. Se la cosa vi crea problemi, passate oltre.”

    Ok 6 intelligente.Brava Brava.Ma nella tua sconfinata intelligenza c’è qualkosa ke non va.Lo puoi chiamare egocentrismo.Nel mio passare oltre,vorrei dirti qualkosa,dal momento che sono una di quelle “ragazzine sceme” che tu tanto compatisci.Prima di tutto,chi fa recensioni che possano essere considerate tali,non augura la morte a nessuno.

    “Gli gnokki, nell’universo di Twilight, non devono neanche temere la luce del sole, non temono croci, aglio, acqua santa, non temono niente. In più non sono neppure obbligati a bere sangue umano, possono sopravvivere nutrendosi di animali. Né pare perdano l’anima o diventino malvagi: la sete di sangue può portarli a gesti inconsulti, ma volendo sanno trattenersi.
    Perciò la domanda è: perché non divengono tutti gnokki? Qual è la fregatura? La Meyer non lo dice, ma io ho capito quale sia, e tutta da sola (sono furba!) Ho ragionato su questo particolare: Edward è nato nel 1901, è diventato gnokko nel 1918, la storia è ambientata nel 2005, Edward è ancora al Liceo! In altre parole credo che gli gnokki siano ritardati mentali.
    Non che Bella sia molto più sveglia. Insomma, se io scoprissi che il mio ragazzo ha cent’anni ed è uno gnokko, una delle prime domande sarebbe:
    «Che cazzo ci fai ancora al Liceo?!»
    Bella invece china la testa, tutta rossa di vergogna, e mormora fra sé: «km 6 bello!». Bella vive in stato d’imbarazzo perenne vicina a Edward, e la loro conversazione ne risente molto.”

    Inizio col dire che ogni scrittore ha la sua “idea” di vampiro.I vampiri della Meyer hanno queste caratteristiche,cosi come quelli della Rice o di Stoker ne hanno altre.Ma la Meyer è una povera demente, per quanto mi sembra di capire da ciò che scrivi,quindi perkè paragonarla a questi grandi scrittori?????In fondo che sarà mai la libera immaginazione di ogni scrittore,anche se alle prime armi?????Poi,i tuoi ragionamenti mentali sul perchè nn diventino tutti vampiri sono molto interessanti.La Meyer,nei libri seguenti chiarisce questo punto.Ma tu non li leggerai mai(perkè sprecare la mia intelligenza leggendo questi libri,ti sari detta)quindi,da furba quale sei,hai tirato tu le conclusioni.Tutti poveri dementi.Per fortuna c’è qualcuno ke è intelligente!!!!!!Molto interessante anke il piccolo dialogo ke ti sei creata e che hai deciso di scrivere per ridicolizzare il libro.
    Tra Edward e Bella non c’è nessuna complicità e non hanno niente in comune,dici tu.Ora,dal momento in cui gran parte del libro parla proprio di questo,ti consiglio di leggere più attentamente,o semplicemente di ragionare su ciò che leggi.Sempre ke la tua grande mente si abbassi a leggere questi libri.

  20. 20 Salvia

    Allora salve a tutti ho trovato questo sito di recensioni grazie ad un post di un sito e devo dire che l’ho letto tutto d’un fiato giusto per sapere cosa c’era scritto…..Premettendo che che io ho letto tutti e 3 i libri devo dire che questa recendione a mio parere è a dir poco assurda cioè vi rendete conto o no che ci sono scritte un mucchio di cavolate ad iniziare dal fatto che si paragona un così grande Libro ad un semplice manga, il che è gia dir tutto, ma poi paragonarlo ad un porno è assurdo proprio per il fatto che contraddittoriamente dice tu stessa e cioè che i 2 protagonisti non fanno sesso MAI quindi come puoi paragonarlo ad uno squallido porno???……Poi come ti puoi pure solo permettere di pensare di fare una recensione se non hai letto gli altri due libri??? Questa è presunzione bella e buona, non si può fare una cosa simile senza conoscere tutta la storia…infatti La Signora Meyer (scrittrice emergente di grandissimo talento) negli altri 2 Libri spiega il perchè di moltissimi punti oscuri che vi sono nel primo Libro….quindi permettersi di parlare senza sapere è RIDICOLO e ASSURDO……..Altra cosa che mi permetto di dire è che tutti i vampiri hanno caratteristiche diverse e narrare del solito vampiro che non beve che sangue umano, che non esce al sole, che odia l’aglio e le croci è abbastanza noioso, ripetitivo e assurdo…..la Meyer è stata geniale nel distruggere tutti i luoghi comuni che vi si erano creati su queste creature…….e cmq Bella e Edward sono personaggi tutt’altro che banali e insignificanti ed hanno in comune molto più di quanto tu possa immaginare, credo proprio che tu non abbia letto bene il Libro, e per di più non ne abbia capito il significato, conviene che te lo vai a rileggere e che tu ti legga anche gli altri due…….Per non parlare della storia d’amore che è a dir poco eccezionale ricca di colpi di scena e di emozioni allo stato puro, e lo stesso è per la trama del Libro che è SUBLIME, e sempre ricca di colpi di scena inaspettati, di situazioni divertentissime tra i due Protagonisti……..
    Beh smetto di scrivere se no va a finire che faccio una recensione alla recendione e non mi sembra il caso……
    Cmq concludo dicendo che CHIUNQUE AMI I FANTASY, LE STORIE D’AMORE E D’AZIONE NON DEVE LASCIARSI MINIMAMENTE SUGGESTIONARE DA QUESTA “RECENSIONE” PERCHè IL LIBRO VALE DAVVERO TANTISSIMO ESSENDO UN OTTIMO LIBRO SCRITTO DA UN OTTIMA SCRITTRICE.
    Baci a tutti
    P.S. non intendo offendere nessuno con questo mio commento sia chiaro

  21. 21 alysya

    senti un pò gamberetto ma com’è che tu ti credi tanto intelligente??? allora innanzitutto una persona che vuole fare una recensione deve essere OGGETTIVA e non dovrebbe augurarsi la morte della scrittrice solo perchè non le piace il libro!
    punto due ma le pillole le prendi davvero?? secondo me non ti fanno proprio nulla! allora se non ti piace un libro è una cosa , nel nostro paese si può essere liberissimi di esprimere le proprie idee ma scusa non puoi farlo con un pò di contegno?? sai esiste il RISPETTO verso gli altri…ora considerare delle bambinette i lettori di questo MERAVIGLIOSO E FANTASTICO libro non mi sembra avere rispetto…
    ah ma sai cos’è la pornografia almeno?? credo che faresti meglio a prendere il vocabolario e cercartelo …
    cmq se tu non hai capito molte parti allora devi avere qualche problema… vatti a leggere gli altri due libri e capirai!!
    poi parlando dei protagonisti :ogni scrittore vede i vampiri come vuole!! mica sono tutti come dracula! hai presente la fantasia?? ecco la GRANDE scrittrice Meyer si è ispirata proprio a quella !!
    inoltre anche io leggo i manga sai beh non si possono certo paragonare ad un libro!! le emozioni che ti da un libro sono completamente diverse! ma su questo ognuno la può pensare come vuole… cmq non sei fatta per le recensioni secondo me, non ti voglio insultare ma evita di recensire ancora qualcosa e dire cavolate.
    ciao a tutti

    p.s. LEGGETELO E LASCIATE PERDERE QUESTA RECENSIONE!!

  22. 22 Angra

    Una curiosità: da quale sito siete arrivate qui?

  23. 23 Angra

    Come non detto, l’ho trovato.

  24. 24 Selenedark

    Da vari forum di “ragazzine sceme” se proprio lo vuoi sapere.A proposito Angra la tua sagacia è insuperabile.

    “amike!!!! l mia kmpagna d bnko m à insgniato 1 modo x knoscere 1 rgzz bellssmo kme Edward!!!!! bsgna mttere l’orekkio sl bnario dl treno he aspettre fno ha ke nn sntite un rumore frte è poi kiudre gl okki è kontare fno a 1000!!!!!! fnziona io l’ò ftto e l grno dpo ò knoscuto 1 rgazzo trpp figo ma anke 1 pò bastardo xò!!!!!!!!!!!! kuesto he trppo friends!!!!!! baciotti baciotti baciotti!!!!!!!!!!!!! sara”

    Speravi di fare ridere qualcuno????Spiacente ma non ci sei riuscita

  25. 25 Angra

    “Forum di ragazzine sceme”? Tu lo dici, o Caifa.

    Il mio intento non è per niente far ridere, ma che qualcuno mi prenda sul serio (nel caso lo sapremo dai telegiornali).

  26. 26 Selenedark

    Forum di ragazzine sceme lo dico io????Nel caso tu non te ne fossi accorta, Gamberetta non fa ke ripeterlo nella sua “recensione”.Era un modo per citarla.E poi hai ragione,il tuo intento non era di fare ridere.Infatti stai solo augurando la morte a delle persone.Contenta tu…

  27. 27 fabbiuzz

    Ho scritto un racconto in cui uno zombi si innamora di una ragazza normale. Solo che lo zombi che ho creato io non puzza, non si decompone, non mangia carne umana (solo un pochino, quando ha proprio tanta fame), corre, vola, lancia magie, è bello e ha la pelle ricoperta di scaglie.

  28. 28 Angra

    @Selenedark: (sospiro) era una citazione evangelica, ciò che risponde Gesù quando viene trascinato davanti al gran sacerdote Caifa e questo gli chiede: “Tu sei il Re dei Giudei?”. Gesù risponde: “Tu lo dici.” Si può interpretare in vari modi, uno dei quali è: tu l’hai detto, o riportato, e io non lo smentisco.

  29. 29 Angra

    @fabiuzz: bisognerebbe leggerlo, naturalmente, per esprimere un parere. Io però l’avrei fatto brutto e puzzolente: non sono dettagli che possano influenzare una ragazza innamorata! ^_^

  30. 30 fabbiuzz

    @Angra
    ogni scrittore vede gli zombi come vuole!! mica sono tutti come kuelli di Romero! hai presente la fantasia?? ecco io mi sono ispirato proprio a quella !!

  31. 31 Gabriele

    Cara, carissima, esimia Gamberetta, capisco che tu possa provare un profondo e immotivato odio verso un libro e ami andare controcorrente, ostinandoti a opprimere in tutti i lati un romanzo che trovi degradante e indegno d’esistere, ma questo tuo tono di “sfottò” che adotti continuamente, non può che irritare le persone che hanno trovato in Twilight una nuova e affascinante lettura.
    Sinceramente, non credo d’essere una ragazzina scema (ce ne sono tante si, su questo ti do ragione) ma comunque ho apprezzato molto questa lettura, e vedermela così sporcata e da te diffamata mi istiga, e non poco, a risponderti per le rime.
    Ho trovato molto divertente il tuo selezionare i commenti più ilarici, e sgonfiarli con battute gocciolanti di ironia. Devo dire che è stato molto facile e d’effetto.
    Ottima la cosa di augurare alla scrittrice la morte, segno di umanità intensa, e di paragonare il libro ad un’opera pornografica. Vuol dire che del libro hai capito tutto, certo…. vuol dire che il tuo modo di concepire il mondo non ti permette di apprezzare la natura del libro.
    Hai preso gli esempi più banali, li hai enfatizzati di ridicolo, e con essi hai ridicolizzato l’intero libro, passando sopra alle componenti più importanti che non hai avuto modo, nella tua smania di denigrare il libro, di capire.

    Comunque ognuno è libero di pensarla come vuole (anche se entro certi limiti) ma mi pare che tu abbia oltrepassato il limite della buona educazione. Spero vivamente che questo mio commento non riceva in risposta un’unica frasetta ilare atta a svilire tutto il mio pensiero (conto in una presunta tua intelligienza).

    P.S. Almeno potresti togliere la frase conclusiva che corona tutto, altrimenti nel mio cervello s’insinua davvero il pensiero che tu debba andare avanti a pillole, e ne ricaverò che questa recensione è frutto di una squilibrata… sia mai!

  32. 32 alysya

    sempre gentile eh gamberetto?? per quano riguarda il video che hai messo per noi SUPERFAN delle meyer (ed io anche della troisi) :questo è un segno della tu stupidità ed ignoranza…invece di insultare gli altri di essere ignoranti ma ti sei vista tu?? dici di aver letto tanti libri ma se x libri consideri i manga allora hai una concezione sbagliata del libro in generale…
    ciao ciao

  33. 33 sara

    Gamberetta devo dire che il video è stupendo, certo, come no..
    Beh, penso sia inutile scrivere ancora, penso che le ragazze prima di me si sono espresse meglio..
    quindi ti voglio solo dire una cosa. CRESCI! dai, fallo per noi povere ragazze sceme XD

  34. 34 °°°Cla°°°

    Cara ragazza…secondo il mio punto di vista sei una ragazza ke si crede + intelligente e furba!! d tt quegli altri idioti ke leggono twilight ( libro x ragazzine scema )…sei tu l’unica ragazza della terra ke capisce davvero tt della vita…eh sì…mi complimento cn te…
    volevo ank ringraziare tt le fantastike ragazze ke x una buona volta hanno spiegato a “gamberetta ” il senso e contenuto del libro, xk evidentemente nn ci arriva da sl…bisogna spiegarglielo cm fanno le insegnanti al buon vecchio liceo….
    I miei + sentiti omaggi alla vecchia volpe della situazione…

    p.s. vacci piano cn le pillole…è un consiglio da amica…
    adesso..dopo tt le spiegazioni del libro l’hai finalmente capi ???
    mmm…io nn credo

    baci…ha ha ha

  35. 35 °°°Cla°°°

    Cara ragazza…secondo il mio punto di vista sei una ragazza ke si crede + intelligente e furba!! d tt quegli altri idioti ke leggono twilight ( libro x ragazzine scema )…sei tu l’unica ragazza della terra ke capisce davvero tt della vita…eh sì…mi complimento cn te…
    volevo ank ringraziare tt le fantastike ragazze ke x una buona volta hanno spiegato a “gamberetta ” il senso e contenuto del libro, xk evidentemente nn ci arriva da sl…bisogna spiegarglielo cm fanno le insegnanti al buon vecchio liceo….
    I miei + sentiti omaggi alla vecchia volpe della situazione…

    p.s. vacci piano cn le pillole…è un consiglio da amica…
    adesso..dopo tt le spiegazioni del libro l’hai finalmente capito ???
    mmm…io nn credo

    baci…ha ha ha

  36. 36 LADY CROW

    allora gamberetta lo sai che sei idiota? ma lo hai letto il libro o hai sparato boiate a caso? sei patetica. e siccome non mi va di stare a scrivere un commento lungo 3 pagine perchè ci spreco tempo pe una persona inutile. sei semplicemente idiota.

  37. 37 Signor Stockfish

    @Gabriele: parlo con te perché sei l’unico tra i tanti inferociti intervenuti su questo thread ad esprimersi in un italiano passabile (a parte “intelligenza” che si scrive senza la “i”, ma voglio pensare ad un refuso).

    Vorrei farti notare una “asimmetria”: nessuno della Barca dei Gamberi è venuto a rompervi le palle e a darvi degli idioti sui vostri pregevoli forum di fan della Meyer. Perché non vi comportate altrettanto civilmente, rispettando il principio che ciascuno sul suo blog ci scrive quello che gli pare, invece di bandire crociate contro gli infedeli come fa *Serpe* sul vostro pregevole forum?

  38. 38 Barbara

    Ottima recensione. Completa in ogni sua parte, pungente e piena di paragoni azzeccati oltre che fantasiosi.
    L’estro creativo si spreca.
    Sono venuta a conoscenza di questo articolo in particolare in modo del tutto casuale, ma è stato senz’altro un bene.
    Lo metterò tra i preferiti.

  39. 39 Non credo importi

    Ehhh????
    Ma rileggi quello che scrivi ?!?! A me non sembra proprio…
    Personalmente, non credo che tu abbia i requisiti giusti per scrivere una recensione, perché tra le altre cose servirebbero anche cervello e un minimo di istruzione (quella vera).
    Dici di aver letto il libro, però da come lo racconti mi sa che hai detto una grande idiozia.
    Mi rincresce davvero molto, avrei voluto continuare, ma adesso, con permesso, vado a vomitare tutte le tue stupiddaggini che ho letto.
    Cordiali saluti
    P.S. Non credere di essere al primo posto come persona più cinica, sarebbe un peccato perchè c’è di meglio. Questa è solo ignoranza mista ad un po’ di repulsione per la lattura piacevole.

  40. 40 ***io***

    Ultima cosa…per chi non l’avesse capito il “non credo importi è riferito al mio nome, non al commento. Saluti.

  41. 41 Angra

    Grazie per la precisazione, non so se sarei riuscito a dormire con questo dubbio.

  42. 42 Charming Lady

    Allora, vorrei sottolineare il fatto che io sono una di quelle sceme cerebrolese che tu disprezzi tanto. La tua recensione è come minimo … orripilante, infantile e mi stupisce il fatto che una persona possa essere tanto ignorante da voler uccidere la scrittrice solo perchè non le piace il libro. Ognuno ha il diritto di esprimere il proprio parere, così come tu hai fatto e così come io ho fatto. Mi dispiace solo per te, per il fatto che tu non abbia capito il significato dle libro. Una cosa in particolare mi ha lasciata perplessa, anzi due: 1) ma tu utilizzi solo la parola “gnokko”? 2) mi meraviglia il fatto che tu non abbia capito perchè Edawrd va ancora al liceo, nonostante abbia 2 laure in medicina (di cui una a Harvard). Secondo te? Mah, forse per non dare nel occhio visto che ha 17 anni? Non saprei…
    Mi dispiace per il fatto che non ti sia piaciuto, ma in fondo non tutti sono in grado di oltrepassare i proprio limiti e di cercare di essere obiettivi quando si legge un libro e non giudicarlo a c***o di cane.
    Stammi bene,
    Charming Lady

  43. 43 Charming Lady

    PS: Carissima, se Twilight è pornografia, Winnie the Pooh è la roba più spinta che una persona possa guardare. Non utilizzare parole troppo grosse, se tu non hai gradito le scene d’amore, non significa certo che il libro è pornografia (scusate la ripetizione). Leggendo altri commenti negativi, solitamente mi viene da ridere come un’ossessa, il tuo potrebbe passare per una fiction demenziale.
    Un’affettuoso abbraccio,
    Chaming Lady

  44. 44 Barbara

    Mi chiedo se a scuola insegnino ad interpretare i testi.
    La storia della pornografia non l’ha capita nessuno.

  45. 45 Angra

    @Barbara: come avrai notato, tra i commenti inviperiti non ce n’è uno scritto in un italiano che sia appena decente. Non deve stupire quindi che ci siano difficoltà di comprensione del testo, sarebbe strano il contrario. Chi non ha capito l’uso del termine “pornografia”, che peraltro è spiegato bello chiaro, è evidente che non è in grado di leggere e capire un discorso, ma solo di leggere qualche parola qua e là e interpretarla secondo il significato standard. Più in là non si va.

  46. 46 Barbara

    Stavo tentando di illudermi.
    Speravo che le persone fossero in grado di argomentare, ma questo pubblico evidentemente non lo è.

  47. 47 Io.

    Mah, che tristezza.
    Trovi così tanto divertente andare controcorrente criticando un romanzo che in questo periodo piace? Contenta te.
    Sono un fan di Twilight è lo considero un bel libro, non un capolavoro ma decisamente piacevole da leggere e assai appassionante in certi tratti.
    Ovviamente le oche che leggono giusto per trovare qualcosa da fare oltre leggere 3MSC ( e purtroppo prendono libro come appunto Twilight che non potrannno mai capire giusto perchè è pubblicizzato –”) e che non hanno la minima di cosa sia la lingua italiana esistono, e ne ho avuto purtroppo conferma grazie ad alcuni commenti a dir poco degradanti.
    Sia chiaro che però la tua recensione dimostra semplicemente che non hai capito granchè del libro, visto che dalla trama sembra totalmente un altra cosa, e dal tuo modo di degradarlo sembra che tu odi per principio le storie d’amore e la Meyer senza un motivo valido.
    Le argomentazione che dai si mantengono a stento e dimostri di non essere arrivata neanche a metà Twilight, senza parlare di New Moon ed Eclipse.
    Suvvia, se vogliamo recensire cerchiamo di essere perlomeno obbiettivi.
    Adieu.

  48. 48 Barbara

    Ma da che pulpito..
    “e che non hanno la minima di cosa sia la lingua italiana esistono”
    “Sono un fan di Twilight è lo considero un buon libro” “un altra cosa”

    Penso che farò una tesi sui fan di Twilight.

  49. 49 sonja

    Sei grande!
    Twilight è il libro più insulso che abbia mai letto!Non esiste una trama,i personaggi non hanno un minimo di approfondimento psicologico e lo stile della Meyer non ha nulla di speciale.Ma cosa ci troveranno queste ragazzine nella storia tra Bella e il vampiro?E’ banale e melensa,e come dici tu,è una storia INESISTENTE!Si scambiano due parole ed è già grande amore!Ma per piacere!!Ed Edward?!Ma davvero queste sbavano dietro ad un personaggio così bidimensionale?Ok,sarà pure di bell’aspetto,ma…è vuoto.Ragazze,siete anche voi così vuote da non riuscire ad immaginare niente di meglio?Allora seguite il consiglio e buttatevi sotto a un treno,che fate un piacere al mondo!!

  50. 50 mhrrr

    ciao, non ho letto questo libro, e per i prossimi anni ho altri progetti, pero’ voglio spezzare una lancia a favore del vampiro… uhm, non mi ricordo come si chiama.
    dai numerosi commenti e’ emerso che a circa cent’anni e con due lauree va ancora al liceo (chissa’ se ripete ad libitum o cambia periodicamente liceo…). mi sono domandato perche’ al liceo e non all’universita’, ed ecco la mia risposta.

    lo si accusa di stupidita’, ma valutate una cosa: ha un secolo e continuamente tra le mani ragazzine non ancora deturpate dall’eta’, manipolabili e destinate, probabilmente, a sparire per andare in qualche lontana universita’ dopo il liceo… quest’uomo e’ un genio (non so se lo si possa definire esattamente un viveur…)! forse un perverso genio del male e della lussuria (che, purtroppo, a quanto pare l’autrice non racconta…), ma pur sempre un genio!

    gamberetta, non hai capito niente! vergognati!

  51. 51 Angra

    @mhrrr: può darsi, ma dopo un po’ qualsiasi cosa dovrebbe venire a noia.

    Dopo cent’anni di ragazzine, uno dovrebbe cominciare a sentirsi attratto dai marinai turchi di 130 chili coi baffoni a manubrio. Che, fra l’altro, dovrebbero essere abbastanza resistenti da reggere l’amplesso.

  52. 52 mhrrr

    ecco, be’, in quel caso si tratterebbe veramente di horror. o forse no: in effetti, anche decenni di accoppiamenti con diciassettenni è abbastanza terrificante.
    di una cosa mi compiaccio: stiamo tirando decisamente su il livello di questi commenti.

    e, comunque, i marinai turchi sono molto sensibili e fanno un ottimo caffé, dopo.

  53. 53 Godcat.

    E Dio saprà quanto mi rende fiera esserti omonima.

    Piccante e acuta, un ‘sunto di un aggettivo semplice semplice ( persino alla portata di voi teneri infoiati ): spettacolare. Bla bla bla, perdona la banalità irrisoria delle mie moine.

    Sezionando le penose controbattute dei fan, ed in specifico l’accusa di un ampio ‘ glissaggio ‘ apportato al libro, non posso che proporre un quesito già avanzato da loro stessi a loro stessima voi l’avere letto?

    Massì, pazienza. Febbrilmente attendo di sentirmi ribadire il fermentare di una gelosia mostruosa nei confronti di Bella, idilliaca e così mentalmente brillante da indurmi ad assumere le tenui sfumature verdastre che vagliano un vago eco di parentela con Shreck.

    Saluti e ammirazione,
    Chiara.

  54. 54 Federica

    Invece di criticare con cinismo esagerato un romanzo per adolescenti – o semplicemente per persone che hanno voglia di leggere qualcosa di coinvolgente e romantico, ma superficiale, anche banale se vogliamo – leggi qualcosa di più adatto alla tua mente “brillante”, oppure cimentati a scrivere qualcosa di perfetto, perchè da quello che dici sembra che tu sia Dio onnipotente. Inoltre, puoi dire quello che vuoi sul romanzo, ma augurare la morte alla scrittrice mi sembra puerile. Non è che la invidi un pò? No, vero… Tu sei al di sopra di qualsiasi altro comune mortale.
    Prendi un pò d’aria ;)

  55. 55 Steven

    ho letto tutta la recenzione… e mi pare che tu sia troppo affrettata a tirare le somme.. sembra che tu leggendo pagina 1 avessi gia capito tutto il libro.
    io penso che sia molto ben fatto e che possa trasmettere molte emozioni, a me è piaciuto molto, e leggo tantissimo, di tutti i gneri e questo è il primo libro d’amore che mi sia piaciuto.

    anche i seguiti sono belli e introducono altre questioni. come la scelta, l’amicizia, l’abbandono, la paura e altri.

    dubito che prenderai seriamente questo commento. vorrei sapere quali sn i libri che ti piacciono visto che al cinismo che usi sembri odiare tutto del libro . non lo credo possibile.. prendo atto della tua recenzione.. non sono d’accordo ma rispetto il tuo punto di vista
    saluti
    steven

  56. 56 Grace

    Nooo!!! Non puoi darmi una delusione simile, Gamberetta… mi sono sbellicata con le tue recensioni sulla Troisi piene di dettagliate analisi sui pezzi più assurdi dei suoi libri, e per Twilight citi solo quelle poche righe?!
    Ho il cuore spezzato, davvero… ma la tua recensione è stato ugualmente un ottimo sfogo per la miriade di sensazioni che riempiono anche me, dopo la lettura di questa fanfict… cacchio, dimentico sempre che è un libro! Sarà perché l’ho letto al pc.
    Di base, la miriade di sensazioni di cui sopra si può riassumere grosso modo con “Eh? Ma… Ahahah… Bleah.” Di conseguenza, un’ondata di divertente malignità era quello che cercavo, ora mi sento meglio.
    Complimenti per il blog, che visiterò spessissimo d’ora in poi! Ma alla luce di risposte del tipo “ma poi paragonarlo ad un porno è assurdo proprio per il fatto che contraddittoriamente dice tu stessa e cioè che i 2 protagonisti non fanno sesso MAI quindi come puoi paragonarlo ad uno squallido porno???”, ritengo necessiti di qualche avviso del tipo “sconsigliata la lettura a chi deficiti della capacità di far fare ai criceti cerebrali più di un giro di seguito sulla ruota”.

    Per tutte gli altri inviperiti (inviperitE, più che altro) che hanno lasciato commenti su quanto ci si debba dare all’ippica se si trova scandaloso il libro che voi tanto amate e si ha pure l’ardire di dirlo a voce alta: queste recensioni sono puramente dettate da/dirette a divertimento, ironia, presa per i fondelli di qualcosa che non piace, con toni acidi sì, ma su motivazioni ampiamente elencate (a cui nessuno ribatte mai, ma com’è ‘sta cosa?! Oltre a dire e ridire e riridire e ririridire che CI VUOLE RISPETTO ECCHECCACCHIO NON PUOI VENIRE A DIRMI CHE SONO UNA CRETINA COSI’ SPUDORATAMENTE E CON PROVE COSI’ SCHIACCIANTI, non avete altro da dire?!). Sapete quante volte io stessa mi sono trovata a leggere recensioni sarcastico-maligne su libri che da parte mia avevo amato? Ma ho ugualmente riso come una matta di fronte a battute magari velenose ma innegabilmente brillanti su frasi e personaggi, anche senza smettere di amarli. Col senso dell’ironia si campa meglio, sapete? ;)

  57. 57 Gamberetta

    @Grace. Grazie per i complimenti. La Meyer scrive male, ma non in maniera così orribile come la Troisi. È difficile isolare spezzoni con la stessa carica ironica. Forse il passaggio dove i vampiri scintillano al sole, poveri diavoli… però sii buona con me e non costringermi a riprendere in mano quella porcata!

  58. 58 Simòn R.

    Okay, ho letto TUTTA la recensione e buona parte dei commenti (è tardi e domani lavoro, abbiate pazienza).

    A questo punto vorrei chiedere alle amanti del libro di rispondere punto per punto alle critiche della recensione, parlando del libro in sé e lasciando un momento da parte lo… stile “graffiante” del recensore. Non ho letto il libro, quindi mi piacerebbe capire, da “esterno”, quale delle due parti è oggettiva e quale no.

    I punti in questione, che secondo Gamberetta rovinano il romanzo, da che ho capito, sono:

    1) I Vampiri non sono tali, poiché mancano di tutte le “limitazioni” tipiche dei vampiri, ma sembrano supereroi senza costume. Perché chiamarli vampiri?

    2) Nella storia tra Edward e Bella non c’è a) passione, b) tradimento, c) intimità, d) complicità… E’ vero o è falso? se è vero, quale è l’attrattiva della storia?

    3) Il libro non ha una trama. Si parla solo di loro due che si vogliono tanto bene. C’è una trama? Se sì, quale?

    4) Il libro non ha personaggi comprimari che influenzino la trama. Ci sono? Se sì, quali?

    5) (cito) “[Edward e Bella] Non hanno niente in comune, nessun interesse, nessun progetto, [...] Quando escono assieme non si divertono mai. Non c’è mai neanche un pizzico di allegria o ironia.” E’ vero o è falso? Se è falso, quali a) interessi b) progetti c) divertimenti compaiono durante le loro uscite?

    6) Se Edward ha cent’anni, perché passa ancora del tempo in mezzo agli adolescenti e non fa, tanto per dirne uno, lo strafigo come Tom Cruise in Intervista col Vampiro? Non sto scherzando, parlo sul serio. Perché continua a frequentare il liceo? Cosa lo spinge a frequentare giovani umani di certo non maturi?

    Questi sono, credo, pressappoco tutti i punti toccati dalla recensione. Sul tono, forse troppo enfatico, della recensione in sé preferisco non discutere, ma queste sono le cose che ti portano a pensare “è una boiata”. Però, onestamente, ci godrei come un riccio ad avere le prove che Gamberetta ha sbagliato una critica.

  59. 59 gemini

    Cara Gamberetta, apprezzo le tue recensioni sulla Troisi, perchè analizzi i suoi libri con senso critico anche se ti fanno schifo, ma vedo che con Twilight proprio ti sei lasciata trascinare dalfatto che non il libro non ti è piaciuto (cosa che rispetto, non a tutti possono piacere le stesse cose) e mi è sembrato pure da un certo rancore. A me la saga di Twilight è piaciuta tantissimo e non sono una ragazzina, ho quasi 30 anni. Sono storie semplici, ma le ho trovate appassionanti, forse perchè raccontano la vita di una ragazza qualunque con un elemento fantastico e i personaggi sono descritti davvero bene.
    Comunque mi rendo conto che non l’hai letto con attenzione perchè ad esempio il fatto che Edward vada ancora al liceo è spiegato chiaramente. I Cullen desiderano vivere a contatto con gli umani, integrati nella società (Carlaisle il ‘padre’ di Edward è un dottore, che lavora all’ospedale), Edward è morto che aveva 17 anni, ha l’aspetto di un adolescente e quindi è costretto ad andare a scuola. Anche lui comunque non è che ci sia sempre andato, per un periodo aveva pure lasciato la sua ‘famiglia’ ed era andato a vivere per conto suo al di fuori della società.
    Vorrei anche aggiungere che non mi pare per niente carino sbeffeggiare la gente che legge romanzi che a te non piacciono (anche se sono quelli della Troisi) anche se dici di farlo con ironia, penso che dovresti imparare a rispettare le opinioni altrui.

  60. 60 Viviana

    Mha… i tuoi sarcastici e poco educati interventi sui commenti altrui mi sembrano eccessivi.
    Il libro può averti fatto schifo, e condivido molto di quello che hai scritto nonostante a me non sia dispiaciuto nel complesso, ma le opinioni altrui vanno SEMPRE rispettate… per quanto assurde ti possano sembrare.

  61. 61 Angra

    @Viviana: non vorrei imbarcarmi nella stessa discussione sulla quale non ho cavato un ragno dal buco sul forum di FantasyMagazine, ma mi spieghi come si fa, tecnicamente, a rispettare un’opinione che ti sembra una palese stronzata? Ti faccio un esempio: uno viene a dirti che la luna è grossa come un pallone da calcio e viaggia a circa 10 metri di altezza. Ah sì, è anche fatta di formaggio.

    Come la rispetti questa “opinione”? Potrai magari voler bene lo stesso alla persona che la esprime, non desiderare affatto che finisca sul rogo, al limite evitare di dirglielo per educazione (ma condannandola così vivere nell’ignoranza). Ma continuerai a pensare che è una stronzata, o no? E se pensi che è una stronzata, il rispetto dove sta?

  62. 62 Viviana

    @ ANGRA
    no no aspetta… che la luna NON sia fatta di formaggio e che non sia grossa come un pallone NON è UN’OPINIONE ma una verità scientificamente provata.

    Se io invece leggo un libro e mi piace , poi lo leggi tu e non ti piace allora siamo davanti ad un’opinione…o meglio 2 opinioni diverse.

    Poiché io sono un essere umano pensante e dotato di cervello, oltre che di libertà di pensiero, posso esprimere una mia opinione su qualcosa che non è universalmente riconosciuto come bello o brutto… e tu da persona civile dovresti trattare il mio pensiero in maniera educata e non sbeffeggiandomi.
    Se poi vogliamo discutere e chiaccherare su questo o quel libro ci sto…tu mi dai le tue motivazioni ed io le mie.
    Ma non puoi bollarmi come “CRETINA” perché twilight mi è piaciuto mentre a te no.

    (nb: ho parlato in 1* persona per rendere più chiara la cosa non perché tu mi abbia dato della cretina )

  63. 63 Simona

    Caspita. Adesso ho capito chi sono Gamberetta e gli utenti di questo forum che le danno ragione, a volte in modo così acritico da prendere per oro colato le sue parole e decidere che se Gamberetta parla male di qualcosa non vale la pena sprecarci tempo… Complimenti per l’utilizzo che fate del cervello. Scellofanarlo ogni tanto immagino sia un’impresa troppo complicata. O addirittura inutile. Tanto c’è già chi pensa per voi. E’ Gamberetta…
    Comunque adesso che state esprimendo il vostro pensiero sugli utenti che osano esprimersi in termini di entusiasmo nei confronti di Twilight e della Troisi, si capisce esattamente il vostro ruolo nella società.
    Voi siete i Salvatori delle coscienze di tante povere anime ingenue che si lasciano soggiogare dal nemico. Siete sulla terra per ricondurre al Bene i lettori smarriti sul sentiero del Male, dove il Male è un brutto romanzo fantasy o un romanzo che semplicemente non piace a Gamberetta, e non piace nemmeno a voi, perché solo voi avete il verbo e sapete come scrivere ciò che è puro e degno di essere letto…
    Che sciocchi sono stati i vostri detrattori a non comprendere la vostra missione. Come hanno potuto vivere fino ad oggi senza di voi?
    Ma vedete di calare le arie e di piantarla. Chi vi credete di essere, per rompere le scatole ai lettori che leggono brutti libri?
    Leggono brutti libri? Ma sticazzi. Sono affari loro. Non li conoscete, non sono vostri amici e soprattutto nessuno vi ha consegnato una qualche patente per stabilire quali sono i libri giusti da leggere e quelli sbagliati.
    Forse dovreste rileggervi un bel po’ di sana letteratura in cui i Ray Bradbury e i George Orwell spiegano quali sono i rischi che si corrono quando l’umanità resta in balìa delle uniche vere fedi…
    Il totalitarismo nasce dalla chiusura mentale di persone come voi, convinte di poter essere intolleranti perché è un loro dovere verso il prossimo.
    Cominciate a imparare il rispetto per chi esprime un’opinione, soprattutto quando non lede nessuno dei vostri diritti sacrosanti. E vedete di trovarvi dei nemici autentici, magari iniziando l’estirpazione di voi stessi dalla società. Perché siete molto più pericolosi delle quindicenni che accusate di stupidità basandovi solo per l’approvazione dei romanzi di Licia Troisi o della Meyer.
    Tra un mondo in cui sono presenti anche i loro libri e un mondo dove siete voi a decidere cosa è giusto leggere, eliminando ciò che VOI non amate, sarà sempre preferibile la prima opportunità.
    E ora andatevene pure a quel paese.

  64. 64 Angra

    @Viviana: capisco il tuo punto di vista, ma bisogna anche uscire dall’idea che nel campo della letteratura tutto sia opinabile. A meno che non si stia discutendo dell’opera di un Artista con la A maiuscola, una mente eccelsa e inarrivabile, ma non è che questo tipo di autori abbondino.

    La presa in giro del lettore è un crimine (cioè, dovrebbe esserlo), e non importa se il lettore se ne accorge o no. Se io faccio una donazione per i bambini africani a una ONLUS, il cui segretario poi si gioca quei soldi al videopoker, il fatto che nessuno se ne accorga mai e io viva il resto della mia vita convinto di aver fatto una donazione ai bambini africani non discolpa per niente chi mi ha ingannato.

  65. 65 Angra

    @Simona: mi pare che andare a smontare le stronzate che arrivano alle masse dall’alto sia invece in puro spirito orwelliano, che ne dici?

    E l’assalto a questo sito da parte delle fan di Twilight non ti ricorda tragicamente il rito dei due minuti d’odio collettivo contro Goldstein di orwelliana memoria?

    Un cordiale vai a quel paese anche a te.

  66. 66 Angra

    @Simona: aggiungo: nessuno qui è venuto sul sito delle fan di Twilight a scrivere “Quanto siete cretine, quanto siete stronze, gné gné gné!”. Il non rispettare questo principio di reciprocità, ovvero “ciascuno in casa sua scrive un po’ quello che gli pare, e non va a rompere le palle agli altri a casa loro”, questo sì mi sembra in puro stile squadrista.

  67. 67 Viviana

    @angra

    A dire il vero io riconosco in Twilight molte pecche stilistiche e contenutistiche che tu stessa hai citato, il punto non è se quelle pecche ci siano o meno, il punto è che il tuo modo di recensire attacca non solo il libro e l’autrice (che ci può stare…e può piacere o meno) ma anche i lettori. E’ questo che non trovo giusto.

    Credi che io non abbia trovato Edward lo “gnokko vampiro” (per usare tue parole) appiccicoso ? credi che non sia riuscita a vedere quanto questa Bella sia un pg le cui caratteristiche rispecchiano gli stra-sfruttati stereotipi della “sfigata” che alla fine si becca il più figo?
    Ho visto tutto questo e molto di più però allo stesso tempo ho saputo godere di quel poco che regala il libro…ovvero una fresca e semplice storia che rilassa, distrae, diverte e a tratti fa anche storcere il naso (la perfezione non è virtù che la Meyer possa vantare).

    Qualcuno dei lettori che tu critichi, in maniera eccessiva, probabilmente non ha mai letto molto, probabilmente è molto giovane, probabilmente ama solo le storie romantiche , probabilmente tutte queste cose messe in sieme ed anche altra roba che non immagino.. ma questo non ti da il diritto di sbeffeggiarli in questo modo.

    Mia sorella ha 15 anni ed è rimasta entusiasta di Twilight.., quando è venuta da me tutta sorridente non me la sono sentita di smontarla e dirle “che sei cretina? ma che robaccia leggi…” ma ho preferito discuterne con lei e poi le ho passato qualcosa di più meritevole d’attenzione.
    Se tu hai letto 100 libri e un altro solo 10 puoi ben immaginare che i suoi termini di paragone siano limitati rispetto ai tuoi no?

    La tua opinione non è la “verità assoluta” di tutti i lettori… ma solo la tua opinione. Rispettabilissima, ma circoscritta al tuo modo di pensare che poi potrà essere condivisa o meno.

  68. 68 Angra

    @Viviana: mi sa che c’è un’equivoco, non sono io l’autore della recensione, ma Gamberetta. Non sia mai che io mi appropri abusivamente del merito! ^_^

  69. 69 Gamberetta

    @Angra. Lascia perdere Simona, è la stessa tizia dei congiuntivi e che crede dovrei parlare di politica. Non commenta per esprimere un’idea ma solo per far confusione (come non fosse abbastanza). Inutile replicare, ignorala.

    @Viviana.

    […] ma le opinioni altrui vanno SEMPRE rispettate… per quanto assurde ti possano sembrare.

    Perché? Io riconosco agli esseri umani in quanto tali una serie di diritti, per esempio quello di esprimere in libertà la propria opinione, e infatti non cancello mai un commento, nonostante più d’uno non è che sia proprio rispettoso nei miei confronti, tuttavia il rispetto non è fra questi diritti. Il rispetto lo si conquista esprimendo un’opinione intelligente. “Twilight è trp fiko e Edward trp gnokko e Gamberetta invidiosa!!111!!!” non è un’opinione intelligente e dunque non è degna di rispetto. Così come se una persona ha letto pochissimo ed è perciò ignorante in materia: perché dovrei rispettare la sua opinione? Può dire quello che vuole, come vuole e persino dirlo qui sul mio blog, ma finché non dice niente d’intelligente il mio rispetto se lo scorda.

  70. 70 Viviana

    @Angra
    Si scusa…mi sono espressa come se parlassi a gamberetta. Colpa mia

    @Gamberetta
    Intelligente…sempre secondo te. Siamo da capo a dodici… un serpente che si morde la coda.
    Puoi giudicare stupido un commento, ma una persona non è stupida o meno degna di poter esprimere un’opinione solo perché ha letto meno libri di te. C’e’ la possibilità che la sua opinione cambi da qui ad 1 anno, quando magari la sua conoscienza in materia le consentirà di rivedere determinati pensieri.

    Io a 15 anni ero pazza per i Take that… mi sarei fatta tagliare un braccio per poterli toccare! Ora ne ho 27 ed i miei gusti in fatto di musica sono cambiati… forse che allora ero cretina? No..direi di no…avevo solo 15 anni ed ascoltavo SOLO i take that.

    C’est tout :)

  71. 71 Gamberetta

    @Viviana. Ovvio che l’intelligenza di un’opinione la giudico io, d’altra parte si sta parlando del mio rispetto. Tu mi chiedi che io sia rispettosa, dunque mio è il giudizio.

    Riguardo a te stessa da giovane, non eri cretina, ma eri ignorante in ambito musicale. Non c’è niente di male in sé, affari tuoi, però se si sta svolgendo una discussione sull’argomento, mi spieghi perché dovrei portar rispetto alla Viviana quindicenne che ascolta solo i Take That?

    Anche a me è capitato di cambiare idea e qualche volta anche di vergognarmi di alcune delle mie opinioni. E sai cosa? Ho il massimo rispetto per quelli che mi hanno detto in faccia che tali opinioni erano idiozie, per questo e quell’altro motivo, piuttosto che per chi mi ha fatto credere che la mia opinione avesse la stessa valenza di altre, ben più argomentate.

  72. 72 VioVyB

    Giuro non lo faccio per ruffianaggine, ho letto queste recensione solo perché volevo vedere se magari consideravi Twilight un capolavoro, visto che i nostri giudizi letterari sono agli antipodi. Ma in fondo la Meyer mette d’accordo tutti.
    Prima cosa su cui concordo pienamente: una cretina come Bella nel mondo reale sarebbe stata snobbata dal mondo intero, il che forse avrebbe dato un pizzico di drammaticità alla Dickens.
    Quindi: l’idea non è bella, è ottima: insomma, l’amore proibito fra un’umana e un vampiro poteva essere un soggetto veramente interessante, anche se non particolarmente originale, se trattato come si deve. Non è stato così. Un’ottima opportunità buttata nel cesso.
    Edward non ha nessun atteggiamento che lo faccia somigliare a un vampiro, non ha nulla di ciò che di solito ha un vampiro, magari se fosse stato un ragazzo normale Twilight sarebbe potuto essere un normale romanzetto rosa, perché introdurre un elemento che non c’entra assolutamente nulla con il resto della storia? Quindi alla fine si accroge di aver scritto una banale storia d’amore dimenticandosi che una delle parti coinvolte è un vampiro e allora concentra tutta l’”azione” nelle ultime venti pagine.
    Tutti i personaggi sono insipidi peggio della minestra senza dado e stereotipati fino all’eccesso.
    Bella dice tante di quelle volte che Edward è un figaccione della madonna da far venir la nausea. Molte, ma molte, ma molte più volte di quante Dubhe ricordi il suo esageratamente compiando Maestro.
    Insomma, io riassumo praticamente tutti i difetti di Cronache & Guerre in due punti
    1. La storia d’amore tra Lonerin e Dubhe è penosa per come Dubhe continua a ricordare il maestro, e il maestro, e il maestro…
    2. Gli epiloghi. faccio finta che non esistono o la Troisi perderebbe troppi punti per solo una manciata di pagine.

  73. 73 VioVyB

    Aggiungo che comunque il modo con cui ti accanisci sui libri che ritieni tanto orribili cercando minuziosamente ogni scorrettezza continua a sembrarmi un po’ esagerato.

  74. 74 Irish Dragon

    Giuro che ho pianto leggendo questa recensione… Davvero, avevo le lacrime agli occhi dal ridere per il tuo stile pungente!
    Siamo d’accordo che dar contro a Twilight risulti poco più facile del massacrare “un’opera” come 3MSC, ma in effetti hai colto dei punti veritieri… Ho avuto la fortuna\sfortuna di leggere Twilight nell’arco di qualche giorno, arrivando però a fine libro con degli interrogativi:

    - Perché la Meyer riesce (stranamente, dato il lessico ai limiti del banale) a risultare criptica? Non mi definisco una lettrice occasionale o una persona incapace di leggere 20 parole di fila, eppure ho avuto seri problemi a comprendere la logica di alcuni dialoghi… Rileggendo, ho capito: mancavano veri e propri pezzi. Esempio lampante è un dialogo fra Bella ed Edward, dove quest’ultimo le chiede: “vuoi che ti parli della Costellazione dell’Auriga?”. Logica vorrebbe una spiegazione da parte di Edward, ma dal nulla, lui si sposta e inizia a mostrarle dei quadri di Londra, puntando il discorso su ben altro… Sarò stupida io?
    - Perché si è sentito il bisogno di banalizzare la figura del vampiro, ad esempio? Si poteva inventare qualunque altra cosa, ma non questa sorta di “restyling” di un personaggio fantasy avente dei canoni ben precisi. Sarebbe come dire che una Ferrari è una Ferrari senza motore sportivo, senza essere stata costruita in Italia e con cinque porte. Magari pure color verde acido, tié. Porterebbe il nome, ma non l’essenza.
    - Perché altre persone l’hanno reputato bello questo libro?

    A differenza di quanto detto da altre persone, credo che definire un libro del genere “brutto”, richieda in ogni caso un certo tipo di lettura critica.
    Al di là di qualsiasi commento ironico, davvero non capisco come si possa reputare Twilight un bel libro. Cosa c’è di bello? I dialoghi perennemente incentrati sui soliti dilemmi, tipo:

    “Devi starmi lontana Bella”
    *lei guarda lui*
    “No, davvero, lui è stupendo”

    “Era nervoso e lo vedevo”
    *lui le rimane vicino*
    “Tu mi piaci Bella”

    (roba da ammazzarsi di Prozac per lo pseudo tormento che vorrebbero rappresentare)

    Io, lettrice, so perché Bella è così perdutamente innamorata di Edward? No.
    So che lui sa fare di tutto, che è stupendo, che brilla al sole, che non muore, che è grazioso nei movimenti, che è “vegetariano”… Si beh, ottimo, direi che è alla stregua dell’adorazione che può avere una 14enne per uno dei Blue. Va bene che l’amore viene definito irrazionale, ma devo ancora trovare (ad esempio) un vago accenno ad argomenti o interessi comuni dei due… Qualcosa di concreto, insomma.
    Io credo che il problema di Twilight non sia il suo contenuto, ma il suo essere spacciato come un libro contenente chissà quale stupenda verità. Anche il millantare nella trama un qualsiasi stralcio di amore (motivato o almeno, reso tale da sentimenti differenti dal: “quanto sei bello”), mi pare a dir poco pretenzioso. Forse nelle intenzioni della Meyer questa voleva essere una favola in chiave moderna, ma fa parte di una saga e come lettura a se stante, non diventa altro che un cumulo di fantasie abbastanza “scontate”.
    Altresì, mi lascia perplessa il voler tacciare di cinismo chi non si capacita di certe “verità assolute”. A questo punto chiedo: perché una persona, anche cinica, dovrebbe prendere in considerazione il fattore sentimentale a fronte ad un amore che sembra esistere perché DEVE e non perché C’E’?

  75. 75 Gamberetta

    @Irish Dragon.

    Perché la Meyer riesce (stranamente, dato il lessico ai limiti del banale) a risultare criptica?

    Un po’ è vero, anch’io ogni tanto ho avuto l’impressione che mancasse qualche passaggio… ma magari manca pure! Non sarebbe la prima traduzione che si “dimentica” delle battute. Bisognerebbe controllare in inglese, ma non ho voglia. Forse è anche solo una revisione sciatta da parte della Meyer, tanto Edward è gnokko, non si può anche pretendere risponda a tono!

    Perché si è sentito il bisogno di banalizzare la figura del vampiro, ad esempio?

    La mia tesi è, come scritto nella recensione, che la Meyer i vampiri li abbia aggiunti dopo, come mossa commerciale. Per me lei all’inizio aveva in mente un romanzo rosa normale, poi ha capito che per emergere dalla massa doveva inventarsi qualcosa di “originale”, almeno per il livello medio degli Harmony, e così ci ha ficcato i suoi vampiri preconfezionati.

    Perché altre persone l’hanno reputato bello questo libro?

    Lasciamo perdere… anche se in verità non credo che la gente sia stupida, solo legge davvero troppo poco. Se in un anno si leggono solo Meyer e Troisi non ci sono basi perché si formi un gusto decente.

  76. 76 Viviana

    @Gamberetta

    Allora si vede che abbiamo due concezioni diverse della parola rispetto. Tutto qui. Mi dispiace solo che il tuo stile arrivi alla gente, spesso e volentieri, alla stregua dei giudizi di quel tizio con la barbetta da capra che si fa chiamare “critico” e che bruca tutte le domeniche sul divano di buona domenica. Cercavo di farti arrivare il senso di “equilibrio” che dovrebbe avere un buon critico per non superare il confine tra “maleducazione” (concedimi la parola poiché si parla di rispetto) e “libertà di espressione”.
    Bada bene che non è un attacco quello che ti sto facendo poiché trovo che il tuo modo di recensire sia molto utile e minuziosamente dettagliato per chi legge… solo che perde di stima (ai miei occhi almeno, e capisco che la cosa possa non interessarti) per via dell’accanimento esagerato con cui l’hai condito.

  77. 77 Irish Dragon

    Personalmente, mi preoccuperei di più se qualcuno si presentasse come fenomeno di sarcasmo e cattiveria, senza la benché minima motivazione a suffragio della propria opinione.
    La critica è anche veemenza e forse il bello, è che lo stile può variare da persona a persona. Certo, tutto questo non dovrebbe mai trascendere nel cattivo gusto, ma la mancanza di contenuti la considererei ben più deleteria della considerazione personale o la caduta di stile.
    Ancora, credo che “l’accanimento” sorga spontaneo quando si trova terreno fertile, come nel caso de “Le Cronache del Mondo Emerso” o “Twilight”. Obiettivamente io non li reputerei dei capolavori o dei best seller, proprio per i motivi che ho espresso nel mio precedente commento… Eppure di Meyer e derivati ne parlo ad oltranza da che ho letto il primo capitolo, arrivando a massacrare il lessico (perché sarò strana, ma trovo irritante la presenza delle parole “figo”, “verde”, “viscido” ogni 3×2), lo stile dell’opera, chi continua a dire che sono un’idiota se non comprendo il significato intrinseco ed altro ancora.
    Anche l’accanimento, come la critica, dovrebbe trovare una sua dimensione nella non offesa gratuita, ma in ogni caso sarà sempre meglio della critica sterile, magari dettata da una lettura veloce o solo atta a far ridere il prossimo.

    Non sarebbe la prima traduzione che si “dimentica” delle battute. Bisognerebbe controllare in inglese, ma non ho voglia. Forse è anche solo una revisione sciatta da parte della Meyer, tanto Edward è gnokko, non si può anche pretendere risponda a tono!

    Si, anch’io mi ero ripromessa di controllare, eppure continuo a pensare che sia strettamente legato alla stesura originale del libro…

  78. 78 ***

    Ok, lo ammetto. Sono arrivata qui – quasi- per caso: stavo cercando informazioni sul libro, quando su un altro forum ho trovato la recensione di Gamberetta e il link.
    Ora, essendo che non ho letto il libro, questa recensione non mi ha fatto certo venir voglia di correre in libreria ad acquistarlo…ma sul comprarlo o meno ci penserò più avanti…adesso voglio solo sprecare due parole su questo commento.
    Sei simpatica, sì.
    Sai far arrivare a chi legge la tua idea su questo libro, non si discute.
    Se stata acida…impossibile negarlo.
    Lo ripeto, la tua recensione riesce anche ad essere divertente, ma io l’ho trovata poco matura.
    Voglio dire che se non mi è piaciuto un libro – come del resto mi è successo- non auguro la morte allo scrittore, questo mi sembra veramente da bambini…e scusa se te lo dico.

    Non posso considerare le parti in cui praticamente prendi a sprangate il romanzo ( infine, è questo ciò che hai fatto, quindi lasciami passare l’espressione^^’), perché – come ho già detto- non l’ho letto.

    Infine, ti consiglio solo una cosa: quando recensisci, un minimo di rispetto per quei ‘poveri disgraziati’ a cui il libro è piaciuto. Non penso ti farebbe piacere leggere una recensione altrettanto acida su di un libro che a te è piaciuto.
    Sperando che il mio commento sia scritto in un italiano ‘leggibile’ e che non sia preso come un affronto…ti saluto!!

  79. 79 Aletheia Loki

    Orbene…
    Giammai avevo letto questo sito e sono tanto tanto felice di vedere che c’è ancora qualcuno che riconosce il fatto che Twilight NON è un capolavoro. Ero ormai rassegnata… ç_ç… Quanta gioia nello scoprire che non sono l’unica a sentirsi male nel leggere nomi come Troisi e Meyer.
    Personalmente, Twilight l’ho letto assieme al mio ragazzo (che ha una libreria specializzata in fantasy, per la cronaca). Ce lo leggevamo ad alta voce la sera, fermandoci frequentemente per le ASSURDE RISATE che quella donna ci ha causato.

    Non ti rendi conto di quanto sei friabile?

    Ma… ma… WTF??? E questo è solo un esempio del delirio totale di quel libro. Questi dialoghi pregnanti… i vampiri che brillano… delle scelte di vocaboli che, santo cielo, SPERO siano imputabili ad una pessima traduzione, perché altrimenti sarebbe davvero da strozzare questa donna. PEr tutto il libro ho pensato che Edward fosse completamente psicotico. “Bella, devi stare lontana da me. Ora vieni qui.” Bella è totalmente priva di istinti di sopravvivenza. Emmett all’inizio del secondo libro (ho letto il primo capitolo, poi ero così schifata che ho ordinato al mio ragazzo di farlo sparire) è definito “il simpatico fratello-orso”… ma cribbio, MEYER! Jasper e Alice che… sorvoliamo. Ma poi, la spiegazione dei poteri è ALLUCINANTE. A ogni vampiro si amplifica la qualità più potente che aveva in vita. Carlisle era pieno di pietà… cioè, ora se schiaccia una formica si dispera? Le scene sono di un… di un… non le so nemmeno definire, erano semplicemente ridicole.
    In definitiva, avendo la casa piena di romanzi d’amore ad ambientazione storia ed Harmony (mia madre è appassionata) ed avendone letti parecchi nei periodi di magra, posso dire con cognizione di causa di aver letto MOLTI romanzetti d’amore nettamente migliori, come trama, caratterizzazione dei personaggi e quant’altro, di Twilight. Ce ne sono di gradevoli anche a sfondo fantastico (a questo proposito segnalerei la collana Fantaluna, che è bimestrale e pubblica romanzi fantasy con eroine per protagoniste… alcuni sono veramente insulsi ma ne ho trovati anche di validi).

  80. 80 Dixie

    Gamberetta… l’unica cosa che mi dispiace e non aver letto la tua recensione prima di farmi prestare il libro… mi sarei potuta leggere tanti altri libri molto, molto, molto più belli… e intelligenti…

  81. 81 Zu

    Ahahahahah…
    Cioè, io ti adoro ( si può suonare un pò shockante una cosa detta così),ho passato la serata a leggere questo blog dove sono capitata per errore e ho deciso di lasciare un commento sulla recensione di Twilight perchè mi ha fatto morire dal ridere. Cinica (e io praticamente ci vivo nel cinismo) e sempre azzeccatissima.
    Anch’io ho letto Twilight, tutto sommato all’epoca l’ho trovato piacevole, ma devo ammettere che ero in uno stato mentale in cui non rispondevo più delle mie azioni. Ero in Africa in vacanza coi nonni (allegria,40 gradi all’ombra,un bar ogni 20 km) e per tre settimane l’unica cosa che ho avuto a disposizione da leggere sono stati gli Harmony di mia nonna (non so se hai presente la classica donna che si avvicina ai trenta e quindi è frustrata che incontra sempre <> <-testuali parole che ti lasciano perlomeno confusa poichè ti immagini come un viso dai lineamenti molto marcati possa essere delicato), insomma per non tirarla per le lunghe dopo due settimane in cui leggevo anche le etichette degli shampoo Twilight è stata una specie di ancora di salvezza paragonato al leggere libretti tutti uguali o sfilze di ingredienti in arabo. Complice del mio apprezzamento deve essere anche stata l’insolazione.
    Penso che queste siano le uniche condizioni in cui una persona sana di mente possa apprezzare questo libro.
    Riguardo alle ragazzine che lo idolatrano autoproclamandosi grandi lettrici…mi vien da sorridere… effettivamente passare da Moccia che non conosce l’uso dei congiuntivi alla Meyer,o meglio alla sua traduttrice, che sa usare tutti i tempi dell’indicativo deve essere folgorante.

  82. 82 Eowyn

    a gamberetta.
    Anch’io sono una di quelle che tu reputi “ragazzine sceme” perchè Twilight mi è piaciuto molto, nonostante io detesti i romanzi d’amore normalmente. Trovo che tu abbia sbagliato a criticare questa serie senza avere letto il seguito new moon ed eclipse e ad augurare la morte alla scrittrice( anche se anch’io sono stata tentata di farlo dopo aver letto alcuni punti di eclipse..). Comunque sia molti dei punti che tu trovi ridicoli e che hai messo nella tua…”recensione” assumono un significato diverso nel contesto e visto che ti credi un’esperta di libri dovresti saperlo che è così. ogni libro può essere ridicolizzato se trattato così! Comunque sia, devo ammettere che la tua recensione non mi ha infastidito più di tanto, anzi, mi sono fatta due risate! Leggere della stupidità della gente è davvero divertente, in questo concordo con te…

  83. 83 Clio

    Gamberetta, se solo avessi letto prima la tua recensione avrei risparmiato dieci euro tondi tondi!
    Mi sono sciroppata di tutto, ma con ‘sta roba sono svenuta dalla noia a pagina venti…

  84. 84 ady

    se tu, povera ragazza, nn sei mai stata innamorata….se sei cinica e sola… se nn sei riuscita ad amare e nn hai trovato un cane che ti ama… e sei diventata più acida di un limone…se nn riesci a emozionarti e credi di sapere tutto quando invece credo tu sappia ben poco…e cmq nn ti è piaciuto qst libro….nn credo che te la debba prendere con noi a cui invece è piaciuto!!!! e tanto meno con la scrittrice!!!! cerca di essre piu obbiettiva!!!!! nn è molto carino prendere in giro… :)
    ah…cmq…mi poaci!!!! sei simpatica!!!!

  85. 85 Claudia

    ahahahaha fantastica…semplicemente fantastica…La Meyer è diventata la nuova Ann Rice (ma dico non ce ne bastava una sola?).
    Il grande, grandissimo problema (oltre al fatto stilistico, di sceneggiatura e quanto altro) è che la gente pensa che questi siano i libri di vampiri. Manca proprio una cultura generale su cosa sia innanzitutto il romanzo gotico, (e non “dark”, vi prego), sul perché il vampiro sia una figura affascinante (e non necessariamente bello, può esserlo ma il suo fascino deriva da altri fattori) e da dove nasce la leggenda stessa. Io non sto parlando di leggere Dracula di Stoker, (un po’ perché sarebbe troppo chiedere) perché in realtà come romanzo chiude un periodo e un genere ma magari cominciare dall’inizio (se vi piacciono i vampiri affascinanti e vi piace seguire questo percorso di lettura) con “Il Vampiro” di Polidori, primo racconto in cui il succhia sangue, il mitico Lord Ruthven diventa bel tenebroso, per poi seguitare con Gautier e “La Morte Amoreuse o Clarimonde”, per seguitare almeno con Carmilla di le Fanu (così sfogate anche il vostro erotismo lesbico nascosto) e con “Cristina” della Crawford. Evito di continuare perchè sarebbe una lista davvero infinita (vi stupireste nel vedere quanti scrittori hanno scritto di vampiri, persino Dumas e Tolstoj) e ne ho anche menzionati pochi, ma almeno vi fate un’idea precisa da dove derivino certe “aberrazioni letterarie” e magari cominciate ad apprezzare anche (e sottolineo anche perché nessuno sta dicendo di non leggere i libri della Meyer) qualcos’altro. La cosa brutta è che sembra che ogni libro rivolto ad un pubblico di adolescenti, anche fantasy se non somiglia a Dawson Creek o the OC non può essere letto o apprezzato. Ah ma gli editori vi conoscono bene, eccome se vi conoscono!
    Ah e poi, last but not least come direbbero gli inglesi, per piacere, vi prego, vi scongiuro, finitela di ammazzare l’italiano kon tutte kueste kappa ke mi fanno inkakkkkkkkiare porka vakka.
    Non esiste nessun trattato linguistico o regola grammaticale per cui il “ch” possa essere sostituito con suddetta lettera. Stessa cosa dicasi per x, cmq, tt, xkè, vffncl, tvffghtyv, bhbjkdshaajjka…vi prego: qui non spendete più soldi come per gli SMS se non siete concisi, potete scrivere le parole per intere (“parole” che strano termine è mai questo?)…volete scrivere “cazzo”? Bene, si scrive “cazzo” non “caxxo” anche perché è pure impossibile da leggere, eccheccazzo!
    Vabè dopo tutta questa inutile scurrilità mi congedo…a rileggerci ancora…

  86. 86 elisa

    Carissima Gemberetta, mi son divertita pure io a leggerti, soprattutto quando sottolinei il fatto che lui è uno gnokko :-)) ha ha ha ha .

    L’intento di appassionare il lettore ce l’ha, la storia d’amore poteva essere sviluppata aggiungendo qualcosa di più profondo. Poteva davvero divenire un opera meravigliosa.

    Ricordiamoci comunque che questo libro è adatto ad un determinato pubblico.

    Faranno pure il film!

    Baci

  87. 87 Clio

    Uau, un film?! Da sbellicarsi. Se poi ci mettono Scamorz… ehm, Scamarcio, allora si che siamo a posto XD
    Perdonatemi, sonpo stata villana, lo so. Ad ogni modo non capisco una cosa: va bene, alle ragazzine piacciono le storie d’amore. Piacciono anche a me, tutto sommato. Ma perchè doversi sorbire certo ciarpame?

  88. 88 Sandy85

    Nel film ci sarà quello che ha fatto Cedric Diggory in “Harry Potter e il Calice di Fuoco”, come personaggio mi è piaciuto e mi è dispiaciuto che sia morto, l’attore è carino, ma Edward, secondo me (che non ho letto il libro, ma mi sono sorbita discussioni su discussioni su di lui), è leggermente diverso. Comunque vedendo le prime foto di lui mi sono chiesta se non gli sia capitato un incidente di recente: Cedric era mille volte meglio.
    Ma non mi sbilancio troppo a dare un giudizio sul libro, non l’ho letto e penso non lo leggerò, perché non mi ispira molto.

  89. 89 Clio

    Risparmiatelo, è la Vacuità in prosa: niente pathos, niente suspance, niente originalità, niente storia, niente di niente… “Pornografia” come dice Gamberetta, una serie di scene anodine appiccicate in modo anodino su personaggi anodini…

  90. 90 Sandy85

    Ah, bene.
    E una mia amica che me lo consiglia caldamente… d’altra parte mi ha consigliato anche la Troisi e gliel’ho smontata in tre secondi, spero solo che con la Zimmer Bradley ci abbia azzeccato XD

  91. 91 Gamberetta

    @Sandy85. Io della Bradley ho letto solo Le Nebbie di Avalon, e l’ho trovato noioso. Certo rispetto alla Troisi è un genio, ma non mi ha entusiasmata, forse anche per via dell’ambientazione che non mi diceva niente.
    Invece mi hanno detto che i romanzi di Darkover, sempre della Bradley, sono un po’ più movimentati; però ce ne sono tipo 20 e passa organizzati in vari cicli, non saprei bene dove cominciare.

  92. 92 Sandy85

    Per il momento ho comprato proprio “Le nebbie di Avalon”, ma non l’ho ancora aperto^^

  93. 93 Loreley

    Io ho trovato “Le nebbie di Avalon” pesante e scritto così cosà, tant’è che non sono riuscita a finirlo. Per altro mi pare ci fosse una certa scena dove una bimba di non ricordo quanti anni (comunque piccola) si esprimeva come se di anni ne avesse quaranta (stile protagonista de “Le chiavi del fato” :D) Son cose che non posso sopportare. Per il resto, non è riuscito a trasmettermi proprio nulla.
    Fine OT :P

  94. 94 Sky87

    gamberetta sei un mito! (come diceva una certa canzone…) mi sono scompisciato a leggere la tua recensione e i tuoi commenti!

    ma si può ridicollizare così la figura del vampiro??!??!

    io, da grande fan di Anne Rice sono rimasto esterrefatto!
    avevo intenzione di leggerlo, ma dopo la tua recensione ho cambiato idea!

    ma nel prossimo romanzo della meyer i vampiri berranno succo di pomodoro e invece di dormire nelle bare dormiranno nel sacco a pelo di Topo Gigio???!!!! che squallore! per toglierti l’amaro di bocca leggiti “intervista col vampiro” quello si che è un romanzo di vampiri e non un harmony! mah! dopo i tokio hotel e moccia, ecco un’altra piaga caduta sul genere umano!

  95. 95 alice

    Quanto mi piacciono queste recensioni!!! Mi mettono di buon umore quando mi sento triste (come oggi).
    Hai una buonissima preparazione, gamberetta ma sempre un po’ offuscata dal modo in cui dici le cose (ormai mi sà che conosci come la pensi) … ma non importa, ognuno è libero di esprimersi come vuole. Non nascondo che la tua scrittura mi piace da matti… in internet non ce ne sono molti così, diciamo che sei originale!!

    Comunque ho letto Twilight. Non so come tu abbia fatto a resistere, ma io ho lasciato stare dopo il primo capitolo. Una boiata assurda… per fortuna ho preso il libro in prestito dalla biblioteca :)

    Ciao, carissima!!

  96. 96 alice

    * come la pensO

    errore di battitura

  97. 97 Xiaoyu

    Oddio grazie al cielo persone come te esistono.
    Io ho letto twlight per curiosità leggendo recensioni che lo definivano “Bellixxxxxxximo”…l’ho trovato veramente ma veramente TROPPO sopravvalutato.
    No perchè adesso a parte tutto non è possibile che esistano persone che AMINO ALLA FOLLIA questo libro.
    è banale scontato e neanche scritto troppo bene, diciamo che va bene quando proprio non hai NULLA da leggere di impegnativo(come me in quel momento ).
    Una cosa terribile sono i Vampiri catarifrangenti, davvero peggio di così non poteva fare.
    Dato che mi piace molto il tuo stile se hai voglia di scrivermi per mail/msn per fare due chiacchiere mi farebbe piacere
    Ciao e continua così che vai alla grande (:

  98. 98 -Ayame-

    Vogliamo aprlare di un pesonaggio fantastico che merita di essere venerato?
    Parliamo del dottor Hannibal Lecter, allora.

    Non commento neppure, per carità xD

  99. 99 -Ayame-

    sempre gentile eh gamberetto?? per quano riguarda il video che hai messo per noi SUPERFAN delle meyer (ed io anche della troisi) :questo è un segno della tu stupidità ed ignoranza…invece di insultare gli altri di essere ignoranti ma ti sei vista tu?? dici di aver letto tanti libri ma se x libri consideri i manga allora hai una concezione sbagliata del libro in generale…
    ciao ciao

    E questa è la dimostrazione della TUA intelligenza. Sei liberissima di NON leggere e di andare a spendere altrove il tuo tempo. Bye Bye!

    E leggiti Moccia, va là…

  100. 100 Mera

    ..non è che scopi un po’ troppo poco? solo una persona repressa può parlare di twilight in questi termini..
    Qualche consiglio: TROMBA DI PIù E SCRIVI MENO STRONZATE e già che ci sei IMPARA A SCRIVERE IN ITALIANO, POSSIBILMENTE NON SOSTITUENDO LE C CON LE K..

  101. 101 Stupid_Lamb

    Senza entrare nel merito delle baggianate che hai scritto, mi limito a ricordare a tutti che i gamberi contengono molto colesterolo, e come ben sappiamo il colesterolo fa male, intasa le vene impedendo al sangue di circolare a dovere. Non mi stupisco quindi di quello che ho letto, scritto da una che neppure conosce il sacro valore della lettere C (sostituita a più non posso dalla K, che schifo). Di sangue al cervello ne arriva pochissimo.

  102. 102 DeboraVioleOwl

    Mera scrive:
    ..non è che scopi un po’ troppo poco? solo una persona repressa può parlare di twilight in questi termini..
    Qualche consiglio: TROMBA DI PIù E SCRIVI MENO STRONZATE e già che ci sei IMPARA A SCRIVERE IN ITALIANO, POSSIBILMENTE NON SOSTITUENDO LE C CON LE K..

    Intanto che sei sul cesso a scrivere…prova aleggere magari qualcosa di più costruttivo di Video Girl Ai, che è un fumetto divertente ma di sentimenti…ce ne sono molti di più in Sentieri!
    Prova con i grandi classici, magari Topolino, se è troppo incomincia con le striscie in fondo a TVsorrisi.
    Spero che LupoAlberto ti ispiri meglio…e aproposito…
    SPINGI E FALLA TUTTA!

  103. 103 Moondance

    Dunque tu scrivi:
    “Uno dei principi cardine della narrativa è il conflitto.”
    Hai ragione, uno dei principi cardinali di un romanzo o di una storia è il conflitto. Ma non è l’unica cosa che può mandare avanti una storia. Spesso le fiabe (i cui temi ritornano sovente in romanzi, telefilm o film) hanno al loro centro un altro tema che mette in moto la storia ed è quello della perdizione. C’è l’allontanamento dai genitori, solitamente forzato. Qui, in Twilight, invece Bella se ne va di sua spontanea volontà, è una sorta di ribaltamento del tema fiabesco per eccellenza.
    Perciò la storia è messa in moto da questa separazione. Ovviamente però, questa da sola non può mandare avanti la narrazione. L’eroe, partendo, solitamente va incontro all’ignoto (nelle fiabe la figura per eccellenza è quella del bosco fitto e tenebroso che l’eroe deve affrontare con tutti i suoi misteri) e Bella, giungendo a Forks, di fatto cambia vita, ne inizia una nuova e sconosciuta.
    L’elemente portante della storia è il cambiamento, non il conflitto. Parlo del cambiamento dell’eroe. Da ragazzina diventa donna, ma in realtà non è del tutto giusto. Bella quando parte è già matura, tant’è che riesce a prendere un tipo di decisione lodevole. Il vero cambiamento a cui va incontro Bella vi è quando scopre l’altro mondo, l’”Altrove” delle fiabe, il mondo che nessuno dovrebbe conoscere,quello non umano. Ed è qui che inizia la sua trasformazione. Come persona lei all’inizio è insicura, non si interessa di nessun altro, crede di essere diversa da tutti, di non poter mai integrarsi. Ora tu non hai letto l’intera saga, ma di libro in libro Bella cresce, si mostra troppo generosa verso il prossimo, impara ad apprezzare gli altri e, cosa più importante, sa finalmente quanto valga davvero la sua vita umana. Questo è poi il finale che c’è in tutte le fiabe: l’eroe, partito allo sbaraglio, dopo aver affrontato varie peripezie torna a casa arricchito e vede le cose con occhi diversi. Bella, grazie i Cullen ed ai licantropi,vedrà gli umani nella loro unicità, capirà cosa li rende preziosi.

    Tu scrivi:
    “Bella è una ragazza carina ma non troppo, intelligente fino a un certo punto, goffa, insicura, timida, né ricca, né povera. È una persona qualunque. Questo è l’eroe.”

    Beh, non mi sembra che la Meyer sia la prima persona ad aver usato la figura dell’anti-eroe. E’ evidente che qui c’è un ribaltamento degli schemi più comuni. Solitamente l’eroe è contro i cattivi, l’eroe lotto contro la morte. Qui Bella ama i cattivi e vuole “morire” diventando anche lei una di loro.

    “Il problema è: riuscirà una persona qualunque ad abituarsi alla vita in una piccola cittadina?”
    No, il prblema non è quello, il problema è: come affronterà questo “viaggio”? Come tornerà dall’”Aldilà” (ovvero dopo aver aperto quella porta che nessuno doveva aprire, dopo aver scoperto il segreto di Edward, dopo aver fronteggiato la morte, come reagirà? Cosa farà?)

    “Bella ha già un paio di amiche e ben quattro spasimanti, tra i quali il Ragazzo Più Bello della Scuola.”
    Seriamente, non capisco che ci sia di strano. Mi pare la cosa più verosimile. In una cittadina talmente piccola è normale che la nuova rrivata faccia scalpore. E le amiche che tu dici che lei si è fatta… beh non le definirei propriamente tali. In Twilight solo una è realmente sua amica, e non è umana.

    “Infatti Twilight non è narrativa, Twilight è pornografia per ragazzine sceme [...] è pornografia in quanto la storia non importa, importano solo le immagini in sé, costruite apposta per suscitare determinati sentimenti.”
    Secondo me qui hai usato in modo improprio il termine pornografia. Anche un quadro descrive una scena per trasmettere determinate emozioni. Lungi da me l’idea di definire questo pornografia.
    A parte ciò, tu dici che la storia nel libro non importa, che sono solo immagini assemblate. Una storia si crea attraverso immagini, sono due cose concatenate. E quando queste immagini trasmettono emozioni allora raggiungono il loro scopo, perchè non devono essere sterili.

    “non vuol narrare niente”, se per niente intendi l’evoluzione di un personaggio, la scoperta dell’importanza della vita umana, la gioia del primo amore… allora hai ragione. E’ un romanzo vuoto. Arido.

    “Quando butto dei soldi in un romanzo, voglio qualcosina in più, voglio che la mia fantasia sia aiutata da quella dello scrittore, manipolatore di fantasie per professione.”
    Tutti possiamo immaginarci questo… certo… peccato che sia fin troppo semplice dirlo DOPO aver letto il libro. Se era così scontato perchè non esisteva già una esatta copia di Twilight?
    E il fatto che sia diciamo, prevedibile, fa di me una lettrice scema perchè voglio leggere con che parole un determinato scrittore può descrivere una mia fantasia? Ognuno quando scrive aggiunge del proprio anche alla storia più semplice e leggendo si confronta il proprio pensiero con quello dello scrittore. Non definirei chi legge una persona cretina.

    Per quanto riguarda la figura del vampiro, tu dici con sarcasmo che la Meyer non è stata per niente originale. Però… chi prima di lei aveva descritto così un vampiro? Voglio dire noi siamo abituati a pensare i vampiri nella loro natura più dannata e tetra. Basti pensare a Dracula, ai vampiri della Hamilton, alla Rice, alla Kilpatrick e tanti altri.
    Non voglio con questo sminuire questi autori, lungi da me l’idea di farlo. Ma tuti loro, in modi diversi, danno una immagine di vampiro precisa, oscura. La Meyer rinnova questa immagine, ce ne offre una del tutto nuova e inaspettata. Il vampiro non è più l’essere dannato ma è semplicemente un’altra specie esistente assieme a quella umana ed alle altre. Credo che lei abbia azzardato decidendo di rendere i suoi vampiri così umani. Perchè alla fine è questo che sono, estremamente umanizzati. Questa è una delle cose che mi ha affascinato di questo libro, ha saputo voltare pagina e creare vampiri nuovi.

    “Una piccola nota su questi poteri bonus: sono stati inseriti senza alcuna logica, solo perché servivano alla trama”
    Qui ti sbagli. La spiegazione la da Edward. Dice che derivano da caratteristiche particolarmente sviluppate nella vita umana.

    “classico esempio di regola creata ad hoc e irrealistica, chiaro sintomo di pigrizia o stupidità da parte della Meyer.”
    Uhm, qui riflettevo: parlando appunto di vampiri come si fa a trovare una causa realistica? Voglio dire per quanto ben architettata possa essere è pur sempre fantasia.

    “Né pare perdano l’anima o diventino malvagi”
    La questione dell’anima è stata mantenuta aperta. Per quanto riguarda la malvagità, la Meyer ha voluto affidare questa scelta al raziocigno del vampiro. Resistere al richiamo del sangue non è semplice, tant’è che solo due famiglie di vampiri ci riescono in tutto il mondo. Questo grazie alle loro qualità, alla loro indole.

    “Perciò la domanda è: perché non divengono tutti gnokki?”
    Magari i Volturi esistono apposta per evitare una cosa simile. Immagina che mondo sarebbe se tutti fossero vampiri, chi farebbe da preda? La risposta “animali” non vale, perchè appunto solo pochi rinunciano al sangue umano… perchè sviluppano una coscienza.

    “Bella è fragile sia fisicamente, sia moralmente.”
    Non sono d’accordo. Bella è si fragile fisicamente ma la Meyer l’ha voluta rendere forte psicologicamente. Tant’è che questa ragazza nonostante la seprazione dei genitore, l’estrema timidezza, l’abbandono di Edward e la disastrosa amicizia con Jacob, riesce sempre a pensare solo agli altri, è troppo altruista, non si preoccupa minimamente di se stessa e del suo bene. Mette gli altri prima di tutto e questa, secondo me, è una caratteristica bellissima ed ammirevole.

    “Viene importunata da quattro mascalzoni ma lo gnokko accorre a salvarla!”
    Da quando in qua scrivere di una scena di stupro è un crimine? Lo stupro è quel che è e purtroppo spessoavviene proprio in queste circostanze, per banali che possano apparire. Lo sentiamo spessissimo ai telegiornali o sui quotidiani.

    “Non hanno niente in comune, nessun interesse, nessun progetto, il loro amore è come i confini tracciati con la squadra di certi stati africani: amore per decreto.”
    Per dirtene una: hanno la stessa passione per i libri. E non è poco, solo per questo nascono amicizie bellissime.

    “Fra l’altro non possono neppure andare oltre al semplice bacio”
    questo fatto secondo me aumenta moltissimo la passione tra loro due, come poi volevasi dimostrare in Eclipse. E non è vero che insieme non si divertono. Sai essendo in sostanza due persone abbastanza romantiche vivono la storia in un determinato modo.
    E poi la Meyer non può scriverci ogni singola uscita che fanno insieme.

    “Un altro punto che rimane oscuro per parecchio è l’attrazione di Edward verso Bella”
    non è affatto una questione di sangue. Edward è attratto da Bella fondamentalmentmente per un colpo di fulmine. L’ha vista più indifesa degli altra ed ha sentito l’impulso di proteggerla. Poi cparlandole si è incuriosito. Ha per prima cosa scoperto che lei agiva per il bene degli altri e non per il proprio, poi da cosa nasce cosa… e lei è l’unica umana a non aver paura di lui, ad averlo sempre accettao anche dopo che ha saputo quale fosse la sua vera natura.

    “il classico Deus Ex Machina: all’ultimo istante Edward arriva a salvare la sua Bella” mi domando perchè questa cosa debba essere negativa… le tragedie greghe ci sguazzavano con questo espediente.

    “Oh, che romantici! E poi nel giardino dietro la scuola si promettono di non lasciarsi mai! Che carini!”
    Non avevi detto che tolleravi il romanticismo?

    Passiamo ai tecnicismi:
    Lo stile della Meyer non è dei migliori. Questo però dipende dai punti di vista. C’è a chi piace uno stile scorrevole e a chi piace uno stile più erudito. La Meyer scrive usando un lessico molto semplice, frasi brevi e periodi lineari. Non cerca la parola erudita ma cerca il sentimento attraverso frasi d’effetto.
    (ps. mi domado poi come fai a sapere che la Meyer è una donna dalla limitata intelligenza, sai vorrei avere anche io il tuo potere sovrannaturale. Peccato che da quel che ha detto e da quel che ho letto in interviste per ora abbia mostrato il contrario)

    Detto ciò il mondo è bello perchè è vario ed esiste la libertà di opinione, certo, finchè questa non và ad offendere l’altrui pensiero o l’altrui persona.

  104. 104 pinefertari85

    Sono contenta di sapere che al mondo c’è gente così egocentrica da arrogarsi il diritto di insultare chi ha lasciato commenti, per poi commentarci sopra in modo cinico, volgare e con insulti totalmente gratuiti (vedi il nemmeno tanto sottile riferimento alla sindrome di Down, di cui c’è gente che soffre DAVVERO, e che tu hai pubblicamente insultato e sbeffeggiato). Ognuno ha i suoi gusti. Se a te Twilight non è piaciuto, mi dispiace per te. Magari prova a leggere libri di un certo spessore, e non solo manga, prima di insultare e/o offendere gli altri senza che nessuno te l’abbia chiesto. La Meyer non è Tolkien, non è Cervantes, nè chiunque altro tu voglia tirare in causa, ma se i suoi libri hanno venduto oltre un milione di copie e sono stati tradotti in venti lingue, forse quelle che li hanno comprati non sono tutte “ragazzine sceme” dedite a quella che tu chiami “pornografia” (e a tale proposito ti suggerisco di dare una ripassata al significato del termine che, a quanto pare, ti è sfuggito), o credi forse di essere l’unico essere umano dotato di intelligenza del pianeta, mentre noi ancora sguazziamo nel brodo primordiale come stupide scimmie?
    Per concludere ti faccio i miei complimenti per la faccia tosta con cui hai avuto il coraggio di prendere commenti di persone che nemmeno conosci e rivoltarglieli contro secondo il tuo discutibilissimo metodo di giudizio. Sorvolo sul contenuto del libro perchè ci ha appena pensato la mia amica Moondance. Un consiglio: cresci una buona volta.

  105. 105 bella9116

    …ti piacerebbe lo gnocco eh???…
    non criticare una cosa solo perchè non ne capisci il significato…e se proprio devi sparare cazzate…impara a scrivere…oh scusami…dimenticavo che sei una grande scrittrice,nonchè lettrice e critica letteraria…chiedo perdono…!!!
    ma strozzati con i gamberetti…sfigataaa…!!!

  106. 106 Roberta

    ….allora sn arrivata a qsta “critica” grazie alla chat del forum di twilight! Come potrai capire…Io sono una delle tante “ragazzine” che ha perso la testa per questa SAGA! Anche se tanto ragazzina non sono perchè ho quasi vent’anni! Tralasciando questi inutili dettagli… Credo fermamente nella libertà d’espressione e nel fatto che abbiamo TUTTI gusti e preferenze diverse! Per questo L’UNICA cosa che POSSO e mi va di fare è…Dirti quello che ho provato io leggendo i tre libri! Twilight mi ha appassionato per com’è descritto, per la storia a mio avviso per niente scontata e banale! Per la capacità dell’ autrice di EMOZIONARE senza cadere nel volgare o nel ridicolo! E’ un libro per tutte le età e te lo posso assikurare (perchè lavorando in una libreria) ho visto ADULTI e adolescenti INKURIOSIRSI per i CAPOLAVORO della MAYER!Non credo che la tua “ferocia” sia nata dal disgusto provato leggendo ma solo…dalla voglia di ATTIRARE ATTENZIONE!! Se nn ami una cosa che tutti amano non sei per forza fuori dal comune…o originale! Ti invito a frekuentare il forum italiano di twilight e inizierai a capire cosa ci ha fatto sognare così tanto! Roby

  107. 107 Tom

    A parte il commento di Moondance, tutti nella Fogna.

    Non capisco perchè ci sono persone che vanno in posti a loro non graditi. Se io sono un Cristiano convinto vado in una Moschea? No. Se sono un Naziskin incallito vado al centro sociale? No. Se io sono un fan della Meyer vado a commentare un articolo in cui si parla male della suddetta? No. Forse la vostra fiducia nell’autrice non è così forte, visto che non siete capaci di formulare un concetto semplice come “A me piace Twilight independentemente dalle critiche che riceve”.
    Ragazzi, forse non avete capito che al mondo ci sarà sempre qualcuno che non sarà d’accordo con voi, e cosa vorreste fare? Tirare le orecchie a tutti quelli che non vi guardano con occhi colmi di ammirazione? Questo è un blog, e la Policy la fanno i padroni, perciò se non vi trovate d’accordo con ciò che esprime l’articolo e non volete fare degli interventi usando almeno un po’ della vostra materia grigia, girate al largo.
    Mah, io ‘ste persone non le capisco proprio… Come se andassi a rompere i coglioni a un gatto randagio perchè io non sopporto i gatti.

  108. 108 Stupid_Lamb

    Hai commentato senza usare neppure una volta la K (tranne in Naziskin, lì giustamente ci va) *_*
    Sono commossa *_*
    Posso tornare nella Fogna *_*
    Ti voglio bene, e tranquilla/o, c’è uno/una gnocco/a per tutti a questo mondo *_*
    Ciao *_*

  109. 109 VolvoAddicted

    Qua la cosa irritante non è la recensione in sè, ma il fatto che la rincoglionita abbia offeso persone che non sanno di essere state prese in causa e che non possono difendersi. Come di Down, per esempio.

    A rincooooooooo leggile le cose!

    Tom, a Robin Hood dei poveri, ma và a morì ammazzato!

    Ma tu guarda se ‘sta cretina ha pure bisogno dell’avvocato del diavolo che le para il culo!

    Infilatici tu nella Fogna

  110. 110 VolvoAddicted

    Tra l’altro, cretina, il sito ufficiale della saga non è “www.thetwilightsaga.com”, è http://www.twilightlexicon.com/, il sito ufficiale in contatto con la Meyer.
    Un altro esempio di poca informazione.

    Complimenti, guadagni punti… offensiva, stupida, e ora anche ignorante… come hai fatto a sopravvivere fino ad oggi?

  111. 111 Gugand

    Niente da fare, la grande frase “x non e’ brutto perche’ ha venduto moltissimo” esce sempre fuori. Immancabile.
    Comunque per la gioia di tutti i fan della saga di Bella e del vampiro fichissimo hanno il film.
    Ecco la conferma: http://www.apple.com/trailers/independent/twilight/

  112. 112 Lyra

    Ti dirò, è ormai un anno che mi chiedo perché Twilight mi piaccia COSI’ tanto. Ammetto, normalmente non mi sarebbe piaciuto.
    Va bene, lo so da sola che la trama è essenziale: lei e lui hanno il colpo di fulmine, lei è in pericolo, lui la salva. Le romenticherie sono davvero romantiche, al limite della carie dentale. Il rapporto tra i due protagonisti non è quello che normalmente si può dire sviscerato in ogni sua parte: a parte le frasi romantiche e i libri sono ancora qui a chiedermi come passino il tempo assieme.
    E l’ultima cosa che mi fa accapponare letteralmente la pelle: il femminismo, che fine ha fatto? L’immagine che passa della donna, e quella in cui la maggioranza delle fan si identifica, ahimé, è quella della Fanciulla Indifesa che deve essere salvata perché da sola non sopravviverebbe. Per me che sono cresciuta a Lady Oscar, Slagari, Pitzorno e Allende (solo per citare i miei preferiti) è un’immagine che fatico ad accettare, anzi, che non sopporto. Passa l’immagine che una fanciulla, per arrivare incolume a fine giornata, debba per forza esseere affincata da qualche uomo, padre, fidanzato o amico. personalmente è un’idea che mi trova totalmente in disaccordo.

    Eppure piace. Piace a me e a molti. E, una volta detto ciò che NON mi piace, sono ancora qui a chiedermi perché continuo a leggere ripetutamente questa serie. E anche perché continuino a piacere così tanto a molte persone in varie parti del pianeta.
    Per il vecchio principio dell’abeas corpus una persona è intelligente finché non dimostra la sua stupidità. Quindi, posto che tutte queste persone che apprezzano Twilight & Seq., una loro intelligenza e sensibilità ce l’avranno, anche se diverse dalle mie, quacosa che le colpisce ci deve stare in questi libri, anche se non appare subito alla parte razionale del cervello.
    Razionalmente c’è poco che mi piace, poco di quello che considero bello. Allora forse il motivo del successo sta nelle emozioni, nell’immaginario: in qualcosa che colpisce l’immaginario collettivo, che non è esattamente una robetta da sottovalutare (cfr. Silvana De mari, Il drago come realtà, Salani, 2007).
    Penso che Twilight, e tutto il resto della serie, agiscano sull’immaginario fiabesco che tutti ci portiamo dietro. Come diceva anche Moondance si parla di iniziazione femminile; c’è il tema dell’attrazione per il pericoloso e l’oscuro, della disubbidienza, della diversità, del trovare la propria strada nel bosco. Le fiabe le abbiamo lette tutti (spero). In caso di dimenticanza uno se le può anche andare a rileggere: portano via poco tempo. Ricava le tematiche fiabesce e rilleggi Twilight, e mangari anche New Moon ed Eclipse. Sei abbastanza intelligente per tovarli da sola. Se la mia misera opinione non è abbastanza convincete c’è sempre un libro di Milena Bernardi, Infanzia e fiaba, Bononia University press, 2005 (non parla di Twlilght perché è uscito prima). Altra bibliografia sl fiaesco e l’immaginariosei capace di trovartela da sola perché se no qui ci faccio notte.

    Il fatto che i vampiri della Meyer escano dai canoni io l’ho trovato un motivo di freschezza: aria nuova nel vampirismo!

    Un’ultima cosa dal Devoto Oli. “Pornografia: trattazione o raffigurazione di soggetti erotici che offendono il pudore”; “pornografico: caratterizzato da erotismo osceno”. Le cose sono dure: o hai un senso del pudore molto sviluppato o Twilight non è pornografia nel senso tecnico del termine. ;-)

    Cordialmente. ^_^

  113. 113 Rain

    Intanto, volevo farti i complimenti perchè hai un’indubbia capacità dialettica, sai scrivere molto bene, con uno stile tagliente che generalmente apprezzo molto perchè, se tu sei cinica, posso assicurarti che io sono la regina del cinismo… Detto ciò, vorrei dirti che in alcuni punti questa tua pseudo recensione, difetta di intelligenza, ma non vuole essere un insulto perchè, affidandomi al tuo ragionamento, giudicare poco intelligenti le persone non è un insulto.
    Ora, quello che mi domando io, in modo molto umile è: come puoi giudicare tutti i lettori della Meyer come “ragazzine stupide”? Come puoi, suggerire a queste persone letture a TUO (non esiste universalità in questo campo) insindacabile giudizio, più erudite? come ti permetti solo lontanamente di pensare che chi ha letto i libri della Meyer, non conosca altra letteratura se non quella di Moccia?
    Personalmente posso dirti che ho 25 anni, ho letto tutti i libri della Meyer e li ho trovati piacevoli, forse non entreranno nell’olimpo della letteratura, questo è quasi certo, ma direi che c’è di peggio. Vorrei aggiungere che non mi sento una ragazzina scema, gli ormoni in bolla per un personaggio immaginario, non li ho più da qualche annetto, credo di essere mediamente intelligente, non più di te, ma nemmeno meno di te. Una laurea l’ho presa, ciò significa che,incredibile ma vero, ho letto altri libri oltre a quelli sui vampiri gnokki.
    Non leggo solo libri di Moccia, sinceramente leggo di tutto, da Umberto Eco a Topolino e sono sicura che molti dei libri che ho letto io tu non li abbia mai visti nemmeno in cartolina, non per questo ti giudico stupida, con la sindrome di Down o con qualche altro simpatico epiteto.
    Tra l’altro, scusa se te lo faccio notare, ma non mi pare di aver letto tra le tue recensioni libri di incommensurabile spessore culturale… Non vedo recensioni sulla letteratura russa ottocentesca, vedo recensioni su banali fantasy che hanno premesse molto simili a quelle di twilight… non li sto mettendo sullo stesso piano, ma è indubbia una certa similitudine.
    Ti ho scritto queste “poche” righe solo per farti notare che non tutte le lettrici di twilight sono ragazzine sceme, abbiamo un cervello funzionante e la nostra vita non ruota intorno al vampiro gnokko e all’umana e non tutte inseriamo Twilight tra i migliori libri mai scritti.

    Poi vorrei dire una cosa a Tom, scusa se te lo faccio notare, ma questa a me non pare una recensione ad un libro mi pare un processo o un tentativo di calcolo, basato su argomentazioni piuttosto labili, del QI di chi ha letto i libri della Meyer. E comunque, l’autrice di tale recensione se non avesse voluto ricevere opinioni discordanti dalla sua, non avrebbe pubblicato certo il tutto su un blog, si avrebbe scritto il tutto la su un foglietto di carta e l’avrebbe fatta leggere solo a chi la pensa come lei. Spero di aver utilizzato abbastanza materia grigia per risponderti…
    Scusate gli eventuali errori di batitura, ma la bambina a cui sto facendo da babysitter sta urlando da un paio d’ore…

  114. 114 pinefertari85

    Gugand scrive:

    Niente da fare, la grande frase “x non e’ brutto perche’ ha venduto moltissimo” esce sempre fuori. Immancabile.

    Piano piano, io non ho detto “non è brutto perchè ha venduto moltissimo”. Io ho detto che ha venduto oltre un milione di copie. E che probabilmente non tutte le oltre un milione di ragazze che l’hanno comprato sono ragazzine sceme, che dici?? Magari qualcuno di intelligente c’è. Non tale “gamberetta”, probabilmente, che oltre a non avere le capacità per commentare seriamente un libro, evitanto i commenti acidi, augura anche alla scrittrice di impiccarsi. Il che non è bello, perchè la morte non si augura a nessuno. Come se io augurassi a Gamberetta di morire per la sua recensione. Ma stiamo scherzando?
    In quanto a te, Gamberetta, non ti capiti mai di avere un figlio con handicap o sindrome di Down, perchè allora capirai quanto sia difficile per loro e per le loro famiglie, e l’ultima cosa di cui hanno bisogno sicuramente sono le tue offese gratuite e i tuoi commenti acidi sulla loro malattia. Ripeto, c’è gente che soffre davvero di questi problemi. Ed è da carogne tirarli in ballo.

  115. 115 Rain

    Prima che me lo facciate notare, visto che siete tutti membri dell’accademia della crusca, c’è una frase un pò orrida, mi sono dimenticata di cancellarne un pezzo. è questa “si avrebbe scritto il tutto la su un foglietto di carta” basta togliere il si e il la… poi magari, voi genietti, pensate che io non conosca la differenza tra congiuntivo e condizionale :)

  116. 116 Bene

    Benissimo eccomi qui per commentare. Sono una super fan di twilight, sono iscritta al forum ufficiale e non sono proprio ragazzina eppure adoro questo romanzo. Devo dire ch eho iniziato a leggere questa recensione e dopo poco mi sono fermata. Chi scrive delle cose così cattive su un libro tanto bello per me non lo ha capito vermanete. Il fatto che si tratti di sentimenti tanto semplici e spontanei come l’amore o che si parlia anche di ambientazioni e situazioni quotidiane non è una cosa negativa. é la semplicità dell’esistenza, tutyta la nostra vita è fatta di questi sentimenti semplici, di queste piccole grandi emozioni che ci fanno battere il cuore e sono quelle emozioni nella loro semplicità che mandano avanti il mondo. Parlare di amore è banale? descrivere l’amicizia tra 2 persone è superficiale? ti rispondo io, non lo è affatto. Se non ci fossero questis entimenti così spontanei il mondo non andrebbe avanti, non ci sarebbe speranza di felicità. E poi il fatto che parli di problemi come l’integrazione in una nuova società è cmq positivo, sono anche queste le cose che turbano una ragazza quando inizia a crescere, i primi problemi che incontra e sono sicura che parlarne ha aiutato tanta ragazze a non sentirsi sole. Ah poi una cosa che mi ha colpito molto: twilight è stato definito pornografico e privo di sesso. Bè sai che ti dico? se cerchi il sesso cerca qualche bel romanzo porno e vedi che ti aiuta di più al tuo scopo. E poi cosa assolutamente da ricordare: nella saga di stephenie meyer il sesso c’è eccome, arriverà di pari passo insieme con la’more. Sesso e amore non dovrebbero essere 2 cose distinte e infatti non lo sono in questo romanzo. Anche io ho letto video girl ai e ti posso dire una cosa: è un bel manga con ottimi disegni ma lì di romanticismo ce n’è poco. Scende spesso nella volgarità come molti altri romanzi di quell’autore e anche l’amore c’è ma non è al centro di tutto. Qui invece si parla dell’amore tra 2 ragazzi giovani e smaliziati che non hanno il chiodo fisso per determinate cose e che sono capaci di morire per il loro amore, per i loro sentimenti. Concludo dicendo questo: chiunque dica che twilight non vale niente evidentemente non è all’altezza di comprenderlo a fondo. Evidentemente i valori che vengono proprosti in questo libro sono diversi dai suoi.

  117. 117 Gamberetta

    @VolvoAddicted. http://www.thetwilightsaga.com è “The Official Website of Stephenie Meyer’s Gripping Vampire Love Saga”, e non lo dico io, lo dice la casa editrice della signora Meyer, infatti sono loro a gestire il sito.

    @Moondance. Mi spiace non replicare ai tuoi appunti, ma dovrei riprendere in mano il romanzo e non ne ho nessuna voglia. A sei mesi di distanza non mi è rimasto niente, se non qualche particolare assurdo (i vampiri catarifrangenti) e un diffuso senso di noia.
    Non c’è niente di “sbagliato” in quel che scrive la Meyer, il problema è che è roba stravecchia, già vista mille volte. L’eroina che rischia di essere aggredita e viene salvata all’ultimo istante dal Principe Azzurro: quante volte ho già visto questa scena? Un’infinità di volte. Se la si vuole di nuovo scrivere bisogna metterci qualcosa di originale, di diverso, una nuova prospettiva. La Meyer non ci prova neanche.
    Ci ha provato con i vampiri, ma è un’illusione: nel senso che non è partita dai vampiri per elaborarne una visione personale, è partita dal classico tipo che si vede negli harmony o nei film per la TV, il tizio ricco, colto, intelligente, bel tenebroso e ha aggiunto lo sfizio di fargli bere il sangue. Ok, particolare curioso, ma davvero niente di che.

    @Rain. Visto che ti autoproclami “la regina del cinismo”, non dovresti aver problemi a capire che non sto dicendo che il pubblico che legge e apprezza Twilight sia formato solo da ragazzine sceme, sto dicendo che se una legge e apprezza Twilight è una ragazzina scema. ^_^

    @Lyra. A te Twilight piace, nonostante ci trovi anche tu oggettivi problemi. Però non sai bene perché ti piaccia tanto. Auguri per la tua ricerca interiore: ti suggerisco di non guardare però solo all’opera della Meyer in sé. Perché tante volte una cosa piace perché piace ad altri, perché è molto più piacevole essere in una comunità (in senso lato) dove si condividono gli stessi valori, piuttosto che essere soli, se non peggio.

    * * *

    Comunque non capisco perché ve la prendiate tanto: a me per esempio piace Sailor Moon. Se una viene a dirmi che sono una cretina perché mi piace tale stupidata mica m’arrabbio, so benissimo di non essere cretina. E d’altro canto non posso negare ci siano ottime ragioni per definire “stupidata” Sailor Moon.

    Detto questo, in sostanza avete ragione: io sono una sfigata che scrive cattiverie gratuite perché nessun ragazzo “trp gnokko” si innamorerà mai di me. Non merito attenzione, merito di essere lasciata a cuocere nel mio brodo, dunque se anche evitate di continuare a intervenire, è meglio.

    Mi scuso infine con il malati della sindrome di Down: effettivamente paragonarli alle fan della Meyer è una crudeltà che non meritano.

  118. 118 Lyra

    Ehm…. se hai letto il mio post dovresti aver capito che io in Twilight ci trovo di bello il fiabesco e le sue tematiche. ;-)
    E il fiabesco è una cosa che personalmente mi appassiona e mi fa trovare gradevole Twilight anche con tutti i difetti che ci trovo. So che non è il Faust di Goethe (che mi appassiona, tra le altre cose, per gli stessi motivi), ma anche Twilight ha i suoi punti di forza, che ti ho scritto in sientesi nel post di prima.

    E comunque a postare un articolo su un blog di si aspetta solitamente di avere commenti. Te la prendi perché hai ricevuto anche dei commenti di opinione diversa dalla tua? Peccato… Da quello che scrivi mi aspettavo maggior dialettica. Come è stato detto: se uno non vuole rischiare di avere commenti negativi non pubblica su internet: si tiene tutto nei pizzini e le lo passa tra gli amici.

    Omaggi! ^_^

  119. 119 RAIMI

    Gamberetta:

    Liceali americani pronti per il Prom o Ballo di Fine Anno: Una tradizione demente che spero non attecchisca mai da noi!

    Ah, mi spiace per le persone che in questo caso sono sensate come te, cara Gamb, se c’è una cosa che in Italia si fa meglio di tutti è quella di prendere le cose più idiote e deprecabili dall’estero. Mai una volta che si prenda un lato positivo che potrebbe far la differenza per risolvere i nostri problemi!

    Detto cio’ ti chiedo Gamb di segnalare quella che puo’ essere una alternativa a Twilight, restando nella tipologia e genere. Dopodiché, voialtri, prendete dalla biblioteca sia Twilight sia il libro consigliato da Gamb. Alla fine dell’esperimento potrete anche rimanere della stessa opinione, ma le differenze colte tra i due romanzi vi avranno resi più aperti a tutte le sfumature letterarie. Magari li comprerete entrambi.

    E dopo quest’atto morale, aspetto i tuoi consigli d’acquisto Gamb. (la mia ironia è un po’ leggera ah!)
    Raimi

  120. 120 Gamberetta

    @Lyra. Quanto tu hai messo il tuo commento ce n’erano già 100 sull’argomento, alcuni a mio favore, altri che mi davano della cretina, e tutta la via di mezzo. Sono passati sei mesi dall’articolo. Che senso ha continuare a insistere? Non lo sto dicendo in particolare a te, il tuo commento era senz’altro ragionevole e anche interessante, dico in generale: se non avete niente da dire… non ditelo! È un invito a commentare solo se si ha qualcosa di diverso da dire rispetto ai 100 e passa commenti precedenti.
    Ho capito di non essere troppo intelligente, di non aver capito un tubo del senso del romanzo, che avrei prima dovuto leggere la bibliografia completa della Meyer, ecc. Mi è già stato detto, meglio urlato, più volte, non sarà uno starnazzo in più a farmi cambiare idea.
    Dopo di che, oh, continuate pure a commentare, chi se ne importa.

  121. 121 Gamberetta

    @RAIMI. Il romantico non è il mio forte, ma per una storia d’amore con vampiri scritta da qualcuno con vero talento:
    Bloodsucking Fiends: A Love Story di Christopher Moore.

  122. 122 Ebe

    Sono arrivata qui per caso, un uccellino mi ha detto “vai a vedere, potrebbe interessarti”…e infatti aveva ragione. Premetto dicendo che per lavoro scrivo recensioni di libri fantasy e young adult, li leggo, li rileggo, li valuto, ne avrò letti a centinaia e ci sarà pure un motivo per cui non mi hanno stufato dopo tutto questo tempo. E quando mi fanno schifo, pace, è comunque un libro in più letto e esperienza aquisita, non mi sono mai permessa di attaccare come tu hai fatto con la saga della Meyer, un altro libro. Se il libro non merita non c’è bisogno di distruggere le persone che lo amano. Se si dovesse fare così allora nel mio caso dovrei prendere in giro tutti quello che hanno letto il cacciatore di aquiloni o chi legge harmony, ma non lo faccio, ti rovina il karma e ti fa venire l’acididita.
    La mia teoria è che, quando si dimostra un odio così profondo per un libro, c’è qualcosa sotto che si nasconde, perchè si sa, odio e amore vanno a braccetto, e probabilmente a te è piaciuto il libro, ma non vuoi ammetterlo, sia mai che la tua facciata di “leggo solo roba figa” cadesse. Ma è una mia opinione, ovviamente.
    Di solito non rispondo a queste accuse, ma se permetti zia Meyer l’ho conosciuta, e ho conosciuto tante persone che le vogliono sinceramente bene. Persone STUPENDE. Che non si meritano questo trattamento. ma poi è il tuo blog, fai come ti pare! Però quando vai a toccare una storia del genere e a prendere in giro Edward. Freaking.Cullen aspettatele queste cose…

    Saluti
    Al.

  123. 123 Gugand

    @Ebe
    Io capisco le motivazioni di Gamberetta per essere cosi’ dura.
    E’ vedere un genere letterario(io anche in altri campi) amato devastato dai prodotti che vendono nonostante manchino di cura (la documentazione da parte dell’autore, la mancanza del mostrare e tutto raccontato, personaggi non delineati), siano infarciti di cliche’ e di storie viste ormai mille volte al punto che dopo poche pagine gia’ si puo’ dire quello che succedera’ piu’ avanti o come si comportera’ un personaggio perche’ troppo stereotipato.
    Una persona che ama un genere si stufa di leggere le stesse trame in salse diverse o vedere sempre i stessi personaggi col nome cambiato leggendo un libro o un altro con l’aggravante di mancanza di cura.
    E un bel vaffanculo ci sta tutto agli autori che non non provano nemmeno ad essere originali, ai lettori che si appassionano per una storia solo perche’ non sanno che quella cosa e’ stata riproposta un milione di volte e guai a farlo notare che stanno leggendo la solita storia, infine la colpa maggiore va agli editori e al suo staff di editor che non si preoccupano di raddrizzare gli autori dicendo loro che “Signore delle Tenebre” non e’ proprio il massimo dell’originalita’ o che quello che stanno descrivendo non sarebbe corretto chiamarlo vampiro.

    I Vampiri della Meyer sono originali, certo, ma solo come diceva qualcuno, ha chiamato vampiro una cosa che non e’ un vampiro.
    L’originalita’ dovrebbe comportare variazioni minori e/o dare delle motivazioni del perche’ sono in quel modo.
    E’ come se per essere originale ti chiamo cane un animale piccolo coi baffi e che fa le fusa. Di sicuro sono originali come cani, non trovate?

    Comunque so che c’e’ gente che si appassiona ad un determinato tipo di storia e sta bene vedersela con mille sfumature diverse, ma Gamberetta, io ed altri che intervengono in questo blog siamo stufi.
    Io evito di usare i toni duri di Gamberetta (anche se lo penso) perche’ altrimenti si fa cagnara sempre sulla forma e mai sul contenuto (come succede qui) e nonstante questo devo difendermi da accuse che mi danno a dir poco del fanatico, dell’inaccontentabile e qualcuno vorrebbe che mi azzittissi solo perche’ non ha diritto di criticare qualcosa che HA VENDUTO MOLTO(TM).

  124. 124 RAIMI

    Merci a nome di tutti Gamberetta.

  125. 125 Weirde

    Ciao Gamberetta, è la prima volta che passo sul tuo blog e lo trovo molto interessante. Anche io ho un blog dove spesso scrivo recensioni sui libri che leggo, tra cui anche Twilight, e anche se in linea di massima uso criteri diversi dai tuoi per giudicare (cioè sono molto meno tecnica e più….soggettivamente portata dal vento del mio giudizio personale), capisco perfettamente il tuo punto vista. Quando lessi Twilight (io leggo quasi tutto con vampiri quindi era quasi inevitabile), le prime pagine mi lasciarono di sasso, lo stile molto semplice e piatto, l’argomento praticamente ricopiato dai film americani adolescenziali (ragazza bruttina o normale, incontra ragazzo fighissimo che si innamora incredibilmente di lei…), la figura del vampiro tradizionale travolta (può stare al sole!), le ricopiature da Buffy….insomma era tutto piuttosto banale e chiaramente mirato ad un certo tipo di pubblico adolescenziale…. Io di solito non lascio mai un libro a metà, ho speso soldi per comprarlo, quindi devo sempre finirlo, è una questione di principio e anche in questo caso sono andata avanti fino alla fine….e alla fine mi è piaciuto. Non ho amato lo stile, non l’ho quasi notato, non ho amato la storia banale o i personaggi, eppure in toto mi è piaciuto, nella sua interezza, no mi ha lasciato vuota. Non mi ha nemmeno arricchito e non l’ho adorato, ma non ho nemmeno potuto farne una recensione negativa. E’ semplicemente un libro carino. C’è un che di ancestralmente appagante nel leggere di una perdente che ottiene qualcosa…..e forse è solo questo che mi è piaciuto,….ma è sempre meglio di niente, no?

    Su anobii, in un gruppo di cui faccio parte era uscita una domanda: cosa cerchi in un libro, una bella trama o uno stile elegante e piacevole? Sarebbe meglio averli entrambi….ma in realtà mi accontento spesso di una trama, diversa dai soliti triti e ritriti temi. Twilight non me l’ha data…..ma grazie a Dio di autori è pieno il mondo. E ho trovato lo spunto che la Meyer ha usato per il suo libro l’Ospite, abbastanza innovativo (a parte che tra xfiles, 4400, gli ultracorpi il cinema ne aveva già parlato e anche tanto)….magari andando avanti ci sorprenderà.

  126. 126 Gamberetta

    @Weirde.

    C’è un che di ancestralmente appagante nel leggere di una perdente che ottiene qualcosa…..e forse è solo questo che mi è piaciuto,….ma è sempre meglio di niente, no?

    Non so, il problema è duplice: da un lato Bella non fa niente per meritarsi la sua “fortuna”, dall’altro è una fortuna Edward? Ok, è uno “gnokko” ma a parte questo? È già una noia mortale in 400 pagine di romanzo, figurarsi passare con lui l’eternità!

    E ho trovato lo spunto che la Meyer ha usato per il suo libro l’Ospite, abbastanza innovativo (a parte che tra xfiles, 4400, gli ultracorpi il cinema ne aveva già parlato e anche tanto)….magari andando avanti ci sorprenderà.

    Oddio, quando ho letto la trama dell’Ospite il mio primo pensiero è stato: “Heinlein e Il Terrore dalla Sesta Luna non si meritano di essere presi per i fondelli dalla Meyer”, ma non voglio dir niente di un romanzo che non ho letto. Non escludo che la Meyer possa scrivere romanzi interessanti, ma con tutte le robe che ho da leggere prima che le dia di nuovo una chance penso passeranno anni.

  127. 127 giunka

    wow wow wow!!! Ma che intelligenza, che sagacia! Gamberetta, ma quanto sei brava? CLAP CLAP CLAP -me che applaudisce, ammirata- sai, sono proprio le persone come te quelle che ODIO con tutta me stessa. Tu, poverina, non ti rendi nemmeno conto di quello che dici. Sai, io sono una di quelle ragazzine sceme che ha letto Twilight, New Moon ed Eclipse. Scommetto che adesso starai tirando un sospiro, scuotendo la testa con aria annoiata. “Adesso si spiega tutto!” starai pensando. Bè, vedi, siamo in un Paese libero, ognuno può esprimere la propria opinione, ma datti un limite, razza di arpia che non sei altro. Non ti è piaciuto il libro? E A NOI CHE CE FREGA??? come se dire tutte quelle scempiaggini potesse impedire al MONDO intero di apprezzare ciò che tu hai ritenuto orribile. Ti vorrei proprio vedere in faccia, a te. Sarai una di quelle tante ragazzine avvelenate che ce l’hanno con il mondo, che se ne stanno sedute giorno e notte davanti un pc per il puro piacere di dar mostra di sè sul Web. Devi sentirti davvero soddisfatta di ciò che hai scritto, vero? Guarda quante persone la pensano come te! Vedi, non mi da fastidio il fatto che tu abbia criticato così il libro (sappi, signorina soloilmioparerecontaperchèleggotaaantilibri che ci sono critici in giro molto più acidi di te). Mi stupisce l’accanimento che può avere una persona nei confronti di un’altra. “Spero s’impicchi”. SPERO S’IMPICCHI??? Spero che tu stia scherzando, anzi no, perchè su cose del genere non puoi permetterti nemmeno di fare dell’ironia. Ma lo sai che quella signora di nome Stephenie Meyer, nonostante sia stata così criticata da te, ha pubblicato dei libri?
    E invece, tesoruccio caro, i raccontini da quattro soldi che scommetto scrivi tu sul tuo pc, non interessano proprio a nessuno. E se tu sei così intelligente, a nessuno importa. Ci sono persone , a questo mondo, molto più colte di te, e il loro parere su libri, film o qualunque altra cosa, è MOLTO più importante del tuo. E poi, vorrei darti anche un consiglio, che scommetto tu riterrai inutile: non essere così accanita,nei confronti del mondo. Ma quanto veleno hai? Caspita, quanto sei acida. Leggere la tua recensione è stato peggio che ricevere una spruzzata di limone dritto negli occhi. ehi, calmati. Piuttosto che augurare la morte alla gente, vatti a vedere uno di quei filmetti porno che ti piacciono tanto, a quanto pare sei un’esperta in questo campo. E mi raccomando, in caso ci fosse il pericolo che ti eccitassi troppo, tieni a portata di mano una bella dose di quele pillole che ti da la mamma, perchè ti servono proprio. Scommetto che in realtà sono quegli orsetti gommosi tutti colorati che ti piacciono tanto, a farti calmare.
    Ciaooooooooo!!!!!

  128. 128 Clio

    @giunka
    Scusa, c’è una frase che non ho capito:
    “Non ti è piaciuto il libro? E A NOI CHE CE FREGA??? ”
    Se non te ne frega nulla, che ci fai qui? Ci sono un sacco di altri posti dove questo libro è osannato. A me ha fatto schifo, vengo qua e mi faccio quattro risate, certamente non vado in uno dei vostri blog a deprimermi. Allora perchè tu (ma anche altre estimatrici della Meyer) venite qui e poi vi strappate i capelli dallo scandalo?

  129. 129 Novilunio

    Non conoscevo TWILIGHT, mi è stato consigliato visto il mio interesse puramente ludico per i vampiri e… l’ho letto. Tutto. In un tempo relativamente breve rispetto ai miei ritmi piuttosto lenti nella lettura. Lo ammetto, mi ha preso.
    Posso dire la mia? Dopo averlo terminato ho letto la recensione di Gamberetta e sono rimasta un po’ perplessa per la durezza riservata a questo romanzo. Però… non posso dissentire completamente da lei, effettivamente ai fini prettamente letterari mancano alcuni cardini base e gli espedienti adottati sono arbitrari ed ingiustificati. Inoltre, cosa che Gamberetta stranamente non ha sottolineato, a mio avviso lo stile è un po’ troppo ‘evverbi ed aggettivi’. Lo dico perchè a me questa cosa viene contestata continamente, pur spurgando ogni riga, resto condannata a morte in tale senso. Chi lo ha letto non può non ammettere che la ripetizione concettuale a tratti infastidisce: la bellezza, la superiorità, il colore degli occhi, dei capelli, della pelle, la freddezza, la fermezza… sono citati sino allo spasmo. Datemi torto.
    Detto questo, ripeto di non condividere pienamente la ferocia di Gamberetta, perchè alla fine della fiera, a me TWILIGHT è piaciuto, è uno di quei libri che io classifico come ‘ricreazione della mente’, credo sia anche giusto ogni tanto lasciarsi andare a qualche sciocchezza letteraria che diverte, avvince e non porta assolutamente niente, culturalmente parlando. Scorre, avvince, delude forse le aspettative, ma si lascia leggere, via!
    Inevitabilmente ho poi letto lo sfogo di Giunka e la risposta di Clio. Hanno ragione entrambe, ma non per una sorta di buonismo ben lungi da me, bensì perchè nel momento in cui si rende pubblico un commento (o un libro), ci si espone alle approvazioni come alle critiche. Si può benissimo passare di qui e dire ‘non sono d’accordo’, chi scrive invita anche a questo, no? Se poi Clio si è scaldata… fa parte del gioco. Perchè zittirla, per come la vedo io? Facile gestire una situazione ove tutti ci vogliamo un mondo di bene. Che poi Clio abbia graffiato e ringhiato… beh, anche Gamberetta non scherza, forse ha dalla sua uno stile di scrittura e d’epressione fine e colto. Innegabile. Per questo non credo che Gamberetta sia una ragazzina, mostra troppe volte una conoscenza delle cose troppo profonda.
    Detto questo, ribadisco sottovoce che Twilight non è proprio da buttare via, diaciamo che sotto il sole dell’estate ci può stare. Saluto cordialmente.

  130. 130 Rain

    Mi ero ripromessa di non scrivere più, ma mi piace come molti di voi si esprimono dialetticamente quindi ancora un post me lo concedo ^^

    Gugand, Clio perdonate una cosa, voi potete criticare il libro quanto volete, potete dire che fa schifo chi se ne frega, mica mi metto a piangere ma è quando giudicate noi che lo abbiamo letto come una manica di ignoranti scemi, che la vostra logica, a mio avviso viene meno, ma cos’è? Pensate sul serio di essere gli unici appassionati di lettura al mondo?
    E poi, lasciatemelo dire, ho letto molte critiche su Twilight, non mi scompongono certo il karma, ma la cosa che proprio mi fa stendere dalle risate è che tutti criticate la caratterizzazione dei vampiri… come se fossero esseri reali con caratteristiche VERE e pure stereotipate! Viviamo in un mondo che tende a stereotipare pure i tavolini da giardino, mi ci manca pure che, personaggi del tutto immaginari debbano sempre e solo rispondere a determinate caratteriste. Io poi sono una che legge di tutto e se un libro non mi piace, non giudico l’intera categoria di lettori, mi limito a non consigliarlo in giro… ma forse a voi piace di più inserire tutto in piccoli schemi mentali che forse vi fanno sentire migliori…
    Ripeto, non sono qui per difendere un libro, lo trovo inutile, ho scritto qui perchè mi sono sentita dare della ragazzina scema, ignorante e con la sindrome di Down solo ed esclusivamente perchè le pagine di un libro mi hanno emozionata, l’autrice della “recensione” consiglia a chi ha letto Twilight di leggere di più, di approcciarsi a letture più erudite, ma che ne sa la signorina di cosa leggo io o di tante altre ragazze che hanno scritto su questo blog in questi ultimi giorni? Io non ho bisogno di sputtanare intere categorie di lettori per sentirmi una persona di cultura e fuori dagli schemi, io la cultura la dimostro facendo il mio lavoro, rispettando le idee altrui, per quanto discordanti dalla mia e leggendo quello che mi piace che sia Kafka, Topolino, Welsh, la Meyer o mille altri, e non insultando la gente che non conosco in modo anonimo e stupido; perchè, oltretutto è facile notare che con le ragazzine tante persone qui, hanno usato toni cattedratici, ma con chi qui ha provato a cercare un dialogo adulto il tutto è stato liquidato in 2 righe!

    Vorrei aggiungere una cosa, io di lavoro faccio la critica d’arte, so cosa voglia dire recensire e mi dispiace dire che qui non recensite proprio nulla… qui fate una gran caciara divertentissima e pure scritta bene, ma visto che, ho notato lo sbandieramento delle regole narrative e di scrittura, mi domando se chi recensisce conosca le regole legate a questo lavoro….

    Cordiali saluti
    E senza offesa per nessuno, non è nel mio stile ;)

  131. 131 Gamberetta

    @Rain. Però vediamo di piantarla con l’ipocrisia: seguendo i referrer ho scoperto il forum dal quale sono venute le ultime tizie. Ebbene, solo in base a poche pagine di recensione e a qualche commento io sarei scema, cretina, cattiva, frigida, merito che mi spacchino la faccia, di crepare soffocata, e parole tue sarei “di una bassezza morale, culturale ed intellettiva fuori da ogni norma!”
    Perciò poi non ti scandalizzare se penso che romanzi come Twilight facciano presa solo sulle menti più deboli.

    Detto questo, ho finito di risponderti. Comincia a far caldo e non ho tempo da perdere con chi argomenta con la scempiaggine del “lei non sa chi sono io!”. Goditi il tuo mestiere di critica d’arte e lascia pure stare il mio blog, ché nessuno è venuto a cercarti, te e le amikette tue.

  132. 132 Rain

    Guarda che l’unica ad argomentare tirando fuori cazzatine culturali di basso livello mi sembri tu! Come ho già detto, è troppo facile rispondere come fai tu, da molte di noi non hai ricevuto insulti eppure continui a distribuirli comportandoti esattamente come quelle che critichi… va bè, il dialogo costruttivo si vede che non ti piace, meglio la caciara… effettivamente ti fa solo aumentare il numero delle visite al blog! Per quanto riguarda quello che scrivono su altri forum riguardo a te e alla tua recensione, che cavolo vuoi che ne sappia! Vuoi dirmi che il tuo cervello così superiore alla media, non aveva previsto una simile reazione? Sei troppo intelligente per non aver calcolato questa cosa!
    Comunque, tanti saluti e buona estate! Impara a prenderti meno sul serio e cerca di comprendere che la verità rivelata ancora non la possiedi… grazie a Dio!

  133. 133 Rain

    Scusa ho letto male… forse avrai notato che il forum in cui hai ripreso certe citazioni è lo stesso che TU a fine recensione dichiari inutile! Quindi un pò ci hai tirati in causa tu. Dal basso della nostra stupidità, abbiamo cancellato dal forum il link a questo blog per evitare casini… quindi gentilmente evita di dire le cose a metà nel tentativo di tirare acqua al tuo mulino!

  134. 134 Gamberetta

    @Rain. Non hai capito un tubo: non mi sto lamentando di essere stata offesa, avete tutto il diritto di farlo, contesto la schifosa ipocrisia di una che qui scrive: “E senza offesa per nessuno, non è nel mio stile ;)” per farsi passare qualche persona gentile ed educata e poi in realtà pensa (perché lo dice altrove) che sarei appunto: “di una bassezza morale, culturale ed intellettiva fuori da ogni norma!”

  135. 135 Novilunio

    Essere in accordo o no con chi gestisce questo blog, è relativo. Semplicemente se non piace, si evita. Io non disdegno le polemiche, anche se le misuro un po’ perchè se mi lancio potrei diventare pesante, però… leggere le varie opinioni espresse senza ipocrisie lo ritengo interessante. Non è molto che bazzico internet, però Gamberetta l’ho conosciuta molto presto: appunto, l’ho conosciuta e dal suo modo di esprimersi mi pare di avere capito che tipo è. Se da lei ci si aspetta baci e abbracci, è una follia! Ciò che dice il più delle volte è vero e documentato, se poi vogliamo contestare non ciò che dice ma come lo dice… beh, il cambio di direzione è d’obbligo. Ognuno di noi è fatto a modo suo, io stessa ho avuto degli scontri con tipi senza peli sulla lingua che poi si sono rivelati comunque persone. Che diamine, se uno parla chiaro è un delinquente? Pur non essendone capace per carattere (dipende…), ammiro chi non teme gli scontri frontali. In certe cose Gamberetta esagera e non avrei alcun problema a dirglielo, consapevole che lei reagirebbe come un’amazzone, la è! La cosa non mi piace? Ok, ciao! La cosa mi alletta? Salve, sono qui. Il concetto è semplice, lineare, elementare.
    La storia del non sai chi sono io è patetica e fine a se stessa. Se si è superiori, il paradiso è pieno di sedie vuote. Ecco fatto.

  136. 136 Clio

    @Rain

    Gugand, Clio perdonate una cosa, voi potete criticare il libro quanto volete, [...]ma è quando giudicate noi che lo abbiamo letto come una manica di ignoranti scemi, che la vostra logica, a mio avviso viene meno, ma cos’è?

    Francamente non penso che tutti quelli che leggano il libro siano deficienti: ho un’amica a cui è piaciuto ed è una persona estremamente intelligente. Il problema è un altro: costei ha apprezzato il libro, ma non ha problemi ad ammettere che sia di bassa qualità. Amare una sciocchezza non è indice di ottusità, lo è invece accanirsi nel dire che non è una sciocchezza, è un’Opera d’Arte eccezionale. Esempio stupido, tempo fa leggevo Inuyasha, mi divertiva, ciò non toglie che sia un fumetto scadente e stupido come pochi. Well, mi piaceva pur sapendo che era sotto il normale livello di corbelleria. Ugualmente Twilight è un romanzetto da due baiocchi. Non c’è nulla di male in questo, ma se cerchi di spacciarmelo come Satori in Prosa, allora mi chiedo davvero se tu non sia rimasta un po’ troppo al sole ^_^

    E poi, lasciatemelo dire, ho letto molte critiche su Twilight, non mi scompongono certo il karma, ma la cosa che proprio mi fa stendere dalle risate è che tutti criticate la caratterizzazione dei vampiri… come se fossero esseri reali con caratteristiche VERE e pure stereotipate!

    Va bene, io domani scrivo un libro sui lupi mannari in cui non si lupizzano mai, con la luna nuova diventano verdi con le antenne, mangiano solo cibo che comincia con la F (come “pollo”, direbbe Woody Allen) e passano il tempo a comporre allegre ballate celtiche. Sono originali come creature… peccato che non siano lupi mannari. La sola cosa che hanno di vampiresco gli gnokki della Meyer, bevono il sangue (ma anche no). Poi? Sono tutti bellissimi, fortissimi, ganzissimi e, come se non bastasse, pure fotovoltaici! Ammazza oh! Perdona, ma non hanno praticamente nulla a che vedere non dico coi vampiri della letteratura precedente, ma nemmeno con quelli delle leggende e delle favole. Sono completamente diversi, nuovi, inventati… non sono vampiri! E poi, quale sarebbe il loro punto debole? Tutte le creature del mondo ne hanno più d’uno, loro? Io non gliel’ho trovato, ma devo ammettere che sono morta di noia prima di finire il libro…

  137. 137 nae

    ..mi son piegata in due dalle risate! Ok, il libro mi è piaciuto, ma la tua recensione è eccezionale! All’inizio ero un pò perplessa, anche perchè non si può certo dire che tu non ci vada giù pesante con i commenti… Ma la tua “analisi” mi trova abbastanza d’accordo, soprattutto sul personaggio di Bella (e, purtroppo, fin dall’inizio già il nome mi ha fatto c****e): lagnosa, piagnucolosa, adolescente banale, solo perchè disdegna i normali interessi dei coetanei viene elevata dalla scrittrice al rango di persona matura e adulta… Mi ha dato anche fastidio il continuo ripetersi della meyer quando parla di edward, come se non conoscesse abbastanza parole per descrivere quello che secondo me è il suo sogno erotico personale… D’altra parte alcuni particolari mi hanno fatto una buona impressione: l’idea (comunque non originale, ma piacevole) dell’organizzazione familiare dei vampiri, il colore dei loro occhi che cambia a seconda della sete, l’umanità di edward (anch’essa scontata, in verità), il clan italiano dei volturi…si, forse mi accontento di poco, lo riconosco!
    Ma insomma, ho passato un paio di giorni a leggerlo e mi sono divertita. In effetti, non mi sono mai preoccupata di osservare tecnicismi, non mi interessano. E’ stato piacevole e, quando uscirà, probabilmente leggerò anche l’ultimo volume. E continuerò a leggere le tue recensioni, con le quali, peraltro, di solito mi trovo d’accordo. E’ un pò come in cucina: so cucinare bene, dalla torta sacher alla bavarese, eppure una volta ogni tanto vado da “merdonalds”…

    ps: mi piacerebbe tantissimo sapere cosa ne pensi di “ragazze lupo” di martin millar…baci!

  138. 138 Gamberetta

    @nae.

    ps: mi piacerebbe tantissimo sapere cosa ne pensi di “ragazze lupo” di martin millar…baci!

    Non l’ho letto, dici che dovrei?

  139. 139 nae

    si, credo di si..mi ha lasciato un buon sapore. Millar fonde la Londra e la Scozia di oggi con antichi clan di licantropi scozzesi intenti a farsi guerra per la successione a “capobranco” ed in questa faida familiare finisce anche Kalix, figlia reietta del defunto capoclan. Di contro c’è che l’autore mette insieme un pò troppe cose: nel mentre appaiono anche fate, magia, universi paralleli governati da divinità interessate più alla moda che al regno… Ma devo dire che comunque (secondo me) la narrazione scorre bene e questa cosa appare più dopo aver terminato di leggerlo che durante.
    Non penso che entrerà nel pantheon dei capolavori della letteratura, ma porta almeno un pò di novità in un argomento spesso trattato con banalità e lo fa (sempre secondo me) in maniera verosimile.
    Chissà se ti fiderai di una lettrice che ha trovato piacevole twilight…
    baci, ciao!

  140. 140 gugand

    @nae
    a causa della mia fantaasia malata quando ho letto di clan scozzesi di lacantropi mi sono immaginato un sacco di uomini lupo pelosi in kilt e qualcuno che suona pure la cornamusa…
    L’idea e’ raccapricciante…

  141. 141 Clio

    A me l’idea di un branco di lupi piace un sacco! XD Se il libro la tratta in questo modo lo compro. Che ci dici nae?

  142. 142 Clio

    Un branco di lupi in kilt e cornamusa, chiedo venia…

  143. 143 Gamberetta

    @nae. Non sembra male, anche se lo trovo interessante per le ragioni opposte alle tue: cioè se ci fossero solo licantropi probabilmente non m’interesserebbe, ma i licantropi in ambientazione moderna, più le fate, più gli Dei modaioli, più gli universi paralleli, allora mi attrae molto di più. Io adoro il bizzarro. Me lo segno, prima o poi lo leggerò.

  144. 144 nae

    Bè, di lupi che suonano la cornamusa non ne ricordo e tantomeno (fortunatamente) in kilt! Comunque branchi di lupi se ne vedono…

    “Le truppe di Eskandor attraversarono le terre dei MacRinnalch e giunsero a Colburn Wood al calare della notte e tutti, senza eccezione, assunsero all’istante forma ferina. (…) Il giovane barone non era mai stato in battaglia e non sapeva che due schiere di lupi, fronteggiandosi, non avrebbero rinunciato facilmente a combattere. Non appena i MacRinnalch scorsero i MacAllister iniziarono ad ululare e corsero all’attacco. (…) Si era scatenata una lotta all’ultimo sangue, una battaglia come non si vedeva più tra i lupi mannari di scozia da più di un secolo. Cinquanta MacAllister contro ottanta MacRinnalch, ma non uno solo rinunciò al duello.”

    Questa è solo una sfaccettatura della storia. I lupi di cui parla sono diversi, sia dallo stereotipo comune che tra di loro: ognuno è tratteggiato in una maniera del tutto personale, da Verasa, moglie del defunto capoclan, signora d’altri tempi ma dalla personalità estremamente determinata; a Butix e Delix, gemelle che sono la vergogna del clan per aver deciso di trasferirsi a Londra e formare un gruppo punk; a Sarapen, emblema del licantropo, dall’aspetto potente e pericoloso anche in forma umana, deciso a diventare capoclan ad ogni costo… E poi c’è tutto il resto, compresa una piccola storia d’amore (che fortunatamente non “pesa” sul resto del racconto) e qualche adolescente confuso ma simpatico!
    Non vi svelo oltre, penso che valga la pena di dargli una possibilità…Fatemi sapere, eh!

  145. 145 Xiaoyu

    ddio sono ritornata qui per caso perchè sul tracking del mio blog c\’era questo sito.
    Davvero io non capisco le Meyer-Fan.
    Così come voi ritenete che twlight sia un capolavoro c\’è gente che può dire che l\’unica cosa che attrae l\’occhio di quel libro è la copertina.
    Per me è solo uno stupido libro scritto da una persona che probabilmente non aveva un cazzo da fare ed è riuscita a trovare il modo di fare soldi scrivendo un libricino da 300 pagine(suppergiù) che ridotte a font 9 sono effettivamente 135 circa.(Provato con l\’ebook di new moon ed ecplise)
    Io ho deciso di leggere anche gli altri due(per vie traverse ovviamente)perchè essendo una saga mi sembra giusto poter dare un parere globale.
    Negli altri libri si potrà tirare un pò su per il fattore \”storia\”(ma proprio di poco)
    Che dire scorrevole sì (non tanto alle volte eh..)alcune battutine carine qualche frasettina seria qua e là
    ma adesso non raccontiamoci cagate un libro del genere che altro non è che l\’ennesima storiella fantasy-romantica in cui l\’uso del congiuntivo è assolutamente IGNORATO non è un libro \”bellizzzzzzimo\”.(oddio magari per colpa dei traduttori per il problema dei verbi..però certe frasi sono illeggibili..)
    è un libro.
    Niente di più niente di meno, nessuno ti costringe a non leggerlo e nessuno costringe la gente a cui non piace a leggerlo.
    Più chiaro di così si muore o si diventa \”gnokki\”.
    A me più che una storia originale è parsa una sorta di \”buffy\” in versione harmony.
    Ma questo è il mio parere e così come voi non potete cambiare il vostro io non cambio di certo il mio.
    Il mondo va così, è bello perchè è vario dicono.
    Peccato che nessuno voglia mai apprezzare il \”vario\”.
    potete fare tutti i dibattiti del mondo con pro meyer e contro meyer ma non si arriva a nulla tanto.
    Il libro ormai è stato scritto ed è quello che è, ognuno ha il sacrosanto diritto di avere la propria opinione e di scrivere che fa letteralmente cagare così come voi avete il diritto di dire che è figo.

    Quindi O si accettano le opinioni altrui che non è che sono campate così per aria, cercando di avere abbastanza carattere per non offendersi a morte per una frase (\”libro per bambinette sceme\”)
    Oppure si decide di riunchiudersi nel proprio buchetto restarci e battere i piedi dicendo \”no no no ho ragione iooooh\”.
    Questo è quanto a voi la scelta.

    Io per esempio faccio cosplay ogni tanto e ne ho sentite parecchie sui cosplayer..ma il fatto è questo quando avevo 15 anni mi infervoravo e mi incazzavo adesso ci rido su cercando di cogliere i lati ironici delle critiche…tanto a me che mi frega? non è perchè uno dice che il cosplay è da bambini dementi allora io mi sento colpita nel profondo e vado ad insultarlo…non sia mai.
    Chissà magari lo sono una bambina demente ma la cosa a quanto pare mi diverte quindi farò la bambina demente che si traveste. :D

    Suvvia impariamo che L\’autoironia è una cosa buona e giusta che aiuta a crescere, impariamo ad accettare anche i commenti negativi ed acidi perchè spesso nella vita sono quelli che servono di più a far riflettere sulle cose.

  146. 146 nae

    Xiaoyu, sono d’accordo. Anche io ho qualche hobby un pò diverso dai soliti (tipo collezionare libri di favole illustrati e partecipare a rievocazioni medievali in costume), hobby che non di rado mi hanno procurato occhiate perplesse e commenti non esattamente positivi. Non mi interessa più di tanto, in realtà. Se è una cosa che riguarda solo me (nel senso che non faccio del male a nessuno), se mi diverte, allora va bene. A me twilight è piaciuto, anche se non è fatto di una fibra resistente. Valuto i libri nello stesso modo in cui valuto la musica: quando ascolto un brano per la prima volta e mi piace, tendo a riascoltarlo (forse in modo un pò morboso…) per un pò di giorni, nello stesso modo in cui, dopo aver terminato un libro, questo mi “ronza” in testa ancora per qualche giorno e spesso ne rileggo dei brani. Un brano di una buona fibra lo riascolterò tante volte, poi lo abbandonerò per un periodo (raggiunto il punto di saturazione!) e poi lo riprenderò di nuovo, e mi darà sempre qualcosa in più. Allo stesso modo un bel libro. Libri come twilight li considero piacevoli, anche se quando li chiudo rimangono li’, non mi stupiscono, non mi pongono domande. L’unico stupore che mi ha procurato è stato finire il libro e rendermi conto che per fare il riassunto della trama bastavano un paio di frasi: “un’adolescente dal nome cretino si innamora di un vampiro che di vampiro ha un pò poco, lui la ricambia e la protegge dai cattivi”. E la cosa divertente è che la stessa sintesi è applicabile a tutti e tre i libri! Eppure non voglio demonizzarlo, rimane per me una lettura “comoda” che mi ha fatto divertire per un pò, anche se difficilmente mi metterò a rileggerla in futuro.

  147. 147 Morea

    Ciao Gamberetta e ciao a voi tutti.
    Leggo da qualche tempo le recensioni su questo blog e i commenti che seguono e mi pare arrivato il momento di “buttarmi nella mischia”. Non starò qui a sdilinquirmi in complimenti di sorta. Sono solo una “libromane” cui piace leggere recensioni senza velleità di competenze varie e, a prescindere da ogni giudizio oggettivo possibile, trovo le tue molto intelligenti, simpatiche e incredibilemnte ben scritte (e meno male che non dovevo sdilinquirmi!). Non so neanche se considerarle solo semplici recensioni: sono vere e proprie analisi del romanzo in ogni sua variabilile (strutturale, stilistica, semantica…) devono costarti tanto lavoro e tanto tempo, anche se per chi è appassianato è molto divertente e che tu ti diverti nel farle, si capisce subito!
    Se devi scrivere o parlare di libri e ti manca la passione, si percepisce subito e il risultato non sarà mai interessante e coinvolgente, competenze espositive a parte. E tu ce l’hai. E considerato che hai solo 18 anni (mi pare d’aver letto da qualche parte nel blog) hai ampi margini di miglioramento quindi mi chiedevo: Gamberetta, che cosa vuoi fare da grande? Perchè hai ragione quando dici che in Italia la pecuria di editor con la “E” maiuscola, si sente e anche di scrittori fantasy (con la “S” e la “C” maiuscole) oserei dire. I tuoi progetti probabilmente vertiranno su tutt’altro ambiente professionale, ma hai una prosa dalla chiarezza espressiva invidiabile.
    Se te lo chiedo è perchè studio scienze della comunicazione e come puoi immaginare mi confronto spesso con ragazzi che scribacchiano recensioni e quant’altro e in realtà anche io sono interessata a quest’ambito. Ma essendo ben lungi dall’avere questo genere di limpidezza stilistica, passo molto tempo a leggere e scrivere e modificare e provare a migliorarmi. Insomma io credo che tu saresti un’ottimo editor o critico o scrittire e…tutto qui. Era una cosa che mi è passata più volte nella testa leggendo e volevo chiedertelo. Anche se credo di avere, mio malgrado, esagerato con mielosi complimenti quindi dovrò controbilanciare con qualche impropero tanto mi sa che ci sei abituata ne ho letti tanti! ;))
    Scusate la digressione.

    Per quanto riguarda Twiligth inizialmente lo snobbai considerandolo nient’ altro che una commercialotta storiella da ragazzine. Poi mi sono ricordata che odio i pregiudizi in ogni loro sfaccettatura e che stavo facendoli mio malgrado e lo lessi ma non ho modificato di molto il parere iniziale, quindi condivido gran parte delle tue perplessità.
    Personalmente ho trovato irritante gran parte delle performance di Bella e della sua storiella col vampiro: se il punto di forza di questo romanzo poteva essere l’amore impossibile, la Meyer l’ ha reso talmente banale da togliergli ogni parvenza di credibilità e di conseguenza, al libro, presunzione da bella storia.
    Nei sequel poi è stata colta dall’originalissima idea di inserirci dentro la variabile licantropi-nemici-giurati- dei vampiri e trasformarlo in una sorta di Underworld romanticheggiante..
    Nonostante ciò, però, non la considero una pessima saga: anche se banale e semplicistica ha delle note interessanti come il passato dei vari membri della famiglia Cullen che nel corso della storia va arricchendosi di varie incognite…e basta, vabbè non ci si può aspettare altro! Dopotutto credo che Twilight quanto altre serie fantasy (come Le cronache delle terre emerse), checchè ne dicano, siano scritte e prodotte sulla base di un format adeguato alle richieste di un certo gruppo solcio culturale. Non mi riferisco a catalogazioni in base all’età tanto care agli italiani, ma piuttosto in base alle richieste modaiole e romantiche e “di tendenza” che vanno per la maggiore.
    Inoltre, non so se ne avete già parlato, l’autrice ha associato un classico a ogni suo romanzo, e devo dire che la cosa mi aveva incuriosita. Ma in pratica, quella che si prospettava come una compenetrazione tra generi , si è espressa solo nel titolo del libro letto e riletto da Bella durante il romanzo e poca altra forzatissima cosa. I classici in questione per ogni libro sono rispettivamente: Cime tempestose, Romeo e Giulietta e Orgoglio e Pregiudizio.
    Nonostante ciò e visti i miei precedenti ( ho dovuto un paio di volte ricredermi su romanzi fantasy che solo considerati nel computo della serie completa hanno rivelato un certo senso logico-estetico), credo leggerò anche l’ultimo capitolo della saga e tirerò in seguito le definitive somme.

    Ciao a tutti e a presto

  148. 148 giulia

    sicuramente la recensione è migliore del libro…io ho letto anche new moon ed eclipse… si certo mi sono piaciuti tutti e tre i libri ma davvero non ho trovqato nulla di eccezionele…è un libro come tanti… complimenti per la recensione e se continui così credo che diventerai una brava scrittrice…

  149. 149 Ginny

    io dico ke ti sbagli…e ti sbagli di grosso!!!!! probabilmente sei solo gelosa x il fatto ke nn hai trovato nessuno da amare o nessuno ke ti ama!!!!il ke lo posso anke capire,visto il modo in cui scrivi e insulti la gente!!!e cmq, stai tranquilla ke la meyer nn potrà mai morire cadendo da un palazzo di 9 piani…anke se ci fossi tu ke la lasceresti cadere, ti posso assicurare ke ci sarebbero miliardi di persone sotto pronte a prenderla…qndi mettiti l’animo in pace!!!la meyer continuerà a scrivere xkè anke se nn è il premio nobel x la letteratura, lei di amore, sentimenti e adolescenza ne capisce di sicuro + di te…qndi smettila di offendere e pensa un pò ad addolcirti quel caratterino cn libri tipo twilight, ke ne hai proprio bisogno!!! ognuno ha i propri sogni e la propria immaginazione, è brutale distruggerla così…

  150. 150 wewec

    Ch, Salieri, Ch!

  151. 151 Mary

    Non ho letto tutti i commenti, quindi kiedo scusa in anticipo x tutte le cose ke dirò ke altri hanno già detto. Oltrepassando il fatto ke credo ke tu sia davvero troppo orgogliosa, piena di te ed egocentrica da nn vedere più in là del tuo naso e ke trovo davvero meschino, cattivo, poko “professionale” ed educato augurare la morte, in qst caso su internet, ad una scrittrice (ma poteva essere kiunque) amata da milioni di persone in tutto il mondo; mi trovo in disaccordo cn te su molti dei tuoi punti a sfavore del romanzo. Per iniziare i vampiri (gnokki x le sciokke come te) descritti dalla Mejer, non sn tutti vegetariani, anzi la famiglia di Edward è una delle pokissime al mondo a ritenersi tale, poikè hanno visto e provato cosa signifiki privare una persona del dono più grande ke le sia mai stato fatto, la vita…nonostante qst la stragrante maggioranza dei vampiri preferisce fregarsene, poi nn tutti i vampiri hanno poteri “bonus” anzi sn molto rari e nella grande famiglia Cullen solo 3 componenti li possiedono e rispecchiano in linea generale le caratteristiche ke emergono di più nella vita da umani; Bella è immune a quasi tutti i poteri,nn solo qll di Edward. Inoltre la famiglia Cullen nn è nomade qndi si è stabilita in un luogo dove piove sempre poichè hanno una strana reazione al sole e dato ke nn si vede tutti i giorni una famiglia di vampiri a zonzo x la città vogliono tenere nascosta la loro identità . Non è assolutamente vero ke tra Edward e Bella nn c’è nessun tipo di emozione, passione, tradimento ecc ecc. và ricordato ke Ed è un vampiro e ke possedendo una forza sovraumana nn può lasciarsi andare come vorrebbe, stessa cosa x Bella ke deve prestare attenzione ad ogni suo gesto (cosa ke nn fa x via della sua grandissima ingenuità )…negli altri libri la storia continua e diventa mlt più coinvolgente, c’è persino il ” tradimento” di Bella con uno degli acerrimi nemici dei vampiri. Potrei continuare ma credo ke verrebbe un commento un pò troppo lungo, ritengo comunque sbagliato giudicare una serie e una scrittrice leggendo solo un romanzo, ma da quanto ho capito ti credi una donna dalla mente troppo brillante e sai una cosa??? nn odio tanto il fatto ke il libro nn ti piaccia, ci può stare perfettamente e mi sarebbe persino piaciuto discutere con te (xk anke se odio il tuo modo di fare credo ke tu sia una persona intelligente) su qst argomento, ma tu nn ti limiti a dire ke nn ti piace e spiegare il xk, continui manifestando il tuo totale disprezzo verso la scrittrice, le lettrici e il libro stesso. Viviamo in un paese libero dove è possibile esporre liberamente le proprie idee, ma tu cm ho già detto nn ti 6 soffermata solo su qst, no, tu dovevi offendere, dovevi gonfiare la tua figura di grande donna vissuta della letteratura di tutti i tempi, ma cammina!!! x qnt 6 meschina, invidiosa e irritante dovevi arrivare a dire certe cattiverie?? provo un pò pena x te…spero ke la prossima volta ke leggerò una tua critica sia formata solamente dal tuo semplice parere personale. Io ho apprezzato moltissimo qst libro, nn lo ritengo un capolavoro della letteratura ma sono rimasta veramente coinvolta dalla storia…definirei qst libro come una piacevolissima lettura e lo consiglierei anke solo per il semplice fatto ke appena finito ho sentito la mancanza dei favolosi personaggi ke ne fanno parte.
    Ciao ciao

  152. 152 Ginny

    io sono pienamente d’accordo cn mary…potevamo tutti accettare il fatto ke nn ti piacesse il libro (anke se la trovo una cosa alquanto strana, visto ke nn ho mai incontrato nessuno a cui nn piacciono storie d’amore..), ma nn ti 6 soffermata solo su quello, hai anke offeso tutti i lettori di qst libro cm se fossero povere persone ingenue al di sotto delle tue potenzialità!!! cmq a me qst libro (cm credo si sia capito da ciò ke ho scritto) mi è piaciuto molto, nn solo x i suoi personaggi estremamente fantastici e fuori dalle regole, ke ti portano fuori dalla realtà, ma anke e soprattutto dalla storia…è il primo romanzo concentrato quasi solo su una storia d’amore, senza troppi tradimenti o cose simili…la meyer a parer mio è riuscita a descrivere l’amore impossibile ma possibile di un vampiro e di un’umana in modo da farlo sentire nostro…come se lo stessimo vivendo noi stessi..e x qst gliene sono grata, davvero…e mi dispiace un sacco ke a te nn sia piaciuto, xkè nn apprezzare un libro così, pieno di sentimenti ed emozioni,credo sia solo una perdita…
    ciao ciao

  153. 153 GiD

    Scusate, sono sinceramente curioso, potreste infilare tra un “6 trpp cattiva!” e un “nssn t ama xk 6 brutta e stupida” anche delle ragioni per cui il libro vi è piaciuto?
    Premetto che cose come “mi ha presa un casino” e “non sono riuscita a smettere di leggerlo” non sono ragioni argomentate. Vorrei davvero sapere perché vi ha preso e perché lo leggete.
    Riportate dei brani, analizzate alcuni espedienti narrativi dell’autrice, sottolineate alcuni aspetti importanti… insomma riportate qualcosa di vagamente oggettivo che faccia vedere come questo romanzo, non solo vi è piaciuto, ma è anche un romanzo valido.

    Tra l’altro…
    Mary scrive:

    (…)trovo davvero meschino, cattivo, poko “professionale” ed educato augurare la morte, in qst caso su internet, ad una scrittrice (ma poteva essere kiunque) amata da milioni di persone in tutto il mondo;

    Scusa, di solito non sono così pignolo, ma vedere una che parla di professionalità scrivendo poco con la “k” mi fa ridere. Nulla contro le abbreviazioni, ma cambiare le “c” in “k” tanto per fare più fiko…
    Comunque credo che un po’ più di senso dell’ironia non farebbe male, soprattutto quando si legge un articolo o una recensione che per scelta ha uno stile umoristico e “dissacrante”. Bisogna prendere tutto meno sul serio, e soprattutto smetterla con questo buonismo che impedisce di dire ciò che si pensa. Se gamberetta pensa che i fan della Meyer sono idioti è giusto che lo dica, prendendosene le conseguenze (tipo i post “sei trpp invidiosa xk nssn t ama!”) .

    Sempre Mary:

    (…)ritengo comunque sbagliato giudicare una serie e una scrittrice leggendo solo un romanzo(…)

    1) qui non si sta giudicando la serie ma il singolo romanzo.
    2) ma davvero pensi che per giudicare una scrittrice bisogna leggersi TUTTO quello che ha scritto? Anche il singolo romanzo, poi, viene in realtà giudicato dal lettore ben prima di arrivare alla fine…

    Ginny scrive:

    (anke se la trovo una cosa alquanto strana, visto ke nn ho mai incontrato nessuno a cui nn piacciono storie d’amore..)

    Allora tu parti dal presupposto “è una storia d’amore,quindi piace a tutti” ?
    Ma quanti anni hai? 10? 12?

  154. 154 Clio

    Chiedo venia, ultimamente mi sono confrontata con un’amatrice di Twilight, ed il dialogo è stato più o meno:
    Io:-Questo libro è una noia mortale (segue elenco delle cose che non mi sono piaciute).
    Lei:-A me è piaciuto.
    -In cosa?
    -Mi piaceva il personaggio di Jasper.
    Qual’è la differenza con voialtre? La ragazza mi ha detto cosa le piaceva del libro. Non “nn kapishi nulla, 6 brutta e invidiosa e nssn t ama!” o roba simile. Quando date certe risposte si ha l’impressione che non lo sappiate nemmeno voi cosa vi è piaciuto, che vi piaccia perchè “ha da piacere!”.
    La Meyer fa uso di artifizi interessanti? Nuove sperimentazioni? Reinterpreta abilmente archetipi? Allude argutamente ad altre opere o fatti?
    Insomma, che fa di speciale? Che c’è di particolare in Twilight?
    E gli “gnokki” non sono un’invenzione di Gamberetta, è una fan che li chiama così… a ragione, visto che a parte essere bellissimi, fichissimi, fortissimi, -issimi continuano ad andare al liceo pur avendo 140 anni, nè danno prova di mefistofelica astuzia o altro…

    Ginny, non conosci nessuno a cui non piacciono le storie d’amore?
    Eccomi! (Ci sono eccezioni! Ma in generale non le posso soffrire…)

  155. 155 nae

    mah…più che altro è l’indignazione che mi fa ridere…chi è veramente sicuro delle proprie idee non ha bisogno di offendere per difenderle (e questo penso che valga per tutti). Poi ognuno ha il suo stile, ci mancherebbe. Gamberetta in effetti ha un modo piuttosto colorito di recensire e, che piaccia o no, è il suo. Ma a parte il suo stile, le cose che lei dice sono dotate di un senso: è difficile affermare che la meyer sia una scrittrice innovativa, che abbia apportato novità in campo fantasy o che abbia un modo di scrivere eccezionale…Chi ha letto anche altre cose, può rendersi conto che ci sono libri che danno davvero molto, molto di più, e questo senza nulla togliere a twilight, che rimane un libro piacevole anche secondo me. Ma non regge il confronto, ad esempio, con “Un lavoro sporco” di Cristopher Moore o a “American Gods” di Neil Gaiman. Sono libri di un altro calibro, sono autori di un altro calibro. Lo stile non è solo scorrevole ma ha molte altre caratteristiche, è anche ricco di immagini, a volte affilato, a volte “prezioso”, ecc. E le storie non sono mai scontate, cosa che purtroppo non si può dire di twilight: persino io che non sono un genio ho indovinato la trama leggendo la quarta di copertina…In “Un lavoro sporco” qualcosa intuisci, ma l’autore stravolge la trama continuamente in modo che comunque, in fondo, ottiene l’effetto sorpresa. Ci sono cani infernali , bambine prodigio, scoiattoli in tutù e un tipo nero grosso grosso che si chiama Menta Fresca (lo chiamano “signor Fresca”). L’autore ha delle trovate esilaranti (se lo leggerete, scoprirete cosa succede quando la piccola Sophie impara a pronunciare la parola “gattino”) eppure, quando parla d’amore, sa farlo e non certo peggio della meyer. Per quanto riguarda il libro di Neil Gaiman, bè… non sai come andrà a finire. Semplicemente non lo sai, fino all’ultima pagina. Il libro assorbe tutta la tua attenzione e, se non sei sotto esame, lo lasci solo per andare a mangiare o in bagno (ehm…anche se sei sotto esame).
    Mi sembra un bilancio decisamente diverso da quello che si può fare per twilight. Io stessa non riesco a specificare bene il vero motivo per cui mi è piaciuto. La motivazione che sia piaciuto per merito del personaggio di Jasper secondo me regge poco perchè non ci si può sciroppare tutte quelle pagine, anche se scritte enormi, per un personaggio che appare in tutto 20 pagine. Forse mi è piaciuto proprio perchè non molto impegnativo, una lettura la cui trama si segue senza sforzo. La scrittrice, secondo me, dà una descrizione abbastanza stringata dei personaggi, ripetendo però all’infinito la caratteristica più saliente di ognuno, cosi’ che alla fine ti ritrovi a ricordare, che so, emmett per la forza, carlisle per la “biondezza”, jasper per l’emotività, edward…ovviamente per la bellezza, che altro mai? Sono personaggi che si inquadrano velocemente, che non fanno nulla che non ti aspetti… Questo va bene se sei sotto esame e cerchi qualcosa di poco impegnativo, ma non ti va più bene se stai cercando qualcosa per divertirti, che ti tenga con il fiato sospeso.
    Non mi piace sparare a zero su qualcosa che non mi è piaciuto, cosi’ come non mi piace elogiare alla follia una cosa che invece mi è piaciuta…quando prendi una posizione cosi’ netta su un argomento, non permetti più agli altri di aggiungervi qualcosa, chiudi il dialogo, e non impari più niente.
    Trovo ottimo il consiglio di GiD sul prendersi un pò meno sul serio…

  156. 156 Ginny

    ok ho capito mi sono lasciata prendere la mano…scusatemi, è ke a me twilight piace molto, il xkè è dato dal fatto ke la meyer ha semplicemente riportato parola x parola una storia d’amore abbastanza surreale..x dirla breve, mi piace il personaggio di Edward + di qualunque altro xsonaggio, xkè naturalemente è lo “gnocco” (ke anke gamberetta scrive cn la “K”, x sottolineare la “poco professionalità”), è bello, affascinante, brillante, e mi paice soprattutto xkè x qnt riguarda l’amore x bella,è la prima volta ke prova una sensazione simile, anke se ha vissuto 107 anni…mentre mi piace un sacco anke il personaggio di bella,ma sinceramente qst è + un parere oggettivo, xkè semplicementen mi ritrovo molto nei suoi comportamenti…e poi naturalmente ci sono tutti gli altri “gnocchi” ke mi affascinano proprio xkè sn gnocchi…altra cosa mi paice molto lo stile della meyer, molto semplice e diretto, senza troppi paroloni, ke si riesce a leggere molto facilemente…io il mio parere l’ho detto e ho cercato di essere il + oggettiva possibile..x Gid:ho detto ke nn ho mai incontarto nessuno a cui nn piacciono le storie d’amore, nn ho detto ke a piacciono a tutti x forza…e indipendentemente dagli anni ke uno può avere le storie d’amore possono poacere o non piacere..
    x Clio: hai detto ke in generela nn ti piacciono, ma ke ci sono sempre delle eccezioni….qndi x ora di persone a cui nn piacciono storie d’amore nn ne ho trovata nessuna…qndi scusatemi se sn una romanticona e nn riesco a capacitarmi dell’idea ke a qlcn nn piacciano le storie d’amore!!!! kiedo perdono!!!

  157. 157 Mary

    Quando trovai per la prima volta Twilight in libreria non stavo cercando nulla di impegnativo, soltantanto qualcosa ke potesse distrarmi dalla realtà, bè Twilight c’è riuscito…amo qst libro anke se, come ho già detto, nn lo ritengo un capolavoro della letteratura. Non ho letto moltri libri fantasy da qnd ho capito l’importanza della lettura, tuttavia ho trovato questo libro molto interessante ( sicuramente, penserete voi, per via della mia ignoranza nel campo del fantasy), mi ha presentato personaggi diversi che mi hanno affascinato, non avevo mai pensato ai vampiri in quella maniera, abituata alla solita visione del vampiro cattivo, bevitore di sangue umano e che si sgretola difronte ad una croce, mi ha stupito molto la versione della Mejer, è riuscita a presentarmeli diversamente… sono riusciti a coinvolgermi nella storia e ha distrarmi, facendomi sorridere e qualke volta, devo ammetterlo, facendomi uscire anke qualke lacrima…ecco perchè lo ritengo un buon libro, è piacevole, diretto, ed è riuscito a farmi dimenticare, almeno x qualke ora, tutto ciò ke mi accadeva intorno…e appena concluso ho sentito la mancanza di tutti i personaggi, mi mancava l’essere spensierata e divertita da quei personaggi bizzarri dalla pelle diafana…

    A GiD:
    CHiedo umilmente perdono per aver scritto poko “professionale” cn la ‘k’ correggo immediatamente: …poco “professionale”. Non credo tuttavia che il concetto cambi, è solo l’abitudine, e nn mi serve la ‘k’ x renderlo più FIKO, va bene così e trovo davvero troppo fiscale averlo corretto…volevi rendere più lungo il tuo commento??? Inoltre nn credo di aver scritto all’interno del mio commento “nessuno ti ama” nn ne trovo il bisogno, accetto la sua critica come ho già detto, ritengo solo inopportuno e inutile aggiungere delle offesse alle lettrici e alla scrittrice stessa per spiegare ancor più il suo totale disprezzo per il libro, tutto qui.

    Sempre a GiD:
    Gamberetta scrive:”Tirando le somme: Twilight è immondizia. Non comprerò gli altri romanzi della serie e credo mai più niente scritto dalla Meyer, che spero s’impicchi.” Ho interpretato questa frase troppo eccessiva, io avrei letto l’intera serie e se giustamente nn aveva voglia di spendere soldi x quella totale schifezza, poteva farsi prestare gli altri 2 e poi giudicare. Non mi pare di aver scritto ” bisogna leggere tutto di una scrittrice per giudicarla” ho solo espresso che, credo sia meglio leggere qualcos’altro (magari finire la serie) prima di “condannare a morte” una scrittrice; poi se le sue idee rimangono le stesse…pazienza, almeno potrà dire ke nn è stata così egocentrica da credersi intellettualmente superiore alle “ragazzine sceme” che invece hanno letto la serie.
    Ciao ciao

  158. 158 Ginny

    grandissima mary..sono pienamente d’accordo cn te!!!

  159. 159 ste

    io nn ho letto tt i commenti cm altre persone,me ne sn bastati tre capire tt io nn capisco xk bisogna offendere così una persona ke neanke si conosce veramente devo capire cs ha ftt di male la meyer ..
    nnt in particolare ha sl scritto un libro ke ha riscosso mlt successo e ha ftt affezzionare mlt ragazze ai personaggi … xk bisogna sperare la sua morte a voi ke ve ne frega…
    vi ha ftt qlc i male??se nn vi piace il libro dovete dire così tnt cattiverie??? nn siete costretti a leggerlo…
    nn mi sembra neanke giusto offendere le centinai di ragazze a cui è piaciuto il libro nn possiamo avere tt gli stessi gusti e forse sarebbe bello provare almeno una volta a discutere dei nostri pensieri anke se sn diversi ma nn si può parlare cn persone trpp orgogliose ke nn possono dire di aver esagerato..
    nel libro ci sn tt i sentimenti + profondi dell’uomo:l’amor,la gelosia,la paura…tt mescolati in un modo belliximo..
    le lettrici di twilight secondo me nn sn delle sceme anzi sn persone mlt dolci a cui piace leggere libri un po sdolcinati ma nn troppo
    il libro secondo me il libro è venuto mlt bn io ho letto anke un altro libro della meyer e credo ke anke qst sia mlt intrigante e quindi secondo me nn c’è tnt da criticare… e offendere..
    io nn capisco le persone ke cercano nei commenti di gente ke la pensa diversamente punti deboli dv possibile colpirle scrivere contro di loro commenti maligni..mi sembra mlt da fiolini..
    scs se forse ho esagerato

  160. 160 Clio

    A Mary

    non avevo mai pensato ai vampiri in quella maniera, abituata alla solita visione del vampiro cattivo, bevitore di sangue umano e che si sgretola difronte ad una croce, mi ha stupito molto la versione della Mejer, è riuscita a presentarmeli diversamente…

    Come già detto, il vampiro come è giunto ai nostri giorni è un non-morto che beve sangue umano, teme la luce del giorno, croci o altri simboli, che viene ucciso da un paletto di frassino ed è un predatore (quindi di solito malvagio, o tormentato). Se io descrivo qualcuno buono come una pagnotta, che non attacca gli uomini (non preda), che non teme la luce del giorno, nè croci nè altro… non è un vampiro! E’ come se descrivessi una tigre che invece di avere il pelo ha le scaglie ed è vegetariana. La tigre è un mammiffero ed un predatore. Se la bestia non ha gli attributi del mammifero e non preda non è una tigre.

    Il personaggio di Bella è un personaggio mediocre. Si comporta come molti di noi? Non mi sorprende, molti di noi si comportano in modo mediocre e meschino… E molti di noi fanno una vita ripetitiva e noiosa. Un romanzo deve dilettare e/o aprire gli occhi su di una realtà trascurata e sommersa. Bella non diletta nè porta avanti rivendicazioni di alcun tipo. E’ una ragazza mediocre e basta, non ha niente di speciale se non un puzzo particolare. E anche come persona mediocre è particolarmente mediocre! Passa la prima parte a frignare, quando ha un sacco di fortuna! Già non sopporto le persone lagnose in carne ed ossa, figuriamoci come protagonisti di romanzi…

    Ginny, sì, vero, per incidente alcune storie d’amore mi sono piaciute (Carota ed Angua per esempio ^_^), ma i romanzi incentrati sull’amore li evito accuratamente. Inoltre spessissimo subplot sentimentali mi guastano la lettura.
    Quindi, è possibile che un romanzo con una storia d’amore mi piaccia, ma non che un romanzo mi piaccia perchè parla d’amore ^_^ Deve esserci altra “carne attorno all’osso” insomma.

  161. 161 Francesca

    Allora, innanzitutto volevo dire a Gamberetta che hai scritto una bella recensione e che si nota come ami la scrittura. Nonostante questo però, sinceramente, non condivido una parola di quello che hai scritto. Ora, Twilight è uno dei miei libri preferiti, lo amo e credo che sia una storia bellissima. La Meyer è fra le mie scrittrici preferite, ma a volte, raramente però, non mi piace come ha scritto alcuni passaggi nella narrazione. Non credo che sia necessario ucciderla, nè criticare tanto le persone che amano questo libro, che non è “pornografia” .Oltretutto nn hai nessun diritto di giudicare i milioni di fans in tutto il mondo come “ragazzine sceme”.
    Ti 6 mai chiesta perchè ci sono un mare di persone che amano la saga e pochi che la criticano??? sono tutti “ragazzine sceme” a questo mondo? non può essere che qualcuno abbia un’idea diversa dalla tua?
    non è giusto che tu critichi, anzi insulti sfacciatamente le persone che hanno giudicato bene il libro…non mi sembra che questi abbiano detto qualcosa di male su di te e inoltre non trovo giusto come tu giudichi queste persone senza neanche conoscerle.
    Forse il problema vero è che tu vorresti diventare scrittrice e il fatto che una scrittrice che tu nn stimi sia diventata famosa, ti brucia un sacco…ma questo non ti dà il diritto di reputarti superiore ai fans e neanche alla scrittrice. E poi sei davvero così cinica e sarcastica, prendi la vita più alla leggera e non giudicare tutti e tutto, ma pensa un po’ a te, invece che sputare sentenze e opinioni che possono ferire le persone, che oltretutto neanche conosci (come in questo caso).
    So che anche io non ho il diritto di giudicarti nè di dirti come vivere, ma ti ho detto come la penso su di te, prorpio come hai fatto tu con tutte quelle persone di prima.

  162. 162 Francesca

    Allora, innanzitutto volevo dire a Gamberetta che hai scritto una bella recensione e che si nota come ami la scrittura. Nonostante questo però, sinceramente, non condivido una parola di quello che hai scritto. Ora, Twilight è uno dei miei libri preferiti, lo amo e credo che sia una storia bellissima. La Meyer è fra le mie scrittrici preferite, ma a volte, raramente però, non mi piace come ha scritto alcuni passaggi nella narrazione. Non credo che sia necessario ucciderla, nè criticare tanto le persone che amano questo libro, che non è “pornografia” .Oltretutto non hai nessun diritto di giudicare i milioni di fans in tutto il mondo come “ragazzine sceme”.
    Ti 6 mai chiesta perchè ci sono un mare di persone che amano la saga e pochi che la criticano??? sono tutti “ragazzine sceme” a questo mondo? non può essere che qualcuno abbia un’idea diversa dalla tua?
    non è giusto che tu critichi, anzi insulti sfacciatamente le persone che hanno giudicato bene il libro…non mi sembra che questi abbiano detto qualcosa di male su di te e inoltre non trovo giusto come tu giudichi queste persone senza neanche conoscerle.
    Forse il problema vero è che tu vorresti diventare scrittrice e il fatto che una scrittrice che tu nn stimi sia diventata famosa, ti brucia un sacco…ma questo non ti dà il diritto di reputarti superiore ai fans e neanche alla scrittrice. E poi sei davvero così cinica e sarcastica, prendi la vita più alla leggera e non giudicare tutti e tutto, ma pensa un po’ a te, invece che sputare sentenze e opinioni che possono ferire le persone, che oltretutto neanche conosci (come in questo caso).
    So che anche io non ho il diritto di giudicarti nè di dirti come vivere, ma ti ho detto come la penso su di te, prorpio come hai fatto tu con tutte quelle persone di prima.

  163. 163 Francesca

    scusate se ho lasciato 2 commenti identici, ma mi si era impallato il pc XD

  164. 164 barbara

    Se fosse stato per me sarei stata molto più cattiva, questo è uno dei libri peggiori che abbia mai letto in vita mia, e leggo libri da quando ho imparato a leggere, 25 anni fa.
    Nonostante le storie adolescenziali mi facciano letteralmente andare al cesso, mi aspettavo comunque un po’ di pathos, un po’ di azione, qualche dialogo decente che non fosse: ah, umh, boh. e qui mi è venuto il dubbio che al traduttore facessero talmente schifo quelli originali da decidere di tagliarli direttamente. Mi aspettavo un minimo di introspezione, ma Bella a parte le incapacità motorie è la protagonista più impersonale che mi è capitato di leggere.
    Non parliamo degli altri protagonisti poi o della storia d’amore che ha la stessa intensità di quella tra una calamita e un pezzo di ferro.
    Davvero non ne capisco il successo, a me ad es. piace la Hamilton, ma sono la prima a dire che scrive maluccio, se non altro però è ironica e piena di soprese, in questo caso la Meyer scrive a livello elementare e la storia la si può riassumere tranquillamente in venti pagine. Boh.

    Complimenti per il sito Gamberetta, ti seguo da un po’ e le tue stroncature mi fanno sbellicare dalle risate, soprattutto quelle della Troisi, questo però l’ho trovato persino peggio delle Cronache, oltretutto mi sono annoiata a partire da circa pagg.5, invece con la Troisi sono arrivata tranquillamente alla fine pensando che avesse scritto cazzate, ma almeno non mi sono annoiata XD

  165. 165 ady

    x barbara: i libri adolescenziali ti fanno andare al cesso??? ci credo!!!! facciamo due calcoli!!! hai iniziato a leggere 25 anni fa quindi dovresti averne minimo 30!!!! a meno che tu non sia una bambina prodigio….cosa diresti di leggere altro??!! ah già scusa hai detto che in questo libro pensavi ci fosse più azione!!!! perdonami!!! cmq visto che lo stile non vi piace….trovate i dialoghi demenziali….la storia banale….cosa ne dite di provare con qualcosa di più impegnativo??!! non so….il vecchio e il mare…..il giorno della civetta….1984…ah ma forse voi preferite il fantasy!!! anche se non ho capito che tipo di fantasy vi piace visto che li criticate tutti!!! la troisi nn vi piace!!! vabbè qui vi do ragione…..le cronache nn so…nn l’ho letto….la Hamilton….ah! ah! mi faccio una risata….che ne dite del signore degli anelli?? forse trovate banale anche quello….mmmmmm……..xkè nn leggete Dracula?! poi se nn vi piace nemmeno questo………..io direi di catapultarvi su un altro genere…..magari la politica!!!! ok!!!!! sto delirando!!!!!!
    ora per x chi dovesse considerare infantile questo commento…mi esponga le sue convinzioni…..possibilmente senza bisogno di chiedere “quanti anni hai?10?12? e anche se fosse…..io ne ho 8!!!!! e ne vado fiera!!! pensi forse che sia meno matura di te??!! o magari………meno intelligente!!!! uuuuuuuuuuuh………XD XD XD

  166. 166 Okamis

    Ti rispondo io, Ady, anche se non ho letto Twlight e anche se molto probabilmente finiremo entrambi nella fogna dei commenti.

    cmq visto che lo stile non vi piace….trovate i dialoghi demenziali….la storia banale….cosa ne dite di provare con qualcosa di più impegnativo??!! non so….il vecchio e il mare…..il giorno della civetta….1984…ah ma forse voi preferite il fantasy!!! anche se non ho capito che tipo di fantasy vi piace visto che li criticate tutti!!!

    Qui, perdonami, compi due errori di fondo. Innanzitutto quel “voi” non ha molto senso. Voi chi? Qui ognuno ragiona con la sua testa (o almeno si spera) e il fatto che un fruitore di questo blog concordi con il pensiero di Gamberetta riguardo un’opera precisa, non significa che sia d’accordo con lei su tutto. Io stesso mi sono trovato in alcune occasioni ad essere in disaccordo (parziale o totale) con alcune sue recensioni. Invece dalla tua frase sembriamo venire catalogati tutti un un gruppo informe di adoratori di Gamberetta, cosa che è ben lontana dalla realtà (al massimo io mi reputo un fan di Grumo XD).
    Il secondo errore riguarda la prima parte della tua affermazione. Non credo di dire nulla di strano se affermo che un libro per essere giudicato deve prima essere letto. Leggendo la quarta di copertina di Twilight sembrerebbe, in effetti, di trovarsi di fronte a un’opera quanto meno originale. Ma per potersi rendere conto di ciò (o del contrario) ovviamente bisogna leggere il testo. Barbara ha scritto che si aspettava altro dal libro della Meyer (non solo azione, ma anche introspezione e dialoghi meglio strutturati), scoprendo solo in un secondo tempo la (per lei) triste realtà.
    Qui non si tratta di avere 8 anni, 30 o 70. Si tratta di dover argomentare le proprie tesi. Reputi la suddetta recensione (o anche i commenti degli altri utenti) erronea? Bene, dicci perchè. Invece tu fai solo capire che il romanzo ti è piaciuto, ma non ci fornisci le motivazioni. Barbara almeno le ragioni del suo dispiacere di fronte a quest’opera le ha espresse. E tu?

  167. 167 Clio

    X ady :Non è una questione che a 8 anni sei stupida e a 18 sei furba, semplicemente a 8 anni hai appena cominciato, e magari non hai incontrato tanta gente, per esempio non hai mai incontrato qualcuno a cui non piacciono le storie d’amore, magari!
    Per il resto, nel blog ci sono articoli positivi, non solo negativi. E Dracula io l’ho trovato scadente per diversi aspetti.

    Tornando in tema, se a te Twilight è piaciuto, cosa ti è piaciuto?
    La storia d’amore? Direi che ce ne sono di migliori no? Magari storie in cui la fanciulla merita l’amore altrui, invece di avere semplicemente un odore appetitoso.

    Ah, di anni te ne davo dieci o dodici X-)

  168. 168 ady

    x okamis: pedonami tu!!! forse avrei dovuto specificare, ma nn l’ho fatto, che mi riferisco a tutti quelli che hanno espresso più o meno quelle opinioni nei loro commenti….
    X Clio: qualche persona a cui nn piacciono le storie d’amore l’ho incontrata!!! e sinceramente proprio io non impazzisco!!!
    ah!!! e grazie x i dieci o dodici anni!!!!! XD
    rispondendo a tutti e due…….storie d’amore migliori di twilight??!!sicuramente ci sono…ma nn saprei dirti!!! ne ho lette pochissime…forse tre in tutto!!
    il libro mi è piaciuto xkè….partiamo dal presupposto che la protagonista, Bella, nn mi piace affatto!!! anzi….la sua autocommiserazione mi irrita parecchio!!! ho comprato il libro xkè sulla copertina appariva il termine VAMPIRO!!! cmq dicevo…il libro mi piace xkè….mi piace Edward!!! mi piace xkè nonostante tutto vuole stare con una ragazzina petulante come Bella!!! so benissimo che nn si può basare un romanzo solo su un personaggio su cui….come ha detto gamberetta mi pare….nn viene fatta una descrizione brillante!!! xò,dal mio punto di vista, Edward ha un dissidio interiore…una parte di lui ama bella e vuole stare con lei…l’altra vorrebbe bere il suo sangue!!! nn sarà il massimo ma è già qualcosa….
    twilight mi piace anche x la sua forte tensione erotica!!! vi sembra sciocco??? in effetti lo è!!! ma a me piace!!!
    i dialoghi…ve lo concedo :P…nn sono dei più brillanti e nn trattano grandi problemi filosofici sull’universo……era x fare un esempio!!!!
    alla fine dei conti è un romanzo leggero che a me è piaciuto abbastanza!!! poi giustamente ognuno pensa con la propria testa!!!

  169. 169 Mary

    Io credo di aver già espresso le mie opinioni riguardo al libro e come ho già detto non ho letto molti libri fantasy, perciò x rispondere a Clio, ho trovato (abituata alla solita versione del vampiro) la visione della Mejer diversa…tu affermi ke, ovviamente , togliendo “tutte” le caratteristiche ke formano il vampiro, qll’essere nn è più un vampiro…secondo me invece è solo diversa: sono esseri nè vivi nè morti, non respirano, hanno la pelle diafana e dura come il marmo, hanno una potenza e una velocita innaturale, cosa fondamentale si nutrono di sangue (anke se la Mejer non li descrive con i denti aguzzi), nei primi 2 anni di vita sono neonati e quindi hanno una voglia insaziabile di sangue e perciò molta più energia, hanno un colore diverso degli occhi in base a quanto sangue hanno in corpo e quindi se hanno sete oppure no,nei libri della Mejer inoltre se vieni morso da un vampiro puoi morire oppure essere trasformato, non dormono (quindi nn ci sono nè bare nè letti), hanno una strana reazione al sole e alcuni vampiri come già detto possono decidere di cibarsi solo di sangue animale anke se il loro corpo ne risente molto..credo di aver scritto le cose più importanti…ciao ciao

    X Barbara: hai affermato ke le storie adolescenziali ti fanno letteralmente andare al cesso…ciò ke nn mi spiego è: per quale strano motivo hai comprato Twilight??Ok può essere definito un fantasy ma parla comunque di una storia d’amore adolescenziale…avevi bisogno di uno stimolo x qnd andavi al bagno?? per quello ci sn tante riviste..nn spendere soldi inutilmente!! e comunque data la tua età e dato ke leggi da così tanto tempo… quello ke nn mi spiego ancore è: la tua mente acuta e brillante nn ha voglia di leggere libri di una certa importanza e di un certo spessore??

  170. 170 Okamis

    @ Mary:

    Non per difendere a tutti i costi l’opinione di Barbara, ma vorrei ricordarti che non basta che un libro parli di adolescenti, perchè esso possa essere catalogato come “storia d’amore adolescenziale”. Ti faccio un esempio illustre: “La storia infinita” di Michael Ende. In essa i protagonisti sono tutti bambini, eppure sfido chiunque a catalogare quel romanzo come “storia d’avventura per bambini”. Ripeto quanto ho già scritto nel mio precedente intervento: leggendo la quarta di copertina di Twilight sembrerebbe di trovarsi di fronte a un’opera alternativa sui vampiri, e invece ci si trova di fronte a una versione alternativa di “3 metri sopra il cielo”. Ma per rendersi conto di ciò, occorre ovviamente leggere il libro.

  171. 171 barbara

    @Mary e Ady, allora il libro mi è stato regalato da mia sorella, prima di leggere la recensione qui su Gambery non avevo idea di cosa parlasse, avevo solo sentito di una storia tra un vampiro e un’umana.
    Premetto che leggo molto fantasy e che le storie leggere (non così tanto però) mi piacciono, infatti ho affermato che leggo la Hamilton, che non è certo un genio della scrittura.
    Ora, mi aspettavo un minimo sindacale di originalità, ovviamente originalità per me che ho più di 30 anni non è Twilight, se ne avessi avuto 15 forse l’avrei trovato più appettibile, forse :)
    Se volete un romanzo carino e con un po’ più di contenuti vi consiglio Una Grande e Terribile Bellezza della Bray, in questo caso anche se parla di ragazze adolescenti è circa 25 spanne sopra la Meyer.
    Comunque si l’ho letto al cesso e per fortuna direi XD

  172. 172 Helen

    Cara Gamberetta, con tutta la calma che posso trovare dopo le oscenità che hai scritto, ti posso solo dire che le critiche possono essere accettate, ma solo da quelle persone con una cultura. Tu hai trovato la tua forza solo negli insulti. Mi dispiace davvero tanto per la tua mancanza di carattere. E se permetti, tutte le argomentazioni che hai tirato fuori non ti fanno sembrare minimamente più intelligente delle tue coetanee. Come aspirante scrittrice ti do un consiglio: i manga non aiutano. Se poi hai letto altre cose io non lo posso sapere, ma è certo che non sei riuscita a cogliere nulla dagli altri libri.

  173. 173 Fabrizio

    @ Helen:
    presto sarai una nuova cara amica della Fogna dei Commenti! :D

    Ma non sono d’accordo sul fatto che i manga non aiutino.
    Sarebbe come dire che il cinema non aiuta, oppure internet non aiuta.
    I manga e i fumetti in generale sono un media.
    Media che è stato utilizzato bene da molti autori e male da molti altri.
    Ma la storia della presunta povertà dei manga e dei comics è robetta ormai superata…

  174. 174 Fabrizio

    @ Clio:

    Dracula scadente? Sicura che non fosse Fracchia contro Dracula? XD

  175. 175 Rob

    Te ma stiamo parlando di un fantasy… Clio!
    Perchè se le hanno fatto questo non ha avuto quello? Perchè se perdeva sangue dopo il morso del vampiro non l’hanno trasportata in ematologia? Andiamo un po’ oltre, magari… non so, la butto lì

  176. 176 Clio

    @Fabrizio
    Io per diversi aspetti Dracula l’ho trovato scadente. E’ un libro interessante e che è stato molto importante, che alla sua epoca deve aver fatto sensazione, non metto in dubbio questo, ma su diversi punti… Esempi?
    -Com’è che l’amica di Willelmina non muore d’infezione prima di vampirizzarsi, visto tutte le trasfusioni balorde che le fanno? Tra l’altro credo che già all’epoca un medico sapesse che non tutti i tipi di sangue vanno bene;
    -Perchè l’amica di Willelmina si vampirizza ed il marmocchio che Dracula butta in pasto alle mogli sparisce semplicemente di circolazione?
    Ce ne sono altri, ma mi sa che ho già scritto abbastanza per finire nella Fogna XD
    Ady

    mi piace Edward!!! mi piace xkè nonostante tutto vuole stare con una ragazzina petulante come Bella!!!

    :D
    In effetti non ci avevo pensato al dramma di Edward: i suoi impulsi animaleschi lo attirano verso una ragazzetta che, a parte l’odore, è una piattola. Non dev’essere semplice da gestire una cosa simile.

    A Mary

    sono esseri nè vivi nè morti, non respirano, hanno la pelle diafana e dura come il marmo, hanno una potenza e una velocita innaturale

    Potrebbero quindi essere banalissimi revenants sul modello scandinavo. Niente di vampiresco fin qui.

    cosa fondamentale si nutrono di sangue (anke se la Mejer non li descrive con i denti aguzzi)

    Come fa un predatore che si nutre di sangue senza artigli o zanne per estrarlo il sangue? Fin dalla più remota antichità i vampiri sono vissuti in simbiosi coi macellai Kasher?

    nei primi 2 anni di vita sono neonati e quindi hanno una voglia insaziabile di sangue e perciò molta più energia,

    Qual’è la differenza con i neonati veri? XD

    nei libri della Mejer inoltre se vieni morso da un vampiro puoi morire oppure essere trasformato,

    In base a cosa? Io non sono riuscita a finire il libro, il dubbio mi rode. Se sei gnokko ti vampirizzi se sei racchio no? Perchè i vampiri sono tutti bellissimi, sembrerebbe.

    non dormono (quindi nn ci sono nè bare nè letti),

    Daccapo, banalissimi revenants, Grettir non ci penserebbe due volte a farli a fettine.

    hanno una strana reazione al sole

    Altro che strana reazione, sono fotovoltaici!
    Il vampiro è una bestia notturna che preda di preferenza l’essere umano. Vogliamo fare che alcuni ci rinunciano? E’ una cosa strana, è originale (?), va bene, ma se gli togli anche il fatto che sono bestie notturne e che sono predatori, cosa resta? Quasi nulla, potrebbero essere tranquillamente compari di Thorolf lo Storpiato o come diavolo si chiamava il padre di Arnkel Godhi.

  177. 177 Fabrizio

    CHIAMATE GLI INFERMIERI!!!!!!! 8-O

    Mi stavo anche chiedendo perchè Willielmina non si sia presa l’AIDS…

  178. 178 Clio

    Non penso che all’epoca conoscessero l’AIDS, ma che non potessi far trasfusioni a tutta randa sì. E comunque, perchè la fanciulla si vampirizza invece di morire tranquillamente?
    Willelmina è costretta a bere il sangue di Dracula, ma lei no, ergo?
    Mi sa che con questo finiamo nella Fogna.

  179. 179 ady

    ma come mai un vampiro è un non-morto?! ne vivo ne morto?? allora nn è nulla!!! come fa ad essere immortale??? se tutto in questo mondo è destinato a deteriorarsi….come si fa ad andare in un altro mondo attraverso un armadio???? come fa un leone…animale irrazionale…a parlare??? come mai i vampiri camminano indisturbati e uccidono la gente e nessuno si accorge di niente???? come possono dipendere da un anello le sorti dell’umanità??? xkè nessuno scienziato prova a trovare un antidoto contro il veleno dei vampiri??? come fa un uomo a trasformarsi in un lupo???? nn si può mica cambiare la forma delle proprie ossa….
    se volessimo…con un occhio più attento…potremmo trovare qualcosa che nn quadra in tutti i fantasy….cosa ne dite di riunirci, portare tutti i fantasy che abbiamo e ammucchiarli su una spiaggia…poi con un fiammifero li diamo fuoco e ci balliamo attorno….
    io sto delirando ne sono consapevole xò….aprite un pò la mente!!!!
    scusate x il plurale ovviamente nn mi riferisco a tutti…solo a quelli che la pensano in questo modo!!!! XD XD XD ah!!! tra parentesi: sto ironizzando!!! :D
    x clio: se vieni morso da un vampiro e lui beve tutto il tuo sangue muori dissanguato!!! se invece ti morde e basta il veleno presente nei suoi canini si espande nel tuo corpo e ti trasforma!!! può anche capitare che il tuo corpo inzi a produrre grandi quantità di anticorpi che nn potendo combattere il veleno coagulano il sangue e…..sfortunatamente MUORI!!! qst nn è forse molto probabile e realistico ma che ci vuoi fare……rassegnati!! :D

  180. 180 Fabrizio

    come fa un leone…animale irrazionale…a parlare???

    ….pure con la voce di Omar Sharif???

    XD

  181. 181 Clio

    X Ady

    x clio: se vieni morso da un vampiro e lui beve tutto il tuo sangue muori dissanguato!!! se invece ti morde e basta il veleno presente nei suoi canini si espande nel tuo corpo e ti trasforma!!! può anche capitare che il tuo corpo inzi a produrre grandi quantità di anticorpi che nn potendo combattere il veleno coagulano il sangue e…..sfortunatamente MUORI!!! qst nn è forse molto probabile e realistico ma che ci vuoi fare……rassegnati!! :D

    Wow! Dove l’hai letto? No, sul serio, mi sorprendi. In Dracula non si accenna a niente di simle O_O Come tesi è interessante.

    ma come mai un vampiro è un non-morto?! ne vivo ne morto?? allora nn è nulla!!!

    Un vampiro, come gli antri “revenenti” (ma esiste un termine italiano per revenant?) è una creatura che non è più viva (non si riproduce e non respira, ad esempio), ma continua a svolgere attività vitali (il vampiro si nutre per esempio, il revenant di tipo scandinavo se ne va in giro ad ammazzare la gente di solito, ma ci sono anche altri comportamenti), vengono quindi definiti “non-morti” semplicemente perchè non si sa che nome dargli. “Revenant” a me piace di più, ma sai…

    come fa ad essere immortale??? se tutto in questo mondo è destinato a deteriorarsi….come si fa ad andare in un altro mondo attraverso un armadio????[..] come fa un uomo a trasformarsi in un lupo???? nn si può mica cambiare la forma delle proprie ossa….

    Il problema non è che le creature fantasy nel vero non esistono, perchè un romanzo fantasy parla di una realtà “parallela”, anche se l’ambientazione è quella di tutti giorni è una realtà come la nostra salvo che certe cose sono possibili. I problemi sono altri:
    -La coerenza interna. Io posso inventare una storia con i maghi che sanno volare, però poi non posso scrivere che un mago casca e si rompe il collo o cose simili. Ugualmente, tutte le creature del mondo hanno abitudini comportamentali, punti di forza e punti di debolezza: è credibile se io descrivo UN personaggio che questi punti deboli non ce l’ha (o quasi), ma se io stabilisco che un’intera razza è immortale, non teme picchetti o altra arma perchè non sono proprio vivi, non temono nessun tipo di condizione atmosferica… allora non sono più credibile.
    -Se io sfrutto figure già esistenti le posso innovare, ma non stravolgere. Sfrutto i draghi? Va benissimo, posso dire che sono piccoli e cerotti, con un sistema digestivo inadeguato (Vimes docet :) ), ma sono comunque rettili legati in qualche modo al fuoco o agli elementi. Se io parlo di un drago peloso e puccioso, senza ali, che fa miao, non ho innovato i draghi, nè inventato i gatti, cerco di spacciare gatti per draghi :)

    come fa un uomo a trasformarsi in un lupo???? nn si può mica cambiare la forma delle proprie ossa….

    Su qyesto c’è un bellissimo saggio di Lecouteux, professore di storia e letteratura medievali alla Sorbona, ma forse sei ancora un po’ giovane :)

  182. 182 Francesca

    Forte Ady, d’accordissimo con te!!!
    sempre la solita!!!

  183. 183 ady

    x Clio: nn so….lo devo aver letto da qualche parte….o sentito..o forse l’ho sognato!!! nn so una di queste tre!!! sono felice che la trovi interessante :D
    cmq mi documenterò e leggerò il saggio!!!

  184. 184 Clio

    Il saggio è in francese!

  185. 185 ady

    ah!! d’accordo!!! ma lo leggerò lo stesso!!! :D

  186. 186 Clio

    Si chiama “Fées, sorcières et Loups-garous au Moyen Age”.
    Buona fortuna ^_^

  187. 187 Helen

    Come pensavo.
    Se qualcuno osa contraddire le cavolate scritte da un gambero – lo scarafaggio dei mari – subito viene spedito nelle “fogne”. Tutti coloro che credono che i manga aiutino a qualcosa, sono dei folli…
    Spiacente, ma è la triste verità.

  188. 188 Okamis

    Helen, prova a dare anche solo un’occhiata “Cesare” di Fuyumi Soryo, poi ne riparliamo (non ti propongo neppure di comprarlo, và che bravo ;-) ). Non fosse che ormai è pressochè impossibile reperire i primi numeri (almeno a prezzi umani), ti consiglierei pure la lettura di “Evangelion”.

  189. 189 Tizia qualunque ùù

    Allora…no. Non ho avuto la pazienza di leggermi tutti i commenti °-°.
    Proprio per niente, ma ho letto i primi e mi veniva da ridere per alcune cose dette.
    Detto questo: questa è la mia recensione.
    Dopo secoli che non leggevo una mia amica mi presentò questo libro dalla copertina davvero affascinante, insieme agli altri due.
    In quattro giorni ho letto tutti e tre rimanendone un pò confusa.
    è una lettura piacevole, non concordo con te in alcuni punti, ma anche scontata e sì…melensa.
    Ho trovato il libro…come si dice? senza (troppa) infamia e senza (alcuna) lode.
    Punti in favore: non ha uno stile particolare, ma per lo meno è corretto.
    è scritto in prima persona…che è molto più difficile che scrivere in terza, anche se non sembra.
    è originale in un certo senso °-°…cioè…dei vampiri così babbi (concedetemelo.) non li avevo mai visti.
    Se non hai nulla da fare è ottimo per passare il tempo.
    Ha la tendenza a migliorare. Ho trovato i seguiti migliori del primo, decisamente, migliori.
    La trovata del secondo con le pagine in…ehm. Non hai letto il libro. Non vorrei fare spoiler inutili/non richiesti sisi… ti basta sapere che nel secondo c’è una cosa particolare molto carina che (credo) non è stata usata finora da nessun scrittore (potrei sempre sbagliarmi eh!).

    Poi…punti contro che ahimè…sono parecchi:
    I VAMPIRI. No, mi dispiace, io AMO queste creature… mi identifico in loro spesso e volentieri, mi documento spesso sul loro conto e… ho letto tanti, ma tanti libri della Rice (Oh Mia DEEEA). Ergo (perchè sono acculturata IO XDXDXD) non posso leggere blasfemie simili come i vampiri che alla luce del sole pare hanno la pelle coperta dal neon! è atroce. Mi rifiuto di concepire una schifezza simile, oltre alla ridicola avversione al sangue umano che, per carità, è possibile (vedi Luis di Intervista con il vampiro)…ma non così! C’è Carlisle che non ne ha mai bevuto neanche una goccia (se non sbaglio è lui °-°’). E per concludere in bellezza: la moralità di Edward. Da la nausea. è assolutamente ridicolo un vampiro così…quella pare un’esaltata e lui: nono cara sesso solo dopo il matrimonio… <___<”’ che pena.
    Poi, la storia d’amore. Ridicola, anzi, non ridicola ma… banale. ._. niente di nuovo… assolutamente niente di nuovo: lei scialba e insignificante incontra lui, il bello e impossibile, che guarda caso, fra tante, sceglie proprio lei, l’imbranata. Poi nel secondo si aggiunge il triangolo con l’altro lui: altrettanto bello e irraggiungibile. Giustamente, oltre a loro, tutti gli altri maschi della scuola ragionano col caz…perdono, perdono la testa per lei. Scontato.
    Poi…lo spessore dei personaggi. No. Non parlo di Edward e Bella (e Jacob), loro scocciano fin troppo…e gli altri? O_ò Gli altri appena li accenna! Ma…ma… °_°” che schifo.
    Ma è meglio se finosco qui °° recensione troppo lunga…non gliene dice a nessuno di leggere ste cose.
    Dico solo un: brava all’autrice di questo sito. Ho curiosato in giro e mi ocmplimento vivamente con lei oltre al fatto che mi ha risolto il dubbio: leggo o non leggo “le cronache del mondo emerso”? No. Non le leggo °°.

    ps: *_* Hai MSN o cose simili? Mi piacerebbe discutere con te zeze… il mio contatto è Darkangelodette@hotmail.it se ti va aggiungimi °.° (può farlo chiunque, ma specificatemi che l’avete preso da qui °-°)
    ps2: che avete tutti contro i manga? O_ò siete degli ignoranti a giudicarli robaccia imparagonabile ad un libro. è vero. non c’è paragone, ma semplicemente perchè sono cose profondamente DIVERSE.
    Detto ciò…torno nell’angolino buio sisi

  190. 190 Tizia qualunque ùù

    gya! Dimenticavo!
    La trasformazione in vampiro!
    T_T la cosa del veleno mi sa di putt**ta T_T è patetica! La “vampirizzazione” corrisponde all’orgasmo per un vampiro! è piacevole! Ed è piacevole pure il morso… T_T”’ (Parlo di scritti piuttosto recenti, è ovvio che nei vecchi libri sui vampiri, in cui era una creatura orripilante e blablabla non è così)

  191. 191 Clio

    A Tizia
    La spiegazione della vampirizzazione a me era piaciuta :) Se non altro è un’ipotesi, e anche abbastanza fantasiosa.
    Io non ho letto la Rice, ho letto solo Dracula come romanzo, poi io sono più per un approccio storico/culturale che non romanzesco, e in Dracula non si spiega come e perchè qualcuno si vampirizza e qualcuno no. Pertanto la spiegazione di Ady mi va anche bene ^_^
    Questa dell’orgasmo mi piace un po’ meno a dir la verità, mi sa un po’ di morbosetto… Ma è anche una spiegazione interessante.

  192. 192 Tizia qualunque ùù

    Ma infatti i vampiri sono spesso definiti come creature “peccato morboso”…cioè mi spiego meglio.
    Sono tra le più affascinanti (ah, l’idea del profumo non è male devo dire °-° è un punto in più al libro) creature delle tenebre e più che con la forza bruta attraggono con la bellezza e la loro sensualità le prede. La cosa del dolore…stona un pò ecco.
    Per chi ne sa poco lo più trovare anche accettabile, ma… non lo so… per un amante del genere… non ti dico che la cosa fa schifo, ma come ho detto prima stona con la natura stessa del vampiro, che tralaltro non ha i canini intrinsi di veleno °°”’ questa è fantasia della Meyer.
    Spero sono stata chiara nella spiegazione^^

  193. 193 Clio

    A Tizia:
    Cristallina ^^
    Io l’idea dell’odore la trovo deprimente.
    -Ti amo.
    -perchè?
    -Perchè puzzi…
    Hemm… Diciamo che ci sono risposte più romantiche… che ne so, “mi piacciono i tuoi occhi”, “amo come sorridi”… qualsiasi altra cosa che non “puzzi di sangue *slurp*” -.-

  194. 194 Tizia qualunque ùù

    X Ady

    x clio: se vieni morso da un vampiro e lui beve tutto il tuo sangue muori dissanguato!!! se invece ti morde e basta il veleno presente nei suoi canini si espande nel tuo corpo e ti trasforma!!! può anche capitare che il tuo corpo inzi a produrre grandi quantità di anticorpi che nn potendo combattere il veleno coagulano il sangue e…..sfortunatamente MUORI!!! qst nn è forse molto probabile e realistico ma che ci vuoi fare……rassegnati!! :D

    Wow! Dove l’hai letto? No, sul serio, mi sorprendi. In Dracula non si accenna a niente di simle O_O Come tesi è interessante.

    —–
    ehm…posso intromettermi?
    Quello è il punto di vista della Mejer!!!
    Ma è SBAGLIATO! Sono i lupi mannari che creano altri loro simili in quel modo…i vampiri hanno un metodo differente che consiste nel: succhiare tutto il sangue alla vittima portandola sull’orlo della morte e poi farle bere il proprio sangue.
    Così è nelle cronache della Rice (in cui è scritto dettagliatamente), ma anche in tantissimi altri libri (non ho letto Dracula. Ho solo visto il film…e nel film era così. Nel libro non lo so).
    …e poi viene il metodo descritto da Ady che è quello della Mejer…applicabile semplicemente perchè lì i vampiri hanno veleno nei denti e quindi ha un senso.
    Avendo così “stravolto” è giustificata quella vampirizzazione errata.. E ripeto, stona per chi ne è appassionato, ma può andare °-° non è un errore grave.

  195. 195 Ginny

    a Tizia;
    quale sarebbe lo stile innovativo della Meyer nel secondo libro???
    x carità nn fraintendetemi…io AMO la saga di twilight…e a parer mio la Meyer (come ha già detto qlcn altro ma nn ricordo chi) ha lavorato sulla figura del vampiro in modo del tutto diverso dal resto degli scrittori: ha dato al vampiro nuove e secondo me orginali descrizioni e modi di essere…probabilmente la Meyer si può considerare come una scrittrice alternativa a tutti quei libri ke parlando di vampiri si soffermano soprattutto sulla loro brutalità e diavoleria…ha messo in risalto quelle ke potrebbero essere considerate le cose + belle di un vampiro, cosa che gli altri scrittori nn hanno mai fatto…insomma x me la Meyer ha inventato un \”nuovo vampiro\”, nn così tanto spaventoso come di solito è, e ke volendo riesce a trattenersi da quella natura orribile ke purtroppo gli è capitata…da qnd ho letto twilight, tutte le volte ke sento dire la parola \”vampiro\” penso a un\’essere bellissimo cn la pelle diafana la voce soave e ke magari può resistere dal bere il mio sangue..e qst è ciò ke mi piace della Meyer.

  196. 196 Mary

    @ Tizia,
    sono davvero curiosa…quale sarebbe questa cosa particolare molto carina ke credi finora non sia stata usata da nessun’altro scrittore? Comunque io la penso come Ginny…nn sn una grande esperta in vampiri…perciò nella mia ignoranza ho trovato molto carina la visione della Mejer, anke se per alcuni è totalmente distorta da qella vera, ke ha (almeno x me) reso questo libro una piacevolissima lettura!!

  197. 197 Tizia qualunque ùù

    va beh XD lo dico:
    quella cosa delle pagine in bianco.
    Che è per lo più adatta ad una fan fiction però è sfiziosa XD

  198. 198 Francesca

    @ Tizia
    è vero quella cosa delle pagine bianche è davvero carina. Però volevo dirti una cosa…io sono”ignorante” in materia vampiresca, avendo letto solo twilight riguardo a queste creature, al contrario di te. I vampiri sono conosciuti comunemente come bevitori di sangue e creature “cattive” e sono una figura diffusa in tutto il mondo ormai con queste caratteristiche. Tu hai ripetuto spesso che la concezione che hai tu di vampiro è quella giusta, ma mi chiedevo se ci fossero delle fonti storiche certe o qualcosa del genere x basare la tua “concezione giusta” di vampiro. Oppure anche tu la basi su ciò che ha detto uno scrittore, come la Rice? risp, sono molto curiosa °.°

  199. 199 Blu

    Veramente la visione di vampiro come creatura bellissima e dalla pelle diafana non è un’invenzione della Meyer…
    Neppure il “vampiro buono”(inteso come creatura non sanguinaria).
    Non sono ingrado di citare chi abbia per primo portato questa “innovazione” nella figura del vampiro, forse è avvenuta per gradi. Da qualche anno frequento vari siti di scrittura amatoriale, da semplice lettrice, e mi è capitato di trovare racconti fantasy con vampiri che sono belli e non crudeli, che bevono sangue umano solo per poter sopravvivere senza uccidere le loro vittime.

    Un aspetto che mi giunge invece nuovo è il veleno nei canini.

    Poi mi permetto di consigliare alle fan di Twilight un manwha:
    “Model” di Lee So Young, tratta della relazione tra un’umana e un vampiro, da quel che ho letto nei vari commenti ad un paio di persone potrebbe piacere :)

  200. 200 Clio

    A Francesca
    Ci sono fonti storiche, eccome! Esiste un saggio in proposito di Lecouteux (e storicamente i vampiri non hanno mai avuto niente a che vedere coi mannari! Vorrei saperechi ha creato il cliché…), saggio che mi manca ma che è in coda di lettura.
    Esistono fonti non “romanzesche”.

  201. 201 ady

    cosa significa fonti storiche nn romanzesche??? fonti sulla base di cosa?????

  202. 202 Clio

    Ad Ady
    Non ho letto ancora il saggio, ma dovrebbe ricalcare nella struttura quello sui mannari. Lecouteux si basa su fonti letterarie che all’epoca non avevano nulla di fantastico (ad esempio sfrutta molto le saghe islandesi, che parlavano di revenants e mannari, ma non in chiave fantastica, per loro erano fatti reali), o proprio su testimonianze tramandate (da viaggiatori ad esempio) o atti di processi.
    Quindi cose che nessuno “inventava” come inventa un romanziere (“adesso scrivo una storia così e cosà…”), sono tradizioni popolari/trattati/testimonianze dirette come nel caso degli atti processuali.
    “Storico” non nel senso che va a scavare le ossa di licantropo ^_^

  203. 203 wewec

    @ Ady. Leggende. Il vampiro esisteva già secoli prima di Polidori & co.

  204. 204 Helen

    Se permettete io credo che le letture più malense siano i MANGA.
    Se voi, cari gamberi sfigati, vi permettete di criticare e insultare dei LIBRI, quali che siano, IO ho tutto il sacrosanto diritto di mettere al rogo quegli stupidissimi disegnini giapponesi, che non hanno nè un filo logico nè alcun senso. Quei fumetti sono stati inventati per gli analfabeti, che almeno potevano dilettarsi guardando le figure… non posso far altro che ridere e provare pena.

  205. 205 ZioBlood

    Un applauso ad Helen che della vita ha capito tutto! Brava Helen: Meglio restare ignoranti e sputare sentenze a destra e a manca facendo le saccenti che fare la fatica di comprare un manga, leggerselo e avere, magari, una nuova prosepettiva del mondo.
    Diciamocelo, Helen, conoscere rompe un po’ le palle: è faticoso e non serve a nulla.
    Perciò: I MANGA RIMARRANO PER SEMPRE DEGLI STUPIDI DISEGNINI PER ANALFABETI.
    Brava brava brava Helen.

  206. 206 Blu

    Quoto ZioBlood in tutto!

    A questo punto aggiungerei al gruppo degli “stupidi disegnini” tutti quei racconti scritti in ogni parte del mondo in forma di fumetto, chiaramente per gli analfabeti che almeno possono guardarsi le figure… come Persepolis, una graphic novel per analfabeti priva di filo logico e senso, oltre che di alcuna valenza artistica e culturale!

    (Sono andata palesemente OT, chiedo venia)

  207. 207 Vierran

    Qui sono state scritte cose a cui davvero non si può non rispondere – dunque mi delurko.

    Accidenti, qui siamo ancora alla concezione che io sono più intelligente perchè leggo LIBRI piuttosto che (*inserire qui MEDIA a caso*). Non c’è differenza tra un libro e un altro, sono tutti uguali (ma se sono pubblicizzati su i giornali o se si trovano in esposizione nelle vetrine della libreria sono meglio). Se le lettrici di Twilight si degnassero di guardarsi un po’ intorno, scoprirebbero che l’oggetto della loro venerazione – sebbene libro – non ha più sostanza di un fotoromanzo per casalinghe disperate degli anni ’60, o, ancora meglio, di uno di quei film tv sentimentali a basso budget prodotti per riempire il palinsesto delle reti televisive americane (e in seguito nostrane) durante i periodi di festa. Per intenderci, quelli dove ci sono i bambini malati di leucemia oppure dove si scopre il Vero Significato del Natale (o anche tutte e due le cose). Tutta roba, per dire, priva di idee, confezionata per tenere buona la gente, e fondamentalmente funzionale solo come stracciaormoni.

    Non sono d’accordo con Gamberetta, i fan di Twilight non sono scemi, non tutti. Quelli che apprezzano la serie pur riconoscendo i suoi limiti, che prendono le distanze dalla visione del mondo – evidentemente molto limitata – da essa proposta e che soprattutto colgono l’occasione per ribaltare i punti di vista e ribattere, a modo loro, alle affermazioni discutibili dell’autrice – loro sono il vero fandom, e hanno tutta la mia ammirazione. Ma le carampane, quei lettori che pendono dalle labbra della Meyer e che saltano su alla prima critica alla serie o all’autrice per lesa maestà, pronti a urlare e a insultare – a loro posso dire solo una cosa: non è mai vantaggioso lasciare che qualcuno pensi al vostro posto. Soprattutto quando parliamo di una donna che rende un così cattivo servizio alle altre donne e alle ragazze, volendo imporre modelli tanto arretrati (ed edulcorati) nella letteratura per giovani adulti, ancora una volta.

    @Tizia qualunque ùù: io New Moon non l’ho letto, ma la trovata delle pagine bianche mi sa tanto di furbata ruffiana alla Baricco. Della serie che se conosci e ami Baricco disconosci la Meyer perchè _chiaramente_ non si può permettere di fare le cose che fa Baricco nei suoi romanzi; se conosci e odi Baricco non solo disconosci la Meyer, ma eventualmente rivaluti anche un po’ Baricco perchè alla fine le sue furbate ruffiane sono migliori; e se non conosci Baricco… be’, ti direi di andarlo a scoprire, ma non sono sicura che sia una buona idea. (Tuttavia è sicuramente meglio della Meyer, su questo non c’è dubbio.)

  208. 208 La Sonicchiana

    Se permettete io credo che le letture più malense siano i MANGA.
    Se voi, cari gamberi sfigati, vi permettete di criticare e insultare dei LIBRI, quali che siano, IO ho tutto il sacrosanto diritto di mettere al rogo quegli stupidissimi disegnini giapponesi, che non hanno nè un filo logico nè alcun senso.

    Ma insomma ragazzi! Come potete non capire??

    Insultare un media senza avere la più pallida idea di cosa si stia discutendo è sintomo di INTELLIGENZA e CULTURA!!

    Fare di tutta un’erba un fascio è sintomo di INTELLIGENZA e CULTURA!!

    Quei fumetti sono stati inventati per gli analfabeti, che almeno potevano dilettarsi guardando le figure… non posso far altro che ridere e provare pena.

    Brava brava!! Hai perfettamente ragione!! Sai una cosa? Sono orgogliosa di voler diventare una di quelle “dispensatrice di analfabetismo” chiamate disegnatrici (o disegnatori) di fumetti; questi insulti, detti da te, sono i complimenti più belli che abbia mai sentito.

  209. 209 barbara

    Se i fumetti sono per analfabeti, Twilight come minimo è per decerebrati. Anche non tenendo conto della diversità del media, o del fatto che di fumetti ce ne siano di dodicimila tipi, prendendone uno a caso probabilmente risulterebbe avere molti più contenuti di Bella e co. XD

  210. 210 Ady

    a Vierran: xke nn credi sia una buona idea scoprire baricco???
    cmq in new moon le pagine “bianche” corrispondono a dei mesi…ad esempio: dicembre…gennaio…ecc… e nn mi pare sia una novità!!!!
    x Barbara: decerebrati????? si!! si!! certo!!!!
    comunque io nn ho mai letto un manga xò credo che nn sia diverso da un normale fumetto, o no???? e mi sembra un pò esagerato ritenerli stupidi disegnini per analfabeti!!!! e anche un pò da ignoranti!!!! ma d’altronde ognuno ha le sue opinioni!!!

  211. 211 Clio

    Io lascerei perdere Baricco, ma ognuno è libero di fare le sue esperienza ^_^

    Scusate, io non sono riuscita nemmeno a finire Twilight, che è ‘sta storia delle pagine bianche? Spiegatemela, perchè a me sembra una baggianata degna di baricco (il cielo lo strafulmini).

    X Ady: Io i manga li chiamo “fumetti”, molto normalmente ^_^
    Francamente a me non piace il disegno tipico del fumetto giapponese (occhioni come scodelle, capelli blu e verdi, tredicenni maggiorate e quant’altro), ma nonostante tutto si trova buon materiale, tra tutti i fumetti giapponesi. In certi casi oserei dire OTTIMO materiale. C’è anche tantissima spazzatura, una mole sconvolgente di pattume, ma questo non riguarda solo i fumetti giapponesi: riguarda anche quelli occidentali e anche certi romanzi (haem…).

  212. 212 Tizia qualunque ùù

    @Vierran: oooh davvero? *-* Non lo sapevo… di Baricco ho solo letto “L’illiade” riscritta da lui, ma papà lo adora…ha tutti i suoi libri, penso lo leggerò sisi, da quel poco che ho letto non è male.
    @tuttiquellikecriticanoimanga: ma vi rileggete? Paragonate una cosa TOTALMENTE diversa ad un libro. Non vi insulterò perchè penso che tutti devono esprimere quello che penso e perchè sono educata, ma lasciatemi ribattere: perchè per analfabeti? Le parole ci sono. è un esempio penoso quello. Al massimo potete dire “per chi si scoccia di leggere tanto” e simili.
    Poi, quelli fanno parte della cultura di un popolo. Un. Intero. Popolo! Per i giapponesi non sono come per noi, semplici fumetti da leggere, sono molto importanti. Personalmente ritengo sia presuntuoso da parte vostra INSULTARE la cultura di un popolo che sfrutta quei volumetti per molteplici scopi. Lì anche gli adulti leggono manga e vedono anime…infatti sono divisi per età e non vengono liquidati con “roba per bambini”. Potrei scrivere tanto, ma non credo mi sprecherò se devo, ora, venire ricoperta d’insulti. Non fatevi tanto gli acculturati, perchè criticare così quei piccoli volumi è una bella forma di IGNORANZA. Possono anche non piacervi, è normale…ma abbiate la decenza di non esprimervi in quel modo definendo analfabeti chi li legge…perchè io non mi ritengo tale e mi sento alquanto offesa.
    Una persona può criticare un libro (e poi due e poi tre…). Non tutti i libri.
    Stessa cosa una persona può criticare un manga (stessa cosa). Non tutti i manga.
    Ok?
    e perdonate se vi ho offesi, ma mi girano le palle.

  213. 213 Tizia qualunque ùù

    Non vi insulterò perchè penso che tutti devono esprimere quello che penso <– scusate…”che pensano” non che penso.

  214. 214 La Sonicchiana

    @tuttiquellikecriticanoimanga

    Per il momento mi sembra che soltanto Helen li abbia insultati (in questo posto intendo), o forse il tuo messagio si estende anche al di là delle “mura” del blog e comprende i lettori-ninja?

  215. 215 Tizia qualunque ùù

    ninjaaaaaa *ç*
    …abbeh Naruto a parte XD
    Ho generalizzato la cosa perchè se guardi altri topic c’è anche altra gente che l’insulta… e se a uno viene in mente di farlo legge il mio commento e…parla lo stesso perchè in genere è gente stupida °°”’
    va beh…meglio se sto zitta XD

  216. 216 ady

    io concordo pienamente con tizia qualunque!!!!
    cmq io ho letto baricco….nn tanto ma qualcosa si e mi è piaciuto molto!!!
    e ripeto che le pagine vuote di new moon nn sono assolutamente niente di particolare e poi sono solo tre o quattro!! XD XD XD

  217. 217 Ilaria


    Sono scioccata. Davvero.
    Non credevo esistessero persone così acide, suberbe e piene di sè. Mi devo ricredere, evidentemente.
    Visto che dal tuo “modesto” punto di vista, hai giudicato un libro come se le tue capacità (se così si possono chiamare) siano ad un livello molto più alto di colei che lo ha scritto, vorrei sapere chi sei per poter valutare in questo modo un libro che ha venduto milioni di copie. Freud? Tolkien? Dickens?
    Twilight è uno dei miei libri preferiti.
    E tu hai torto in tutto, a partire dai personaggi.
    Bella, quella che tu reputi tanto cretina, scontata e banale, è simile a milioni e milioni di ragazze, anche se le sue imprese non sono certo eroiche nel libro. Ma chi di noi nel mondo REALE lo è?
    Qualcuna è mai andata in giro ad uccidere i cattivi e a far trionfare il bene?? L’autrice ha voluto solo creare un personaggio vero, e poco importa se non è la massima espressione del femminismo e del coraggio.
    I vampiri sono belli, intelligenti e hanno i poteri solo perchè l’autrice ha voluto descriverli e “viverli” in questo modo. E’ una colpa forse??
    Tu sai come sono i vampiri? Beh, penso di no. Che cosa c’è di tanto eccitante nell’essere normali?
    Stephenie Meyer non ha voluto banalizzare la storia.
    Tutte gli autori che hanno trattato di queste creature li descrivono in maniera diversa. Anche questa è una colpa?
    E il rapporto tra Edward e Bella non è descritto come una storia d’amore normale perchè non lo è affatto.
    Non ci sono scene spinte perchè il loro legame è nettamente più profondo e Edward teme di perdere il controllo e uccidere l’unica persona che ama.
    L’autrice non ha voluto rendere il libro banale o volgare.
    E i Cullen, nonostante abbiano quasi cento anni, vanno ancora a scuola perchè cercano di avere un’esistenza come ogni altro essere umano, e sicuramente non sarebbe normale vedere degli adolescenti (il loro aspetto, sebbene siano vampiri, è questo!) che non vanno a scuola, no?

    Vorrei farti una domanda:
    Perchè scrivi recensioni?
    Che cosa abbiamo fatto di male per avere la tua ostile, assurda ed inutile presenza al mondo?
    Davvero non hai niente di meglio da fare per trascorrere il tempo invece di criticare il lavoro di tanti scrittori con la tua lingua biforcuta??
    E soprattutto: Chi ti da il diritto di criticare i commenti degli altri?
    Ti diverti così tanto?
    Brava, complimenti.
    L’unico vantaggio è che non perderai altro tempo leggendo gli altri libri, giusto? Da persona intelligente, gentile e sofisticata quale sei, non vorrai deturpare la purezza del tuo cervello. Sono contenta per te.
    Certo, ognuno ha i suoi gusti, può dire ciò che vuole e bla blabla.. Ma tu sicuramente hai superato tutti i livelli dello squallore e della cattiveria. Continua a scrivere recensioni acide, magari improvvisamente l’intera umanità si prosterà ai tuoi piedi decantando la tua arguzia.
    Per la cronaca: quella che si dovrebbe impiccare sei tu, non Stephenie Meyer.

  218. 218 Mary

    Io non capisco come facciano a commissionare delle recensioni a una deficiente come te.
    Un libro che VENDE milioni di copie in una settimana non è poco.
    Poi certo si può criticarlo più o meno civilmente, ma quando lo definisci immondizia io ci leggo solo una certa invidia.
    Francamengte mi sembra un’analisi che nasconde frusgtrazione erivalsa mal indirizzate.

  219. 219 Helen

    Innanzi tutto io non mi permetterei mai di criticare una cosa senza conoscerla. Questo significa che io so cosa sono i manga, perchè ne ho letti alcuni, quando avevo 11 anni. Caro Zioblood, mi dispiace deluderti, ma i saccenti che credono di sapere tutto senza conoscere niente siete voi. Una nuova prospettiva del mondo? Per favore non fatemi ridere. Cosa si impara a leggere qualche stupidaggine e a guardare le immagini dei disegni? Credo nulla. La mia migliore amica è fissata con i manga, ma non è sclerata come tutti quelli che sono qui.
    Quando le ho parlato di voi mi ha detto che, sebbene lei stessa sia la prima ad apprezzare i manga, non ne fa la sua unica ragione di esistenza. Siete voi, solo voi, a dover cambiare prospettiva. Anzi, dovete proprio aprire gli occhietti cari gamberetti.
    Potete anche quotarvi quanto vi pare, in fondo fra simili ci si capisce sempre.

  220. 220 Lo Sparviero

    Ilaria: Ti sembrerò un idiota, ma devo chiedertelo: di cognome come fai?
    P.S. Oh, che bello, come anti-spam è uscito IKEA!^^

  221. 221 Helen

    Ah, e per la cronaca, io “insulto” voi, solo perchè mi sono sentita oltraggiata. Ovviamente io sono fan della Meyer, e leggere quelle assurdità su di lei e i suoi libri… quindi io vi chiedo: non è bello quando qualcuno insulta le cose di cui siamo fieri, no? E allora voi che diritto avete di farlo? E soprattutto, se noi dobbiamo abbassare la testa come cagnolini davanti alle vostre offese infondate, perchè non potete farlo anche voi? O forse siete più speciali?
    Mi dispiace dirlo, ma questo è un comportamento da arroganti.
    Quello che ha scritto Ilaria è assolutamente vero.
    Io non odio i manga. Odio coloro che propagano le loro convinzioni disprezzando quelle altrui, come fate voi.

  222. 222 Tizia qualunque ùù

    unica ragione di vita?
    Ho mai detto questo?!
    Io AMO i manga, ma non sono tutta la mia vita.
    Peccato che sono tutta la vita delle persone che li creano, dato che è una professiore massacrante…ma comunque non è questo il punto.
    Cara Helen, puoi tranquillamente ribattere a gamberetta senza nominare i manga che evidentemente le piacciono. Non ribatti con cervello se critichi quello che piace a lei, dovresti ribattere prendendo le cose che dice e smentendole.
    Non è un insulto questo, affatto, ma credimi, fai molta più bella figura dicendo la tua sul LIBRO senza citare altre oltre… dì cosa ti piace del libro, magari le scene, le emozioni che hai provato…cose così, e metti qualcosa per avvalorare la tua tesi. Devo dirlo… io non amo particolarmente twilight, ma l’ho trovato gradevole…e anche se amo queste recensioni acide ci sono molti punti in cui non concordo.
    E infatti ho già detto dove concordo e dove no.

  223. 223 Cecilia

    e ora? come ti senti tesoro’?
    trovi tanto strano che delle persone che hanno letto un libro esprimano il loro parere (positivo) riguardo ad esso?
    Sapete una cosa?? quà si dimostra l’insicurezza e la paura nelle persone.. questa certa ragazza è una senza palle e dato che quà può rimanere in anominato ha pensato bene di esprimere sentimenti di ribrezzo (riguardo a un qualcosa che non c’entra niente) così non deve prendersi le controbattite in faccia perchè così si renderebbe ridicola non sapendo rispondere.. brava!!
    io sono veramente allibita dai comportamenti di queste persone.. i mei complimenti!!

  224. 224 Tizia qualunque ùù

    O_ò sarò stupida io ma…cosa hai scritto?
    O meglio…a chi era rivolto? °-°

  225. 225 Cecilia

    Mi domando solamente.. da quanti mesi stai cercando di trovare parole cattive per cercare di scrivere una recensione così… orrida?? quanti siti hai girato?? quante persone ti hanno aiutato??
    Queste sono cose che mi incuriosiscono parecchio!!

  226. 226 Gamberetta

    Intervengo solo per ricordare alle fan della signora Meyer che esiste un metodo veloce (e tutto sommato credo indolore) con il quale possono risolvere qualunque problema, basta seguire il Sincero Consiglio. ^_^

  227. 227 Cecilia

    Emm.. proprio a te!!

  228. 228 ady

    e tu ti unisci a noi!!!!! vero gameberetta???????

  229. 229 ZioBlood

    A parte che il cinema giapponese a me fa semplicemente cagare (mi spiace gambere’ so gusti)…il consiglio comunuque è azzeccatissimo: tutte sotto i treni vi volgliamo sì!!!!!

  230. 230 Demyx

    Carissimi gamberetti, sapete quanti manga ho letto? ohh troppi, vi basta vedere il mio nome: Demyx un tizio di Kingdom Hearts. Ci sono manga vermante assurti gurdata One pice, naruto e anche Blech li ho letti e poso dire che fanno tutti e divo tutti pena! Che cosa vi può dare un manga? Niente, ci passi il tempo e ti fai 2 risate, am niente di più. Con un libro impari ad esprimerti almeno.
    Bene, gamberetta quà dice che Twilight è un libro per ragazzine stupide, le truzzette per farla breve, io i truzzi li ucciderei tutti, dal primo all’ultimo ma mi piace Twilight perchè comunque è scritto bene. Se c’è una cosa monotanto poi, sono gli shogio o come cavolo si scrive, mia sorella ne segue un bl po’ e sono tutti uguali. Non che gli altri manga siano differentissimi tra loro è, gira gira le storie sono sempre quelle… ma perfavre.
    Adesso, posate quell’hentai, uscite e fatevi una cultura!
    perche i libri veramnte da bimbetta sono quelli tipo I love shopping!

  231. 231 barbara

    Anche a me il cinema giapponese fa lo stesso effetto di Twilight (cagare), parlano ogni 30 minuti se va bene, ma ovviamente sto generalizzando perchè ne avrò provato a guardare tre a dir tanto. Quindi al massimo posso dire che quei tre mi fanno schifo, non che tutto il cinema giap fa schifo, allo stesso modo generalizzare sui manga perchè piacciono a qualcuno di chi critica la Meyer non ha senso, è come dire che tutti gli italiani non sanno scrivere fantasy (oops questa forse non è così sbagliata). :D
    Vabbè concludo dicendo che le critiche di Gamberetta ci stanno tutte, ho letto degli Harmony scritti meglio e molto più coinvolgenti, non che ci voglia un genio per scrivere meglio della Meyer.
    Le argomentazioni motivate secondo me non le tira fuori nessuna perchè il massimo che la maggior parte delle fan potrebbe dire è: ma Edwaard è trooooppo Fiko :D

  232. 232 Lo Sparviero

    Demyx: “Qua” non si accenta. “Perché”, invece, ha la “e” accentata (così: é). Non si dice “Vermante”, ma “veramente”. Non “assurti”, ma “assurdi”. Non sono “shogio”, ma “sh?jo” (??, letteralmente, “ragazza”). Insomma, rileggere ciò che si scrive non è una grande fatica, così come non lo è documentarsi cinque minuti su Wikipedia (che è l’enciclopedia più completa e precisa al mondo).
    Sob… è proprio vero che certa gente ha bisogno di farsi “una cultura”…

  233. 233 Francesca

    Non voglio toccare l’arogmento manga, perchè non sono un’asperta e non voglio sparare sentenze senza essere prima bene informata. Però volevo dire una cosa sul libro (che è questo in fin dei conti il motivo perchè il gambero ha aperto sta rubrica). Ripeto che a me twilight è piaciuto tantissimo e che sono d’accordo in tutto quello che ha detto Ilaria…ci è andata pesante, ma è la pura verità (almeno dal mio punto di vista).La cosa che però mi fa davvero girare è che dopo tutto quello che le si dice, Gamberetta non ha mai partecipato ai dibattiti, nemmeno per difendersi…poi di punto in bianco esce e che fa? ci posta il link del “Buon Consiglio”…allora o sei fuori o non hai proprio le palle cm dice Ilaria e critichi e critichi dietro un monitor, perchè così è più semplice, considerato che non devi preoccuparti di un “VERO” dibattito, faccia a faccia. Io credo di più nella mia seconda ipotesi, ma vorrei sapere voi e , specificatamente il gambero, cosa mi risponderà e cosa ne pensa delle mie due “teorie”. E secon questo inteervento finirò nelle “Fogne”, bè tanto piacere, l’importante è che abbia espresso le mie opinioni senza censure u.u

    P.S.
    non credo che la gamberetta risponderà, visti i suoi precedenti muahahahahahaha

  234. 234 Francesca

    credo che la Gamberetta risponderà <- scusate intendevo “non risponderà” naturalmente XD

  235. 235 Charlotte

    Punto uno: Il libro “Twilight” non è male , non è SICURAMENTE impegnativo o una lettura illuminante o che vi possa aricchire , ma è un libro scorrevole e piacevole da leggere per delle ragazze (io dico sempre meglio i libri rispetto alla tv..)
    Punto due: “Gamberetta” ma come ti permetti di scrivere un oscenità del genere ? E non mi riferisco alla tua “recensione” perche ognuno pensa cio che vuole (anche se lo dovrebbe esprimere con altre parole..), ma al tuo sincero consiglio. Francamente da questi gesti si possono capire molte cose..l’educazione proprio non è una tua priorità..e non sei neanche una persona matura —> “Se vedessi la signora Stephenie Meyer appesa per una mano al cornicione di un palazzo di nove piani, le schiaccerei le dita.” CHE NOBILTà D’ANIMO RAGAZZI !!! Tu sei una che spingerebbe le persone a suicidarsi per i loro gusti letterari , o che “lascierebbe morire” qualcuno solo perchè non ha soddisfatto i suoi gusti…Bene..E poi ci si chiede perchè il mondo vada a scatafascio…Poi predichi bene ma razzoli male.. nel tuo manga Video Girl Ai la protagonista con “vanità” chiede come le sta un vestito che gia in passato aveva messo sapendo la risposta! E questa scena ti farebbe piangere ? Non e che anche tu sei svenevole?? (per chiarire, questa parte è puramente ironica l’ho scritta per fare vedere che quello che lei ha scritto della protagonista di “Twilight” per quanto riguarda la scena del ristorante è errata ..i gusti sono gusti , e li rispetto , al contrario di quello che lei ha fatto) Concludo qui , perchè ho una vita mia , e non ci tengo a rovinare la giornata a qualcuno scrivendo volutamente qualcosa diretto ad offendere e discriminare… Quindi buona giornata , e spero con tutto il cuore che rivaluti il tuo disgustoso consiglio, e poi cresci un po figlia mia.

  236. 236 Lo Sparviero

    Charlotte: Gli accenti, mia cara, gli accenti. A qualcosa servono: usali!
    Eri partita bene, ma già nel fantomatico “Punto due” hai esagerato. Il “Se vedessi la signora Stephenie Meyer appesa per una mano al cornicione di un palazzo di nove piani, le schiaccerei le dita.” era puramente… ironico, ecco. Non credo che Gamberetta sarebbe capace di commettere un’omissione di soccorso che, in questo caso, si trasforma anche in un omicidio “voluto”. Non è che Gamberetta vuole “uccidere” tutti quelli che non la pensano come lei, il fatto è che le sue recensioni ama metterle su un piano abbastanza “divertente”, molto comico per certi versi!^^
    E poi non “offende” troppo, e non discrimina nessuno! Infatti quando parla male dei libri di Licia Troisi, Gamberetta si premura sempre di aggiungere che è indubbiamente una “bravissima persona”.
    Non prendere per oro colato tutto quello che dice la gente: cose come l’ironia ed il sarcasmo esistono! Ricordatelo!
    Per ciò che concerne Twilight non posso dire nulla, visto che non l’ho mai letto. Ma non sono certo pentito per questo!^^

    A tutte le “Fans” della signora Meyer: Smettete di insultare Gamberetta! Io essere sua Guardia del Corpo! XD.

  237. 237 Ginny

    A tutti coloro ke dicono ke la Meyer nn sa scrivere:provate a leggere The host (l’ospite),poi ditemi se rimanete sempre della stessa idea…

  238. 238 Francesca

    sono d’accordissimo con Ginny…THE HOST è semplicemente stupendo e ammetto che è scritto molto meglio di Twilight…non bisogna di certo linciare una scrittrice per il suo stile cm ha fatto Gamberetta…e poi credo che tutti gli scrittori sviluppino la propria bravura cn l’andar del tempo e che naturalmente a 20 anni nn hanno certo lo stesso linguaggio che avranno magari a 40…la Meyer è davvero “cresciuta” in un certo senso e THE HOST ne è la prova

  239. 239 Ginny

    concordo cn Francesca!!!!di certo la Meyer tra 20 anni scriverà meglio di adesso…ci vuole solo pratica…nn dico ke abbia scritto male fino adesso, ma ha solo usato uno stile semplice e diretto..cosa ke a quanto pare a gamberetta e ai suoi sostenitori nn va bene…
    a Lo Sparviero:sai nn siamo idioti, lo avevamo capito ke Gamberetta nn avrebbe commesso un crimine…è l’idea a darci fastidio..e se x “comico” intendi ke Gamberetta kiama sceme coloro ke leggono il libro, allora nn sono proprio pienamente d’accordo con te..nn offenderà “troppo” xò offende.
    e x qnt riguarda il fatto ke kiama la Troisi una “bravissima persona”, nn mi sembra ke abbia dato un solo giudizio positivo alla Meyer! sono d’accordo con te qnd dici ke Gamberetta è ironica, e da come scrive lo possiamo notare tutti..ma kiamare twilight “pornografia”…ahahahahah!!!!!! qst si ke fa ridere!!!!!mi sto sbellicando dalle risate guarda…
    ah e x la cronaca: nessuno sta insultando Gamberetta, solamente nn siamo d’accordo con quello ke ha scritto..e scusa ke cavolo commenti in una recensione ke parla di un libro ke nemmeno hai letto?!?!?!?!?

  240. 240 Francesca

    di nuovo d’accordissimo con ginny…la penso esattamente come lei!!! cm possiamo fare x contattarci?? vorrei parlare cn te al di fuori dell’insalata di gamberi…ma il mio contatto nn lo lascio certo qui, nn vorrei capitare cm Helen…

  241. 241 Ginny

    a Francesca: mi fa piacere ke la pensi sempre come me..XD noi fan della Meyer ci capiamo al volo…XD
    cmq x il fatto di contattarci purtroppo nn c’è modo…neanke io metto qui il mio contatto…nn vorrei subire un qualche “attentato” XD!!!!!

  242. 242 Francesca

    @ Ginny
    vabbè dai troveremo un altro modo XD

  243. 243 GiD

    Demyx scrive:
    Con un libro impari ad esprimerti almeno.

    Tipo imparare che si scrive “qua” e non “quà”…

    p.s.
    Demyx, sinceramente, tu e Cecilia siete la stessa persona? Anche lei ha scritto “quà”, e non è poi un errore così comune.
    Comunque meno male che ci sono persone come voi a difendere la cultura dagli attacchi di fumetti&Co!
    (Mi rendo conto che difendere anche la grammatica italiana sarebbe troppo impegnativo…)

  244. 244 Lo Sparviero

    Ginny: Allora, quando uno prima del suo commento scrive “Tizio:” (seguito dal testo) significa che quella parte di commento è indirizzata esclusivamente a “Tizio”.
    Il mio dire “Smettete di insultare Gamberetta! Io essere sua Guardia del Corpo! XD.” era puramente ironico anche quello. Lo capirebbe anche un bambino. Il chiamare Twilight “pornografia be’… ognuno ha il diritto di scrivere quello che vuole nelle sue recensioni, ti sembra? Se a Gamberetta la Meyer non piace ha il diritto di esprimere la sua opinione in qualunque mezzo ella desideri così come tu hai il diritto di contestarla nella maniera che preferisci.
    Commento la recensione di un libro che non ho mai letto perché anche io ho il diritto di esprimere la mia opinione, ma non sul libro, questo è sicuro. Infatti io ho semplicemente fatto tre commenti (escluso questo):

    1) Ho chiesto ad Ilaria il suo cognome (il perché non è affare vostro).

    2) Ho pacificamente corretto gli errori di ortografia di Demyx.

    3) Ho corretto pacificamente anche quelli di Charlotte e fatto un accenno scherzoso alle fans della signora Meyer.

    Un momento… c’è qualcosa di strano! In tutti e tre i commenti non ho espresso alcun giudizio riguardo Twilight!
    E poi non c’è scritto “I commenti sono riservati solo a chi ha letto tale romanzo”.
    Una domanda te la faccio io: Perché continui a commentare una recensione che non ti piace? Scrivi la tua opinione e poi te ne vai, il tutto con educazione (anche se ritieni che Gamberetta non ne abbia avuta nei tuoi confronti). Insomma, questo è essere persone civili!

    GiD: Questo sì che è parlare ;)!

  245. 245 ZioBlood

    @Francesca e Ginny:
    E’ bello vedere un po’ di sana solidarietà femminile

    sono d’accordissimo con Ginny

    concordo cn Francesca!!!!

    di nuovo d’accordissimo con ginny

    a Francesca: mi fa piacere ke la pensi sempre come me..XD noi fan della Meyer ci capiamo al volo…XD

    Due pazze che blaterano nel vuoto facensosi reciprocamente PAT, PAT sulle spalle: Ma che bello!

  246. 246 Lo Sparviero

    ZioBlood: Hai proprio detto tutto ciò che la mia indole pacifica mi ha impedito di comunicare alle qui presenti “fans” della signora Meyer. Bravo!^^

  247. 247 Charlotte

    Caro Lo sparviero ,be’ una cosa per me è l’ironia (che adoro) e una cosa è esagerare e approdare nell’universo “cattiveria gratuita”.
    Non prendo per “oro colato tutto quello che dice la gente” sono lontana dall’essere così ,ma dò peso alle parole, come fai tu d’altronde no?
    che ti preoccupi tanto se non ho messo un accento sulla E finale di un perché , o un accento su una è…esistono cose più gravi saputello mio di DUE errori di grammatica , non credi? ^_^
    Comunque non dibatterò oltre perchè non sono una particolare fan della signora Meyer , ne dei suoi libri , solo che non sopporto un certo modo di parlare ,e questo tono da “SonoLaPiùBrillanteDelMondo” mi dà fastidio.
    Tutto qui. Ho espresso la MIA PERSONALE opinione sul Commento della tua amica.
    Tanti cari saluti , e buona continuazione.

  248. 248 Lo Sparviero

    Charlotte: A parte il fatto che sono più di due errori…
    Nessuno qui vuole fare il “saputello”. Ti ho semplicemente fatto notare alcune sviste nel tuo commento ed in una maniera abbastanza pacifica, non pensi?
    Dare peso alle parole è bene, ma non sempre. Ci sono casi in cui il parare degli altri a noi non deve importarci più di tanto^^.
    Ad ogni buon conto, io l’ho detto solo per te. Se un giorno tu volessi scrivere un romanzo o diventare una giornalista allora ti converrebbe dare poco più peso a questi errori di grammatica che, ovviamente, commettiamo tutti (anche i più bravi).
    Non ti ho in alcun modo impedito di esprimere la tua opinione; io per primo dico che tutti dovrebbero dire la propria.
    Non mi sembra che Gamberetta abbia usato un tono da “SonoLaPiùBrillanteDelMondo”, ma se questa è la tua opinione nessuno ti vieta di pensarla così :).
    Buona serata ;)!

    Gamberetta: Vorrei diventare un Pescatore di Gamberi. Cosa ne dici? La cosa si può fare? :D

  249. 249 La Sonicchiana

    @Helen

    ma non è sclerata come tutti quelli che sono qui.

    Helen, Helen, Helen… Ecco dove sbagli, a ritenere tutti gli estimatori di Gamberetta un’entità unica. Ferma, fammi parlare: non so se sia tua intenzione o meno ma ti esprimi coprendo TUTTO, senza fare nessuna distinzione. Dici che TUTTI gli estimatori di Gamberetta siano dei saccenti, dici che TUTTI i manga siano delle cretinate e dici che TUTTI i libri non devono essere criticati, a prescindere dalla loro qualità soggettiva.

    Allora, io adoro i fumetti (non soltanto i manga), mi piacciono i videogiochi e, alle volte, mi trovo d’accordo con Gamberetta. Sono una sclerata per questo?

    Cosa si impara a leggere qualche stupidaggine e a guardare le immagini dei disegni? Credo nulla

    Dipende anche dai manga che si leggono. Indubbiamente vi sono tantissimi manga di cui si potrebbe fare a meno (tanto che le vendite dei manga, in patria, sono crollate e continuano a crollare), ma questo è un dato comune di tutti i media, tanto che io credo nella “regola” del 90%: il 90% dei prodotti di un dato media -fumetti, videogiochi, film, anime, libri, programmi televisivi, musica, non mi viene in mente altro media al momento- sono delle cretinate (per non dire cose più offensive).

    I prodotti stupidi non sono prerogativa dei manga, ma puoi trovarli dappertutto. I manga migliori (quelli da cui puoi imparare qualcosa, intendo), solitamente, non li trovi in un’edicola, ma in un remoto angolino di una fo****a fumetteria. Magari quella che ha il proprietario che ti ha preso in antipatia (mi è capitato).

    @Demyx

    Non che gli altri manga siano differentissimi tra loro è, gira gira le storie sono sempre quelle

    Capita anche nei libri! Si veda, ad esempio, “Gli Eroi del Crepuscolo”, che mi sembra tirato fuori a forza da una sessione di D&D mal gestita da un Dungeon Master alle prime armi. Ma, mentre in D&D, gira che ti rigira, ti diverti perché sei tu ad agire, in quel libro puoi soltanto stare ad assistere.

    ——————-

    Ora, chiuso questo “simpatico” flame (non ci credo nemmeno io…), credo sia il caso di passare ad un argomento più IT: quello che io penso di Twilight. Oh, l’ho letto, ed ho letto anche New Moon ed Eclipse e, quando usciranno in edizione economica, prenderò anche Breaking Dawn e Midnight Sun (non sono disposta a spendere più di dieci euro per quei libri >.< ). Odio lasciare le cose a metà e, ormai, tanto vale completare la serie.

    Non sono d’accordo con quello che Gamberetta ha detto a proposito dei personaggi (tipo il punto dove parlava di Edward che, a quasi cent’anni suonati, era ancora al liceo). No, nemmeno la parte su Bella, anche se il personaggio mi è sinceramente antipatico.

    Però credo che abbia ragione quando dice “fra Bella ed Edward non c’è nessuna complicità, nessuna passione.“. A parte la serata al ristorante, per tutta la durata di Twilight ed Eclipse (New Moon non lo conto perché è più incentrato sulla figura di Jacob Black) ho avuto l’impressione che quei due non facessero nulla. A parte un colpo di fulmine non trovo niente che spieghi la loro relazione.

    Il linguaggio lo trovo essenziale e per nulla impegnativo, ma non sopporto quando i dialoghi, alle volte, si riducono ad un deprimente botta e risposta (oppure a risposte con una sola parola).

    Quello su cui sono più perplessa, comunque, è la storia in sé: pagine e pagine in cui, a quanto pare, non accade quasi nulla di rilevante. Nel mio modesto parere la storia si trascina, e pure troppo; ad avvenimenti rilevanti si alternano fastidiosi punti morti. Ora, non sono una persona con chissà che intensa interazione sociale, ma è possibile che la scuola, punto focale della vita di ogni adolescente (nonostante sia sulla soglia della maturità ritengo Bella un’adolescente), si riduca ad un semplice sfondo dove Bella è libera di frequentare Edward?

    Ho già detto di non essere d’accordo con Gamberetta, ma quella parte, se non ricordo male, riguardava soltanto i protagonisti, e non si parlava dei comprimari… Già, perché i comprimari, praticamente, non esistono. Jessica, Tyler, Lauren, Angela, Mike, si riducono a macchiette con un’unica caratteristica e non sappiamo altro di loro. Capisco che nella vita reale spesso non diamo molta attenzione alle persone frequentate a scuola, e di loro serbiamo dei ricordi labili destinati a scomparire se non li vediamo per diverso tempo, ma persino una persona asociale come me è riuscita a conoscere più di una caratteristica dei propri compagni di scuola nel corso di poche settimane, al contrario di quanto faccia Bella.

    In altri casi la preoccupante bidimensionalità dei comprirmari non sarebbe un problema (tipo un racconto in cui i protagonisti sono in fuga e non possono rimanere nello stesso posto per più di due giorni), ma qui parliamo di una ragazza che frequenta il liceo Oo Sono l’unica a trovare strano lo scarsissimo ruolo che la scuola ha nella storia?

  250. 250 La Sonicchiana

    (New Moon non lo conto perché è più incentrato sulla figura di Jacob Black)

    Beh, in veirtà nelle prime pagine di New Moon si vedono Bella ed Edward che stanno assitendo a “Romeo e Giulietta”… Questa parte non è da buttare soltanto per il fatto che quei due stanno facendo qualcosa diverso dal chiacchierare (lo so, chiacchierano anche durante lo spettacolo, ma almeno c’è qualcos’altro oltre alle loro discussioni).

  251. 251 Leekanh

    Caro Lo sparviero ,be’ una cosa per me è l’ironia (che adoro) e una cosa è esagerare e approdare nell’universo “cattiveria gratuita”.

    Gli antichi romani, maestri di oratoria (e di civiltà!), avevano sviluppato ad alti livelli l’arte dell’invettiva, e mi han fatto leggere cose che in confronto Gamberetta è una pacata osservatrice.
    Un vero, vero peccato che la società si sia poi spostata sui binari della dell’ipocrisia, che ancora ci ostiniamo a chiamare “rispetto” :(

    Date uno sguardo ad Fenimore Cooper’s Literary Offences e poi ne riparliamo! (di Mark Twain, mica il primo scemo!)

    Capita anche nei libri! Si veda, ad esempio, “Gli Eroi del Crepuscolo”, che mi sembra tirato fuori a forza da una sessione di D&D mal gestita da un Dungeon Master alle prime armi. Ma, mentre in D&D, gira che ti rigira, ti diverti perché sei tu ad agire, in quel libro puoi soltanto stare ad assistere.

    è stata la mia prima impressione! Allora ci ho preso!

    Comunque dire che i manga sono per analfabeti (e poi quindi buttarci dentro anche i libri) e che sono stupidi la trovo una cosa vergognosa, sinceramente… Decenni e decenni a dimostrare il contrario e c’è ancora gente che la pensa così? Poveri noi! Certo se poi ti fermi sui manga di “Massa” (che pure meritano la loro dignità, eh! Solo è un altro tipo di lettura) è ovvio…
    A questo punto buttiamo via pure cinema e videogiochi e siamo al medioevo!

    Comunque, il libro non l’ho letto perché non è il genere di storia che mi interessa, tuttavia se la recensione ha detto determinate cose non potete, e sottolineo non potete liquidarla soltanto insultando il recensore o screditandolo, no! Non si fa! Non funziona così!
    In questo modo dimostrate solo che Gamberetta vi sta antipatica, ma non che ha torto, se non siete daccordo e volete che il vostro commento valga più del mio che mi limito a dire “Non è il mio genere” dovete argomentare in modo quantomeno paragonabile a quello della recensione, altrimenti non provateci nemmeno!
    Il senso del “caloroso consiglio” è quello, e credo bene che Gamberetta non venga qui a controbattere alle accuse, visto che non c’è proprio alcun materiale su cui controbattere, si finirebbe a starnazzare come oche, ognuno a dire la sua, senza il minimo dialogo… E il povero Socrate piange!

  252. 252 MissBlack

    Sarò una stupida, eppure per quanto mi possa trovare in disaccordo con gamberetta (sono una fan accanita di Licia Troisi e Francesco Falconi), mi diverte sempre moltissimo leggere le recensioni di questo blog.
    Ho letto i primi tre libri della saga della Meyer. Li ho trovati piacevoli, scorrevoli, ma vuoti. Per vuoti intendo privi di fascino. Forse, uno dei motivi è proprio perché la figura del Vampiro, così intrigante, è stata stravolta dalla scrittrice. Poi c’è anche il fatto che trovo banale ambientare una storia in una scuola, dove si ripetono sempre le stesse situazioni. Tra l’altro, trovo noioso oltre ogni limite il continuo ribadire “Edward è figo”… L’abbiamo capito, pure troppo bene.
    Nonostante tutto, continuerò a comprare i restanti libri della saga, perché rappresentano comunque una piacevole distrazione.

    @Helen: per quanto riguarda i manga, sono completamente in disaccordo con te. Leggo manga da quando andavo alle scuole medie (ora ho 23 anni) e ne ho letti di tutti i tipi. Come per i romanzi, ne esistono di validi e non. Puoi trovare quelli demenziali, come quelli di alto contenuto morale, filosofico… Insomma, ce n’è per tutti i gusti. I manga, a differenza dei libri, hanno il pregio di essere più immediati e quindi riescono a far emergere un concetto in modo più semplice. Ci sono alcuni manga che mi hanno emozionata mille volte più di alcuni romanzi e che mi hanno trasmesso più cose. Inoltre, trovo lo stile dei disegni giapponesi di un’originalità e di una bellezza uniche (ma anche qui dipende sempre dal manga).

    Pamela

  253. 253 Ginny

    a Leekanh:
    alcuni di noi hanno detto il perchè questo li bro gli è piaciuto,ma magari il modo in cui scrivevano nn è sembrato all’altezza di Gamberetta ke, pur scrivendo cose ke a me nn piacciono, ammetto ke scrive molto bene e alcune cose mi hanno fatto davvero ridere..
    A lo sparviero:
    sicuramente se uno scrivesse un romanzo lo rileggerebbe e starebbe attento agli errori di grammatica…era solo un commento!!!!

  254. 254 gugand

    Comunque un consiglio a tutte le meyer fan se volete essere prese sul serio evitate di abbreviare continuamente non in nn perchè in xè. Non state scrivendo SMS o parlando in chat.
    Scrivendo in quel modo dimostrate di far parte dello stereotipo che schifa molti di quelli come me che apprezzano i commenti di gamberetta.

  255. 255 Leekanh

    a Leekanh:
    alcuni di noi hanno detto il perchè questo li bro gli è piaciuto,ma magari il modo in cui scrivevano nn è sembrato all’altezza di Gamberetta ke, pur scrivendo cose ke a me nn piacciono, ammetto ke scrive molto bene e alcune cose mi hanno fatto davvero ridere..

    Posso capire, ma l’argomentazione più forte che ho visto è stata, in sintesi “Il libro è bello” che non è questo granchè, il resto erano solo commenti alla recensione o a gamberetta!
    Ora, visto che gli errori ci sono e pesano, bisognerebbe elencare i punti a favore…
    Poi per carità, un libro brutto può essere piacevole da leggere, io i libri di Salvatore me li sono letti, non erano (e non sono) un granchè, però alla fine hanno personaggi simpatici e situazioni interessanti, che poi sono state sviluppate a cavolo di cane, ma vabbeh…

  256. 256 Ginny

    a Leekanh: forse nn hai letto tutti tutti i comenti PERCHE’ ho letto più volte in più commenti il PERCHE’ piace il libro…tutti i commenti a favore di Twilight in sintesi vogliono dire “il libro è bello”, ma mi sembra CHE anche i commenti contro il libro vogliano dire in sintesi “il libro è brutto”!lo ammetto, NON sono per niente brava a scrivere, ma ho fatto del mio meglio, e NON mi sembra di aver commentato Gamberetta…e scusa, se commentiamo una recensione, PERCHè NON dobbiamo rivolgerli a questa?!?!?

    p.s.:6 felice Gugand?!??!

  257. 257 gugand

    Be’, grazie. Mostrate che se v’impegnate ci riuscite.
    Ho fatto questa piccola polemica perche’ le abbreviazioni ogni giorno che passa mi vanno sempre sulle scatole. Rendono la lettura poco piacevole e mi danno l’impressione di leggere dei bambini.

  258. 258 Leekanh

    @Ginny

    cmq a me qst libro (cm credo si sia capito da ciò ke ho scritto) mi è piaciuto molto, nn solo x i suoi personaggi estremamente fantastici e fuori dalle regole, ke ti portano fuori dalla realtà, ma anke e soprattutto dalla storia…è il primo romanzo concentrato quasi solo su una storia d’amore, senza troppi tradimenti o cose simili…la meyer a parer mio è riuscita a descrivere l’amore impossibile ma possibile di un vampiro e di un’umana in modo da farlo sentire nostro…come se lo stessimo vivendo noi stessi..

    Questa è la motivazione più “forte” che sono riuscito a trovare…
    Ed è un po’… Umh… Vaga…

    I giudizi che dai sono giusti, legittimi e fantastici però… Andrebbero motivati! Porta degli esempi, magari, in modo che si possa intavolare una situazione.
    Mi fido che sia riuscita a ricreare l’amore impossibile ma possibile tra un vampiro ed un umana (anche se non ho capito la faccenda dell’impossibile/possibile :p) però… Come? In che modo? Spiega!

    PS: personalmente quando vedo chili di k ed abbreviazioni varie non riesco a leggere, quindi è bene scrivere in “comprensibilese”, onde evitare fraintendimenti vari…

  259. 259 anna

    beh che dire… appena mi hanno dato il link di questa recensione sono andata subito a vedere se veramente c’era una ragazza del genere….
    ACIDA E PRIVA DI IMMAGINAZIONE. già il mondo è triste e brutto di suo, perchè non dovrebbero esserci libri che ti facciano evadere dalla realtà e sognare? comunque sia, ok , posso concepire che non a tutti possano piacere questi libri ,( ops scusa! libro!non hai letto gli altri!!!) però arrivare ad augurare la morte ad una persona e addirittura a dire che le ragazze sono “ragazzine in tempesta ormonale” vuole dire non avere proprio cervello e non sapere fare una recensione seria , la quale presuppone la capacità di non offendere coloro che leggono il libro.
    vorrei solo dire che prima di giudicare un intera saga io mi prendo l’impegno DI LEGGERLA TUTTA! ma evidentemente è un lusso che mi prendo solo io….
    ciao.. e ti prego fallo per tutti….SMETTILA DI FARE RECENSIONI gnokka!!!!!!!

  260. 260 Diarista incostante

    @anna
    Veramente non sta scritto da nessuna parte che una recensione non debba offendere mai nessuno. Non esiste proprio una regola del genere, sai.

    In quanto a dover leggere tre tomi per ottenere l’autorizzazione necessaria ad affermare che il primo (e il secondo e poi anche il terzo) non è un bel libro, mi pare una stronzata. Scusa, ma se assaggiando la minestra nella pentola che hai in frigo ti accorgi che sa di rancido, cosa fai? Prima la mangi tutta e poi dici che faceva schifo perchè era andata a male? No, sputi la cucchiaiata che hai in bocca e butti tutto nel gabinetto. E fai bene.
    Coi libri è lo stesso.

  261. 261 jess

    certo…non è obbligatorio nulla..ma per quanto riguarda il non offendere le persone o comunque almeno non augurare la morte è una quastione di buona educazione e rispetto che deve esserci in qualunque situazione…perciò non centra proprio nulla il fatto che non ci sono regole che lo impongono..
    secondo questa gamberetta ha detto un pò di stupidate che leggendo i libri sucessivi avrebbe evitato..se si fosse scomodata avrebbe scoperto che essere vampiri secondo la mejer non è esattamente la cosa migliore del mondo come ha detto lei..infatti edward (lo gnokko) non vuole trasformare bella(la lagnosa) in vampiro proprio per salvare la sua anima..e come questa altre cose.. eppoi se le dispiace così tanto che vada così bene tra loro due le conviene leggersi gli altri due…il senso di una saga è che i libri sono collegati..una minestra è tutta nel piatto ed è tutta uguale e può essere paragonata a un solo libro.. una saga è un pranzo..e per dire se è buona o cattiva bisogna assaggiare l’antipasto..il primo..il secondo..il contorno..e se c’è il dolce..perciò se proprio vuole divertirsi a demolire un romanzo almeno faccia la fatica di leggere la saga intera..o almeno se ha voglia di sfogare la sua rabbia repressa che non offenda o auguri la morte ingiro..pazienza per il romanzo..ma come ho già detto è questione di rispetto..

  262. 262 alice

    Mamma mia, fans di Meyer, come la menate lunga! Eppure non si sta nemmeno criticando un libro che avete scritto voi
    Su un blog, tempo fa, ho trovato una recensione molto negativa su uno dei miei libri preferiti e con tanto di critica all’autrice e ai sui lettori (vi assicuro che era molto più dura di quella di Gamberetta). La recensione segnalava difetti ed errori nei vari punti senza riportare, come fa invece Gamberetta, i brani in cui si potessero trovare. Allora cosa ho fatto io? Ho scrito un commento in cui dicevo che non ero d’accordo e ho elencato quali invece erano le parti migliori. FINITO LI’. Non ho scritto 10 commenti inutili!! Non mi sono messa a offendere l’autore della recensione, a piangere perchè lui aveva chiamato noi lettori “cretini che non stanno nè in cielo nè in terra”, a insultarlo e ad augurargli la morte. CRESCETE!! Mi fate cadere le braccia. Se proprio volete commentare la recensione, lasciate i vostri punti di vista e… ciao!! E’ inutile che veniate qui ogni giorno a rompere. Perchè NON serve, tanto Gamberetta mica toglie la recensione oppure cambia idea.

    Quando leggo i vostri commenti…mi viene da piangere.
    Anzichè (come anna) venire a rompere perchè voi twilighters siete state offese, perchè non ci dite BENE cosa vi piace di questo libro come già hanno fatto alcuni? E’ così difficile?

    Comunque la libertà di opinione c’è sempre, anche se (purtroppo e cosa che non condivido affatto) si augura la morte all’autore o lo si critica senza ritegno (anche se l’augurio di Gamberetta serve a rendere più divertente la recensione e questo lo posso accettare perchè fa ridere veramente :) ). Per fortuna Gamberetta scrive cose giuste… non come tutte le altre recensioni che si trovano in giro che fanno di tutti i libri un capolavoro. E una recensione dovrebbe servire per farti scegliere quale libro leggere a meno. Se seguo quelli che ci sono in giro, dovrei leggermi tutti i libri del mondo (moltissime delle quali sono delle cagate). Sarà per questo motivo che visito sempre questo blog.
    Ciao e aspetto la vostra risposta.

  263. 263 anna

    cara alice…. intanto il motivo in cui ho lasciato il precendente commento era perchè il modo in cui era stata fatta questa recensione (chiamiamola così) non mi piaceva per niente, sia per come è scritta sia per l’arroganza di chi l’ha scritta, per quanto ad una persona non possa piacere un libro arrivare a lanciare offese alla meyer e alle fan è davvero vergognosa… nel caso non ti sia resa conto di quanto pesanti fossero te ne cito qualcuna

    Erika
    Ok ragazzi, ve lo dice una che di libri se ne intende e come…non per vantarmi, ma non credo che ci sia qualcuno che abbia letto tanti libri quanti ne ho letti io…e devo dire che Twilight è il libro più bello, interessante, coinvolgente, emozionante che si trovi nella mia vasta biblioteca… [...]
    Voto: 5 / 5

    Ok, Erika, concordo con te che leggere tutti i romanzi di Geronimo Stilton sia stata un’impresa, ma, mi spiace dirtelo, c’è gente che ha letto ancora più libri! Lo so, incredibile!

    oppure

    fra
    Ragazzi, non capisco ki nn legge qst libro e ki dice che è brutto…tt hanno il diritto di dire la propria ma…come si fa a dire che twilight è brutto!!!è assolutamente il libro più bello k io abbia mai letto!!! è magico, fantastico, indescrivibile…in una parola…UNICO!!!All’inizio la copertina mi ha incurosito e l’ho letto come x sfidare le mie amike ke lo giudicavano dalla copertina…e dopo il primo capitolo…non riuscivo + a separarmene!! [...]
    Voto: 5 / 5

    fra, dovresti seguire i consigli delle tue amike, finché ne hai ancora.

    per quanto riguarda la meyer

    Se vedessi la signora Stephenie Meyer appesa per una mano al cornicione di un palazzo di nove piani, le schiaccerei le dita.

    LETTE QUESTE CATTIVERIE MI SONO SENTITA IN DOVERE DI LASCIARE UN COMMENTO perchè io mi sono sentita colpita da questo libro per le descrizioni degli stati d’animo, e dei modi di fare di questi ragazzi, dell’intreccio tra realtà e finzione…. in cui comunque si parla di temi reali (separazione di genitori , amicizie ritrovate, canbio di scuola ecc) rimanendo comunque in un anmbiente magico.
    inoltre essendo narrato in prima persona mi sentivo molto presa da questo libro, “lo vivevo” senza contare, che il susseguirsi degli eventi mi rendeva incapace di smettere di leggerlo tanto mi prendeva la storia d’amore tra i due ragazzi.

    ciao

  264. 264 Crusty

    In parte devo ammettere che questa…ragazza ha ragione. Twilight è un libro apparentemente stupido. Non ha una storia avvincente e, sinceramente, scrivere in prima persona al passato non è una buona mossa. Questo è a parer mio.
    Ma è assurdo, quantomeno patetico, paragonare il romanzo della Meyer ad una pornografia (trattazione o raffigurazione di soggetti EROTICI che offendono il PUDORE) poichè, durante l’intera lettura del libro, non ho notato atteggiamenti osceni da parte dei protagonisti. Anzi, direi che è fin troppo pudico. In più questa…ragazza (sempre che lo sia) non ha compreso appieno la finalità della storia: creare il prototipo del principe azzuro, che la maggior parte delle ragazze sognano.
    Non sei capace di sognare perchè “più intelligente” delle tue coetanee?
    A questo punto datti alla stesura di satire…saresti perfetta.

  265. 265 alice

    @anna:
    bene, anna, hai detto quello che pensavi e ciò che ti piace del libro. Ma secondo me, si tratta sempre della mia opinione personale, avresti dovuto subito dire per quale motivo ti piace il libro e non attaccare a tua volta. Lo so che brucia un po’ leggere degli “attacchi” al proprio autore preferito (l’ho provato anche io questa sensazione con quella recensione di cui parlavo prima). Sarebbe stato più intelligente dire la propria opinione sul libro e basta. Se si considera una persona (non mi riferisco a nessuno in particolare) cretina perchè fa commenti stupidi e attacca senza motivo, non bisogna rispondere nel suo stesso modo. Così si dimostra di essere solo stupide, anzichè educate e intelligenti. Non so, io la penso così… avresti dimostrato di essere a un livello superiore e saresti stata la prova che le lettrici di twilight non sono delle cerebrolesi. Invece, quando ho letto i commenti delle twilighters, ho pensato “Gamberetta ha proprio ragione allora”. Mi dispiace dirlo e sono sicura che non tutte fanno commenti stupidi come quella di hellen (soprattutto quello riguardante i manga). Boh, io sono sempre stata sincera e ti dico che la penso così.
    Ciao, ci sentiamo

  266. 266 Okamis

    @ Crusty: piccola precisazione lessicale. Il termine “pornografia”, a differenza di quanto si pensi, non indica esclusivamente “scritto/video inerente il sesso”, bensì un’opera che rappresenta cose oscene o, in generale, che fa leva sulle reazioni fisiche da parte dell’utente per attirarlo a sè.

    Con “reazioni fisiche” non s’intende soltanto l’eccitazione, ma anche l’attaccamento morboso ai fatti dei personaggi sino ad arrivare a sentirsi parte della vicenda. Tanto per fare un esempio, il mio professore di Letteratura Italiana Contemporanea era solito sostenere, a mio avviso giustamente, che romanzi come quelli della Harmony fossero pronografici, e non per via delle scene erotiche (comunque non sempre presenti), quanto per il loro modo di procedere incentrato tutto sulla soddisfazione (in questo caso pseudo-romantica) dei desideri delle lettrici, anzichè della fame artistica dell’autore.

    Passando alla parola “osceno” citata prima, essa, guarda caso, indica ciò che risulta “ripugnante per la sua bruttezza” (dizionario Zanichelli).

    Credo fosse questo il senso del discorso di Gamberetta, non certo dire che in Twilight ci sono scene degne di Selen e Rocco Siffredi XD Non prenderla come un attacco personale, ma prima di attaccarsi alle parole, sarebbe bene conoscere il loro significato ;-)

  267. 267 anna

    per alice..
    non è che sia la mia autrice preferita ma mi sentivo di dire la mia, lo so che non è il massimo rispondere attacando ma di carattere sono così, sono molto impulsiva e mi trovo a rispondere dicendo subito quello che penso senza freni e sinceramente a volte preferisco fare così piuttosto che tenermi tutto dentro, sentivo di dover difendere questo libro che secondo me è bello, mi fa entrare in un mondo parallelo….
    e comunque non ho detto mai detto che è cretina.

  268. 268 alice

    @anna:
    capisco, si tratta di carattere… grazie per la risposta garbata.
    Forse non mi sono spiegata bene, ma non volevo dire che tu avevi dato della cretina. Parlavo in generale.
    Ciao :)

  269. 269 MeL

    Salve a tutti! mi rivolgo a voi, esperti del fantasy…sono consapevole che quello che starò per chiedervi non c’entra molto con l’argomento ma…ho veramente tanta voglia di leggere un buon fantasy, non so perchè ma voglio imbattermi in qualcosa di travolgente e fantastico, che mi faccia distrarre anche solo per un pò dalla vita reale, come c’è riuscito Twilight che non è uno dei miglori…un grazie anticipato…ciao!

  270. 270 nae

    @ MeL:
    spero di non andare OT, ma, se ti fidi, ti posso consigliare qualcosa…prova “Stardust” di Neil Gaiman, magari l’edizione illustrata (non con le immagini del film, eh, che non ha poi cosi’ tanto a che vedere col libro). Sempre di Gaiman c’è “I ragazzi di Anansie”, molto carino anch’esso. Un pò meno eccezionale ma abbastanza bello è “Ragazze lupo” di Martin Millar, mentre “Tu e un quarto” di Jonathan Carroll è strano, malinconico e coinvolgente, ogni tanto ti lascia a bocca aperta. Se poi non ti sdegna leggere libri considerati per adolescenti (assolutamente a torto, poichè la fantasia vera non ha data di scadenza) leggi i volumetti della Superjunior curati da Isaac Asimov (“Storie di giovani mostri”, “Storie di giovani fantasmi” e “Storie di giovani maghi” in particolar modo): li ho letti a 17 anni e, dieci anni dopo, rimangono tra le storie fantasy più belle che abbia mai letto. Se invece ti piace trovare, in una storia fantasy, anche una notevole vena umoristica, ti consiglio “Un lavoro sporco” di Cristopher Moor: riesci ad intuire il finale abbastanza presto, ma l’autore ha un sacco di idee originali e spesso esilaranti, si legge che è un piacere…d’altra parte si dice che il cammino conti almeno quanto il raggiungimento della meta…

  271. 271 MeL

    @ nae
    Grazie mille per i libri che mi hai consigliato… in qualche modo ti farò sapere cosa ne penso…ancora grazie, ciao ciao!

  272. 272 Elianto782

    Complimenti Gamberetta, hai davvero coraggio da vendere, io non ce l’avrei mai fatta ^_^

    Spero non ti tocchi leggere anche gli altri libri :)

  273. 273 Roberta

    GAMBRETTA: Da oggi sei il mio mito…grandissima…BRAVA BRAVA BRAVA mi hai fatto divertire un sacco…

    una cosa è certa … ‘certi’ libri in mano a ‘certe’ ragazzine decerebrate diventano delle armi…
    meglio di tre metri sopra il cielo eh…ASSURDO!

    grande gambretta…

  274. 274 +Misa+

    Prima di tutto vorrei fare i complimenti per il sito, che trovo un’iniziativa davvero ammirevole: finalmente qualcuno che non prende qualsiasi cosa stampata come oro colato!
    Devo ammettere che Twilight mi è piaciuto molto (sto aspettando con ansia quasi maniacale l’ultimo libro, e non tarderò ad andare in biblioteca per rileggermi i vecchi per la quarta volta XD), ma devo riconoscere che, purtroppo, è tutto vero. Bella è assolutamente detestabile, Edward non è un vampiro, ma un Gary-Stu che beve sangue, e il tutto non è altro che un’enorme ficcy…
    Il che non mi impedisce di adorarlo comunque, giusto? XD
    Insomma, possò essere acida, insensibile e caustica, ma sono pur sempre un’adolescente romantica XD
    Proprio per questo romanzi del genere non sono inutili…insomma, un po’ di svago ci vuole.
    Vorrei invitare anche alle fan della Meyer di darsi una calmata: è solo un libro! E Gamberetta ha solo espresso – in maniera assolutamente divertente, aggiungerei – la propria opinione. Quindi calmatevi, o avranno – avremo – ragione a considerarvi ragazzine decerebrate.
    Ultima cosa, è riguardo un commento vecchio, ma in quanto amante dei manga non posso tacere: ci sono manga che sicuramente superano per profondità di contenuti Twilight e Moccia – ma qui ci riuscrebbe anche Topolino – di parecchie lunghezze. Perciò non parliamo di cose che non conosciamo, si fa solo una figura meschina e da deficienti.

  275. 275 wewec

    Brava Misa, concordo in toto con te! Non è un reato divertirsi con libri del livello di Twilight o della Troisi, semplicemente è importante saperne sempre riconoscere per l’appunto il livello, senza gridare ogni volta al capolavoro XD

  276. 276 jimmy

    la nostra stupenda saga sarebbe pornografia?????
    ma specifica ke qst sono sl tue considerazioni!!!!!!
    sta bene esprimere il proprio punto di vista…ma così facendo hai insultato nn solo un vastissimo pubblico ke va matto x qst saga;nn solo un romanzo ke tra l’altro ha avuto un successo mondiale,ma anke la stessa persona della scrittrice,hai insultato la stessa Meyer!!!!!e a nessuno è dato il compito di giudicare le persone….tanto meno a te!!!

  277. 277 Neurox

    @ jimmy,

    >la nostra stupenda saga
    >sarebbe pornografia

    NOSTRA, hai contribuito anche tu a scriverla oppure è solo Plurale majestatis ? :)

    >hai insultato la stessa Meyer!!!!!
    >a nessuno è dato il compito di
    >giudicare le persone

    non voglio ergermi a paladino di Gamberetta, perchè ha fatto vedere bene come si sa difendere.
    Ma arrivare al punto di dire INSULTATO mi sembra una cosa esagerata e dovrebbe essere solo la stessa Meyer a dirlo, semmai! Ma cosa ben più grave in un blog privato letto e scritto da persone che vivono in una REPUBBLICA abbastanza libera è quello che hai scritto e mi ha fatto venire veramente i brividi “A NESSUNO E’DATO IL COMPITO DI GIUDICARE” ma chi credi di essere??? vai a vivere in Iran, Cina, Egitto, Etiopia, Angola, Laos e allora si ti troverai a tuo agio. Sei proprio forte, caspita vivi in uno stato in cui l’hobbies degli italiani e giudicare tutto e tutti si va dallo sport alla politica e ti esci con una frase del genere?!?!?!
    Forse sarebbe il caso che tu non ti limitassi a leggere la Meyer, ma cominciassi a leggere libri con un bel pò più di sostanza esempio “La repubblica” di Platone, e poi “L’isola d’Utopia” di Thomas Moore, e poi “La fattoria degli animali” di George Orwell, e poi “Il pianeta dei reietti” di Ursula Le Guin e poi confrontassi tutto questo con quello che hai appena scritto e riflettessi!

    Buona Domenica!
    Pace e Libri a tutti,
    Neurox

  278. 278 Sandy85

    @jimmy: Non sapevo che i lettori avessero contribuito nella scrittura del libro.
    Ritorniamo un attimo seri… Ok, il libro ti piace, questo lo abbiamo capito, ma forse quello che non hai capito tu è che ci sono persone che la pensano in modo diverso, che hanno opinioni proprie e che non seguono la massa.
    A Gamberretta (e ad altri) il libro non è piaciuto, ha dato motivazioni valide a sostegno della sua tesi. Si può essere d’accordo o meno con le varie argomentazioni, basta dare delle altre spiegazioni, soprattutto quando non ci si trova d’accordo.
    Tu ed altri, invece, avete pensato bene di non argomentare, di non dare motivazioni valide del perché vi piace il libro; avete dimostrato di essere piuttosto infantili insultando chi la pensa in modo diverso e, se permetti, anche tu hai giudicato senza sapere chi hai davanti, quindi la tua affermazione

    a nessuno è dato il compito di giudicare le persone

    non sta in piedi.

    Ultima cosa, un consiglio da amica: Scrivi in italiano, non abbreviato, fai più bella figura se usi la nostra lingua correttamente.

  279. 279 Blu

    Inizio a pensare che molta gente non sappia leggere, o legga solo le parole in neretto e guardi solo i gamberi assegnati… cito Gamberetta:

    Pornografia: niente a che vedere con il sesso, del tutto assente nel romanzo, è pornografia in quanto la storia non importa, importano solo le immagini in sé, costruite apposta per suscitare determinati sentimenti.

    la nostra stupenda saga sarebbe pornografia?????

    La saga non so, ma il primo libro, a quanto emerge dalla recensione, sarebbe un romanzo in cui “importano solo le immagini in sé, costruite apposta per suscitare determinati sentimenti”.
    Non mi sembra difficile capire cosa voglia dire Gamberetta, l’ha scritto!!!

  280. 280 Ginny

    o le mie argomentazioni a favore di twilight le ho già scritte, ma voglio solo dire che se siamo considerate ragazzine sceme perchè l’abbiamo letto, allora tanto vale esserlo, tanto vale insultare Gamberetta e i suoi sostenitori, tanto vale giudicare le persone che non ci vanno a genio… e quando anche noi sostenitrici della Meyer (o “ragazzine decerebrate adoranti della scrittrice”) usiamo il termine “pornografia”, dicendo che non ha a che fare con il libro, intendiamo proprio ciò che a scritto Gamberetta, ovvero che “la storia non importa,importano solo le immagini in sé, costruite apposta per suscitare determinati sentimenti”. è questo ciò che noi ( o almeno io) non condividiamo…
    ciao a tutti

  281. 281 Sandy85

    Ehm, forse non ti è chiara una cosa, cara Ginny, i libri sono tutti fatti di immagini, non sono disegni, ma ognuno di noi quando legge qualcosa immagina quello che legge (scusa il giro di parole).
    È probabile che in Twilight queste immagini siano slegate, inverosimili o altre cose volte solo ad amplificare il piacere che una persona prova quando immagina certe cose. Quindi è pornografia. Ovvero la pornografia intesa da Gamberetta.
    Un bravo scrittore non scrive solo per immagini, riesce a trasmettere qualcosa di più e, molto probabilmente, in Twilight è proprio questo che manca: non ci sono altro che immagini su immagini che non dicono niente a coloro che leggono libri più… densi di significato. Questo può essere soggettivo, certo, però c’è sempre un margine di oggettività. A te attrae di più perché magari non sei abituata a leggere libri un po’ più pesanti (pesante non in senso negativo e/o che rappresenti un mattone quale Via col vento, Guerra e pace e altri*), un po’ più articolati e quindi questo ti ha colpita particolarmente. Niente di male, anche a me, qualche anno fa, è capitato con i libri della serie Le ragazzine, poi ho imparato ad apprezzare anche altri libri, un po’ più corposi. L’unica cosa è non farne un dramma se una persona (ok, più di una) pensa che chi legge determinati libri sia un ameba che non capisce un tubo, dovresti dimostrare di non esserlo impegnandoti a leggere cose ben più appropriate e che ti indirizzino nella giusta dimensione dell’età adulta; libri come questo non lo sono affatto. Possono essere uno svago per spegnere il cervello, ma ci sono libri migliori da apprezzare e “difendere”.

    * Niente contro questi libri, solo che la loro mole fa pensare appunto ad un mattone, non perché lo siano realmente. Sia ben chiaro.

  282. 282 Ginny

    Caro Sandy85, come hai detto tu, la cosa è soggettiva, quindi rimango dell’idea che twilight per me non è pornografia (naturalmente parlo di quella intesa da Gamberetta).
    Magari non sono un’intellettuale che legge solo libri impegnativi, ma ti posso assicurare che di libri articolati ne ho letti…e non ho fatto un dramma per il fatto che gamberetta (e altri) abbiano scritto cose negative su twilight e abbiano insultato le fan, mi sono semplicemente espressa, proprio come hanno fatto tutti…A mio parere diventare adulti è noioso, quindi, fin che posso, mi godo l’adolescenza leggendo libri adatti a me che magari non piacciono a persone di mezza età, ma che sono comunque piacevoli… A dire la verità non me ne frega niente per adesso di leggere cose “corpose”, quindi io sto benissimo leggendo libri x ragazzine sceme e decerebrate e sono fiera di esserlo!!! Insultatemi fin che vi pare e dite pure che sono un idiota ma tanto cosa importa?!?!?! il libro mi piace, sono una grande fan della Meyer e se voi non siete d’accorod peggio per voi, siete voi che ci perdete

  283. 283 Sandy85

    Primo: sono una ragazza.
    Secondo:

    se voi non siete d’accorod peggio per voi, siete voi che ci perdete

    Scusa, perché sarebbe peggio per noi o ci perderemmo? Ognuno ha le sue opinioni.

    Per il resto… meglio che me ne stia zitta, visto che non voglio offendere e che sono comunque opinioni personali, quindi direi che è anche inutile discuterne. Tieniti il tuo cervello… “chiuso”, a me non cambia molto.

  284. 284 Ginny

    scusa se ti ho dato del maschio non sapevo fossi una femmina…!!

  285. 285 Ginny

    appunto, ognuno ha le sue opinione e secondo me voi ci perdete

  286. 286 Sandy85

    La mia domanda a cui non hai risposto è sempre lì: perché ci perderemmo? Dai una motivazione convincente, argomenta questa tua convinzione.
    Gamberetta (e non solo lei) ha argomentato e portato tesi molto valide del perché questo libro sia scadente, ‘pornografia per ragazzine sceme’, ed un’inutile perdita di tempo. Se non sei in grado di argomentare, dillo subito, ci fai più bella figura, invece di sparare cavolate come ‘tanto siete voi che ci perdete’.

  287. 287 Mea

    Sono capitata per caso in questo blog e trovo la recensione di Gamberetta scritta davvero bene e con delle argomentazioni valide a sostegno della sua posizione. Nonostante ciò, non condivido le sue opinioni, perchè a me il libro è piaciuto…A questo punto la maggior parte di voi starà pensando”ecco un’altra a cui il libro è piaciuto senza validi motivi”…io i miei motivi ce li ho, eccome, ma questo commento è destinato non a parlarvi della mia opinione del libro, bensì di come gli altri ne abbiano preso posizione.Leggendo commenti (non tutti, sarebbe da pazzi XD) ho notato che una parte di “voi” ha preso o le difese di Gamberetta o semplicemente si è limitata a insultarla..ora secondo me ognuno ha avuto i suoi validi motivi per fare quello che ha fatto, ma io non la insulterò, perchè sennò mi dimostrerei una “ragazzina scema” che non ha nemmeno elencato le sue valide argomentazioni. Inoltre, rispetto le sue opinioni, anche se non le condivido. Però forse la voglia di insultarla la trovo, pensando a come lei ha insultato taaante persone altre persone. Non intendo la parte in cui ha giudicato le fans della saga “ragazzine sceme edecerebrate”, ma quella alla fine della recensione, dove si è presa la briga di inserire vari commenti favorevoli alla saga e di smontarli e insultare, anche pesantemente,gli autori di tali pensieri…il punto è che come io la rispetto lei e le sue idee, vorrei che anche lei facesse lo stesso, limitandosi a esprimere la sua opinione sul libro e evitando di insultare e ritenersi superiore ai fans del libro
    la mia l’ho detta, anche se forse non è molto attinente al tipo di commenti richiesti XD
    spero di essermi spiegata bene e che tutti abbiate capito la mia posizione ^_^
    “Mea”

  288. 288 ketty93

    ho appena letto il commento che hai scritto su Twilight..iio sarei una di quelle ragazzine “sceme\”..io mi chiedo come una persona insulsa come te si permetta di insultare un libro, anzi una saga, che ha venduto moltissime copie in tutto il mondo..quindi l’opinione di una persona insignificanta come te .. non vale un cazzo ..(scusa x i termini, ma sono alcunto incazzata) come ti permetti tu di insultrare dando delle sceme a tutte le lettrici di Twilight..che sono più di seicernto mila e passa ragazze e ragazzi, (e non credo ke siano poche). io ti consigli vivamente di andare a rileggere le stronzate(scusa ancora x i termini) ke hai potuto scrivere..io lo so ke mentre scrvevi ti stavi facendo di eroina..ma non è un buon movito per insultare una grandissima scrittice..è questo titolo è stato ricononosciuto anche dalla Summit che ha prodotto addittura il filme voglio ricordarti che la Summit ha prodotto tanti altri film di successo.. come puoi dire ke un libro fa schifo se esce anche il film di questo libro..ma forse ti posso scusare dopo esserti fatta di tanta eroina… un consiglio la prossima volta non isultare una famosa scrittice. una saga ormai famosa in tutto il mondo è soprattutto seicentomila fan e per te sono solo delle sceme… quando ho letto quello ke hai scritto dopo l’iniziale rabbia mi sono sbellicata dalle risate leggendo quelle assurdita e mi chiedo come una persona normale non si vergogni di scrivere queste cose..pornografia? ma questa dove cazzo l’ hai tirata fuori? e grossa eheheh.. e credo di poter dire a nome della maggior parte di tutte le fan che puoi benissimo buttardi giu dal ponte più alto d’italia..tanto nessuno soffrira la tua mancana.. e scusa se in questio non posso dirti il nome di questo ponte, ma non ti preoccupare mi sto gia documentando..ah e 6 1 pò all’antica se credi ke scrivere abbrevviando le parole è da studi….ma tu dv (dove) 6 vissuta finora..tutti adesso usano le abbreviazioni..e visto ke tu non sei un critico esperto tieniti le tue idee per te.. visto che perfino i maggiori critici letterari hanno fatto una buona recensione di questi libri…..

    bacioni e a mai più ..ah è se un girno tu fossi appesa al decimo piano di un grattacelo ti schiaccerei le dita…addio tesoro.. p.s è se hai l’impressione di essere stata presa un pochettino per il culo x i baci e per il nome tesoro hai avuto limpressione giusto..presto ti darò il nome del ponte

  289. 289 Blu

    @Ginny:

    Credo tu abbia frainteso il mio commento.
    Le mie considerazioni nascono dall’intervento di jimmy, l’ennesimo commento che non fa altro che dire “come osi offendere questo libro bellissimissimo”(libera interpretazione del contenuto del detto intervento). Quello è, per me, un commento da ragazzina scema, perchè non dice nulla a sostegno del libro, perchè non motiva le sue affermazioni; si limita a pestare i piedini.
    Secondo me una “ragazzina scema” è quella che legge un libro(che sia Twilight o Il Signore degli Anelli) lo trova bellissimo e a chiunque dice “invece a me ha fatto schifo” risponde:
    come osi!!!!! è bellixximo, non capisci un cazzo frigida bigotta, scopa di più!!!E cm t permetti di offendere le altre persone, oca!
    Il tutto spalleggiata da altri con cui fa “branco”.
    Non credi anche tu che una simile reazione sia da stupidi? Indipendentemente da quello che l’ha “scatenata”. Per non parlare di una perla di saggezza che si trova fra i commenti più vecchi

    Trovi così tanto divertente andare controcorrente criticando un romanzo che in questo periodo piace?

    Va di moda, non si critica ciò che va di moda! Un genio…
    Detto questo non penso tu rientri nella categoria “ragazzine sceme”, perchè sei una dellle poche che ha fatto interventi sensati, che ha detto, motivandolo, ciò che pensa del libro; insomma hai permesso una discussione sul libro e non sul tono della recensione. Non sminuirti!

    Magari non sono un’intellettuale che legge solo libri impegnativi, ma ti posso assicurare che di libri articolati ne ho letti

    Anch’io penso che un libro possa essere valido, articolato pur non essendo un libro impegnato, così come ci sono libri che trattano temi “profondi” ma che fanno schifo, che sono scritti male.

    A mio parere diventare adulti è noioso, quindi, fin che posso, mi godo l’adolescenza leggendo libri adatti a me che magari non piacciono a persone di mezza età, ma che sono comunque piacevoli

    Guarda che avere 12 o 80 anni non influisce sul genere di libri che si legge, semmai acquisita una certa maturità(fattore soggettivo che, purtroppo, molti non hanno neppure a trent’anni) puoi apprezzare e valutare meglio certe tematiche trattate in un libro(la morte, la condizione della donna, il romanticismo di un gesto, ecc…). Io leggevo romanzi di avventura ad ambientazione storica a 11 anni e li leggo anche adesso che ne ho 24, mi piacevano i fantasy a 11 anni come ora. E adoro le storie d’amore. Harry Potter ha una trama ben costruita(almeno i primi sei libri), i personaggi sono ben caratterizzati e i primi due libri sono palesi favole per bambini sia che a leggerlo sia io, una ragazzina di tredici anni o un professore universitario (che ripone il libro in borsa prima di iniziare il massacro degli studenti).

    I libri per minorenni, e nel particolare le storie d’amore quali Twilight, hanno due limitazioni:
    - poca violenza
    - niente sesso trattato esplicitamente, al massimo qualche bacio e palpatina

    ma ciò non ne diminuisce la qualità, è l’abilità dell’autore a fare la differenza.

    Insultatemi fin che vi pare…

    Ribadisco che non volevo insultarti, il commento non era diretto a te.

    Tornando a Twiligth tu scrivi

    il libro mi piace, sono una grande fan della Meyer e se voi non siete d’accorod peggio per voi, siete voi che ci perdete.

    Cosa mi perdo non leggendolo però non lo dici; la prima volta che lo vidi in libreria l’idea di una relazione tra una ragazza e un vampiro mi aveva incuriosito, ma letta la trama(e “schifata” dal diminutivo Bella) ho deciso di non leggerlo perchè mi sembrava una buona idea raccontata in modo banale; interventi quali quello di La Sonicchiana e Misa invece mi hanno portato a rivalutare un po’ il libro. Misa:

    il tutto non è altro che un’enorme ficcy…
    Il che non mi impedisce di adorarlo comunque, giusto?

    Anch’io leggo fanfiction ogni tanto, magari la prossima volta invece di iniziare una long fic potrei prenderlo in biblioteca e trovarlo una lettura piacevole pur se banale e “pornografico”.

    Da quel che ho capito da recensione e commenti il vampiro è attratto dall’odore di Bella e solo per questo inizia a frequentarla, personalmente non lo trovo romantico. Lo sarebbe se invece di frequentare un’ipotetica ragazza dal profumo irresistibile sciegliesse Bella perchè attratto da lei come persona, con i suoi pregi e difetti; oppure se fra Bella ed Edward ci fosse complicità e passione, che invece mancano come ribadito anche da la Sonicchiana.

    gli gnokki sono troppo esuberanti come fisico e troppo scalmanati quando si eccitano, Bella non uscirebbe viva da una notte d’amore con uno gnokko.

    Secondo me la verità è che la Meyer non poteva farli copulare per contratto, perchè il libro è rivolto in particolare a giovani ragazzine e vige la regola minorenni=no sesso o i genitori non comprano loro il libro, al peggio qualche associazione si lamenta pure. Detto ciò secondo me non accennare affatto all’argomento sesso sarebbe stato meglio.

    Infine, se c’è qualcuno che l’abbia letto anche in inglese, sarei curiosa di sapere se i dialoghi mancano di senso logico o se è l’ennesima traduzione italiana che, come già ipotizzato da Gamberetta, ha saltatato qualche battuta.

  290. 290 Sandy85

    @kitty93: Mi sto domandando dove vivi e da quando il fatto che facciano il film tratto da un libro voglia dire che quel libro sia veramente buono. Hanno fatto anche i film dei libri di Moccia e non mi sembra che quei cosi che lui e le sue fan chiamano libri si possano definire letteratura.

    Piace a tante persone? Bene, buon per l’autrice, ma non mi pare che lei si faccia tanti problemi se e quando venga criticata. Cosa cambia a voi lettrici?
    Ti faccio un esempio: io sono una fan sfegatata di Harry Potter, adoro i personaggi, le situazioni e la storia in generale, ne scrivo fan fiction, ma se uno mi dà argomentazioni valide del perché quel dato libro non gli piaccia e, soprattutto, lo fa nei suoi spazi, cerco il dialogo pacifico, do il mio punto di vista senza insultare, anche se quello magari mi ha insultata come lettrice di una data saga.

    Ti faccio un piccolo appunto sulla scrittura, visto che sembra tu non abbia riletto minimamente ciò che hai scritto, come va di moda adesso.

    scusa x i termini, ma sono alcunto incazzata

    Eh? Cosa vuol dire ‘alcunto’?
    Tralasciamo la x o la k usate al posto di intere parole, ne riparlerò dopo.

    è questo titolo è stato ricononosciuto
    è se un girno tu fossi appesa al decimo piano di un grattacelo ti schiaccerei le dita
    è se hai l’impressione

    Cosa ti ha fatto la congiunzione e per essere martoriata così?

    6 1 pò

    Su questa cosa davvero non ho parole, la tua maestra delle elementari si chiederà se tu abbia scaldato la sedia per cinque anni. E poi le fan di Twilight non sono sceme o ignoranti… mah.

    scrivere abbrevviando le parole è da studi

    Ennesimo ‘eh?’, mi meraviglio che il computer non si sia spento e abbia voluto morire.

    E adesso passiamo ad una tua affermazione da vera opportunista:

    ah e 6 1 pò all’antica se credi ke scrivere abbrevviando le parole è da studi….ma tu dv (dove) 6 vissuta finora..tutti adesso usano le abbreviazioni..

    Mi sa che quanto ti dirò ti sconvolgerà un po’: le abbreviazioni vanno di moda solo tra persone che non hanno mai avuto la più pallida idea di come sia scritto un libro (un vero libro, non Twilight, 3msc,…) e/o che non hanno mai cercato una parola sul dizionario.
    Fai un giro su internet e scoprirai quanti forum, siti, blog vietino l’uso dell’sms-ese perché i loro admin la trovano una cosa degradante e, siccome sono community aperte a più fasce d’età, non è giusto che qualcuno non capisca cosa ci sia scritto.

    Per quanto riguarda quale sia il nome del ponte più alto, sono curiosa anch’io di saperlo, quindi faccelo sapere presto.

  291. 291 +Misa+

    Vorrei dire qualcosa su qualche affermazione allucinante che ho letto.
    Prima di tutto il “a nessuno è dato il compito di giudicare le persone” che mi sa tanto di arrampicata sui vetri con tanto di scivolata con unghie che scricchiolano.
    L’uomo, per sua natura, giudica. Ne ho un po’ le palle piene di gente che evita qualunque critica o argomentazione con il “chi sei tu per giudicare?”
    Io sono un essere umano e in quanto tale dotata di capacità di linguaggio, di mente critica e di pensiero.
    E in quanto tale giudico.
    Quindi non stiamo a menarla sul “nessuno deve giudicare” perchè è una delle cose più ipocrite che io abbia mai sentito.
    La storia delle abbreviazioni, poi, mi ha lasciata letteralmente senza parole.
    Anche io uso le abbreviazioni, ma vorrei far notare che sono nate negli sms, perchè questi hanno un limite di parole. Perchè io dovrei rincretinirmi per cercare di decifrare i geroglifici che scrivi, contanto anche che nessuno ti conta le parole?
    E’ un insulto alla bellissima lingua italiana.
    Detto questo – scusatemi per l’acidità, ma quando ci vuole ci vuole – invito Blu a leggere la saga – non perdo occasione per reclutare adepti XD –
    Anche io, ai tempi, ho trovato Twilight un po’…piatto.
    Newmoon ed Eclipse – soprattutto Eclipse – mi sono piaciuti di più. Quindi se vuoi un consiglio di una che divora fanfiction romantiche come fossero caramelle – ok, yaoi, ma alla fine che cambia XD – leggili!
    Magari non comprarli, ecco XD consiglio la biblioteca – non vale la pena di spenderci i soldi >.<

  292. 292 Pamy & Moldy

    Alle fans della Meyer:

    Ma perchè venite qui? Siete masochiste?
    Non vedete che con questa gente è impossibile fare una discussione costruttiva e che abbia un senso? O date ragione a loro e dite ciò che vogliono sentirsi dire o vi reputano inferiori, anzì per usare termini già citati “ragazzine sceme”.
    Non lo sapevate? Qui sono tutti e tutte critici provetti, maestrini, cultori elevati che possono permettersi di discutere senza sapere un cazzo di certi argomenti, ma soprattutto insultare il pubblico di lettori di romanzi che non li aggradano.

    Il libro in questione non è oggettivamente dei migliori, questo è ovvio; ma cercate di capire che questa gente, credendo di essere chissà chi, sfodera un’acidità micidiale. Poveracce/poveracci, cercate di compatirli/e: credono di detenere il monopolio del buon senso, e la cosa bella è che non si limitano ad esporre le questioni come SEMPLICI PARERI PERSONALI, ma te le propinano quasi come assiomi di buon gusto, di spessore culturale etc, in modo che chiunque li critichi, e in qualsiasi modo lo faccia, si senta rispondere cose allucinanti.
    Qui il problema non è la Meyer, sono i mocciosi dell’età di Gamberetta o i poco più che ventenni dal cervello non molto sviluppato che, pieni di BORIA, decretano, legiferano su cosa sia scrivere bene, dandone regole !!! (ma ci rendiamo conto??) Ma nemmeno fossero Umberto Eco & C.
    Definiscono ignoranti e stupidi chinque non corrisponda al loro esclusivo e raffinato gusto di lettrici/lettori !
    E infatti si vedono i risultati: su Twilight a discutere di copulatio, pornografia, di abbreviazioni e altre cavolate del genere; perchè come ben noto ci si attacca a questo per giudicare un testo.
    AIUTOOOOOOOO!

    Nb. Il post è inerente a Twilight quindi NON off-topic.

  293. 293 GiD

    @ Pamy & Moldy

    Per essere precisi il vostro(?) commento riguarda la “filosofia” del blog e l’atteggiamento di chi lo gestisce e di chi lo frequenta.

    Il libro in questione non è oggettivamente dei migliori, questo è ovvio

    Questa è l’unica frase inerente a Twilight (e tra l’altro una frase del genere, in una discussione, ha l’utilità di un caminetto in legno).
    Scrivere che il vostro(?) post è inerente a Twilight è inesatto, ma naturalmente è un parere mio (mio e di chiunque altro sappia leggere).

    Nb. il post è inerente allo scarso acume di un utente quindi PIENAMENTE off-topic.

  294. 294 Blu

    @Misa
    Se mai leggerò Twilight(per i successivi non ci conterei) lo prenderò di sicuro in biblioteca, che non valesse la pena spenderci soldi l’avevo intuito ;)

    @Ginny

    e quando anche noi sostenitrici della Meyer (o “ragazzine decerebrate adoranti della scrittrice”) usiamo il termine “pornografia”, dicendo che non ha a che fare con il libro, intendiamo proprio ciò che a scritto Gamberetta

    leggendo il commento di ketty93 non sembra, tu e poche altre ma la maggior parte sceglie di non badare al significato attribuitogli nella recensione, altrimenti non si spiegano i continui commenti scandalizzati! Dire che un libro è brutto perchè “la storia non importa, importano solo le immagini in sé, costruite apposta per suscitare determinati sentimenti” non è un’affermazione che porta allo scandalizzarsi, è riferita alla trama, può essere condivisa o meno ma se capita(o non ignorata volutamente) non porta a reazioni quali “mi chiedo come una persona normale non si vergogni di scrivere queste cose..pornografia? ma questa dove cazzo l’ hai tirata fuori? e grossa eheheh..”
    non trovi?

    @GiD

    Se vai a guardare nel post della fogna dei commenti scoprirai che le fantomatiche ragazzine Pamy & Moldy sono solo un fake mal riuscito…

  295. 295 Ginny

    a Blu:
    è vero dovevo specificare…almeno per quanto mi riguarda, quando io uso il termine “pornografia” mi riferisco non al sesso che, come ha detto Gamberetta, non è affatto presente nel romanzo, anzi non se ne parla neanche minimamente(cosa che invece succede negli altri due libri), ma che la storia importa eccome (almeno questo per me..).

    tu dici:
    “Da quel che ho capito da recensione e commenti il vampiro è attratto dall’odore di Bella e solo per questo inizia a frequentarla, personalmente non lo trovo romantico. Lo sarebbe se invece di frequentare un’ipotetica ragazza dal profumo irresistibile sciegliesse Bella perchè attratto da lei come persona, con i suoi pregi e difetti; oppure se fra Bella ed Edward ci fosse complicità e passione, che invece mancano come ribadito anche da la Sonicchiana.”
    come avrai capito, io ho letto il libro e ti posso assicurare che Edward non è attratto solamente da Bella per il suo odore, che naturalmente come spiega lui è molto forte e non riesce quasi a resistergli, ma anche da ogni suo piccolo gesto:il fatto che lei arrossisca ogni volta che le si fa un complimento, il modo in cui lei si muove, come sposta i capelli dietro alle orecchie quando è imbarazzata…è questo il motivo per cui Edward si è innamorato…l’odore di Bella è solo ciò che lo ha attratto all’inizio…e di passione forse nel primo libro non se ne vede molta, ma nei seguiti invece sì..e come ho già detto anche il sesso è presente (forse diciamo non fino in fondo, ma tutti e due ne hanno voglia, solo che probabilmente, come dite voi, la meyer non ha potuto descrivere particolari scene “spinte” per via del pubblico a cui era rivolto il libro…ma comunque vedremo nel quarto libro, perchè immagino invece che si parlerà di sesso e forse lo faranno pure..comunque questo è quello che immagino io..).

    A Sandy85:
    sono d’accordissimo con te per quanto riguarda i film di Moccia…sono delle cose inguardabili, anche se Scamarcio non è poi tanto male…XD

    Per rispondere a praticamente tutti:
    quando ho detto che ci perdete, più che altro intendevo riferirmi a me…non ho mai letto libri fantasy o che parlano di vampiri e questo è il primo..quindi credo che se non lo avessi letto, ci avrei perso perchè non avrei avuto la possibilità di immaginare e di rifugiarmi in un posto dove vale solo l’immaginazione, dove posso staccarmi per un pò dalla realtà, pensando che da qualche parte creature misteriose e piene di fascino esistano veramente…quindi scusate ancora se mi sono rivolta a voi..non era quello che intendevo fare!!! Spero di essere stata chiara..!

  296. 296 Sandy85

    non ho mai letto libri fantasy o che parlano di vampiri e questo è il primo..

    Non potevi leggere la Rice o Stocker? Sono quelli che hanno raccontato i vampiri come sono visti nei miti e nelle leggende di tutto il mondo, senza snaturarne le caratteristiche.
    Soprattutto la Rice li fa aderire al nostro mondo in modo incredibile dando proprio l’idea che esistano realmente.
    Anche vedere Buffy sarebbe stata un’ottima palestra per quanto riguarda la cultura vampiresca, anche se non del tutto.
    Per quanto riguarda la letteratura fantasy in generale, penso che in questo libro non ce ne sia manco l’ombra, nel senso che si può benissimo classificare “narrativa romantica per ragazze”, niente a che vedere col fantasy.

    Magari gli autori che ti ho citato non li conosci o non li hai mai sentiti, però sono molto più conosciuti della Meyer, quindi ti consiglio di dargli una possibilità.

  297. 297 Sandy85

    Scusate, piccola svista, ho aggiunto una ‘c’ di troppo nel cognome di Stoker.

  298. 298 Blu

    Credo che a Ginny sia piaciuta anche l’atmosfera romantica di Twilight che non mi sembra sia presente nei libri della Rice, ma non li ricordo bene… comunque se mai deciderai di leggerli secondo me meritano solo i primi(Scelti dalle tenebre e La regina dei Dannati) perchè gli altri, purtroppo, degenerano terribilmente!
    Per trovare qualche lettura fantasy(e non) che possa interessarti il meglio, secondo me, è affidarsi ad Anobii. E’ un sito che ospita le librerie virtuali degli utenti, segnala i libri che, in base alla tua libreria, potrebbero piacerti e chi altro li ha nella propria.
    Secondo me è un ottimo sito per trovare titoli interessanti

    Tornando in topic, grazie per le risposte sul libro :)

  299. 299 Ginny

    a Sandy85:
    si li avevo sentiti nominare molte volte…!!!infatti mi sto “mettendo all’opera” proprio dopo aver letto twilight…e anche Buffy lo guardo ogni tanto per farmi una cosiddetta “cultura” sui vampiri…non ho mai detto di non poter dare una possibilità ad altri scrittori che immagino siano molto bravi da come la gente ne parla…forse però io sono un tipo più da storie romantiche anzichè vere e proprie storie su vampiri famelici e crudeli…una cosa che ho notato è che la Meyer (per quello che ne posso sapere io..!!) ha parlato di vampiri come esseri sì crudeli, ma che non vogliono esserlo (almeno questo per quanto riguarda Edward e la sua famiglia…)…è questo, come avevo spiegato in qualche commento precedente, che mi piace della Meyer…comunque seguirò il tuo consiglio e leggerò la Rice…Stoker lo ho già letto e appunto non mi piace molto il suo modo di vedere i vampiri…proprio perchè li descrive come esseri bruti e violenti…

  300. 300 Ginny

    quello che intendevo era proprio quella che ha spiegato Blu prima di me…!!!
    e grazie per i consigli sui libri!!!

  301. 301 Sandy85

    Stoker lo ho già letto e appunto non mi piace molto il suo modo di vedere i vampiri…proprio perchè li descrive come esseri bruti e violenti…

    Come ho già detto lui e la Rice hanno fatto molto riferimento alla mitologia ed alle leggende sui vampiri, quindi è normale che siano visti come esseri brut(t?)i e violenti. (Anche in Harry Potter non sono ben visti, così come altre creature metà umane metà ‘fantastiche’)
    Anch’io li ho sempre visti così, ci possono essere le eccezioni, cioè vampiri buoni o che decidono che nutrirsi e dannare gli altri non è una cosa ‘giusta’, però il considerare un vampiro gnokko (come ha detto qualche fan) mi dà idea di non aver mai letto niente di decente.
    La novità ci vuole, però snaturare e/o non documentarsi per creare qualcosa di nuovo mi sembra una presa in giro verso i lettori e quelli che magari hanno un po’ più di esperienza in merito. Tutto qui.

  302. 302 Ginny

    scusa mi ero dimenticata una ‘t’…comunque,rispetto la tua opinione, ma come ho detto è proprio questo che mi piace della Meyer:aver creato nuove creature e magari anche diverse da ciò che la mitologia definisce “vampiro”…il vampiro della Meyer credo mi affascini di più perchè si avvicina molto di più alle caratteristiche di noi umani: sono capaci di amare, sono essenzialmente egoisti,riescono a trattenersi da ciò che gli invglia di più…cosa che invece non esiste nei veri vampiri.senza anima, incapaci di resistere alle loro tentazioni,crudeli,privi di pietà o compassione…

  303. 303 Sandy85

    A mio parere, il vero problema della Meyer è quello di aver usato ‘creature’ che non si possono modificare e non di averne create di nuove. I veri vampiri sono quelli della mitologia. Punto. Quelli della Meyer sono umani travestiti da qualcosa che non si può definire vampiro. Mi dispiace, ma è proprio questo che mi convince ancora di più a non leggere questo e gli altri libri della saga: il fatto di aver fatto vedere determinate creature come delle cose insulse.
    (Se nella frase che ti appresti a leggere vuoi includere anche te stessa, sei liberissima di farlo, sappi che non mi riferisco a te, comunque) Alla maggior parte delle ragazzine piacciono queste cose perché non hanno la cultura adeguata, non si interessano di come sia realmente la storia, di cosa le leggende parlino realmente, ecc.

    Era meglio se la Meyer si fosse fermata alla semplice storia d’amore, piuttosto che rovinare così delle creature estremamente affascinanti.

  304. 304 ketty93

    Per Sandy85: Prima di tutto mi chiamo ketty e non kitty. MI dispiace se i tuoi occhi hanno dovuto vedere tutti quegli errori…deve essere stata veramente dura per te. Per quanto riguarda, le abbreviazioni sono un modo per scrivere un messaggio con rapidità e non credo che sia stupido metterci 10 secondi invece che un minuto per scrivere un messaggio; se uno usa le abbreviazioni nei messaggini non vuol dire che una non sappia scrivere. Conosco molte persone che vanno benissimo in italiano e che leggono molti libri e scrivono abbreviato nei messaggi.
    E adesso ti dò l’informazioni che tanto aspettavi sul ponte più alto d’Italia:
    Il ponte più alto è quello di:
    Valgadena, sull’omonima valle, sull’Altopiano dei Sette Comuni in Provincia di Vicenza: esso misura 175 m nel suo punto più alto ed è il terzo ponte più alto d’Europa.

    P.s. al computer può capitare di far degli errori grammaticai, mi scuso ancora per i tuoi poveri occhi che hanno dovuto subire tali oscenità.

  305. 305 Ginny

    mi trovo comunque a non essere d’accordo con te, ma comunque ognuno ha le sue opinioni…!!

  306. 306 ketty93

    Per Blu: ho capito in che senso l’ha detto Gamberetta, ma comunque quelloche volevo far intendere io è che era lo stesso una grandissima cavolata!

  307. 307 Sandy85

    non credo che sia stupido metterci 10 secondi invece che un minuto per scrivere un messaggio

    Dimostreresti almeno di apprezzare la tua lingua madre, senza contare che qui non siamo in un grande cellulare, questo è internet ed un minimo di rispetto verso gli altri ci dovrebbe sempre essere, come nella vita reale.
    E tranquilla, sono abituata a vedere tanti e(o)rrori, quindi i miei occhi non hanno subito nulla di che, solo un po’ più oscenità di tante altre volte.

    Conosco molte persone che vanno benissimo in italiano e che leggono molti libri e scrivono abbreviato nei messaggi.

    Penso scrivano solo gli sms abbreviati, non messaggi lunghi su internet.

  308. 308 Ginny

    per non fare confusione: il mio commento era rivolto a Sandy85!

  309. 309 ketty93

    Per scrivere un messaggio ad un amico sia sul cellulare o anche un’email non c’è bisogno di apprezzare la mia lingua madre; semmai quello che dici te vale per i testi o per scrivere poesie, ma è normale scriverle normali queste cose, è un po’ ridicolo dire di apprezzare la mia lingua madre per scrivere messaggini. Le scuse che hai inventato tu sono ridicole. Per i meggi lunghi su internet sono d’accordo con te ma per sms credo che vadano benissimo.

  310. 310 Sandy85

    Le scuse che hai inventato tu sono ridicole.

    Certo, argomentare e scrivere come si deve è ridicolo.
    Mah, certo che il mondo è strano…

  311. 311 liven

    Caro recensionista, sono un’appassionata di storie di vampiri da anni e leggo sull’argomento qualsiasi tipo di rarità e testo inusuale, compresi scritti di scrittori famosi come Volterre e il meno noto ma certamente più affascinante Polidori, illustre antesignano del ben più conosciuto Dracula di B.Stocker, ora, la mitologia “vampirica” risulta piuttosto varia e cambia a seconda delle epoche in cui viene redatto il testo ed è quindi piuttosto difficile tracciare le caratteristiche base di quello che può essere un vampiro, nel contesto e nella costruzione della trama la Meyers tiene molto conto della tradizione che ha alle spalle, tanto che molte delle cose contestate nell’articolo sono imprescindibili dalla figura del vampiro ossia: la bellezza, l’immortalità, la forza e soprattutto il desiderio di sangue(anche se nei vampiri psichici questa cosa è ovviata dal pensiero). Edward, il protagonista, che tu definisci GNOKKO(caratteristica imprascindibile se parli di un vampiro) è in realtà una figura positivissima, la passione che ha suscitato nelle lettrici mostra come molte ragazze apprezzino la galanteria e la buona educazione purtroppo ormai ricordo d’altri tempi. Twilight è sano romanticismo, in un’era che ci propina maleducazione e sciatteria ,dove i ragazzi bestemmiano e si vestono come barboni.
    Nel tuo articolo inoltre insulti le lettrici tacciandole di “Problemi ormonali adolescenziali”, io ho 27 anni e sono ben lungi dalle scalmane ma ti assicuro che il libro è molto piacevole e coinvolgente se non si ha la pretesa di trasformarlo in un novello “exemplum”della cultura mondiale. Inoltre, anche se probabilmente ti senti J.Joyce o l’illustre Sapegno ti vorrei ricordare che per giudicare un libro si usa il “piacere o dispiacere” ma che per giudicare i suoi lettori bisogna prima capirne la psicologia e le implicazioni sociali.
    In quanto a Sandy85 vorrei solo dirgli che le abbreviazioni sono in uso fin dal periodo romano e che spesso sono state usate anche nei manoscritti medioevali divenendo prassi…Il fatto che si usi una forma contratta non è indice di “non amore” per la lingua ma mera comodità e che perciò è bene che si “svecchi”comprendendo che è cultura anche quella del telefonino..per la precisione si chiama cultura grassroots e si definisce nell’ambito della cultura partecipativa e non è assolutamente questione di rispetto, parola spesso usata per nascondere ben altre mancanze…
    Grazie
    Liven

  312. 312 Ginny

    Liven è riuscita a spiegare in termini ricercati e professionali quello che io volevo dire.
    Questo sì che si chiama scrivere! niente insulti, solo semplici opinioni..

  313. 313 Sandy85

    In quanto a Sandy85 vorrei solo dirgli che le abbreviazioni sono in uso fin dal periodo romano e che spesso sono state usate anche nei manoscritti medioevali divenendo prassi…Il fatto che si usi una forma contratta non è indice di “non amore” per la lingua ma mera comodità e che perciò è bene che si “svecchi”comprendendo che è cultura anche quella del telefonino..per la precisione si chiama cultura grassroots e si definisce nell’ambito della cultura partecipativa e non è assolutamente questione di rispetto, parola spesso usata per nascondere ben altre mancanze…

    Mera comodità di cui a volte – il più delle volte – si può anche fare a meno. Se certa gente non capisce ciò che una persona scrive cosa deve fare? Adottare il dizionario sms-ese/italiano? Direi che un piccolo sforzo si può sempre fare. O no?
    Penso che per svecchiare una lingua si possano fare cose ben più intelligenti, non eliminare le vocali. Come ho scritto in un mio articolo sul mio blog, non siamo in Cina o Giappone dove gli idiogrammi sono la forma di scrittura ‘unica’ e che comunque presenta più significati per ogni ‘figura’.
    Per quanto riguarda le abbreviazioni nella storia, erano usate in modo diverso da come sono usate adesso, per esempio nel medioevo quelle abbreviazioni erano perlopiù simboli, esattamente come i geroglifici o gli idiogrammi di cui ho parlato poco sopra, e servivano ad indicare piccole particelle del discorso. Il linguaggio sms, invece, non contiene simboli o altro, non serve a facilitare il discorso o la lettura, anzi lo complica e, sinceramente, si sta molto di più a scrivere in sms-ese che non le parole tutte intere.

    Comunque stiamo andando Off Topic, quindi o chiudiamo la questione qui o ci trasferiamo nella Fogna dei commenti.

  314. 314 liven

    Perdonami, a parte che nel regolamnento c’è una specifica sugli insulti e il tuo lo è se definisci un’opinione altrui Fogna dei commenti…Ti posso smentire, avendo fatto sia filologia sia un corso specifico sulle abbreviazioni, dicendoti che gli ideogrammi non sono certo appannaggio del nostro medioevo e parole come cfr. ,vs, o ex non erano simboli ma abbreviazioni delle parole confronta o versus o exemplum ed erano tracciati a lato dei manoscritti…io mi sono espressa nei tuoi confronti con una lingua pulita, cosa che tu definisci rispetto…per cortesia usalo anche tu e vedrai che non finiscono i TUOI commenti nella Fogna dato che ci fai la figura di una persona che vuole aver ragione oltre il buonsenso…E se non capisci chiedi con cortesia…vedrai che nessuno te la nega!
    Liven

  315. 315 Tappetta

    @Helen:
    a proposito dei manga, ti dico solo due cose: nel mio libro di storia delle superiori, nel capitolo dedicato al Giappone, c’era l’immagine di un precursore dei manga, datato ai primi del ’900.
    I manga sono una parte importante della cultura giapponese, come per noi italiani il calcio… e vorrei che pensassi, secondo te, quale delle due attività richiede un maggior sforzo intellettivo ù_ù

    Secondo: dici che i manga sono stupidi disegnini per analfabeti, ma allora anche le icone della Via Crucis, fondamentali per conoscere la storia di Cristo in un’epoca in cui l’80% se non di più della popolazione era analfabeta, sono stupidi disegnini?

    Il tuo intervento mi ha lasciata basita, tanto che mi viene da pensare che tu, sì, abbia provato a leggere un manga ma, sfogliandolo nel senso sbagliato, tu non abbia capito niente (chissà perchè?!): da qui, le tue sagge conclusioni.

    XDXD

  316. 316 Sandy85

    Liven, la Fogna dei commenti è la parte del blog dove si può commentare andando off topic e parlando di tutto ciò che esula dagli altri post di Gamberetta. Prima di parlare visita il blog e poi vedi se ti insulto, prendo in giro o altro.
    Per quanto riguarda il resto, guarda caso anch’io seguo filologia e altri corsi dello stesso tenore all’università e ti posso quindi dire che quelle che tu definisci abbreviazioni al pari di quelle di adesso, non sono altro che abbreviazioni utili, mentre l’sms-ese è totalmente inutile.

  317. 317 Priffry54

    Sergio, tu che hai scritto un libro di battaglie epiche e di guerrieri devi ammettere che Twilight fa un po’ “emo”.
    L’hanno scritto perfino sul Corriere della Sera.
    Oppure mi vuoi dire che anche tu sei un fan della Meyer?
    Crolla un mito.
    Dov’è il paladino dei veri valori italiani? Colui che ci ha indicato la via?
    Non deludermi così!

  318. 318 +Misa+

    Non credo che leggendo un manoscritto medievale ci si possa rovare davanti ad abbreviazioni spaventose e sgrammaticate come quelle che circolano ora…
    Se scrvss ttt il mx cs, qnt tmp ci vrrbb x cpr?
    Qualcuno a capito qualcosa?
    Non capisco nemmeno io quello che ho scritto…
    Capisco la comodità nei messaggi (il numero di parole è quello che è) ma qui nessuno conta le parole, abbiamo tutto lo spazio che vogliamo, e nessuno ci corre dietro per farci scrivere in fretta.
    Io trovo che usare l’”smsese” su internet sia indice di poco rispetto per gli altri, che dovranno perdere tempo a capire ciò che tu hai scritto.
    Non dico che le abbreviazioni non vadano bene (per carità, le uso anch’io) ma se si può scrivere in un bell’italiano, chiaro e comprensibile, perchè torturarci?
    Non mi pare sia uno sforzo sovrumano…
    Per quanto riguarda i vampiri, effettivamente quelli della Mayer non mi sembrano proprio dei veri vampiri… (a proposito, io non ricordo bene, ma dormono nelle bare? O.O)
    La figura del vampiro perde tutto il suo mistero, il fascino oscuro…insomma, non è una storia sui vampiri, ecco.
    E’ la storia di Bella che si innamora di uno gnokko con il vizietto di bere sangue e che al sole sbrilluccica come uno swarosky. XD

  319. 319 +Misa+

    Oddio, ho scritto “a” invece di “ha”
    Scusatemi, mi sono uccisa da sola.

  320. 320 Blu

    Circa la figura del vampiro

    Caratteristica chiave del vampiro è la smania di sangue; la figura del vampiro non è un’invenzione letteraria, è conosciuta fin dai tempi più antichi in ogni parte del mondo quale demone notturno succhiatore di sangue(Il più antico testo si legge in una tavoletta babilonese conservata al British Museum: una formula magica che serve a proteggere dai Demoni Notturni succhiatori di sangue,che erano gli Etimmé). Secondo la versione più accreditata il termine Vampiro deriva da un manoscritto russo del 1047 circa in cui compariva il termine “Upir Lichyj” tradotto in “vampiro malvagio”, da qui è stato coniato il termine Vampiro, che identificava uan creatura spietata che si nutriva a danno di: sangue o anima o carne, delle sue vittime.
    Un personaggio può essere bello finchè vuoi, ma se non teme la luce del sole/non è una creatura notturna e può anche fare a meno di bere sangue umano allora non è un vampiro; sarà qualcos’altro, qualche creatura dalla forza sovrannaturale che ha ottenuto che il proprio corpo non si deteriori, ma non è un vampiro!

    Tracciare le caratteristiche base di un vampiro non è difficile, perchè fin dalle origini della storia gli uomini hanno sempre temuto dei demoni succhiatori di sangue, che nel medioevo sono stati chiamati vampiri.

    Edward… è in realtà una figura positivissima, la passione che ha suscitato nelle lettrici mostra come molte ragazze apprezzino la galanteria e la buona educazione purtroppo ormai ricordo d’altri tempi

    Edward è un “principe azzurro”.

  321. 321 liven

    Sono d’accordo sul fatto che il fatto di scrivere in un modo chiaro sia rispetto ma mi rendo anche conto che spesso il nostro interlocutore da per scontato che le sue abbreviazioni siano comprese e non trovo carino fare una crociata anti-abbreviatori quando si potrebbe cortesemente chiedere! Io sono una”vecchietta” e non so usare nè emoticon nè sms-ese avanzato ma se il mio interlocutore le usa cerco di adattarmi oppure in caso chiedo delucidazioni…Sono un pò perplessa sullo scontro dei manoscritti in quanto talvolta erano vere e propie annotazioni di servizio però tireremmo in piedi un dibattito lungo un blog…Mi scuso con Sandy se non conosco la Fogna dei Commenti..sono stata invitata a leggere l’articolo da un’amica e non mi sono presa la priga di analizzare a fondo tutto il blog essendoci finita quasi casualmente…spero mi perdoneai e che mi scuserai se ho creduto le tue parole un insulto…mia mancanza lo ammetto!
    In quanto a Twilight è vero, il personaggio è stereotipato ma aggiunge tutta una serie di caratteristiche molto affascinanti che lo rendono piuttosto piacevole, come la lettura del pensiero e la capacità attraverso la ragione di controllare i suoi istinti. guarda carlisle per esempio…Non è un bel personaggio? Non si pretende credo di far risalire il libro ai “classici” nè agli “Olimpi della cultura” è solo piacevole e appassionante.E cmq sono del tutto conscia che si può esser non d’accordo e mi è piaciuto molto il modo con cui Misa si è espressa…questo è un modo di confronto sempre gradito e sempre utile…buona giornata
    Liven

  322. 322 liven

    Blu, scusami, quando ho pubblicato l’articolo il tuo non era ancora apparso e non ho potuto leggere il tuo commento. Vero verissimo, la storia dei vampiri è antichissima e per chi non può reperire cartaceo( con l’enciclopedia dedicata) c’è persino un sito fantastico che ne parla molto accuratamente di cui credo tu sia a conoscenza visto le citazioni.. certo sono vampiri inusuali ma essendo comunque creature “immaginarie” la Meyers ha creato la sua variante della cosa( in Polidori per esempio il vampiro riesce a non cibarsi di sangue per giorni e poi morde solo nel finale o in Underwold bevono sacche di sangue ma possono anche andare in una sorta di letargo…insomma ce n’è per tutti i gusti)…in quanto al “principe azzurro” è certamente questa la ragione del grande successo del libro, Edward è il sogno delle ragazze: bello, forte che protegga e capisca. Purtroppo Dracula di B.Stocker non se ne trovano più ma talvolta è piacevole anche leggere qualcosa che ci accende una scintilla…non l’accende in tutti e non in tutti scatena le stesse cose ma credo che sia più che logico…
    Liven

  323. 323 gugand

    Liven:
    Il problema dei vampiri della Meyer e’ che sono troppo distanti dal vampiro della mitologia.
    L’originalita’ sarebbe stata, ad esempio, una spiegazione di come i vampiri riescano a sopportare la luce del sole. Sto leggendo un manga adesso (Gantz) in cui i Vampiri vanno in gro di notte, ma prendono una medicina che permette loro di resistere ai raggi ultra-violetti cosi’ che possono farsi qualche passeggiata diurna.
    Si poteva inventare una crema solare per vampiri (cosi’ avrebbe giustificato la brillantezza sotto il sole :P ) o che il sole era pericoloso solo se diretto o altre minchiate simili o peggiori (in un videogioco ai vampiri bastavano degli occhiali da sole, mah)
    Poteva ideare mille cose per motivare i suoi vampiri chiamandoli tali, ma non l’ha fatto, percio’ si e’ allontanata troppo dallo stereotipo.
    Se non ricordo male i Vampiri da alcuni erano descritti come orrendi, ma avevano il potere di ammaliare incrociando il loro sguardo percio’ il vampiro non e’ gnokko di default in ogni contesto.

  324. 324 Diarista incostante

    @ Liven
    Scusa. Mi fai un po\’ cascare le braghe, e sono -lo apprezzerai- forbita nel comunicartelo.
    Intendiamoci. Non c\’è niente di male ad appassionarsi di vampiri, o a scrivere in modo pomposo. Io a Gamberetta contesto proprio la sua veduta ristretta per quanto riguarda lo stile di scrittura, perciò non è questo che mi colpisce negativamente del tuo intervento.
    Ma
    1) i romani abbreviavano perchè scalpellare marmo fatto arrivare da Carrara è un po\’ diverso che digitare dieci righe su una tastiera qwerty. Cerchiamo di non elevare all\’olimpo della dignità artistico culturale qualunque scemenza, per cortesia. Leggere abbreviato è scomodo e fastidioso. Da parte dello scrivente è indice di poca considerazione, non per la lingua ma per chi poi dovrà leggere. Se voglio farmi capire mi prendo la briga di darmi da fare in tal senso usando il tempo che ci vuole, le dita che possiedo e l\’alfabetizzazione che ho messo assieme negli anni. Punto. Non si svicola: ci si adegua. E piantiamola una volta per tutte di girare come cani da tartufo attorno a qualsiasi cavolata.

    2) Precisazione. A 27 anni si possono avere gli stessi gusti di un dodicenne, così come a 50 o 60. Capita. A mio modesto avviso non c\’è niente di male. Quindi che tu 27enne ritenga di poter affermare che siccome è piaciuto a te Twilight è un buon libro, è un\’affermazione che non sta in piedi.

    Ora, Gamberetta ha scritto una recensione dura, anche nei confronti delle lettrici di Twilight (e questo poteva risparmiarselo), ma ha argomentato bene quali sono i buchi di trama e sviluppo dei personaggi.

    Un vampiro ancora al liceo dopo un secolo fa ridere, è un fatto. Un vampiro e una ragazza che hanno zero in comune ma soprattutto zero da dirsi non sono una coppia ben architettata. Una ragazza con qualità nulle per attirare l\’attenzione di un lui \”super-iper-mega\” come un vampiro pressochè centenario sta a indicare che la scemenza dell\’odore, dell\’arrossire ecc. è solo una copertura. Copertura per celare il fatto che Miss Meyer voleva scrivere un libro fatto apposta per far sognare e squittire delle adolescenti che sognano il principe azzurro che sbuca dal nulla, si invaghisce di loro anche senza un concreto perchè -l\’amore è cieco, ma andiamo, cerchiamo di mantenere i piedi per terra- e le trasporta nel regno di mai, dove non solo l\’amore trionfa, ma i vampiri non ti dissanguano appena ti incontrano bensì t\’annusano e si estasiano.

    NON C\’E\’ NULLA DI MALE in questo, scusate il maiuscolo ma ci tengo a farmi capire. Sognare e squittire è ok, a qualunque età. Ma ammettiamo che è questo che ci piace, che è questo che troviamo in Twilight. Non è drammatico, pensateci, nè ci si deve vergognare per questo. Pensateci sul serio cinque minuti.
    Voglio un libro per credere ancora all\’amore che sbuca dal niente? Twilight va benissimo. Voglio un libro un po\’ meno campato per aria ma sulla stessa falsariga dell\’amore impossibile che però si realizza? Cathleen Shine, La lettera d\’amore (una quarantenne e un ventenne, direi che materiale per un amore impossibile ne abbiamo). Voglio un libro in cui i meccanismi del cuore vengano descritti un po\’ meglio, e magari con realismo, senza rinunciare al lieto fine che sento di meritarmi come il dessert a fine pasto? Jane Austen, Persuasione. O Emma, o Mansfield Park.

    L\’amore, lo diceva qualcuno, è una cosa meravigliosa. C\’è modo e modo di scriverne però. E coi vampiri è lo stesso, e credo che basterebbe affiancare Twilight a Dracula per accorgersene. Tutto qui.

    3) La parte sulla galanteria e sui ragazzi che bestemmiano e si vestono come barboni. Scusa, eh, ma dire una cosa del genere a 27 anni! Ai tuoi coetanei, tra l\’altro. Sembri mia nonna, se parli così. Oddio… nonna? Sei tu?

  325. 325 Leekanh

    Se non ricordo male i Vampiri da alcuni erano descritti come orrendi, ma avevano il potere di ammaliare incrociando il loro sguardo percio’ il vampiro non e’ gnokko di default in ogni contesto.

    Basti guardare i classici “Nosferatu”!

    Non mi sembrano proprio Gnokki!
    I vampiri fisicamente affascinanti sono frequenti quanto i vampiri ributtanti, ma spesso e volentieri entrambi hanno capacità di dominare con il solo sguardo…

    Il punto è che qui non si è portata una variante sul tema, qui si è proprio presa una cosa diversa e chiamata in quel modo perchè i vampiri attirano…
    Una variante è quella di Sergej Luk’janenko ad esempio, in cui i vampiri sono rivelati dagli specchi e non nascosti…
    Ma in Twilight sarebbe stato meglio chiamarli Bambiri (o Gnokkiri!) dato che sono una cosa diversissima, sono più credibili come elfi che come vampiri!

  326. 326 liven

    Diarista incostante non ho mai detto che avendo 27 anni posso permettermi di dare ad un libro il titolo di buono o cattivo, lungi da me…mi è soltanto piaciuto!E in quanto al mio linguaggio è quello che uso tutti i giorni perchè ho un rispetto infinito per una lingua che amo e che soprattutto mi piace usare al meglio delle sue possibilità…Non voglio nè essere saccente nè fare da esempio..le nostre opinioni differiscono in modo piuttosto ampio e non è mio compito farti cambiare idea, specie se odi così tanto una cosa; ho letto Jane Austen in tutte le sue sfumature e la adoro ma non la paragonerei mai alla Meyers che vive in un secolo dove scrivere è tutta un’altra cosa. In quanto al sognare…mi piace..ecco tutto…e mi piace anche, quando finisco a causa del mio studio di trovarmi tra le mani”mattoni”dalle dimensioni bibliche, leggere cose un pochino più leggere. In quanto ai ragazzi non parlavo della mia generazione che grazie al Cielo era ancora piuttosto ben tenuta e in quanto a nonna credo che tu non possa giudicare dalle poche parole di un commento…ma non ti posso ribattere su nulla se il tuo pensiero si limita ad una contestazione continua di qualsiasi cosa si dica…Poi possiamo stare qui a “beccarci” in ogni sfumatura ma ognuno resterà abbarbicato sulle propie posizioni…marmo di carrara o no..e la cosa non porta davvero da nessuna parte.
    buona giornata
    Liven

  327. 327 Sandy85

    @Liven:

    E in quanto al mio linguaggio è quello che uso tutti i giorni perchè ho un rispetto infinito per una lingua che amo e che soprattutto mi piace usare al meglio delle sue possibilità…

    Se la pensi così, perché gli altri non dovrebbero avere lo stesso rispetto per la tua stessa lingua, che tu tanto elogi?
    Riporto qui una cosa che ha scritto Diarista e con cui mi vedo pienamente d’accordo (come con le restanti sue affermazioni):

    Cerchiamo di non elevare all\’olimpo della dignità artistico culturale qualunque scemenza, per cortesia. Leggere abbreviato è scomodo e fastidioso. Da parte dello scrivente è indice di poca considerazione, non per la lingua ma per chi poi dovrà leggere. Se voglio farmi capire mi prendo la briga di darmi da fare in tal senso usando il tempo che ci vuole, le dita che possiedo e l\’alfabetizzazione che ho messo assieme negli anni. Punto.

    Passiamo ad altri tuoi post:

    mi rendo anche conto che spesso il nostro interlocutore da per scontato che le sue abbreviazioni siano comprese e non trovo carino fare una crociata anti-abbreviatori quando si potrebbe cortesemente chiedere!

    Hai mai provato a chiedere, ad una persona abituata a scrivere in sms-ese, di non scrivere abbreviato? Io sì e mi sono trovata una risposta alquanto sconcertante: “Cm 6 vcc! Scr cm m pr”. Tu cosa capisci? Io niente. Ed infatti è proprio questo il punto: quelli che usano abitualmente sempre e solo l’sms-ese non sono inclini ad assecondare quelli che non ci capiscono un’acca.

    talvolta erano vere e propie annotazioni di servizio

    Appunto, erano annotazioni, nessun testo era scritto per intero così, come spesso trovi in internet. Anche i miei appunti all’università sono pieni di simboli o geroglifici, ma servono solo a me e, se devo passarli a qualcuno, li riscrivo.

    Per quanto riguarda i Vampiri mi trovo d’accordo con quanto detto dagli altri, soprattutto con questa affermazione:

    Il punto è che qui non si è portata una variante sul tema, qui si è proprio presa una cosa diversa e chiamata in quel modo perchè i vampiri attirano…

  328. 328 gugand

    Leekanh:

    Basti guardare i classici “Nosferatu”!

    Purtroppo non ho molta confidenza col mondo dei vampiri (non sono tra le creature fantastiche che preferisco), ma i Nosferatu non e’ il nome del clan del gioco di ruolo di Vampire: The Masquerade ?
    Quello, appunto, dove gli appartenenti al clan hanno un aspetto ributtante.
    L’unico altro riferimento a Nosferatu che conosco e’ che lo usa Stoker come sinonimo di Vampiro, non si dovrebbe parlare di razza o clan di vampiri.

  329. 329 liven

    per Sandy
    Mi è capitato giusto ieri mattina con una frase in sms-ese piuttosto complicata che non comprendevo…ho ricevuto con gentilezza scuse spiegazioni. E cmq ho detto proprio il CONTRARIO sull’Olimpo..

    “Non si pretende credo di far risalire il libro ai “classici” nè agli “Olimpi della cultura” è solo piacevole e appassionante.”

    cioè che non si può paragonare un fantasy a un classico e che bisogna dividere bene le due cose…credevo che fosse chiaro!!!Caspita se si tramuta tutto quello che si dice…
    Io comunque parlo in italiano e scrivo tale ma cosa devo fare se un altro preferisce un modo di scrittura diverso dal mio? devo per forza insultarlo e dargli dell’ignorante? non mi sembra il caso. E non è questione di avere o meno il rispetto degli altri se per primi non lo diamo insultando!Le pratiche dell’sms sono un nuovo tipo di modo di scrivere e come tali sono da considerarsi, certo se per te è sbagliato o fai fatica a comprenderne l’utilità NON usarle o usale solo per gli appunti( a parte che nei miei ci troveresti pure le abbraviazioni matematiche tanto ci metto del mio..) ma non pretendere che la tua visione sia abbracciata da tutti…”il mondo è bello perchè è vario”…mettersi in cattedra è per chi non si sforza di confrontarsi…per il resto credo bene che mi approverai se dico che andremmo in una disputa filosofica senza uscita
    Buona giornata
    Liven

  330. 330 Sandy85

    Nosferatu è anche il titolo di alcuni film sui Vampiri, ricordo che al liceo il professore di italiano e storia ce lo ha fatto vedere perché trattava anche della peste.

  331. 331 Sandy85

    @Liven: Come ho già detto a qualcun altro, fai un giro su internet e leggi i regolamenti di vari siti/blog/forum e noterai che tra le regole c\’è scritto espressamente di non scrivere in sms. A dispetto di quanto tu creda, nessuno vuole imporre con \’la violenza\’ di non scrivere sms-ese. Se ad uno non sta bene questa regola, può benissimo andarsene, siamo un Paese libero e nessuno costringe qualcuno a partecipare a qualcosa.
    Ma sto andando ancora più Off Topic di quanto non siamo già andate con questo discorso.

    devo per forza insultarlo e dargli dell’ignorante?

    Non era affatto questo che intendevo, ma se dare a qualcuno dell\’ignorante, perché non vuole tradurre ciò che scrive in modo comprensibile, direi che sarebbe il minimo. Soprattutto se prima di ricevere una risposta sgarbata si è stati disponibili al dialogo.

    Cerchiamo di non elevare all\\’olimpo della dignità artistico culturale qualunque scemenza, per cortesia.

    Questa affermazione io l\’ho letta anche in riferimento alla scrittura abbreviata, ma ognuno può darvi la sua interpretazione.

    Le pratiche dell’sms sono un nuovo tipo di modo di scrivere e come tali sono da considerarsi

    Ma direi anche di no; l\’sms-ese è una cosa aberrante e, come ho già detto, è un insulto alla nostra bellissima lingua.

    se per te è sbagliato o fai fatica a comprenderne l’utilità NON usarle o usale solo per gli appunti( a parte che nei miei ci troveresti pure le abbraviazioni matematiche tanto ci metto del mio..) ma non pretendere che la tua visione sia abbracciata da tutti…

    Preferisci restare nascosta, seguire la massa, invece di dire cosa pensi realmente? Forse la mia visione non sarà condivisibile da molti, ma perché dovrei starmene zitta?

  332. 332 liven

    Dopo questa tua affermazione sulla massa me ne “tiro fuori”..cosa poteri ribattere? Sono solo una persona normale che vuol relazionarsi a persone normali..altre pretese non ne ho.. era divertente all’inizio scambiare opinioni con persone che mi paiono preparate e competetnti anche se d’opinione dialmetralmente opposta alla mia…ma ora il gioco è andato a finire in qualcosa di poco edificante e IO invece preferisco restarmene zitta…perchè le mie opinioni se non si relazionano con la “massa” restano solo idee…
    Liven

  333. 333 .Lari

    Ciao Liven!
    Ci conosciamo, facciamo parte dello stesso blog e vorrei, innanzi tutto, farti i miei complimenti. In ognuno di questi commenti che hai pubblicato sei stata chiara, cortese e gentile. Hai dimostrato di essere superiore a molte persone che hanno lasciato le loro opinioni in questa sezione del blog. Per quanto riguarda la recensione, sono rimasta sconvolta. Non tanto per le opinioni di Gamberetta {per carità, ognuno ha il diritto di esprimere il proprio parere!} ma per alcune cose che ha scritto. Per esempio, ha consigliato il suicido non solo a Stephenie Meyer, ma anche a tutte le sue fans. Non ti sembra ti esagerare, Gamberetta? Non ti sembra una cosa non solo cattiva, ma sconcertante? Che motivo c’è di augurare la morte a persone che neanche conosci? Io sono una ragazzina{o bambina, come preferisci} di 14 anni, ebbene sì, in piena crisi ormonale, ma non ho letto questo libro solo perché trovavo Edward uno GNOKKO..Di sicuro ho una cultura estremamente inferiore rispetto a molti di voi, perché ripeto, ho solo 14 anni. Ma ho letto più di 2 libri nella mia vita, e obiettivamente, trovo Twilight un’ opera fantastica. Odio tre metri sopra il cielo e ho voglia di te, non sono il tipo{come potete tutti vedere} che scrive in sms-ese e compagnia bella. Amo leggere, amo apprendere cose nuove, ma se ci sono delle cose che proprio non sopporto sono la perfidia, la presunzione e la maleducazione. E, ahimé, in questa recensione, ne ho trovate, eccome se ne ho trovate.
    Comunque, mi dispiace che tu, Gamberetta, non abbia apprezzato questo libro. Il mondo è bello perché è vario, però spero che in futuro ti ricrederai, non su Twilight ma sul tuo modo di esprimerti e di relzionarti con le altre persone.
    Un saluto.

  334. 334 Noemi92

    Allora…Da dove cominciare? Ci sarebbero veramente troppi punti per iniziare, troppe obiezioni da fare e troppe cose che ti sono sfuggite nella lettura…e, sai una cosa? credo che le scriverò proprio tutte.
    Cara “gamberetta” appena ho letto la recensione che hai fatto mi è subito passato per la mente…Tutta questa acidità e cattiveria gratuita da dove viene fuori? Capisco i gusti personali ed infatti non ti dirò che sei quantomeno sciocca a non apprezzare La Twilight saga ma…dato che almeno io i gusti personali li capisco mi chiedo sconcertata con quale criterio tu possa dire che Twilight è un romanzo per “ragazzine cerebrolese” (per usare una tua deliziosa constatazione)
    Hai veramente letto questo libro? e se la tua risposta è si io e te ,purtroppo, abbiamo un concetto molto diverso di “leggere un libro”.
    Ti dirò leggendo la tua recensione ( anche se chiamare così l’ingente mole di sciochezze che ci hai fatto sorbire è abbastanza lesionistico per tante altre recensioni) Ho avuto la netta sensazione che tu non abbia minimamente letto questo libro.
    Mi ha fatto molto ridere la tua constatazione del “pornografico” Si è stata davvero esilarante; ma toglimi una curiosità mentre scrivevi la trama ti sei divertita? voglio dire ti diverte distruggere i libri altrui? Ti senti meglio dopo averlo fatto? Dalla mostruosa quantità di cattiverie che scrivi devo dedurre che Sì distruggere gli altrui libri ti faccia piacere.
    Nella “trama” (la metto tra virgolette perché è quasi impossibile chiamarla tale) hai scritto molte leggerezze tanto che sono certa che tu abbia letto il libro in mondo che definire superficiale mi sembra quasi riduttivo.
    Hai scritto che ti sembra paradossale che ,Bella,appena arrivata nella nuova città , abbia subito amici e parecchi pretendenti. e io ti rispondo così:
    Forks è una città minuscola tutti gli studenti del liceo si conoscono quindi è OVVIO che una nuova arrivata provochi scalpore ed è OVVIO che tutti le si avvicinano come Jessica ad esempio che fiuta l’occasione propizia per fare amicizia con lei in modo da essere sotto le luci del riflettore.
    La stessa cosa si può dire per Mike Newton ed Eric. Sono interessati dalla nuova arrivata e sono sopratutto curiosi da lei, quindi si avvicinano per fare amicizia.
    Ti ricordo: Forks è molto piccola.
    Questo mi sembra un’atteggiamento molto normale quindi devo dedurre che il concetto di “normalità” non abbia per te le stesse connotazioni che ha per me. E poi che dire del modo in cui hai bonariamente (si fa per dire) definito i Cullen?
    gnokki
    Sono rimasta assolutamente basita,e sono più che mai certa del fatto che tu non abbia letto il libro.
    Bella li nota subito ovviamente per la loro bellezza ma anche perché -come dice nel libro- le sembrano soli quasi emarginati ed è perchè gli altri ragazzi sono intimiditi da loro, poiché,inconsapevolmente, qualcosa nel loro cervello gli urla di stare attenti.
    Te ne eri accorta? Ti eri accorta di questo piccolissimo particolare?
    Sai…io credo di no.
    E poi la scempiaggine che è venuta poco dopo…
    Bella puzza
    Sono rimasta interdetta: Sai io sono sarcastica,ironica ma ,nella trama, la commentatrice dovrebbe spiegare le cose come stanno dando un panorama anche a chi ,magari, non ha ancora letto il libro.
    Cosa che ovviamente non hai fatto.
    L’odore del sangue di bella risulta ai vampiri molo dolce. irresistibile quasi. E su Edward ha un effetto ancora più prepotente e scatena in lui una lotta interiore, è costretto a combattere contro se stesso per non ucciderla, per salvarle la vita, per non macchiarsi di un così abominevole crimine .Poi ,ovviamente, il fatto che lei sia l’unico essere di cui Edward non riesce a sentire i pensieri acuisce ulteriormente la sua repulsione/attrazione per lei.
    Quindi capirai da ciò che per Edward non è facile contenersi. ma lo fa. Lotta contro se stesso e vince ogni volta perché il suo amore per lei è più forte della sete di sangue quando sente il suo odore.
    Ma tu ovviamente penserai ancora che questo è un romanzo per ragazzine cerebrolese…
    Scrivi che i discorsi tra Edward e Bella sono inesistenti dato che lei intimidita da lui. Bè…ti darò una rivelazione incredibil:Non è vero.
    Visto che io ho letto il libro (precisamente tutti e tre i libri) posso dirti che non è affatto vero.
    Bella non è stupida.
    Ed il fatto che Edward frequenta ancora il liceo è presto spiegato: Edward apparentemente ha 17 anni quindi per salvare la facciata umana frequenta normalmente il liceo come tutti i suo “fratelli” adottivi.
    Quindi cara gamberetta non è stupido. Anzi, in Eclipse Bella dice che è già entrato e uscito da Harvard.
    Lo vedi? lo “gnokko” non è stupido! Sorpresa?
    Personalmente credo che la storia d’amore sia molto bella si, forse il romanticismo è eccesivo ma Edward è nato nel 1901 quindi…
    Che altro…?
    Ah! si…Hai definito alcuni gnokki capaci di avere dei “poteri” che non si capisce bene da dove vengono…giusto?
    Ma cara gamberetta ogni cosa ha una sua spiegazione!
    I poteri che possiedono Edward Alice e Jasper (gli gnokki insomma! non vorrei che non mi capissi…) non sono altro che proiezioni amplificate di quello che sapevano fare da umani.
    Edward ad esempio sapeva intuire le emozioni delle persone
    Jasper era molto carismatico e quindi sapeva far valere le proprie idee e farsi ascoltare
    Alice,invece, da umana era stata rinchiusa in un manicomio proprio a causa delle sue visioni.
    Hai visto? ogni cosa ha una sua spiegazione e non è sconclusionata.
    Ovviamente il fatto che Bella venga presa di mira da James (lo gnokko vagabondo) è da attribuire al dolce odore che ha il suo sangue.
    Per le ragioni che ti ho appena esposto sono propensa a credere che tu il libro non l’abbia letto.
    No è impossibile!
    Però ribadisco un concetto:
    Se a te non piace un libro non devi sbandierare con eccessiva cattiveria che , chi lo legge, è un cerebroleso…
    Ti rendi conto?
    Solo perchè alcune persone non condividono le tue stesse opinioni devono essere considerate stupide. e poi la superficialità con la quale hai “recensito” il libro è deplorevole.
    Ho letto che vuoi diventare una scrittrice ;Bene buon per te anche a me piacerebbe ; ma di solito ogni scrittrice che si rispetti si informa meglio su ciò di cui dovrà parlare.
    Questo tipo di accuratezza è del tutto assente nel tuo commento.
    E poi…come tutti sono liberi di leggere ciò che vogliono anche gli scrittori sono liberi di scrivere ciò che vogliono.
    Ovviamente anche loro non devono sfociare nella banalità etc etc… ma se la Meyer vuole descrive in chiave moderna o magari del tutto cambiare la figura del Vampiro Perchè deve essere inquisita da te come una strega del XV secolo?
    Ci dev’essere libertà di pensiero e di parola e tu non sei nessuno per poter giudicare La meyer una stupida o i suoi fan dei cerbrolesi.
    Rispetto.
    Conosci questa parola?
    Dalla cattiveria con cui scrivi direi di no.
    Ti consiglio di leggere meno superficialmente i libri sopratutto se vuoi fare la scrittrice.
    E ti ricordo la parola Rispetto.
    Poi credo che un pò di romanticismo non ti farebbe male, sai?
    Magari ti ammorbidirebbe un pò anche se lo dubito fortemente data la cattiveria e l’acidità con cui scrivi.
    Ma permettimi una domanda cara gamberetta Quali sono i libri che noi comuni mortali possiamo leggere senza essere attaccati da te o essere definiti cerebrolesi? E quali sono gli autori che possiamo apprezzare senza che tu ci dica quanto vorresti che si buttassero dalla finestra?
    E sopratutto quali sono i tuoi gusti?
    Sono sinceramente incuriosita.
    Dammi le tue risposte gamberetta.
    Anche se sono ancora convinta che un pò di romanticismo ti faccia solo che bene.
    Grazie per l’attenzione. Aspetto le tue risposte.
    Noemi92.

  335. 335 .Lari

    Io sono d’accordo con Noemi. Più che d’accordo. Brava. Brava davvero.
    E ora aspetto con lei una risposta.
    Lari

  336. 336 Leekanh

    Mi chiedo come si possano scrivere tutte quelle righe di… Fondamentalmente nulla…

    Posso capire che le fans siano arrabbiate per una recensione negativa, ma dicendo solo “No sei una stupida non è così” si fa solo una figura grama, ed implicitamente si da ragione all’altro, perchè si fa vedere come non si hanno argomenti a propria dispostizione…

    Tutto quello che Noemi ha fatto è prendere punto per punto i discorsi di Gamberetta e dire “No, non è vero”, senza poi dare realmente una giustificazione… In alcuni casi semplicemente non dice nulla o parte per assunzioni errate (vedi ad esempio la pornografia, che è stata già ampiamente spiegata anche all’interno dell’articolo, ma bestia, quando uno non vuol vedere…) in altri casi riesce persino a contraddirsi da sola!

    Ad esempio, Forks è piccola e si conoscono tutti… Ok, geniale, perfetto.
    Fermorestando che non è assolutamente vero che in una cittadina piccola il nuovo arrivato sia automaticamente pieno di amici (anzi, io mi aspetto il contrario, se la cittadina è piccola sarà anche più chiusa, avrà la sua piccola realtà, eccetera) poi dopo un paio di paragrafi mi sostieni la legittimità di Edward al liceo… E sostieni che non è stupido… La cosa divertente è che nell’articolo la “stupidità” era un modo epr ironizzare sul fatto che è l’unico modo per spiegare coerentemente una scemenza del genere!
    La cosa ancora più divertente è che viene messo su anche il carico da 11, Edward è stato ad Harvard… Ad Harvard… Un diciassettenne.
    Ok, può essere, per carita… E ci è anche uscito, splendido…
    Poi è tornato a Forks, il paese piccolo di cui sopra…

    Nessuno si è accorto della cosa, nessuno, anche se sono 4 gatti…

    La documentazione, sparita! Il tipo torna al liceo, allegramente…

    Direi che la cosa non torna, ed insieme al resto, è la solita chiacchierata priva di sostanza… Si può fare decisamente di più…

  337. 337 Noemi92

    Leekahn ho scritto punto per punto le dichiarazioni di gamberetta perchè le reputavo profondamente sbagliate. dici che non ho scritto fondamente nulla?
    se la vedi così liberissima di farlo ma credevo di aver spiegato alcuni punti che mi erano sembrati confusi. tutto qua.
    Ti faccio poi notare che la meyer non ha mai detto che Edward è stato a Forks prima di allora. Anzi lui stesso dice che è un posto perfetto e che sono stati felici di scovarlo perchè lì possono andare per la città tranquillamente.
    Di seguito Edward dice che probabilmente ci ritornerrano…tra 60 o 70 anni
    Credi che gli archivi di una scuola tengano per così tanto il materiale relativo ad un alunno?
    Io non credo.
    Poi secondo me il fatto che bella trovi subito amici è abbastanza normale.
    Il padre di Bella (Charlie) è l’ispettore di polizia ed è quindi ben voluto quindi secondo me è scontato che tutti i ragazzi della sua città la vogliono conoscere.
    Charlie ha parlato molto di Bella e quindi i ragazzi incuriositi la vogliono conoscere…sapere i motivi per cui è andata ad abitare col padre…insomma semplice curiosità.
    Non riesco a capire come facciate a non capirlo…a me è sembrato immediato…
    E poi il carico da 11(come lo chiami tu) non mi sembra poi così stupido; avevo capito l’ironia ma grazie di avermelo fatto notare.
    Edward non ha 17 anni ne ha 107. Dichiara di averne 17 perchè diminuendo la sua età di così tanto può stanziarsi di più in un posto (come ti ho già detto Forks per loro è un posto ideale) all’università avrà ovviamente dichiarato di avere più anni. ed ovviamente al liceo non ci è andato una volta sola ma più volte per rendere più credibile la sua “facciata”umana scrupolosamente costruita.
    Spero di essere stata chiara e spero che non giudicherai questo mio ulteriore commento in un ammasso di parole che non dicono praticamente nulla.

    Per .Lari: Mi fa piacere che la pensi come me, aspettero insieme le risposte!

    Noemi92

  338. 338 Leekanh

    Io non so, dicevo aria fritta proprio perché prima hai detto delle cose non parlando del libro, ora so e possiamo anche ragionarci sopra, se tutti facessero così sarebbe un mondo migliore…

    Comunque, avevo dato per scontato che vivesse a Forks, ma erravo evidentemente! In ogni caso è comunque uno scenario improbabile, perché per trasferirsi da scuola a scuola c’è bisogno di documentazione, non è che vai in un posto e ti iscrivi perché hai la faccia da diciassettenne… (per una persona presumibilmente già laureata poi! Ad Harvard! Tra l’altro spero ci sia andato presto, perché deve anche dimostrare che ha finito il liceo, ed è poco credibile un diciassettenen che fa vedere un diploma di 40 anni fa) Poco credibile spostarsi in quel modo, soprattutto perché ha già finito il liceo! Sarebbe stato di gran lunga più credibile un pluribocciato…

    La faccenda dell’amicizia improvvisa non è così scontata, ma nemmeno improbabile… Certo sarebbe stato migliore se più che amicizia amicizia fosse stata curiosità e basta, come quando arriva un alligatore a casa del tuo amico, magari ci vai a vederlo, ma io amico un alligatore non me lo faccio! (ok, era un esempio imbecille, ma spero si sia capito), cosa che in realtà nel libro potrebbe anche essere, ma come detto non so, se mi fate sapere è ok.

    Comunque il commento è già migliore del precedente, perché mi porta dati oltre alle affermazioni, il precedente era “vuoto” perché portava solo affermazioni, con cui ci faccio ben poco!

  339. 339 Sessha91

    Oh Bèh che dire!!! Tutto quello di cui avrei voluto parlare è stato già ampliamente discusso, o per meglio dire scritto, da Noemi92!!!xciò nn posso far altro che complimentarmi con lei per il suo commento in qnt in modo chiaro e coinciso ha spiegato anzi chiarito alcuni punti a quanto pare non molto chiari!!! L’unica cosa che vorrei dire è questa: anche se il libro non ti è piacuto ciò nn sta a significare che tu ti puoi permettere di “offendere” le persone (ragazze in particolare) definendole “ragazze cerebrolese”…Cmq apparte ciò da qunto ho capito tu vorresti diventare una scrittrice ( e ti auguro vivamente che tu lo possa un giorno diventare) ma ti do un consiglio: impara a scrivere delle RECENSIONI xchè qsta nn la si può definire tale in quanto è piana di insulti a ragazza fan di qsto libro e di “condanne a morte” per la scrittrice!!!
    L’ultima cosa ke vorrei dire è per Leekanh: NOI FAN di qsto Libro nn siamo arrabiate per il commento negativo (che nn è l’unico, in quanto si tratta di gusti che IO RISPETTO) ma bensì per il modo in cui lo si è scritto….x fare delle recensioni negative ci sono modi e modi e qsto nn mi sembra il più adatto!!! E con ciò termino il mio breve commento (in confronto a qll di Noemi92 lo è :P)
    p.s ank’io aspetto la risposta di gamberetta riguardo ai suoi gusti!!!
    Sessha91

  340. 340 Sandy85

    Non dovrei intervenire io, ma:

    ank’io aspetto la risposta di gamberetta riguardo ai suoi gusti!!!

    Gamberetta ha già detto quali siano i suoi gusti, basta mettere un po’ di buona volontà nel leggere un bel po’ di commenti (e non solo quelli) di altri post e troverete tutte le informazioni che volete.

  341. 341 Noemi92

    Bè la meyer non da indicazioni di quando effettivamente Edward sia andato a Forks.
    potrebbe essere stato anche moltissimi anni fa per quel che ne sappiamo. Harvard non è nata l’altroieri quindi è possibilissimo che sia avvenuto molto tempo fa.
    Per quanto riguarda i documenti di ammissioni credo che li abbiano falsificati.
    Inoltre Edward non è andato per 20 volte al liceo. Di solito lui e la sua famiglia abitavano in posti come l’antartide dove di persone ce ne sono pocchissime e dove può girovagare senza problemi.
    Quando si sono stabiliti a Forks ,però, hanno dovuto iscriversi per forza al liceo (salvaguardare la facciata umana in primis).
    Non capisco una cosa però:
    Come fate a commentare negativamente un libro se nemmeno lo conoscete bene? la maggiorparte delle informazioni che ti ho dato sono scritte in Twilight non in New Moon o Eclipse quindi avresti dovuto leggerle.
    Ecco, è quello che dicevo prima riguardo a gamberetta. avete letto questo libro molto superficialmente.
    Commento vuoto dici?
    Nel mio primo commento ho fatto delle precisazioni. e l’ho già scritto,non mi piace ripetermi.
    felicissima che il mio secondo commento sia stato per te meno vuoto.

    Noemi92

  342. 342 gugand

    Non conosco il libro e me ne tengo lontano solo perche’ le storie incentrate sulle storie d’amore non mi attirano, o almeno non le cerco.
    La cosa piu’ ridicola della difesa di Noemi82 e’ la “rivisitazione moderna del vampiro”. Basta leggere i commenti precedenti a riguardo per capire quello che intendo con “ridicola”.

  343. 343 GiD

    @Noemi92

    Questa è davvero l’ultima volta che rispondo ad una fan di Twilight… sono sinceramente stanco, da frequentatore di blog, di leggere questo genere di commenti.

    Ci sono 2 problemi:

    1) NON SAI LEGGERE
    Ora non offenderti, non prenderlo come un attacco gratuito. Non ti sto dando dell’analfabeta. Tu non sai leggere nel senso che leggi in maniera superficiale, o almeno hai letto in maniera superficiale questa recensione.

    Hai scritto che ti sembra paradossale che ,Bella,appena arrivata nella nuova città , abbia subito amici e parecchi pretendenti.

    Questo è quello che TU hai letto, GAMBERETTA ha scritto invece che la situazione presentata dalla Meyer è praticamente priva di conflitto (elemento cruciale nella narrativa) e inoltre ha evidenziato che non è particolarmente originale o fantasiosa come situazione. Quindi Gamberetta giudica la situazione banale e priva di interesse, non paradossale.
    Ora, quello che ha scritto Gamberetta può anche non essere vero, ma sta di fatto che lei ha scritto una cosa e tu hai risposto a tutt’altro. Hai scritto che la situazione di Bella è normale, ma questo non toglie che possa essere banale e priva di conflitto.

    E poi che dire del modo in cui hai bonariamente (si fa per dire) definito i Cullen?
    gnokki

    Ancora una volta hai letto quello che ti pareva, senza badare a quello che era scritto. Gamberetta ha specificato che ha preso il termine Gnokko dal commento di una fan della saga, quindi la definizione non è sua ed anzi la usa per evidenziare l’idiozia di descrivere il personaggio di un libro cm “trpp Gnokko!!!”.

    Ah! si…Hai definito alcuni gnokki capaci di avere dei “poteri” che non si capisce bene da dove vengono…giusto?

    Sbagliato. Se leggi la parte in questione si capisce che Gamberetta non si lamenta tanto del fatto che i poteri siano inspiegabili (si lamenta anche di questo), ma del fatto che sembrano essere messi lì apposta solo per aiutare la trama. Dare ad un personaggio il potere di leggere nel pensiero ma “impedirgli” senza motivo di leggere i pensieri del protagonista è segno di pigrizia, è segno che l’autrice ha capito di aver creato un problema ma non si è impegnata per risolverlo in maniera decente.

    2) NON ARGOMENTI

    Mi ha fatto molto ridere la tua constatazione del “pornografico” Si è stata davvero esilarante

    Perché?
    Cosa dovrebbe pensare chi legge il commento? “Ehi, Noemi92 ha riso! certo che quella Gamberetta è ridicola!”.
    Mi dispiace, non funziona così. Dire cose come “Questa frase si commenta da sé” o “Questa frase è ridicola” senza dare spiegazioni equivale a dire “Quello che hai detto non mi piace ma non so come smentirlo”.

    Scrivi che i discorsi tra Edward e Bella sono inesistenti dato che lei intimidita da lui. Bè…ti darò una rivelazione incredibil:Non è vero.

    E qui invece uno dovrebbe pensare “Vedi? lo dicevo io che Gamberetta è stupida e dice solo fesserie… i dialoghi sono belli, lo dice Noemi92!”.
    Anche qui non funziona, almeno non dopo che Gamberetta analizza meticolosamente ogni cosa portando anche degli esempi.

    Ora, Noemi, io ho cercato di essere il meno sarcastico/antipatico possibile (e credimi, mi viene difficile) ma ti rispondo al post perché dal tuo nick presumo tu abbia 16 anni, e a 16 anni mi aspetto che tu certe cose, anche certe sfumature, le capisca. Fare il discorso che ho fatto a te ad una ragazzina di 12 anni non avrebbe avuto senso, quindi credimi se ti dico che questo non è un attacco.
    Gamberetta forse odia la Meyer, forse lei le ha investito il cane e ora Gamberetta si vendica distrugendo il libro, forse Gamberetta ha preso solo i difetti del libro senza far vedere invece i pregi… io non lo so. Non so nanche se quel che ha scritto è vero.
    Il punto è: Gamberetta mi dice che il libro fa schifo, e mi mostra dove e perché fa schifo, dandomi modo anche di pensare “No, la trama mi sembra interessante, non è così male”.
    Poi arrivi tu (e molte altre come te) e mi dici che non è vero niente, che il libro è bellissimo. punto. (al massimo rispondete a dettagli marginali o travisate quello che voleva dire Gamberetta).
    Io a chi dovrei dare più fiducia?

    p.s.
    Per essere precisi tu qualche cosa l’hai argomentata, peccato che hai argomentato proprio le cose inutili, quelle che rispondevano a domande che nessuno ha posto (tipo “Che Bella arrivi ed abbia tanti amici è normale!”).

  344. 344 .Lari

    @Leekanh
    Vorrei rispondere ad una cosa che hai scritto in risposta a Noemi92 riguardo al fatto che Bella abbia già così tanti amici appena arrivata a Forks: “Certo sarebbe stato migliore se più che amicizia amicizia fosse stata curiosità e basta, come quando arriva un alligatore a casa del tuo amico, magari ci vai a vederlo, ma io amico un alligatore non me lo faccio!” Allora non è assolutamente “amicizia amicizia”. Appena arrivata molte persone sono incuriosite e affascinate da Bella, però solo in pochi le si avvicinano veramente: Eric, Mike, Jessica. E con nessuno di loro è veramente amicizia dall’inizio, anzi. Eric le gira intorno sperando di piacerle, Mike {almeno in buona parte del libro} anche, e Jessica invece capisce che stare con la nuova arrivata le fa avere popolarità. Certo, poi con Jessica si instaura un rapporto di amicizia, ma inizialmente è solo curiosità, come per tutti gli altri.

    Dici poi, che proprio perché Forks è un paese piccolo e quindi chiuso, un nuovo arrivato dovrebbe avere pochi amici, o comunque, ti aspetti che non venga accolto come è stato per Bella. Io vivo in un paese piccolo quanto Forks, e quando arrivano dei ragazzi nuovi lo sappiamo tutti e siamo tutti curiosi di conoscerli, esattamente come viene raccontato nel libro.

    Ci tenevo a dirti solo queste due cose, spero di essere stata abbastanza chiara, se vuoi rispondimi.

    Un saluto
    Lari

  345. 345 Noemi92

    GiD,feliccissima di essere l’ultima fan di twilight a cui risponderai è una cosa che mi riempe d’orgoglio…
    comunque parliamo con franchezza se avessi messo degli esempi, dato prova che quello che dicevo era corretto voi sareste comunque delle vostre opinioni.
    C’è una cosa che mi domando però…se tu non hai letto il libro e non sai se quello che è scritto è vero perchè commenti?
    gamberetta ha scritto molte cose male altre ,invece,molto superficialmente io ho scritto le precisazioni. Tutto qua. Sì è vero mi dispiace non ho fatto caso al fatto che gamberetta abbia messo la parola gnokko in risposta ad un commento che aveva letto. Mi dispiace non ci ho fatto caso.
    Sul fatto che gamberetta ha scritto che , alcuni vampiri, hanno poteri aggiuntivi che non si sa bene da dove vengono io ho scritto invece che si conosce la loro provenienza.
    Poi il fatto che Edward non sappia leggere nel pensiero di bella magari verrà spiegato nel prossimo libro; avrà comunque una spiegazione.
    Riguardo al film pornografico mi ha fatto ridere perchè gamberetta dice che come in un film pornografico in twilight ci sono scene slegate tra di loro senza uno straccio di trama; secondo me non è vero.
    Riguardo al conflitto… si non è molto presente, anzi quasi del tutto assente.
    non dico che twilight è un capolavoro ma non è nemmeno un brutto libro.
    So che ci sono alcune incongruenze ma nel contesto twilight non è poi così male.

    Grazie per l’attenzione.
    e grazie a gugand che mi ha regalato ben 10 anni.

    Ribadisco: se non avete mai letto il libro perchè commentate?…sarò stupida ma non ne capisco l’ultilità

    Noemi92

  346. 346 Sandy85

    @Noemi

    se non avete mai letto il libro perchè commentate?

    Mi sembra che viviamo in un Paese libero ed ognuno può dire la propria, o no?
    Comunque già la trama, letta nella copertina del libro o anche solo portata a mia conoscenza da fan più o meno accanite, mi sembra veramente insulsa ed abusata.
    Non dico che il libro non debba piacere, ma non mi sembra un libro intelligente da leggere per rilassarsi. Ho letto non so quanti libri simili a questo e, anziché rilassarmi, mi hanno agitata ancora di più per l’insensatezza e la pochezza della trama. Boh, forse sarò un caso particolare.

    In linea di massima sono d’accordo con GID, soprattutto per il fatto che tu non hai argomentato niente, ti sei sempre e solo limitata a dire “non è vero”, ma senza dare uno straccio di prova che sostenga perché quanto detto da Gamberetta non sia vero. Anche in quanto hai scritto qui sopra non hai argomentato e, anzi, continuando per la tua strada, ti sei limitata a dire

    comunque parliamo con franchezza se avessi messo degli esempi, dato prova che quello che dicevo era corretto voi sareste comunque delle vostre opinioni.

    Tesoro, non è detto, ognuno pensa con la propria testa e distingue cosa possa essere bello e cosa no. Senza contare che avremmo potuto sentire anche ‘l’altra campana’, con esempi ben argomentati, forse saremmo stati invogliati a leggere il libro, mentre così seguiamo il consiglio implicito di Gamberetta, cioè che non vale la pena di leggere un libro così.

  347. 347 GiD

    @ Noemi92
    Visto che mi è stata posta una domanda diretta mi pare giusto rispondere…

    Un libro è sempre un acquisto a scatola chiusa. Puoi conoscere l’autore, la trama o leggere qualche stralcio in libreria, ma alla fine lo compri senza sapere se ti piacerà.
    Io leggo le recensioni di libri che non conosco per cercare di farmi un’idea prima di leggerli, per vedere se quei libri rientrano nelle mie corde di lettura.
    Una volta letta una recensione, poi, è normale che legga anche i commenti, soprattutto se la recensione è negativa. Non leggere i commenti vorrebbe dire dare piena e cieca fiducia a Gamberetta.
    Questo è il motivo per cui leggo le recensioni e i commenti.

    ora passiamo alla tua domanda…

    C’è una cosa che mi domando però…se tu non hai letto il libro e non sai se quello che è scritto è vero perchè commenti?

    Io commento fondamentalmente perché mi incazzo (scusando il termine, ma se non lo scusi fa lo stesso…).

    Mi incazzo quando per trovare UN commento intelligente sul romanzo devo leggermene almeno venti con frasi del tipo “6 solo invidiosa!”, “6 così xk nn ti ama nessuno”, “non è educato parlare così”, “ti senti più intelligente degli altri”, “non c’è bisogno di essere così acidi” e altre scemenze del genere;
    Mi incazzo quando leggo commenti infervorati di fan che rispondono e attaccano senza leggere per intero la recensione, leggendola male, a stralci, o forse leggendo solo le parti in neretto. (E qui, Noemi, ci sei anche tu…);
    Mi incazzo quando leggo commenti che vogliono sembrare distaccati e pacati e invece tra le righe insultano e insunuano a mezza bocca, senza il coraggio di insultare direttamente perché altrimenti poi non potrebbero fare la morale sul rispetto . (E sei anche qui…);
    Mi incazzo quando mi tocca leggere un commento lungo, che si atteggia a commento dettagliato e preciso e che poi si rivela vuoto. Vuoto perché non argomenta, vuoto perché mostra poco del libro, vuoto perché si dilunga su dettagli senza però toccare quelle che sono le critiche più forti e importanti fatte al romanzo. (Sì, sei anche qui);
    Mi incazzo quando leggo frasi come Questo fa ridere”, “Quello è ridicolo”, “Quell’altro non è vero”, “Questo qui si commenta da solo”… Frase buttate lì alla cazzo di cane (quando ci vuole, ci vuole) come verità assolute senza nessuna argomentazione. (Ci sei, ci sei…);
    Mi incazzo, ancora di più, quando questi commenti li fanno persone sopra i 15 anni, non più bambini/e, che se vogliono sanno argomentare ma che semplicemente sembrano non voler capire quello che gli si dice. Persone che vogliono fraintendere, che prendono una frase e rispondono senza preoccuparsi di capire il concetto generale che chi scrive sta comunicando. Persone che poi si permettono anche di rompere col fatto che le cose vanno lette bene, che non si deve leggere in “modo che definire superficiale mi sembra quasi riduttivo“. (Sì, sei tu, e la citazione è tua).

    Queste sono le cose che di solito mi spingono a commentare, penso legittimamente. Io non ho letto il libro e non posso esprimere giudizi su una cosa che non ho letto. Ma ho letto la recensione (per intero e con attenzione) e quindi posso commentarla. Ho letto il tuo commento e posso commentare (come ho fatto) anche quello. Non ci vedo niente di strano.
    La recensione non è dettagliata come altre presenti in questo blog, ma è sufficente per farsi un’idea.
    Quello che penso del tuo commento l’ho scritto.

    Noemi92 scrive:

    comunque parliamo con franchezza se avessi messo degli esempi, dato prova che quello che dicevo era corretto voi sareste comunque delle vostre opinioni.

    Prendo atto che hai la certezza di parlare con un branco di mentecatti, che prendono per oro colato qualunque cosa dica Gamberetta e che come il più idiota dei muli non cambiano idea per nessun motivo.
    Non c’è bisogno di portare esempi ed evidenziare particolari passaggi o elementi del libro per argomentare le priprie idee. Tanto nessuno cambierebbe idea.
    Perfetto.
    A questo punto c’è da chiedersi perché TU commenti…

    (Ah, dimenticavo la firma,
    che fa tanto “persona educata
    che non insulta”!)
    GiD

    p.s. Sì, sono stato acido, polemico e cattivo.

  348. 348 +Misa+

    Gid, ti quoto in tutto e per tutto, ti do la mano e mi inchino ^^
    Detto questo…
    Fan – tra cui non mi includo, ma fate come vi pare XD – perchè vi irritate così tanto per un solo, semplice, insignificante commento?
    Avrei potuto inalberarmi, gridare all’oltraggio per essere stata definita una cerebrolesa et similia, ma francamente non ha senso perdere tempo a litigare per queste scempiaggini.
    Gamberetta vi – ci – ha definito cerebrolese.
    E allora?
    Io so di non esserlo, anche perchè non vado in giro a dire che Edward è “gnokko” – oddio, parlando con le mie amiche l’ho fatto…è un crimine? XD – e anche perchè non vado a pontificare in giro su rispetto e altre cretinate simili, e nemmeno a strepitare perchè hanno insultato un libro che mi è piaciuto.
    Parliamo di questo concetto di “rispetto”.
    Anche a me non è piaciuto quando Gamberetta ha detto – mi pare, non ricordo bene – che se avesse visto la Meyer aggrappata ad un cornicione le avrebbe pestato le dita (qualcosa di simile, comunque): l’ho trovato di cattivo gusto.
    Ma non credo che, con tutto il coraggio di questo mondo, Gamberetta farebbe davvero una cosa simile. Giusto? ^^ (se sì avvisa, che comincio a preoccuparmi XD)
    Il problema è che vi arrampicate su questa “teoria del rispetto” per poter tacciare come irrispettoso e indegno di attenzione tutto quello che Gamberetta scrive.
    Voi siete state rispettose? Io credo di no – insomma, ho letto di peggio, però… –
    Chi crede nel rispetto, è sempre – e sottolineo sempre rispettoso. Che stia parlando con sua sorella, con la vicina di casa o col Presidente della Repubblica.
    Io credo nel rispetto fino ad un certo punto, perchè di certo non mi faccio problemi a mandare a quel paese una vecchiaccia che mi supera quando sono in fila alla cassa – quando ci vuole ci vuole XD – in barba al rispetto per gli anziani e balle varie. Se stiamo qui a pontificare sul rispetto, non si va da nessuna parte.
    Sono parole non azioni.
    E poi mi sa decisamente di ipocrita.
    In sintesi: non prendete tutto così maledettamente sul serio. Provate a usare un po’ di ironia e anche a vedere le cose col punto di vista degli altri.
    Ad ammettere che Twilight non è altro che puro “harmony” senza sesso e senza descrizioni ridicole – fino ad un certo punto –
    A smettere di incaponirvi sui dettagli e a guardare l’insieme della recensione, a cercare di capire perchè tanta gente crede che Twilight sia buono solo per incartare il pesce.
    Così, per provare.

  349. 349 ketty93

    +Misa+
    sono daccordo con te, anche se ho scritto un commento privo di rispetto verso Gamberetta, e forse mi sono fatta prendere dalla rabbia,e di questo me ne pento. Anche perchè capisco che è inutile ascoltare i commenti( a volte un pò maligni) di Gamberetta e compagnia bella..

    Io credo che le fan, come me., di questo libro, si appassionano alla saga di Twilight perchè sono dei libri di genere romantico, dove si puo leggere dell’amore vero che nella realtà è difficile trovare..quell’amore per cui si è disposti a combattere, perfino a morire..
    Un ultina cosa la Meyer con qusti libri ha aiutato molte ragazze a credere all’ amore vero e di seguito troverete le prove: sono i ringraziamenti da parte di alcune fan

    Grazie stephanie!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! Grazie a te ora credo che il vero amore esiste e prima o poi lo incontreremo anche nei momenti meno improbebili e soprattutto anche dopo 107 anni !!!! grazie per avermi insegnato di non arrendermi!!!!

    ..anche a me ha insegnato a non arrendermi !!!…PrImAoPoIL’aMoReArRiVa…!!!

    grazie zia Steph x avermi fatto capire quale e cos’è il vero amore…. x avermi ragalato la speranza k prima o poi lo troverò…. x avermi regalato Edward… i Cullne…x farmi sognare… x farmi essere felice… x avermi ragalato la più bella storia d’amore di tutti i tempi…. x farmi provare emozioni k mai avevo provato e k mai più proverò…. e x farmi credere k in questo mondo esistano davvero i vampiri….

    Grazie a te ho scoperto l’amore x la lettura….prima di twilight non avevo mai provato a leggere un libro….io e la lettura eravamo due mondi separati e distinti.
    Grazie a te ho potuto vivere un bellissimo sogno, hai fatto sviluppare e crescere la mia immaginazione.
    Grazie x aver regalato a me e milioni di altre ragazze una bellissima storia d’amore.

    Grazie per averci donato un sogno, e per continuare a farlo! hai creato un mondo parallelo dove fuggire da questa realtà!!!
    Grazie xkè mi dato la speranza di poter trovare un giorno il mio Edward, come Bella ha trovato il suo.
    Grazie xkè hai acceso in me la speranza e mi hai dato la forza x andare avanti.
    Grazie x avermi fatto apprezzare molte cose del mio carattere ke prima disprezzavo.
    Grazie x avermi fatto aprire gli ochhi su molte cose.
    E ancora GRAZIE x avermi fatto provare e assaporare nuove emozioni…..mai provate prima d’ora.

    grazie mille stephenie per aver scritto questa bellissima saga che ci ha fatto davvero sognare e per aver fatto capire a tutti noi che il vero amore(prima o poi..)arriva!!!

    Grazie per averci donato un sogno, e per continuare a farlo! hai creato un mondo parallelo dove fuggire da questa realtà!!!

    questi sono solo pochi dei ringraziamenti fatti alla meyer, per dimostrare che alle fan questo libro è servito, e che per quanto delle persone pensino che sia insulso… beh sapate cosa vi dico? CAZZI VOSTRI…

  350. 350 wewec

    Ah be, se è stato d’aiuto a tutta questa gente meravigliosa e grammaticata, allora…

  351. 351 Noemi92

    GiD…non so più quante volte l’ho detto, pardon scritto, ma a quanto pare devo ribadire il semplicissimo concetto:Ho commentato perchè nella recensione di gamberetta c’erano delle imprecisazioni ed ho dovuto doveroso colmare quelle lacune
    esempi: la facilità con cui Bella si fa degli amici.
    Il “mistero” della scuola riguardante Edward
    I poteri inspiegabili de vampiri.
    Non ho argomentato per il semplice fatto che non ce n’era bisogno.
    Le sue sono state delle imprecisazioni farcite di sarcasmo e quant’altro. Mi ha dato fastidio il tono e sopratutto alcune informazioni sbagliate che ha scritto. Ho commentato per questa ragione.
    Pensi che la mia ragione sia vuota? pensi che non abbia arogomentato anche questo commento?
    Amen! me ne farò una ragione.
    Sai è estenuante cercare di ragionare con voi…credevo di essermi fatta capire con la constatazione ” Se non avete letto il libro perchè commentate?”
    A quanto pare non è così. Bè pazienza.
    Commento molto lungo il tuo ,pieno di mie frasi.Commovente.
    Tu si che argomenti i tuoi commenti! è stupefacente sapere che su questa terra esistano ancora persone in grado di commentare!

    Credo che questo commento sia l’ultimo. Ho capito che sarà inutile e me ne faccio una ragione.
    Così sia!
    Comunque non credo che ti faccia molto bene incazzarti ,sai?
    Ah no! non sei stato cattivo nè tantomeno acido, forse polemico…ma sopratutto:
    Petulante!
    Non ti arrabbiare! non ti fa bene.
    Mi vuoi rispondere dire che mi sbaglio, dire che sono una sciocca 16enne che per pigrizia non argomenta?

    Fallo!
    Nè hai tutto il diritto, ma come tu hai il diritto di dirmi tutto ciò io ho il diritto di non risponderti.

    L’ho già detto è inutile!

    Inutile cercare di ragione.
    Inutile esporre le proprie opinioni
    Inutile cercare di farsi capire.

    Inutile! totalmente inutile. Una gran bella perdita di tempo.

    Contento? getto la spugna! Non lo faccio perchè non so più che risponderti ma solamente perchè non mi va.
    Non ho voglia di perder tempo con gente come te, se permetti o altro di meglio da fare.

    Non vuoi leggere Twilight?

    Pazienza! a me è piaciuto e ho difeso le mie opinioni ma visto che in questo sito le opinioni altrui avete il vizio di non rispettarle io me ne lavo le mani!

    Volete continuare così?
    Liberi di farlo!
    Io liberissima di non rispondere!

    Noemi92

    (Carissimo GiD ho messo la mia firma in modo che fosse più semplice per gli altri rispondere se mai lo avessero voluto! invece di andare all’inizio del commento potevano leggere direttamente a fine commento. Sconvolgente vero?)

  352. 352 ketty93

    Per wewec
    Ah ah ah divertente, dopo quello che hai scritto vuoi anche un applauso, grammaticata, si è vero lo sono molto! E sono fiera di far parte di loro.
    Nel ultimo commento che ha fatto, ho scritto che mi pentivo di aver usato certi termini e che è sbagliato offendere la gente e voi di nuovo offendete, bene e poi come ti permetti di dare delle grammatica (che voleva intendere altro) quando tu stai di nuovo offendendo, nello stesso messaggio in cui intendi che loro non sanno parlare senza offendere PERCHè è QUESTO CHE HAI INTESO, io se fossi in te mi vergognerei.

  353. 353 Leekanh

    Argomentare le proprie tesi direi che è la base della comunicazione…

    Senza argomentazione non c’è discorso che tenga, a quel punto è meglio stare zitti e basta, e lasciar parlare chi ha più capacità di parlare…

    E si, è inutile cercare di aver ragione o cercare di esprimere le proprie opinioni senza argomentare, a quel punto è una discussione al pari delle oche starnazzanti allo stagno…

    Anzi, le oche sono anche simpatiche, alla fine… E buone al forno!

  354. 354 wewec

    @ketty93. Non pretendo un applauso ma se sei così gentile non mi tiro nemmeno indietro.
    Comunque non vedo in che punto avrei anche solo accennato al parlare senza offendere: ti ho dato della sgrammaticata, non della maleducata, due cose completamente diverse e a mio parere inconfondibili.
    “Loro”? “È questo che hai inteso”? Ma cosa dici? E poi perchè “voi”? Non faccio parte dello staff dei gamberi e non parlo a nome di nessuno, dunque sentiti pure libera di darmi del tu.

  355. 355 ketty93

    wewec
    Dare delle sgrammaticate non è offendere, ok certo, per me lo è ma le opinioni sono differenti. Vuoi un applauso, bene te lo sto facendo goditelo tutto.
    bacioni bacioni e a mai più rivederci.

  356. 356 wewec

    @ketti93. Più che un’offesa a me sembra un dato di fatto, ma se mi assicuri che le opinioni sono differenti… comunque grazie per l’applauso, è bello sapere di avere dei fan.

  357. 357 maggue

    io non odio nessuno…
    ma non mi piacciono le tue critiche……
    alcuni lo trovano stupido…ok non è kafka… ma nessuno si permette di dire quelle cose..
    cmq.. sono gusti.. mica ti insulto se leggi i manga.. mha secondo me è carino.. adoloescenziale… già..dov’è la tua adolescenza? Già bruciata?………………….dai…………..lasciati 1 po’ prendere dalla dolcezza……..e non insultare

  358. 358 Bagigiona

    Ho trovato questo link in un forum. Mi rivolgo più agli altri lettori di Twilight: sinceramente mi chiedo che senso abbia venire qui a insultarsi a vicenda. A me piace twilight, mi ha regalato dei bei momenti e mi piace il personaggio di Bella, con cui ho dei punti in comune. Perciò chi ve lo fa fare a venire qui a rovinarvi il sangue leggendo questa recensione? ma chi se ne frega! capirei se fosse stata postata in un forum di fan di twilight, sarebbe stata una provocazione e allora lì la discussione ci sarebbe anche potuta stare (ma credo che i mod avrebbero agito prima), ma qui che senso ha? se lei ha la sua opinione, fatti suoi. Sinceramente non la conosco, nè penso che avrò mai l’occasione di conoscere l’autrice di questa recensione dal vivo. perciò, anche se mi definisce una demente, ecc? dove sta il problema? posso anche essere la persona più cretina di questo mondo per lei e non cambierebbe nulla, perchè io resterei della mia opinione e lei della sua e comunque, una volta letto come la pensiamo, la questione finisce lì: io so che non metterò più piede nel suo blog, tanto so come la pensa al riguardo e soprattutto non m’interessa saperlo. prima di trovare questo link, vivevo benissimo anche senza sapere di questa recensione e continuerò a farlo anche ora che l’ho letta.
    Il mio è un invito per gli altri fan di twilight, di smettere di venire qui a lanciare insulti, ecc, non mi sembra il caso di farsi venire un travaso di bile, come ho notato in alcuni commenti, quando si può benissimo vivere sapendo che ci sono altri che criticano e denigrano ciò che ci piace: si prende atto che esistono (ah, comunque anche a me aveva lasciato perplessa il punto in cui parla della costellazione, ho riletto anch’io quelle righe per cercare di capire se avevo perso qualcosa!) e poi si continua per la propria strada.
    Un saluto cordiale a tutti!!

  359. 359 gugand

    Bagigiona hai appena dimostrato di non essere una demente :)
    Finalmente qualcuno che usa il cervello invece di venire a criticare le opinioni/recensioni altrui,

  360. 360 Key

    A dire il vero mi spiace molto di essere stata preceduta, perchè volevo scrivere proprio quello che ha scritto Bagigiona.

    Anche io sono una fan di Twilight, ma il mondo è fatto di opinioni contrastanti, non c’è da meravigliarsi se io dico che i tre libri della Mayer sono bellissimi e l’autrice della recensione dice che sono spazzatura.

    So per esperienza che la maggior parte delle recensioni che si trovano su internet, su blog come questi, sono cattive più del necessario, la maggior parte delle volte solo per far divertire chi legge. Un vero giornalista, uno che scrive vere recensioni, non è mai così…squallido. Questo era solo un consiglio per te che hai scritto la recensione, non è una critica accanita di una fan disperata.

    Puoi continuare a pensarla come vuoi, di certo non smetterò di amare Twilight solo perchè tu l’hai infamato gratuitamente.

    Quindi…Pace u.u

  361. 361 Sandy85

    Un vero giornalista, uno che scrive vere recensioni, non è mai così…squallido.

    No, è vero, hai ragione: i veri critici sono peggio.

  362. 362 Okamis

    Un vero giornalista, uno che scrive vere recensioni, non è mai così…squallido.

    Vittorio Spinazzola, che da anni collabora come critico letterario con La Stampa, sostiene l’esatto contrario, Key, ovvero che il critico non deve mai aver paura di far trasparire il suo pensiero, e soprattutto di criticare in maniera anche feroce (critica, appunto) qualsiasi testo. E stiamo parlando di uno dei più importanti esperti di letteratura italiana viventi, non dell’ultimo dei pirla ;-)

  363. 363 -Ayame-

    Ehi Okamis, ci si becca anche qua ^^

    Accidentaccio, ragazzi… ci sono di quei commenti che sfondano sul personale in maniera a dir poco assurda, imbarazzante e… stupida -.-

    Se vi piace qualcosa perchè ci tenete così tanto a giustificarvi?

  364. 364 Forrest Gump

    io non odio nessuno…
    ma non mi piacciono le tue critiche……
    alcuni lo trovano stupido…ok non è kafka… ma nessuno si permette di dire quelle cose..
    cmq.. sono gusti.. mica ti insulto se leggi i manga.. mha secondo me è carino.. adoloescenziale… già..dov’è la tua adolescenza? Già bruciata?………………….dai…………..lasciati 1 po’ prendere dalla dolcezza……..e non insultare

    non capisco né il soggetto né il predicato :]
    ma lol

  365. 365 Il Paladino

    Tornate a leggere i classici, vi prego con tutto il cuore, voi, fan di Twilight. Oppure vi trascrivo le conversazioni delle mie sciocche amiche diciassettenni che tanto sono uguali.

  366. 366 queen

    Cosa ti è successo che ti ha fatta inacidire così??? Sei la tipica zittella cinica che odia l’amore!

  367. 367 wewec

    Si commuove con i manga di katsura, altro che cinica!

  368. 368 Il Paladino

    Odia l’amore…chi odia davvero l’amore?

    Io penso che l’unica risposta possibile diversa da “nessuno” sia “un ipocrita”.

    In caso contrario mi devi spiegare il tuo concetto d’amore, Queen.

    P.S Per una domanda basta un punto interrogativo.

    dei libri di genere romantico, dove si puo leggere dell’amore vero che nella realtà è difficile trovare

    Ti sei mai chiesta perchè? Se la coppia provasse reciprocamente amore vero, come si promette spesso, che senso avrebbe lasciarsi per un nonnulla? Inoltre, non si spiegherebbe come un ragazzo o una ragazza abbiano avuto 5-6 ragazzi in tot anni, ne basterebbe uno, non trovi?
    Solo che c’è un’abissale differenza tra il dire e il fare.

    Grazie stephanie!!!!!!!!!!!!!!

    !!!!!!!!!!!!!!!!!!! io le voglio “più bene” ne ho messi di più!

    CAZZI VOSTRI!

    L’ottima premessa per un’ottima costruzione di un vero amore o di una vera amicizia. Ti ha proprio illuminato la Meyer, ma sinceramente non mi sento di incolpare lei.

  369. 369 Davide

    “Cosa ti è successo che ti ha fatta inacidire così??? Sei la tipica zittella cinica che odia l’amore!”

    No, semplicemente odia i brutti libri. E ci mancherebbe altro!XD

  370. 370 Clio

    Buffo come la maggioranza delle fan del romanzo ribatta alla recensione con: “sei brutta e stupida e non capisci nulla”, invece di dire “no, vedi, Ed non è tonto, va al liceo perchè aveva perso le chiavi della bara in un magazzino di materiali edili, e ora le sta ricercando nascostamente nnei muri della costruzione” o qualsiasi altra stupidaggine.
    Odiare l’amore?
    Io concordo su ogni punto della recensione della Gamberetta, anzi, io sarei stata decisamente meno carina, ciò non toglie che sia una romantica terminale. Il punto è: lo zucchero può piacere, in guista quantità e nel giusto contesto. Questo non è zucchero, questo è… niente. Non c’è dolcezza, non c’è intesa, non c’è nulla. E’ com,e una di quelle fanfic deprimenti in cui lei va da lui e dice.
    -Ti amo.
    E lui:
    -Anch’io.
    E poi si baciano. E fine. Nessuna emozione, nessun coinvolgimento. Fidatevi, come storie d’amore c’è di meglio!

  371. 371 Il Paladino

    Senza dubbio, concordo con te Clio.

    Magari può essere facile arrivarci immediatamente con un “ti amo” sparato in faccia ad una ragazza (e quanto sincero non so dire), però mi sembra un espediente abbastanza banale.

  372. 372 Leila

    Allora, ho letto la recensione e parte dei commenti.
    Partiamo dal fatto che rispetto il tuo giudizio e non ho alcuna intenzione di giudicarlo, vorrei solo fare alcune precisazioni:

    Una piccola nota su questi poteri bonus: sono stati inseriti senza alcuna logica

    I poteri sono individuali e derivano dalle qualità che si avevano prima di essere vampirizzati. Esempio: Jasper era un leader, un bravo oratore e quindi da vampiro riesce ad influenzare gli stati d\’animo.

    Nè pare perdano l’anima o diventino malvagi: la sete di sangue può portarli a gesti inconsulti, ma volendo sanno trattenersi

    Se perdino o meno l’anima non si sa. Per quanto riguarda la malvagità dipende: se vogliamo parlare del clan Cullen loro hanno scelto di vivere senza uccidere esseri umani ma in generale i vampiri del mondo della Meyer sono alquanto crudeli.

    Non che Bella sia molto più sveglia. Insomma, se io scoprissi che il mio ragazzo ha cent’anni ed è uno gnokko, una delle prime domande sarebbe:
    «Che cazzo ci fai ancora al Liceo?!»

    Avendo deciso di vivere sotto copertura i Cullen devono vivere come normali esseri umani, di conseguenza lavorano o studiano. Edward è andato due volte alla facoltà di medicina di Harvard, ma il lato negativo è che dimostra sempre 17 anni così per questa sua non-crescitanon può stare più di 5-6 anni nello stesso luogo dal momento che potrebbe attirare l’attenzione di qualcuno; quindi tutta la famiglia è costretta ogni tot d’anni a cambiare città e ricominciare tutto da capo (che rottura però fare questo per più d’un secolo…).
    Che Bella non sia molto sveglia è verissimo.

    Non cè mai neanche un pizzico di allegria o ironia.

    ù
    Non so tu quale libro abbia letto ma la Meyer utilizza molto l’ironia e il sarcasmo.

    Un altro punto che rimane oscuro per parecchio è l’attrazione di Edward verso Bella: d’accordo, perchè così l’autrice ha voluto, ma qual è la scusa? La scusa è che Bella puzza (visto che succede a trascurare l’igiene personale?) Bella puzza di sangue in maniera particolare, tanto da far imbizzarrire tutti gli gnokki che incontra. E da questo nasce anche il guaio che occupa le ultime 60 pagine circa del romanzo: uno gnokko barbone cattivo decide di mangiarsi Bella!

    Allora, ogni individuo ha un suo odore personale (non una puzza e nè tantomeno un profumo), il nostro olfatto non è così sviluppato da poterlo sentire ma gli animali (e i vampiri) possono. Ora, come a me può piacere il muschio bianco di Alissa Ashley e fare schifo quello di Britney Spears ad Edward l’odore di Bella piace particolarmente. Non so se ti sia mai capitato di sentire qualche odore che ti stuzzicasse la fame, ma per esempio a me accade col pollo allo spiedo.
    Ora non voglio dire che la logica della Meyer sia giusta o che tutto ciò lo sia, ti sto solo spiegando le parti del libro che a quanto pare non ti sono state molto chiare.

    Salvia: un così grande Libro ad un semplice manga,

    Non ho letto Video Girl Ai sinceramente, ma tutti quelli che conosco si sono commossi nel leggerlo, e ti posso assicurare, da cultrice di manga quale sono, che non si potrà mai dire ‘un semplice manga’ quando sono scritti e disegnati bene, alcuni manga personalmente li trovo anche più belli e toccanti di alcuni libri che ho letto. Sinceramente preferisco un buon manga a un libro scadente (per fare un esempio: I love shopping). Quindi sì, può tranquillamente paragonare un libro ad un manga.

    mhrrr:dai numerosi commenti è emerso che a circa cent’anni e con due lauree va ancora al liceo (chissà se ripete ad libitum o cambia periodicamente liceo). mi sono domandato perchè al liceo e non all’universita, ed ecco la mia risposta.
    forse un perverso genio del male e della lussuria (che, purtroppo, a quanto pare l’autrice non racconta), ma pur sempre un genio!

    Allora, Edward non è nè perverso nè lussurioso, anzi odia il liceo perchè i ragazzi hanno gli ormoni a mille e gli danno fastidio le fantasie sessuali che aleggiano nelle varie menti (lui le perepisce essendo telepatico), senza poi contare che a cento anni e passa è ancora vergine e non violerà la sua virtù e quella di Bella fino a quando non saranno sposati.

    Simòn R.:) I Vampiri non sono tali, poichè mancano di tutte le limitazioni tipiche dei vampiri, ma sembrano supereroi senza costume. Perchè chiamarli vampiri?

    Beh, a parte l’aglio e le croci le limitazioni ci sono: non possono uscire sotto il sole, anche se per motivi diversi; bevono il sangue e sono tentati da esso.
    Poi i topos dei vampiri cambiano da mente a mente, tutto dipende dalla mente malata di chi li ha concepiti. In questo caso la Meyer ha voluto cancellare la visione del vampiro come demonio o come uomo che non appartiene a Dio e li ha trasformati in una sottospecie di angeli scesi in terra, insomma ha ribaltato il mito.

    Perchè chiamarli vampiri?

    Anche se le caratteristiche cambiano quella principare per chiamare un non-morto vampiro è la necissità del sangue per riamanere in forze: che brillino al sole, che siano coperti di squame, che abbiano le corna se sono dei cadaveri e bevono il sangue allora sono vampiri.

    2) Nella storia tra Edward e Bella non c’è a) passione, b) tradimento, c) intimità, d) complicità. E’ vero o è falso? se è vero, quale è l’attrattiva della storia?

    Passione-> c’è
    Tradimento-> Bella mette le corna al vampiro con il licantropo
    Intimità-> fino ad un certo punto, ma c’è
    Chiedo venia se ho risposto in maniera shematizzata

    Il libro non ha una trama. Si parla solo di loro due che si vogliono tanto bene. C’è una trama? Se sì, quale?

    Purtroppo è vero, nel primo libro la maggior parte delle pagine è stata impiegata per scrivere le fasi attrazione-scappa-ritorna-stammi lontana-scoprire il segreto-scoprire le particolarità dei vampiri della Meyer e poi arriva finalmente il movimento. Il secondo all’inizio è più sul genere psicologico e poi si arriva alla fine ad un pò di movimento. Il terzo è finalmente più Thriller e più incasinato (si, ci sono voluti tre libri…)

    Il libro non ha personaggi comprimari che influenzino la trama. Ci sono? Se sì, quali?

    I fratelli di Edward, il licantropo e il suo branco

    (cito) “[Edward e Bella] Non hanno niente in comune, nessun interesse, nessun progetto, [...] Quando escono assieme non si divertono mai. Non c’è mai neanche un pizzico di allegria o ironia.” E’ vero o è falso? Se è falso, quali a) interessi b) progetti c) divertimenti compaiono durante le loro uscite?

    L’unico appuntamento-uscita di cui la Meyer ci rende partecipi è la prima, che è tutta incentrata sulla vera natura di Edward. Non sapremo mai cosa fanno.

    Se Edward ha cent’anni, perché passa ancora del tempo in mezzo agli adolescenti e non fa, tanto per dirne uno, lo strafigo come Tom Cruise in Intervista col Vampiro? Non sto scherzando, parlo sul serio. Perché continua a frequentare il liceo? Cosa lo spinge a frequentare giovani umani di certo non maturi?

    Perchè Edward dimostra 17 anni, al contrario di Tom, anzi, Lestat che è stato vampirizzato quando era un uomo adulto. Dovrà per sempre limitarsi al liceo o all’università quando di vorrà integrare i qualche società, il che non accade sempre, per esempio i fratelli se ne vanno tranquillamente per un anno in Africa o a Denali. Il padre adottivo per esempio può farlo tranquillamente, frequenta persone di 30 anni all’incirca ed esercita tranquillamente la professione che ama: il dottore. Anche se Edward ha più di una laurea in medicina non potà mai esercitare dal momento che nessuno si farebbe visitare o operare da qualcuno che non dimostra nemmeno vent’anni.

    Solo un altro piccolo appunto per gamberetta: ovviamente tu puoi criticare chi, cosa e come vuoi, tutto questo cinismo sono sicura che sia stato scatenato da qualcuno, qualcosa o qualche situazione. Sinceramente anche io fino a qualche anno ero così cinica, ora sono più che altro in fase ‘depressione’ e all’epoca un libro del genere l’avrei messo nel lavandino e gli avrei dato fuoco (non parlo in senso letterale, non totalmente…). Per il rispetto che ho nei confronti dei libri, per quanto schifosi possano essere, l’avrei venduto.
    La cosa che mi ha più che altro colpito di te è la tua superbia… non so se sia solo apparente o meno ma continuando così ti ritroverai da sola. Ok, so che si nasce soli e si muore soli, l’uomo è l’animale più bastardo presente sulla faccia della terra, nessuno merita fiducia etc ma ogni tanto un pò di compagnia, anche se superficiale, fa bene. Relazionandoti in questo modo farai terra bruciata intorno a te.
    Ah, e per quanto ti possa far schifo qualcuno non gli si dice mai “ucciditi”, non gli si augura di morire. A me per esempio Verga non è mai andato molto giù (scusa se non utilizzo esempi più recenti, ma non seguo molto la letteratura contemporanea a parte qualche eccezione), ma se fosse stato ancora vivo non gli avrei mai detto di spararsi.Certo non è un esempio molto attinente perchè sono due livelli totalmente diversi, di lui non potrò mai dire “non sapeva scrivere”. Oppure odio le ragazze (perchè non sono solo le ragazziene di 15 anni purtroppo) che piangono e si strappano i capelli quando passa l’idolo del momento, odio quegli urli che spaccano i timpani (di cui tra l’altro non capirò mai il significato) ma non dirò mai “feccia della terra andate a buttarvi in un burrone così il mondo si libererà di voi”. Se tutti la pensassimo così allora riapriamo i campi di concentramento e ficchiamoci dentro tutti gli artisti che dicono di fare arte, gli scrittori penosi e i tutti quelli che leggono i loro libri, poi però a questo punto ci dobbiamo mettere anche tutti i ladri, gli assassini, gli evasori delle tasse, quelli che non pagano le multe, i professori pazzi che fanno venire le turbe agli studenti, i malati terminali, quelli in depressione, quelli che si vogliono suicidare, quelli che hanno mancato di rispetto a qualcuno… insomma sulla terra non rimarrebbe più nessuno se adottassimo questo metodo. Probabilmente per ripulire tutto quanto ci vorrebbe un vero diluvio universale.

  373. 373 Leila

    Scusatemi per alcuni errori di battitura e per le lettere mancanti, la mia tastiera mi sta dicendo “Addio” agonizzante.

  374. 374 wewec

    Incredibile! Qualcuno che argomenta! Ma è fantastico!

  375. 375 Forrest Gump

    Concordo con wewec, è bello vedere qualcuno che argomenta le sue opinioni senza abusare dello shift :]
    Ma volevo fare una domanda a Leila: sarei curioso di sapere cosa ne pensi, in quanto lettrice e sostenitrice di Twilight, a proposito di quelle persone che al contrario di te sostengono questa lettura in maniera (palesemente) immatura. Da quello che ho capito non auguri alla gente di spararsi :] , quindi cosa consiglieresti a questi ragazzi per approcciarsi alla critica come te, e non come un nazghoul in crisi di nervi?

  376. 376 Momoshade

    @Leila

    Sono pienamente d accordo con te sul fatto che augurare la morte a qualcuno, anche se per gioco, sia terribile.
    La morte arriva anche se non la auguriamo.
    Cercarla è da sciocchi. Augurarla da immaturi.
    Anche se sono sicura che Gamberetta ha capito bene che dire a qualcuno di impiccarsi perchè ha scritto un brutto libro ha rovinato il suo lavoro, volevo esprimere ugualmente la mia opinione in merito.

    Io non ho letto la Meyer e dopo aver sfogliato e risfogliato la recezione di Gambretta non avevo la minima intenzione di iniziare.
    Tuttavia Leila, con le sue obiezioni, mi ha fatto cambiare idea. Bisognerebbe che chi ama un libro e vuole difenderlo, in questo blog, si comporti esattamente come lei.
    Chiara, tranquilla, consapevole, logica.

    Attendo di leggere un commento di Gamberetta in risposta alle sue ottime argomentazioni. Oppure, se non arriverà o se non sarà soddisfacente, comprerò Twilight per farmi un’opinione in merito.

  377. 377 Momoshade

    Scusate per la RECENZIONE…mi è proprio sfuggito.

  378. 378 Leila

    Ma volevo fare una domanda a Leila: sarei curioso di sapere cosa ne pensi, in quanto lettrice e sostenitrice di Twilight, a proposito di quelle persone che al contrario di te sostengono questa lettura in maniera (palesemente) immatura. Da quello che ho capito non auguri alla gente di spararsi :] , quindi cosa consiglieresti a questi ragazzi per approcciarsi alla critica come te, e non come un nazghoul in crisi di nervi?

    Mi metti in crisi XD. Allora, penso che quando si è in disaccordo con qualcun altro debba argomentare la sua posizione, altrimenti può sembrare che la propria opinione sia stata concepita a priori o per una stupida presa di posizione. Non so se qualcuno di voi ha maistudiato una lingua morta, ma solitamente quando si corregge una versione in classe immancabilmente una frase è stata tradotta in due modi diversi perchè effettivamente può avere entrambi i significati “Perchè hai tradotto in questo modo?” la domanda parte spontanea. Se non sai rispondere è chiaro che hai copiato.
    “Questo quadro mi piace”
    “Perchè? Io la trovo senza senso”
    “MA COME PUOI DIRE QUALCOSA DI SIMILE, QUESTA E’ UN’OPERA D’ARTE CON LE LETTERE MAIUSOLE” non mi basta
    “Beh, mi comunica una certa angoscia, lì è come se ci fosse un viso distorto dal dolore, lì invece quel crocifisso è come se dicesse che anche se l’autore soffre la fede lo sostiene e gli da speranza”
    “Wa non ci avevo pensato” capisco il punto di vista dell’altra persona e mi posso accorgere che non ha tutti i torti. Ovviamente può anche continuare a farmi schifo.
    Quando sostieni una tesi la devi argomentare.Punto.
    Inoltre volevo specificare che non è che sono partita in difesa di un libro che amo. Gamberetta ha tutto il diritto di odiare questo libro e non voglio assolutamente costrigerla a farglielo piacere, ho letto tante recensioni di libri che a me sono piaciuti e di sicuro non ho intrapreso una crociata contro i recensori. Semplicemente ho notato che a Gamberetta non aveva be chiari alcuni concetti e glieli ho voluti chiarire invece di dirle semplicemente e solamente che del libro non aveva caito niente.

  379. 379 Leila

    *Semplicemente ho notato che a Gamberetta non aveva ben chiari alcuni concetti e glieli ho voluti chiarire invece di dirle semplicemente e solamente che del libro non aveva capito niente.
    Di certo non voglio convincerla che è un’opera d’arte, che le deve piacere per forza e che entrerà a far parte dei classici della letteratura -il che ovviamente non cambia nulla perchè i classici si odiano lo stesso-.

  380. 380 Leila

    Da come ho scritto sembra che pensi che sia un’opera d’arte e che entrarà a far parte dei classici della letterattura. Vorrei precisare che non lo penso. Insomma può piacere ma non può andare di certo sullo scaffale accanto a Colazione da Tiffany.

    Mi volevo anche scusare per tutte le metafore e gli esempi, il fatto è che non scrivo più da così tanto che mi sono fatta prendere un pò la mano :p sorry.

  381. 381 wewec

    Sei stata credo la prima ad argomentare seriamente, invece di prendersela inutilmente con Gamberetta: complimenti! ( anche se personalmente non mi sembra il caso di fare del suo sarcasmo un tale dramma: buonismi a parte è divertente e rende appetibile la recensione anche a chi non ha letto il libro )

  382. 382 Momoshade

    @wewec

    Non credo siano buonismi, i nostri. Solo penso che per rendere “appetibile” una recensione non sia necessario inserire ciò di cui si è parlato.
    Chiara ha dimostrato di essere capace di far piacere i suoi commenti con un umorismo ben diverso, che non sfocia nell’orrido. Non mi pare proprio il caso di rovinare un lavoro così ben fatto per strappare una risata in più (una risata che è sfuggita anche a me, prima che avessi il tempo di rifletterci).
    Ribadisco: ci sono tanti modi per generare il riso. Perchè farlo con affermazioni come “impiccati” o simili?
    Per una persona che vanta e mostra abilità critica come Chiara, non ha proprio nessuno scopo. Se mai è controproducente.
    Quindi quello di evitarle era un consiglio, tutto qui.

  383. 383 giusy

    questa recensione sembra fatta da una bimba delle elementari… ma sai leggere? secondo me non ci hai capito molto del libro

  384. 384 wewec

    @Momoshade. Ecco, parli di umorismo ben diverso, eppure di fronte a una simile distinzione non riesco proprio a seguirti: immagino sia per differenze caratteriali, ma personalmente non vedo alcuna differenza tra “impiccati” e “fottiti” ( ora estremizzo, ma immagino tu abbia capito il concetto ), nel senso che, certo, puoi considerarli entrambi come indice di maleducazione, ma non c’è una reale differenza fra l’una e l’altra tipologia d’insulto.

  385. 385 *kiki*

    Allora…ognuno ha il diritto di esprimere le sue opinioni, ma qui si scade nell’offensivo. Se non ti è piaciuto, non leggere il seguito e basta. Sarebbe stato sufficente scrivere:”Non m’è piaciuto”, fine. Credi che ora che hai sparato a zero su questo romanzo, la gente ti troverà più simpatica? Ma anche no. Se fossi amica tua dopo aver visto che sei capace di scrivere tutte queste cattiverie, mi allontanerei da te il più possibile. Non ci hai guadagnato nulla, se non la nomina di perfida, e anche una grandissima figura di merda, visto che sti commenti li facevo quando avevo 2 anni. Per una buona volta, cresci.

  386. 386 BlackHole

    Vuoi sapere una cosa?
    Questa tua recenzione mi piace, e molto anche.
    Da precisare che io adoro Twilight e tutta la saga, magari per te potrò essere una !
    “ragazzina scema” per questo, anche se personalmente non me ne frega un tubo…
    Ma sul serio, mi piace…
    Si, hai offeso la Meyer e tutte la persone che leggono questo libro, ma è un tuo cazzo di parere e non bisognerebbe mica aggredirti per questo come sto vedendo fare da altre persone.
    A me la Meyer non piace tanto; ha un modo di scrivere troppo semplice,poco brillante, e in più dopo aver scritto una storia che per me è comunque ricca di tensione sessuale, ti spara un: “No, lo devo far leggere ai miei figli questo libro perciò niente scene troppo spinte, e lo devono fare dopo il matrimonio perchè così fanno i bravi bimbi e vanno in paradiso”.
    Qui un bel fanculo è d’obbligo.
    Però allo stesso momento mi piace come descrive le sensazioni interne che prova Bella, tutta la sua visione del mondo, questo sì, mi piace.
    Il personaggio di Bella poi, è vero, magari doveva essere più combattivo( almeno nel modo di parlare ed esprimersi), perl mi piace anche l’idea di un personaggio COMUNISSIMO, spaventato da ciò che è più grande e pericoloso di esso, ma allo stesso tempo coraggioso e capace di affrontare i pericoli anche se in modo maldestro( dato che inciampa ogni minuto e non riesce manco ad andare al cesso senza mettersi 20 punti in testa).
    Per quanto riguarda Edward, beh… a questo punto posso anche essere considerata una ragazza sognante e sospirosa…perchè Edward mi fa impazzire, punto e basta.

    Ma tutto sommato, leggendo il tuo commento a questo libro,non posso non dire di essere stata col sorriso sulle labbra fino alla fine… Perchè mi è piaciuta la tua visione del romanzo, anche se negativa; mi è piaicuto il tuo cinismo, la tua acidità, la tua vena comica velata di cattiveria…
    Possiamo dire che a te Nonciclopedia fa un baffo!! XD
    Imiei più sinceri saluti da un twilighter-tuo malgrado. xD

  387. 387 Momoshade

    @wewec

    Hai ragione, e lo dico senza alcuna malizia: è evidente che dipende dal carattere essere sensibili alla differenza fra un insulto normale e un “va’ a morì ammazzato!” (detto molto brutalmente).
    E soprattutto non disprezzo chi non vede il varco che separa “fottiti” da “impiccati” (che equivale per me e credo per tutti ad un “muori”). Ma lo biasimo, perché mi sembra che manchi di rispetto a me, che invece lo vedo e lo considero essenziale.
    Sicuramente tu, per la tua personalità, sei di gran lunga più sensibile di me in molti ambiti e potresti avere ragione quando dici che augurare la morte sia un insulto come gli altri.
    Tutto è relativo, dopotutto, e per molte persone potrebbe essere intollerabile quello che per me è un semplice “fottiti”.
    Volevo solo esprimere il mio dissenso rispetto ad alcune affermazioni di Chiara, perché non mi piace davvero leggere di queste espressioni. Soprattutto in recensioni interessanti e belle come le sue.
    Non volevo affatto fare la superba mostrando quanto è bella la mia integrità etica. Rispetto il tuo parere (che credo sia anche quello di Chiara). Spero si sia capito.

  388. 388 incredibile_romantiKa

    la meyer m ha stravolto l’immagine de vampiro facendomelo diventare un sex symbol cm scamarcio il ke nn m dispiacerebbe se solo tutti quanti nn esaltassero questo libro…visto ke una storia d’amore impossibile già è stata scritta.Da fan di Buffy posso dire ke la Meyer a parte ke nn sa scrivere,ma scrive delle sequenze ke sembrano incollate x dare vita a un qualcosa d prevedibile ke si aspettano d leggere i lettori.Il romanzo si può dire ke si fa interessante tra 2 pesanti vorgolette solo alla fine quando uno si inizia a kiedere se la meyer concluda in maniera teatrale..ma anche li ci delude.
    Ho letto tantissimi libri ke parlano di adolescenza e di amore.
    Mi ha appassionato d più scusa ma ti kiamo amore.e ciò la dice lunga.
    Inoltre lo stanno innalzando troppo.NN arriverà mai ai livelli internazionali di Harry Potter.La J.K.Rowling era una maestra nel saper scrivere.
    La Meyer nn sa scrivere.

    Cmq concordo pienamente cn te in tutto quello ke hai detto.hai “arrevutato”…cm si direbbe a napoli..XD

  389. 389 HeLeNa

    se dv essere sincera, Twilight è un bellissimo romanzo…certo nn è qst gran capolavoro, ma nn è terribile cm lo definite voi!X qnt mi riguarda è una storia abbastanza coinvolgente, adatta soprattutto alle adolescenti…è un libro ke si ama o si odia…nn ci sn vie di mezzoXD…e io sn dalla parte di qlli ke lo adorano (anke se dv ammettere di essere d’accordo cn qlli ke dicono ke la meyer nn ha qst gran talento nello scrivere…sarò una gran fan della saga, ma se una critica ad uno dei miei libri preferiti è vera, la accetto…XD!!!)

  390. 390 gugand

    “Si ama o si odia” un corno.
    Il romanzo puo’ piacere o no, ma riconoscerne i limiti almeno.
    Io adoro i film della coppia Bud Spencer e Terence Hill, ma mica vado dicendo in giro che sono fantastici, anche perche’ se li andiamo ad analizzare sono quasi tutti “filmetti”.
    Se invece di ragionare con gli ormoni che vi produrre il romanzo della Meyer lo analizzaste forse qualche ragione a Gamberetta la dareste pure.
    Comunque trovo ancora fastidioso leggere l’essemmese intercalato con le faccine. Piu’ o meno lo stesso fastidio che avete voi fan della Meyer a leggere questa recensione.

  391. 391 Apache

    Io ho letto tutti e tre i libri… Ad essere sincera sono pienamente d’accordo con Gamberetta! E devo dire che mi sento in debito, ti ringrazio molto per le risate che mi hai fatto fare! Dato l’orario ho dovuto tapparmi la bocca per non farmi sentire dai miei genitori che stanno dormendo (si, esattamente, sono una fancazzista malata del computer!). Detto ciò credo che metterò questo sito tra i preferiti…
    Ti consiglio di leggere anche i libri sucessivi della Meyer… ovviamente perchè sono un’egoista egocentrica che non vede l’ora di leggere le tue prossime, sicuramente altrettanto divertenti, recensioni!

    P.S. Stronzate a parte (e scusatemi il termine scurrile) io propongo a tutti i lettori intelligenti una sana e soprattutto ottima lettura: Le cronache del ghiaccio e del fuooco di George R.R. Martin. Sono un pò di libri, per ora sono stati pubblicati in italiano nove romanzi. Questa è davvero una saga fantastica, ricca di emozioni, colpi di scena, personaggi diversi tra loro e con stile (personalmente adoro Tyrion!)
    Ok, adesso la smetto di innalzare gli Dèi del mio Pantheon personale…
    Beh, che dire, sono uscita clamorosamente dall’argomento! …Ma per come la penso io, è già stato detto tutto quello che c’era da dire.
    Leggete e poi fatemi sapere!

    Ciao!

  392. 392 FrauBlucher

    Wow, che guerra carampunica!

    Trovo ridicole le Twilight-addicted e risibili i loro commenti, ma non posso dire che non comprenda le loro reazioni. E’ come quando la mamma ti becca in giro abbarbicata ad un tossico e ti fa notare che non è il massimo come principe azzurro…al minimo si sente rispondere “6 Kattiva!” o “nn sai cs vuol dire amare!” (chiedo venia alle carampane, ma non me la cavo molto com l’SMSese), poi si cresce e passa.

    Per quanto riguarda la rivisitazione della figura del vampiro da parte della Meyer, non credo che sia legato alla ricerca dell’originalità, quanto piuttosto ad un pudore bigotto dell’autrice che evidentemente reputa inaccettabile che una giovinetta si innamori di una creatura amorale, o quantomeno con caratteristiche troppo sanguinarie ed ha cercato di moralizzarne la figura, togliendole ogni fascino.

    Faccio notare che la Meyer è mormone (setta piuttosto reazionaria) e che spesso ha dichiarato di aver evitato di far copulare i due protagonisti perchè inaccettabile per la sua religione.

    Insomma, una saga sui vampiri scritta da una casalinga bigotta può essere accattivante come un racconto erotico scritto dalla Binetti. E’ una persona con una mentalità ristretta che invece di aprire la sua visione del mondo ad altre concezioni attraverso la scrittura, restringe a sua misura l’universo intorno a se.

    E’ questo, a mio parere il segreto del suo successo: è rassicurante.

  393. 393 mariateresa

    Divertentissimo commento, davvero esilarante! Erano anni che non mi divertivo tanto, specie leggendo il commento pungente di un romanzo che per mi ha intrigata come pochi. Sono dell’avviso, e credo di averlo già detto in questo blog, che ogni libro come tutto al mondo ha lati negativi e positivi. Discernerli fa parte della critica. Condivido il fatto che la storia è un po’ scontata, ma è questo che fa immedesimare in Bella, l’amore per il solito bellone inarrivabile tipo alla Cedric Diggory. E quando lui, quasi per caso, si accorge della normale, della timida…apriti cielo! Succede a tutti, adolescenti e non. La persona che piace sembra sempre irragiungibile, perchè siamo noi che la stimiamo tanto da farla apparire perfetta. Ma poi la semplice cotta evolve, da attrazione fatale diventa vero amore. Trovo che la Meyer abbia esagerato con le doti dei vampiri e dei licantropi, magari anche con l’età di Edward, ma il resto non le si può rimproverare. Il suo è un romanzo di introspezione, lo stesso linguaggio usato è ricco di parole che trasmettano impressioni ed espressioni, come se volessero catturare la scena per breve tempo e fissarla nella mente come una foto. Difetto e pregio del romanzo, direi. Quanto al deus ex machina finale, non lo trovo poi tanto cattivo. Nella vita quotidiana quante volte ci salviamo per il rotto della cuffia nei momenti più critici? Certo, sono cose che avvengono poche volte. E che di solito poi conducono a guai peggiori. Lo stesso amore che Bella prova verso Edward è il guaio peggiore. Si, è vero, l’amore tra i due necessita di un approfondimento in più, così come l’attrazione che Edward prova per Bella. Ma Twilight è un romanzo avvolto nel mistero, che lascia molto alla mente del lettore. Sta al lettore scoprire nelle impressioni dei protagonisti il succo della faccenda. Perchè secondo me Edward e Bella si amano? Perchè sono fatti per stare insieme. Sembra banale, ma è così. I loro caratteri, se analizzati attentamente, risultano complementari. Lui ha un carattere piuttosto freddo, ma bisognoso di affetto, e quindi trova chi proteggere ed amare nella fragile Bella. Così Bella, che ha bisogno di essere protetta e amata, trova nella fermezza di lui appoggio. Certo, il fatto dell’odore particolare di Bella è una scemenza, non doveva esserci, così come la scena della tentata violenza. Bella non è descritta come affascinante per certi versi ma non bellissima?Allora non può essere, in linea di massima, l’oggetto dei desideri dei ragazzi. Le violenze sessuali possono avvenire a tutte purtroppo, ma se uno tra Paris Hilton e me deve scegliere chi violentare, direi sceglierebbe Paris Hilton!. Il carattere di Bella viene approfondito in New Moon, che io amo particolarmente per la sua dolce malinconia. E anche quello di Edward rivelerà sorprese, mettendo in luce la forza del legame che lega i due innamorati, legame tanto forte da indurre Edward a sacrificare per Bella la propria felicità(ma non voglio spoilerare!).

  394. 394 Puppet

    allora… ho letto più o meno tutto quello che ha scritto la gambera XD il crostaceo e mi domando …perchè metti tanta rabbia nel commentare un libro che a parere di molti è rilassante ,bello da leggere,piacevole e tanti altri belli aggettivi che non sto qui a scrivere ?capisco che non ti piaccia ..ma non c’è bisogno di sputare veleno! Twilight secondo il mio modesto parere è un libro che affascina ! nonostante la Meyer parli di vampiri,che sono personaggi che esistono da anni,ha saputo rinnovarli eliminando le cazzate scontate!…ma perchè sto qua a parlare e perdere tempo ? XD twilight mi piace ,punto! non devo darne conto a te! Pensa quello che ti pare ! ognuno ha le sue opinioni.ciao

  395. 395 mariateresa

    Quando una cosa piace o non piace, implica che ci siano dei motivi che la rendono piacevole o detestabile. Gamberetta è qui per scoprire questi motivi. Mettersi in discussione è importante, si scoprono cose sulle quali non ci si era mai soffermati affondo. Bisogna allargare le vedute e vedere anche dal punto di vista altrui, per comprendere meglio ciò che ci circonda. Chiudersi in se stessi e nelle proprie opinioni è dannoso, non fa crescere, ma soprattutto non rafforza le personali convinzioni!

  396. 396 Ceci*

    Mi dispiace per te…ma anche io sn una fan di quel libro pornografico….e sinceramente penso questo:tu 6 + che libera di pensare quello che vuoi su questo libro che a parer mio è semplicemente meraviglioso,ma se a te non piace,fai come vuoi e scrivi pure tutte le scemenze che ritieni necessarie a…boh…forse dopo aver scritto tutte queste cavolate sei più felice….quindi mettiamola così,ti sei divertita a sparare scemenze,e mi sta bene (per quanto bene mi possa stare) che tu pensi questo del mio libro preferito,ma beh,almeno lascia che le altre persone continuino a pensare quello che vogliono su questo libro senza dire che abbiamo bisogno di farci vedere da qualcuno o cavolate del genere,perche,ecco vedi,forse non ne sei al corrente,ma siccome circa un milioione di persone la pensa esattamente in un modo opposto al tuo beh,allora quella che si deve far controllare sei tu ( e mi permetto di dirlo semplicemente perchè tu stessa hai usato simili espressioni)e non sto scherzando,perchè se non capisci la bellezza dell’amore tra Bella e Edward….non saprei,magari hai avuto un trauma durante l’infanzia?o qualche altro tipo di problema ti assilla?io lo dico semplicemente per te perchè ti ritengo una persona estremamente fredda e priva di un più minimo sentimento…anzi no,tu provi sentimenti,forse solo uno:l’invidia per il successo che la Meyer ha ottenuto scrivendo questo capolavoro di libro.
    Ti prego inoltre,di pensare a quello che dici,arrivare ad augurare la morte ad un’autrice…beh,non mi sembra il massimo della cortesia.

    Ti chiedo anche un favore,clicca il link,se hai la faccia tosta,o almeno se ritieni ancora corretto tutto ciò che hai scritto come quando ti è venuto in mente
    http://edwardandbella.forumcommunity.net/?t=17414777

  397. 397 Gamberetta

    @Ceci*. Ho cliccato sul link ma non ho vinto niente, che razza di fregatura è?!

  398. 398 Ceci*

    adesso dovrebbe andare…m disp

  399. 399 Ceci*

    a me funge alla xfezione

  400. 400 francesca

    Ho letto la tua recensione, per dire la verità non l ho nemmeno finita perchè hai sparato tante di quele cavolate che non sono andata avanti
    ammetto che esistono vari punti di vista
    ma non puoi criticare così un libro (il mio libro preferito e non mi vergogno di dirlo) che ha avvenduto milioni di copie
    tu non sei nessuno per dire che la Meyer non sa scrivere chi sei tu per dirlo
    poi non puoi nemmeno criticare la storia e i personaggi soprattutto bella perchè è molto simile a molte ragazze
    poi non puoi assolutamente giudicare i vampiri che ne sai come sono fatti i vampiri e solo fantasia se lei li voleva descrivere così non puoi giudicare
    e poi dici che non c’è amore tra edward e bella ma cosa hai letto ma te ne rendi conto di quello che hai scritto forse sei gelosa perchè non proverai un amore così profondo da quanto sei cinica
    invece di criticare questo libro magnifico unico vai a lavare i piatti
    ah poi se tu scriverai un libro sicuramente venderà poche copie
    poi non puoi dire che la Meyer si deve suicidare semmai sarà un’altra persona a suicidarsi

    ps w Twilight 4ever

  401. 401 Ceci*

    io la penso esattamente come francesca!!!oltre ad averti anke già dtt qll k penso…e cmq il link va benissimo…x andare puoi anke cliccare su a me funge benissimo quello k ho scritto nel mio ultimo commento…

  402. 402 VAMPIRE

    prima volta che entro in questo sito…bè a mio avviso ogni libro ha una propria anima, c’è a chi può piacere a chi no.
    Trattandosi di vampiri…e reputandomi un’esperta al riguardo possiamo rivedere un paio di punti…
    1. di certo la Meyer non fa uso delle tradizioni classiche riguardo l’argomento però a suo modo interpreta la leggenda, e posso dire che lo fa con maestria, perchè riesce a far equilibrare, l’horror vampiresco con una saga più “amorosa” per così dire
    2. il lavoro che svolgono gli scrittori non sempre piace a tutti, siamo fatti diversamente, con diversi interessi…però diciamo che si rispettano le passioni altrui evitando che le fan patite si riversino sui blog altrui per ucciderne i proprietari U.U (consiglio fondatissimo visto la CECI)
    3. posso assicurare che scrivere un libro è un’impresa ardua ed estenuante…quindi bello o brutto che sia va sempre rispettato
    4. l’ignoranza è una brutta bestia e va curata, quando avrai letto artisti come Rice,Kilpatrick,Klause e chi più ne ha più ne metta…
    spero tu possa metterli a confronto e notare le enormi differenze ed idee che ogniuno ha…

    i punti fondamentali sono relativamente questi quindi spero di esser stata chiara abbastanza

    da una lettrice

    bye bye
    3.

  403. 403 Zhelthan

    Una recensione azzeccata, non ho avuto il dispiacere di leggere il libro però l’hai canzonato benissimo, complimenti!
    [quote] Ho ragionato su questo particolare: Edward è nato nel 1901, è diventato gnokko nel 1918, la storia è ambientata nel 2005, Edward è ancora al Liceo! In altre parole credo che gli gnokki siano ritardati mentali.[/quote] <– Questo pezzo del discorso è stupendo ahaha!
    Sono stato anche contento di scoprire che le risposte ai commenti dei fanatici erano altrettanto sarcastiche, mai riso tanto leggendo una recensione :D

  404. 404 Miss Jè

    Forse la xsona ke merita di essere impiccata sei proprio tu.
    Non ti piace??? Non c’è bisogno di dire tutte qst cattiverie su una DONNA ke x come la penso io E’ UN GENIO.
    Se ti piace leggere tutti i tuoi manga cinesi o chissà cosa affari tuoi.
    Io non vengo qui ad insultare te e tu xò non insultare LEI e TUTTI quello ke credono in lei.
    Con questo ho finito xkè non meriti altre parole da un’amante della Meyer e di tutta la saga TWILIGHT.

  405. 405 Leekanh

    Forse la xsona ke merita di essere impiccata sei proprio tu.
    Non ti piace??? Non c’è bisogno di dire tutte qst cattiverie su una DONNA ke x come la penso io E’ UN GENIO.
    Se ti piace leggere tutti i tuoi manga cinesi o chissà cosa affari tuoi.
    Io non vengo qui ad insultare te e tu xò non insultare LEI e TUTTI quello ke credono in lei.
    Con questo ho finito xkè non meriti altre parole da un’amante della Meyer e di tutta la saga TWILIGHT.

    Teoricamente non è un insulto questo?

    Oh beh, eppure prima c’è stato un accenno di argomentazione, che cosa triste, ora si è tornato nel turbine delle fangirl…
    Incisive come una goccia nell’oceano, tra le altre cose…

  406. 406 Renzi

    Leggendo le tue parole traspare solo una persona in cerca di attenzioni e che si nasconde dietro uno schermo e una tastiera. Il tuo sito sarà molto seguito adesso era questo che volevi oppure la tua idiozia e reale?

  407. 407 Vincent Law

    Leggendo le tue parole traspare solo una persona in cerca di attenzioni e che si nasconde dietro uno schermo e una tastiera. Il tuo commento farà molto scalpore adesso, era questo che volevi oppure la tua idiozia e reale?

    :)

  408. 408 wewec

    Oh no! Andata Leila tornano le cretine!

  409. 409 Ceci*

    x cretine intendi semplicemente persone con una mentalità aperta che la pensano in modo diverso?

    beh,in tal caso mi dispieca ma non penso che sia l’aggettivo giusto

  410. 410 Ceci*

    *dispiace

    scusate l’errore

  411. 411 Leekanh

    x cretine intendi semplicemente persone con una mentalità aperta che la pensano in modo diverso?

    beh,in tal caso mi dispieca ma non penso che sia l’aggettivo giusto

    Avere una mentalità aperta vuol dire non accettare le critiche e reagire in modo disordinato e scomposto senza portare la minima argomentazione?

    Devo dire che alla luce delle nuove scoperte anche l’america razzista era molto aperta :) senza dimenticare il KKK! Gente aperta come quella non la trovi da nessuna parte…
    Con Jack lo squartatore trovi gente aperta, letteralmente…

    Comunque ripeto, sarebbe bello avere una discussione ad un livello superiore dei bambini che discutono se è più forte superman o batman…
    Tuttavia se poi le reazioni di chi dovrebbe invece difendere il libro sono di questo tipo, per forza si liquida in questo modo la questione.

  412. 412 Renzi

    Allora, ammetto che il la MEyer non sarà proprio una grande scrittrice e anche che la sua impostazione è abbastanza elementare ed è vero che non ha approfondito molto i personaggi rendendoli agli occhi di alcuni alquanto superficiali!
    Malgrado tutti questi piccoli o grandi particolari io ho amato ugualmente la saga perchè ha saputo riportarmi indietro di qualche anno e comunque, visti i tempi che corrono per fortuna che ogni tanto troviamo qualcosa che ci porta la testa lontana dai problemi e io qui l’ho trovata!
    NOn me ne vergogno affatto e di solito le critiche costruttive mi piacciono e mi piace conversare con chi non la pensa come me, ma nella tua recensione ho trovato esagerato il modo in cui ti sei rivolta a noi fan, generalizzando in modo poco carino e a tratti volgare.
    NE riparleremo con piacere! Grazie!

  413. 413 Rebecca

    Dunque, ho letto quasi tutte le recensioni di Gamberetta, ed è innegabile che per la sua età (e hai un anno meno di me) è indubbiamente efficace, arguta, graffiante al punto giusto e le sue analisi, oltre che approfondite, hanno un sarcasmo che non guasta. Sono divertenti, ma soprattutto sono ironiche.
    Che senso ha arrabbiarsi e insultarla, purtroppo insultandola sul serio (“vai tu a suicidarti”, “non capisci nulla”, “sei arida” e via dicendo… solo perchè non le è piaciuto un libro!!) e non ironicamente come fa lei quando prende in giro la Meyer (ma secondo voi le augura davvero la morte? Ma dai!).
    Che senso ha mettere l’indirizzo di questa recensione su un forum di Twilight, e allora è ovvio che tutte le/gli utenti le daranno addosso senza pietà, praticamente a priori?
    Gamberetta ha messo la sua recensione su un blog, non è andata a provocare le fan del libro sul forum di discussione.
    La maggior parte delle risposte da èarte di chi ha apprezzato il racconto, che ha avuto (là e qui), sono esagerate. Forse è vero che certe frasi poteva risparmiarsele, ma bisogna anche accettare che c’è qualcuno che ha un’opinione diversa dalla nostra, e non è che se per qualcuno Twilight è un capolavoro indiscusso deve esserlo per forza anche per l’altro, o se un libro ha venduto milioni di copie allora è un buon libro. Non è sempre così.
    Per quanto riguarda Twilight, io l’ho trovato furbo, con un protagonista maschile fin troppo perfetto e una figura femminile fin troppo imbranata (l’immedesimazione è forzata, a questo punto). Scrittura molto semplice, innamoramento troppo rapido e quasi più colpo di fulmine che amore profondo, e spesso sopraggiunge la noia. Ma devo anche ammettere che ho letto New Moon ed è una tacca al di sopra.
    Adesso, questa è una mia opinione. Devo essere linciata perchè non mi è piaciuto, o è giusto che tutti abbiano libertà di parola (basta che ci si tratti con rispetto, e cinismo o sarcasmo non sono di conseguenza sinonimo di maleducazione)?

  414. 414 mariateresa

    Finalmente qualcuno che motiva le sue critiche, e non fa solo polemiche.Si, mi riferisco a Rebecca. Vogliamo smetterla di difendere a spada tratta le nostre opinioni dandole per scontate? Così non si cresce, non si matura. Spiegare sempre, prima di tutto, con calma e cortesia. Non dite mi piace Twilight perchè è bello e tu che non lo apprezzi sei una cretina. Dite mi piace Twilight perchè(metto le mie motivazioni) la scrittura è scorrevole e fresca ed impressionante al punto giusto, Edward affascina e Bella è un personaggio immedesimabile, vivo e reale.
    Ora, il secondo passo sarebbe ammettere che ogni libro ha i suoi difetti, che spesso sono anche i suoi pregi. E allora perchè non sforzarsi di essere più obbiettivi? Per esempio, io credo sia evidente che così come Bella è palpabile e ben costruito come personaggio, Edward anche se affascina col suo mistero avrebbe bisogno di un approfondimento in più, così come i vampiri e il vampirismo.
    Credo che questa sia una critica. Scusate se sono intervenuta, ma mi fa male vedere persone intelligenti non mettersi in discussione perchè convinti di avere sempre ragione. Così non si cresce mai, e sapete una cosa? La vera ignoranza è il non voler ammettere di avere altro da imparare.

  415. 415 wewec

    @Ceci*. No, intendo semplicemente persone che per per difendere un libro non riescono a trovare altra strada che l’attaccarne i detrattori.
    Vedi Ceci, interventi come quelli di Leila spiegano il perchè Twilight meriti di essere letto e dove Gamberetta sia a suo parere ingiusta nel giudicarlo; commenti come i tuoi o quelli di francesca non fanno altro che prendersela con lei, senza portare nulla in difesa del libro se non perle del calibro “come ti permetti di giudicare” e “la Meyer ha milioni di fan”: e allora? Questo ha smentito le sue tesi su Twilight? Mi ha dimostrato che Gamberetta ha torto nel definirlo pornografia? Dopo il discorso di Leila ho pensato che forse questo libro potesse anche valere veramente la pena di essere letto, dopo il tuo ho concluso che Gamberetta ti sta antipatica e che non hai modo di smontare le sue tesi: in pratica, le hai dato ragione.

  416. 416 Momoshade

    Mi sa che con questa racensione Chiara si è fatta un bel po’ di pubblicità…negativa ;-)

  417. 417 Vincent Law

    Parlatene bene, parlatene male, basta che di me si parli :)
    Perchè dici che si è fatta pubblicità negativa? A me non sembra..

  418. 418 francesca

    hai ragione wewec in quel momento l ira ha preso il sopravvento e non sono riuscita a calmarmi
    a ma piace twilight per i personaggi soprattutto bella perchè l ha descritta in modo in cui tutte le ragazze si potessero imedesimare
    poi mi piace soprattutto per questo grande e passionato amore che non ancora fatto quel passo decisivo perchè aspettano il matrimonio anche questo fatto secondo me è molto importante e bello
    la storia può sembrare banale ma a me è piaciuta così come è

  419. 419 mariateresa

    Forse credo di capire perchè non piace a gamberetta…non è che è anti-romantica?

  420. 420 Davide

    “Forse credo di capire perchè non piace a gamberetta…non è che è anti-romantica?”

    Guarda, se le piace “Video Girl AI” può essere tutto tranne che anti-romantica.XD

  421. 421 wewec

    Già, penso anch’io che sotto sotto Chiara sia una tenerona XD

  422. 422 Laila

    Anche solo curiosità mi piacerebbe leggere una tua recenzione su new moon e eclipse. Ho letto quel che hai scritto con un sorriso, le tue considerazioni ci stanno quasi tutte, ma il “seguito” compensa alcune delle lacune che hai elencato, tipo spiegazioni sulla vita umana dei vampiri e sui loro poteri paranormali. (e poi c’è una parte di depressione di Bella, sul secondo libro che sarei curiosa di vedere come la bocci XD) Bella non sarà Mcgyver, e sì molto imbranata, molto più del normale, ma non si può negare che sia innamorata e totalmente condizionata da Edward. Edward è romantico, che c’é che non va in questo? c’è ha chi piace il protagonista spaccone, il playboy, lo stronzo di turno, ma esistono anche persone dolci, pardon vampiri in questo caso e c’é ha chi piace un protagonista romantico. Sulla trama fantasy non particolarmente ricca di colpi di scena hai ragione, ma a me è comunque piaciuto l’incontro fra i banchi di scuola tra i due e il successivo tentennamento di Edward, mi metteva curiosità. Non sono daccordo nemmeno sul fatto che tra loro non ci sia complicità, i due si sforzano di venirsi in contro proprio perché appartengono a due mondi diversi, e se uno si sforza tanto di star dietro a qualcuno vuol dire che lo fa perché è veramente preso. Mi è piaciuta anche la scena del salvataggio alla scuola di ballo, e l’escamotage del cattivone col registratore. Alla fine son gusti, Twillight non è il mio libro preferito, ma, a parere mio son soldi spesi bene.

  423. 423 mariateresa

    In New Moon la Meyer migliora notevolmente, su tutti i fronti. E poi non posso odiare questo libro, perchè mi ha salvata da una crisi profonda e da tanti dubbi. Devo molto alla Meyer e ai suoi libri, anche se per caso.

  424. 424 abbassobimbeminkia

    Poverini !!! Gamberetta, hai offeso delle innocue teste di cazzo che esercitano il proprio autoerotismo leggendo le prime cazzate che la pubblicità li propina.
    Brava, sei una delle poche che combattono contro questo sistema consumistico-capitalista.

  425. 425 mariateresa

    Mi piacerebbe molto sapere chi sono le teste di cazzo in questione…

  426. 426 Alewtheia Loki

    O_o… sono la prima a dire che Twilight mi è sembrato una barzelletta di libro. Ma da qui a dare delle teste di cazzo a chi l’apprezza, ne passa… per carità, disprezzo le ragazzine che “cè edward è trp fiko”, ma ho notato che ci sono anche persone più sveglie fra chi lo ha apprezzato (fra cui una mia amica che MAI pensavo avrebbe apprezzato un libro simile), e insultare tutti così mi pare un po’ esagerato. Per non dire estremamente scortese.
    Senza contare che non ho mai capito l’Insulto Random, ma indubitabilmente questo è solo un mio problema. ò_o

  427. 427 mariateresa

    Beh, qui l’insulto teste di cazzo si può riferire solo agli uomini, perchè non mi risulta che le donne possano averlo(non è un insutlo ai transgender!). Quindi sarà un insulto solo al maschile.

  428. 428 Martina

    io ci ho pensato un po’ prima di prendere questo libro e dopo averlo comprato l’ho letto tutto in un giorno perchè non riuscivo a staccarmi da lui! comunque capisco che ti reputi una persona così intelligente da giudicare senza vedere il quadro COMPLETO della situazione ma questa è la cosa che non sopporto di più! non puoi giudicare soprattutto i caratteri dei personaggi se non hai letto come minimo anche il secondo libro. la meyer svela il carattere e le storie dei personaggi pezzo per pezzo anche nei libri seguenti (soprattutto in eclipse), quindi non puoi dire se i personaggi sono abbastanza descritti o no, non hai letto tutto quello che la meyer ha scritto su di loro.
    twilight è il libro più bello che abbia mai letto e mi dispiace che tu non l’abbia aprrezzato ma vorrei farti una domanda: cosa pensavi mentre lo leggevi? pensavi “vediamo ’sto libro che ne parlano tutti ma chissà che ha di speciale…” oppure “ora lo leggo così dopo posso insultare per bene autrice, fans e tutta la compagnia?”.
    rispetto il fatto che a te non piaccia ma non c’è bisogno di scrivere una recensione volgare! basta dire “non mi piace”.

    a proposito dei dialoghi “minuziosi” e “atroci” hai preso per fare l’esempio l’unico dialogo che c’era! ma hai letto bene? Bella parlava così perchè voleva tagliare corto… è normale che ogni tanto una ragazza faccia domande del genere all’amica che esce con un tipo stupendo! non continuo altrimenti ci perdo tutto il pomeriggio… ho cose più importanti da fare.

  429. 429 mariateresa

    Come già ho detto, quelli della Meyer sono romanzi di introspezione psicologica…e non si neghi che momenti del genere non ce ne sono, perchè potrei portarne più di un esempio! Uno di questi? Quando Bella tenta di sedurre jacob pentendosene subito dopo, quando scopre che Edward è un vampiro dopo tutte quelle ricerche e realizza che non gli importa di che razza è ma solo se il suo amore è ricambiato. Certo, la sua psiche non è complessa, ma forse affascina per questo, per la sua spiazzante e genuina semplicità. Forse uno dei motivi per i quali Ed, complicato e per questo affascinante, è attratto da lei è proprio la semplicità sana della ragazza in contrasto con la megalomania di molte sue compagne e vampire(tra le quali Rosalie Hale).
    I personaggi si sentono crescene volta per volta, sono tangibili, anche se alcuni andrebbero approfonditi. Concordo che, per giudicare al meglio i lavori della Meyer, si devono leggere anche New Moon ed Eclipse. Specie New Moon è ricco di viaggi introspettivi. Ma se si vuole sfatare il mito che vuole Edward bamboccio si deve leggere Midnight sun, twilight dal punto di vista del vampiro. Il primo capitolo è affascinantissimo! è come immergersi totalmente nella mente di un assassino in preda alla furia omicida e di un uomo appassionatamente innamorato!
    Non voglio essere petulante, ma davvero, tutti i libri vanno giudicati con critica e non con polemica. Con critica equivale a mostrarne i lati positivi e negativi, perchè tutti i libri li hanno(così come tutte le persone). Con polemica invece…via libera a critiche o tuttesublimi o tutte distruttive. Ma io non sono un critico, potete ignorarmi. Però, giusto per amor del vero, andate a cercare in giro saggi di critici su come si critica…e riflettete.

  430. 430 lilla

    cara tipa,
    questa recensione è davvero parziale!!non solo la descrizione del libro è così piena di acido che quasi mi si scioglieva il monitor, ma anche i tuoi commenti sulla meyer e sul libro…mamma mia, please help me!!!
    scusa ma io il libro l’ho visto diversamente. Io ho visto una storia d’amore costruita come una storia d’amore, nè banale nè fuori dal comune. Una storia d’amore. Ho visto l’azione e la suspanse. Ho visto dialoghi romantici e divertenti. Ho visto che tutte le incongruenze che hai trovato nel primo sono inesistenti in quanto vengono svelate pian piano negli altri libri. Ho visto che tu sei come me, che leggi la prima pagina di un libro e non cambi + opinione fino alla fine. mi sono resa conto che forse sono una ragazzina scema, ma mi piace immaginare da me, non ho bisogno che qualcuno mi ”guidi”. Quindi fa tu. Abbiamo opinioni diverse, ma io rispetto la tua. tu rispetta la mia e quella delle ragazzine sceme a cui piace Twilight. Che a quanto pare sono tante, visto che è un bestseller in tutto il mondo. Ah, a proposito, hai mai visto un documentario di ornitorinchi?Perchè non mi sembra proprio un insieme di immagini slegate tra loro x appassionati di ornitorinchi. Mi sembra più una piccola storia su questi animali, una storia che descrive MINUZIOSAMENTE l’ornitorinco, in tutte le sue parti. Un po’ come Twilight, no?

    baci, l’appassionata di ornitorinchi

    ps: è un po’ crudele schiacciare le dita a qualcuno appeso al cornicione di un palazzo di 9 piani…

  431. 431 lilla

    scusate tutti!!!!!!!!!!!!!!!!!ho letto il comment di rebecca e le do ragione
    io adoro Twilight e non lincio nessuno, e se ho detto cose troppo offensive nel mio commento di prima chiedo scusa. Solo che per chi adora il libro leggere 1 cosa così fa saltare 1 po’ i nervi…so, sorry.
    baci
    lilla

  432. 432 Gaia

    Io credo che tu abbia un po’ esagerato… ok che non ti piace il libro, ma commentare con così tanta cattiveria i commenti della gente e suggerire alla Meyer di impiccarsi è un po’ esagerato, non credi? Personalmente sono in assoluto disaccordo con tutto quello che hai detto, e forse per giudicare uno scrittore dovresti leggere almeno un paio di libri. Sembri una persona davvero acida e polemica, non voglio giudicarti perchè non ti consosco, ma è questa la percezione che dai. Spero tu non sia sempre così, perchè le persone scapperebbero da te, altro che da noi fan di Twilight! Ma tornando al libro è uno dei miei preferiti in assoluto, i personaggi sono ben delineati, anche se Bella non mi piace molto come persona, soprattutto per come si comporta nei libri seguenti. Rappresenta l’amore nel modo più semplice, ma allo stesso tempo molto profondo e complicato. Un amore che fa SOGNARE, ed è inutile insultare quelli che nominano questa parola! SOGNARE, SOGNARE, SOGNARE, per scappare dalla realtà quotidiana! Non è un concetto così anomalo, no? Edward è il nuovo principe azzurro che non solo fa sognare noi adolescenti, ma anche le donne che magari ancora sperano in un amore del genere! Spero di non averto offesa, anche se sono stata fin troppo buona: i giudizi che hai dato sulla Meyer sono davvero orribili, dovresti vergognarti.

  433. 433 mariateresa

    Il difetto dell’amore tra Edward e Bella sta proprio nel mancato approfondimento di ciò che li lega, in questo gamberetta a ragione. Sognare si, ma i sogni esistono per realizzarsi nella realtà! Non trovo strano invece che Edward sia visto come il principe azzurro delle fiabe, bello e irragiungibile…la persona amata è sempre vista sotto quest’ottica, anche se non è nulla di speciale in apparenza. Quando si ama si guarda con gli occhi dell’amore, si vede la persona rivestita di una luce speciale…nel bene come nel male.
    Si, i toni di Gamberetta sono esagerati. Ho già espresso il mio parere su cosa significa CRITICARE, e su cosa significa POLEMIZZARE. Qui si ama troppo il secondo verbo. Ma una parte di verità vi è pur sempre nelle polemiche, care fan della Meyer. Non esiste il libro perfetto, nulla è perfetto.

  434. 434 Silvia

    Sono d’accordo con Gaia,
    su tutto quello che ha detto,Twilight ha affascinato MILIONI di ragazze in tutto il mondo,sono tutte sceme?Non è necessario che ci sia un conflitto(che in realtà c’è ma è interno e profondo).
    Il bello di questa storia è proprio l’essere cumone di bella e l’essere immortale di Edward,due opposti che si completano,lui ama lei e lei ama lui,si,ma non ti sembra una cosa meravigliosa?
    Quante persone si amano veramente?Ho letto Video girl ai ma non credo sia superiore a Twilight e tutta la sua saga,l’autrice non ha il compito di istigare la nostra fantasia,lei ha tirato fuori ciò che aveva dentro,ha estrapolato un sogno che seppure può sembrarti banale non è da buttare…
    Si Twilight punta molto sulle emozioni che suscita ma non è una brutta cosa,specialmente se sei un periodo piatto della tua vita e hai bisogno di interessarti a qualcosa.Forse a tutte queste cose non hai pensato ma ti consiglio di rifletterci,anche perchè tante ragazze soffrono per amore e leggere di un amore perfetto,di un ragazzo perfetto e altruista reca maggiore fiducia nel futuro e nell’amore setsso
    ps:anche io sono una aspirante scrittrice,ma so e tengo ammente che scrittori e lettori sono entrambi umani,chissà se riuscirai a capirmi…

  435. 435 elek

    ehi, gambera!!!!grazie x averci dato quel bel consiglio, ma non credo che mi butterò sotto 1 treno…comunque ti vorrei chiedere 1 cosa: c’è 1 libro che ti piace? lo vorrei leggere così capisco qual è secondo te ”la perfezione”. tanti saluti.

    ps: IO ADORO LICIA TROISIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII!!!!!!

  436. 436 barbara

    Bhe anche se milioni di persone hanno letto questo agglomerato di noia e sciattume non vuol dire che sia un bel libro, anzi ho notato che più i libri sono famosi (a parte i classici) e più sono mediocri, basta pensare al Codice da Vinci o anche a Moccia.
    In realtà sono libri semplici ed elementari, alla portata anche del più stupido, non ti insegnano niente e non ti danno niente, a parte l’Emozione del momento. A me naturalmente non ha emozionato per niente.
    Dissento poi sull’introspezione psicologica che a mio avviso è, almeno nel primo libro, (gli altri non li leggerei neanche sotto tortura) praticamente assente.
    Avviene tutto così, come per magia, i due cosi sono attratti ma non si sa perchè, Bella poi è totalmente impersonale, non ha un carattere che si possa definire tale, quindi in pratica ognuno può immaginarsela come vuole.

    Io ho una teoria per spiegare il tutto:
    secondo me chi apprezza questo libro è totalmente privo di fantasia, semplicemente perchè chiunque ne abbia almeno un briciolo è capace di immaginarsi una storia del genere.

  437. 437 mariateresa

    L’introspezione c’è eccome! Basta cercarla! Tutto ruota intorno alle emozioni di Bella, alle impressioni di Edward. Il fatto che l’amore tra loro due sia poco approfondito e un po’ banale non ha nulla a che vedere con il carattere dei personaggi. Semplicemente qui la Meyer ha mancato di fantasia senza ombra di dubbio, ma soprattutto si è dimenticata il periodo dell’innamoramento!(che non è solo quello adolescenziale…non è mai troppo tardi per innamorarsi!).

  438. 438 barbara

    @Mariateresa quella che dici tu non è introspezione ma solamente la descrizione di una serie di azioni meccaniche del tipo:
    Bella guarda Edward
    Edward guarda Bella
    Bella ed Edward si guardano.
    Dov’è l’introspezione? Io non la vedo e poi non ha senso cercare qualcosa in un romanzo, o c’è o non c’è, oltretutto in questo caso il linguaggio è talmente semplice che non ci sono doppie letture o messaggi nascosti.

  439. 439 Lorena

    Ma va a quel paese…Se a te nn piacciono chiuditi il becco e nn sparare fango…Nn prendere in giro a ki piace questa saga se a te nn piace sono affari tuoi…Ma stanne fuori…Si vede che lòa scrittrice sona una realta fatta veramente d’amore…E se tu sei cosi cattiva nn metterci il naso..questa saga ha fatt innamorare milioni di ragazze si ok forse un po troppo ma tu cosa ne vuoi farci??????….Nn criticare gli altri e critica te stessa che fai ste recenzioni acide…Se sei acida nn parlare…!!!!…E APPREZZA IL LAVORO ALTRUI…!!!!

  440. 440 DelemnO

    Aiuto. Non ho capito, solo perchè uno scrive un libro deve essere apprezzato per lo sforzo di averlo fatto? Ci sono libri validi che sono stati scritti in due mesi e libri penosi scritti in due anni, l’impegno profuso non vuol dire. Anzi, l’impegno si legge di solito, se c’è.
    Premetto che parlo a livello generale, in questo caso non mi riferisco a Twilight, dato che non l’ho letto.
    Ah, poi non ho afferrato il senso di una frase:

    Si vede che lòa scrittrice sona una realta fatta veramente d’amore

    No sinceramente, cosa significa? Vuol dire che bisogna scrivere per forza d’amore?

  441. 441 alice90

    @Lorena:

    E APPREZZA IL LAVORO ALTRUI…!!!!

    scusa, potrei commentare pe ore ciò che hai scritto, ma non ho proprio tempo adesso.
    Questa frase mi ha fatto ridere molto (senza offesa). Scusate se esco dall’ambito della letteratura.
    Un imbianchino mi vernicia le pareti di casa e lo fa male. No, non gli dico niente perchè devo apprezzare il lavoro altrui. XD Credo proprio che ti sia spiegata male.
    Comunque zitti!! Guai a parlare! BISOGNA apprezzare il lavoro altrui!
    E ciao a tanti bei soldini (sprecati).
    XD

  442. 442 alice90

    Comunque non volevo essere acido… :)

  443. 443 alice90

    errore di battitura. Volevo dire acida… che imbranata! XD

  444. 444 Aletheia Loki

    Elek says:
    ps: IO ADORO LICIA TROISIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII!!!!!!

    Oh, mi spiace… é_è e sei così giovane… fatti forza, prima o poi sono certa che troveranno la cura! <3

    Quanto a Twilight… certo, che c’è l’introspezione. Ma è un’introspezione del Nulla.. cioè… Bella ama Edward. Perché? Non si capisce bene, ma diciamo che è perché lui è bellissimo (questo l’ho capito) ed essendo fortissimo lei si sente al sicuro – presumo (…con un vampiro. Che desidera sbranarla e nuotare nel suo sangue. …evvabbeh, contenta lei…). Edward ama Bella. Presumo perché a differenza della maggior parte delle ragazze sue coetanee pare una damina di cent’anni fa. Tiro a indovinare, perché non si capisce bene nemmeno quello. Eh. Bellissima introspezione. Un amore nato da solide basi. Guardiamo dentro Bella e ci troviamo il Vuoto. Bella è cava! O_O

    Rinnovo il mio invito di leggersi qualche Romanzo Storico Mondadori, che almeno c’è sempre la possibilità di pescarne uno decente (e solitamente anche quelli mediocri hanno un’introspezione dei personaggi più profonda o_ò… il che è tutto dire).

    Poi, ripeto: me ne frega ben tanto se una/o adora Twilight… non è che mi casca il mondo. È come vedere una per strada vestita di giallo fluo a pallini rosa shocking: non mi rovina certo la vita e non ho nessun problema a ignorarla. Certo che comunque ha un gusto di cacca. u_ù
    Prosit!

  445. 445 Francesca B.

    @ Lorena
    “Se sei acida nn parlare…!!!!…E APPREZZA IL LAVORO ALTRUI…!!!!”

    Da rettificare: “Se non sei d’accordo con le fan della Meyer non sei degna di esprimere la tua opinione!”
    Adesso, va bene tutto (e parlo in generale perchè non ho ancora avuto l’onore di leggere Twilight) però zittire una persona o invitarla al silenzio perchè acida mi sembra inadeguato. Come più volte ripetuto (anche se invano) negli interventi precedenti, la libertà di opinione è SACROSANTA indipendentemente dalle idee altrui!

    Ah, e per quanto riguarda la storia dell’apprezzare il lavoro altrui, sono pienamente d’accordo con alice90!! (calzante il paragone con l’imbianchino!)
    Saluti…

  446. 446 Vincent Law

    Incredibile, c’è ancora qualcuno che si fa venire lo Sclerodattilo a furia di commentare questo e quello… gli argomenti sono sempre gli stessi ç.ç

  447. 447 Ann

    Ogni volta che mi sento giù vengo qui e leggo questa recensione…grazie Gamberetta!
    (continua a non prendere le tue pillole, non dare retta alla mamma, sei troppo divertente per rovinarti col ritalin!)

  448. 448 kalali

    Noi delle dementi ragazzine sceme????la meyer 1 demente??? Twilight è immondizia??? ornitorinchi???? roba porno??? gnokki???
    Allora prima d tt vorrei dirti qualkosa dato che sn 1 d quelle”ragazzine sceme”. 1° qui l’unico ornitorinco 6 tu. 2° spero proprio k qll a impiccarsi sia tu. E 3° mi fai solo pena xkè del libro nn c kapito nnt…..porella…Ti consiglio di andarti a rileggere il libro, e qst volta d kapirlo, o di andare a fare una bella visita all’oculista….Perciò riempiti la bocca di gamberi, k faresti mejo!!!!

  449. 449 Grace

    Allora prima d tt vorrei dirti qualkosa dato che sn 1 d quelle”ragazzine sceme”.

    Guarda, a giudicare dal modo in cui scrivi e dai pregnanti concetti che esprimi, non solo non c’era alcun bisogno di specificarlo, ma ti dirò: il fatto che apprezzi Twilight è l’ultima delle motivazioni che fanno sì che tu sia giustamente definita “ragazzina scema”. ^_^

    qui l’unico ornitorinco 6 tu.

    Quand’è successo che “ornitorinco” è passato da semplice nome di animale ad insulto? o_o
    Devo essermi persa questo storico momento, diamine…

    mi fai solo pena xkè del libro nn c kapito nnt…..porella…

    Effettivamente sono drammi da non sottovalutare, povera Gamberetta e poveri noi tutti.

    Ti consiglio di andarti a rileggere il libro, e qst volta d kapirlo, o di andare a fare una bella visita all’oculista…

    Ma sei un genio, kalali! Ecco qual’è il problema! In realtà siamo tutti in deficit di diverse diottrie e abbiamo letto un libro per un altro! Quindi nel vero Twilight, quello che avete letto voi con 10/10 di vista, non c’è una ragazzina demente che non sa né muoversi né stare ferma, o un bellimbusto la cui caratterizzazione si limita alla descrizione minuziosa di quanto bellissimo sia il suo viso e perfetto il suo corpo e mielosa la sua voce! E non c’è neanche una storia d’amore senza capo né coda in cui i due suddetti soggetti iniziano ad amarsi alla follia senza un perché! Cavolo, devo assolutamente procurarmi due fondi di bottiglia come si deve e leggere finalmente il libro giusto! *_*
    Nel frattempo, cara kalali, consiglio a te un manuale di lingua italiana, è un’ottima lettura, credimi! ^_^
    Ti consiglio anche di denunciare il tuo insegnante delle scuole elementari, colui grazie al quale si suppone che oggi tu sappia scrivere nella suddetta lingua. E’ un mangiapane a tradimento, fidati.

  450. 450 Aletheia Loki

    1° qui l’unico ornitorinco 6 tu.

    RISPETTO PER L’ORNITORINCO! È il mio animale preferito ed è molto rispettabile e simpatico. Nonostante quello sperone velenoso.

    3° mi fai solo pena xkè del libro nn c kapito nnt…..porella…

    Hai pienamente ragione. Nessuna di noi ha veramente capito. Dei, che tristezza… siamo tutte così sterili e fredde nel nostro piccolo e tenero cuore. é_è Come possiamo non aver compreso la bellezza dell’Amore di Eddy e Bella, che si amano davvero! Lei soprattutto ha per lui un sentimento radicato, profondo! E poi lui è bellissimo! Quindi è perfetto! Ora lascio il mio ragazzo e corro a cercarmi un ragazzo bellissimo e pertanto perfetto. Ora che capisco mi sento friabile come Bella. é_è
    “Nn c kapito nnt!”, che commovente… Diventerà il mio motto da oggi. ;_;

    Concludo dicendoti: Piripicchio, cippirimerlo papufte pup cippi cippalippa, pippiti poppeti patapum!
    (oh, queste parole sono pregnanti quanto Twilight. *_* <3 Che giuoia.)

  451. 451 Francesca B.

    Bene, una volta letto Twilight, posso esprimere la mia opinione. (anche se in 450 commenti può essere l’ennesima ripetizione, ma davvero non posso tacere!!)
    Prima di iniziare la critica, vorrei far notare che un buon numero di quotidiani, dai quali, ammetto di sopravvalutarli, aspettavo un briciolo di acume in più, hanno apprezzato moltissimo l’opera e la scrittrice. Ho la pelle d’oca.
    Detto ciò posso procedere.
    1. Contenuti: lei ama lui, lui ama lei. (essere vampiro è poco rilevante) Ma prima di entrare nel vivo della storia d’amore, il lettore deve sorbirsi i complessi/turpe adolescienziali: “mi hai fatto arrabbiare, ti metto il broncio!” “Anche io sono arrabbiata, non ti parlo per due mesi!”
    Ma le incomprensioni svaniscono e finalmente i due piccioncini sono liberi di amarsi perdutamente. A questo punto la Meyer si è detta: “Mmmm, troppo miele! Facciamo succedere qualcosa!” ed ecco che arriva il brutto cattivo che ovviamente vuole mangiare Bella! Niente paura care lettrici/lettori, il suo Adone la salva e vissero felici e contenti!
    Bè, che dire, trama assolutamente coinvolgente, gocciolante di fantasy e altrettanto imprevedibile!! Davvero non avrei MAI intuito che il caro Edy l’avrebbe salvata!!
    2. Analisi relazione: si innamorano perdutamente l’uno dell’altra. Molto bene: perchè????!!! Bella si innamora di lui perchè è stupendo ( e questa è chiaramente una motivazione più che sufficiente) e lui si innamora di lei perchè non ha mai captato un odore più buono del suo. E sono convinta che la Meyer si sia accorta che reggeva poco, quindi, per condire l’insalata del racconto si è detta:” Facciamoli conoscere bene tra di loro ( e di rimando al lettore)” Ergo, SI BOMBARDANO (letteralmente) DI DOMANDE TUTTO IL GIORNO!!!! Il caro Edy non sa resistere e addirittura intrattiene Bella in macchina fino all’ora di cena! Ora io mi domando e dico: stare assieme con una persona significa viverla, scoprire giorno dopo giorno il suo essere ed i suoi gusti, questa secondo me è l’alchimia che deve esistere tra due persone che si amano! Se un ragazzo mi abbordasse e per due giorni consecutivi mi facesse l’interrogatorio, non ci penserei due volte a piantarlo in asso!! (nonostante sia un dio greco!) E poi, la Meyer mi sembra avere fretta! Mi spiego: i due cocchi stanno assieme da pochi mesi ed arrivano addirittura a PROMETTERSI AMORE ETERNO ed Edy le dice:” TU SEI LA MIA VITA”! Senza contare che lei VUOLE diventare una vampira come lui per stare sempre assieme!! Molto spesso le parole volano e altrettanto spesso, povera me, non vengono pronunciate con criterio. Le frasi citate, sono di una certa importanza Meyer, stai calma, non puoi arrivare alla fine del PRIMO romanzo e fargli dire queste cose! Se proprio vuoi fare la romantica aspetta di essere alla fine dell’intera saga! Viene da sè che nel secondo libro ci sarà il tira e molla (suppongo) sennò NON SUCCEDE ASSOLUTAMENTE NIENTE!! Sono perfetti!
    Ma concludiamo in bellezza con alcune domande:
    Come fa un vampiro che caccia puma ad avere un alito che sa di rose e fiori?? Suppongo si prepari un’insalata di boccioli come contorno perchè sennò proprio non mi spiego!
    Perchè Bella, descritta dalla Meyer come una ragazza normale e piuttosto maldestra, non viene minimamente filata a Phoenix (anzi, esclusa) mentre nella nuova cittadina viene considerata una strafiga da tutti?? Mi constringo a pensare che il livello sia veramente molto basso se una come Bella è venerata!
    Come fa una a ballare con una gamba ingessata e un tacco vertiginoso all’altro piede?? Per favore, non esageriamo con l’entusiasmo.
    E poi, perchè un finale del genere??? Il ballo di fine anno!!! Avrei gradito di più una festa di bentornato se proprio si voleva concludere con i festeggiamenti.

    In conclusione ritengo sia un romanzo di basso livello, superficiale e decisamente sbrigativo. Il fantasy è assolutamente inesistente! Concordo con Gamberetta nel dire che almeno è scorrevole, figuriamoci se non lo fosse stato!
    Saluti, a risentirci!

  452. 452 Betta

    Ok…va beinssimo…i gusti son gusti…ma definire questo libro: un romanzo di basso livello, è esagerare…io posso capire che chi ha i serpenti velenosi al posto della lingua debba farseli uscire, altrimenti diventate ancora più velenosa la persona…Ma credo che parlare di gnokki, ornitorinchi e roba simile è una bomba atomica che distrugge i sogni, di chi ha avuto l’onore di comprendere il vero senso del libro!!!tu cara ragazza, non dico che sei imbecille perchè non ti è piacuto il libro, e io per prima l’ho preso in giro e criticato…ma non ho offeso nessuno!!!tu oltre ad avere offeso, hai preso per il culo, anche persone che non conosci…Twilight so che l’ho trovato stupendo ed è riuscito ad emozionarmi, ma non sono un ocha giuliva,….Il succo del discorso: solo perchè delle ragazze riescono ad amare un personaggio che non esiste(io mi ci metto, ma con un altro modo di amare/adorare),questo non ti da l’autorizzazione di offendere i loro pensieri, emozioni e sentimenti..Se delle persone si affezionano ad un personaggio inventato, vuol dire che hanno un pizzico di fantasia(e anche di più),e che tu facendo così, Cara ragazza, dimostri di avere 2 anni, e che sai soltanto dare aria alla bocca…non voglio offenderti però ti invito ad attivare il cervello prima di parlare, perchè per dire la propira ci sono modi più educati ed intelligenti…

  453. 453 Betta

    A scusa mi sono dimenticata…non dire cose che non vorresti fossero fatte o augurate a te…Dire alla Mayer che dovrebbe morire conferma un pò della tua stupidità, quindi Cara ragazza riguardati!!!
    e come direbbe Jack Sparroww: COMPRENDI???

  454. 454 Grace

    @Betta e le sue varie associate sulla scia del “ma come puoi augurare la morte a una persona”:

    “Sei un essere repellente, dovresti crepare, cessare di esistere, morire nel modo più atroce, io ti odio, non vedo l’ora che tu sparisca dalla faccia della Terra!”

    Chiamasi “augurare la morte”.

    Tirando le somme: Twilight è immondizia. Non comprerò gli altri romanzi della serie e credo mai più niente scritto dalla Meyer, che spero s’impicchi.

    Chiamasi “mordace sarcasmo”. Comprendi? ^_^

  455. 455 kalali

    “carissima” grace, ok 6 intelligente. Ma nella tua intelligenza suprema c’è qualcosa k nn va. Lo puoi definire egocentrismo. E forse t è un po’ sfuggito il ftt k circa un milione di persone la pensano esattamente cm me, quindi qll k ha 1 bel problema sei tu. E alla fine kissenefrega della tua opinione contro qll di circa milioni di persone?
    Eri libera d esprimere la tua opinione, ma avresti dovuto farlo cn 1 po’ + d dignità…..tanto ora 6 contenta no? t 6 un po’ sfogata a sparare tt qll cavolate…
    Vabbè….lasciamo perde se no finesce ke m abbasso ancora d + al tuo livello….Ma nel frattempo, cara grace t consiglio di andare a trovare un bravo psikiatra….anke se curare il tuo egocentrismo nn credo sia tanto facile…sarà proprio 1 bll impresa.

  456. 456 Aletheia Loki

    Ma nel frattempo, cara grace t consiglio di andare a trovare un bravo psikiatra….anke se curare il tuo egocentrismo nn credo sia tanto facile…sarà proprio 1 bll impresa.

    Sarebbe carino che certe bambocce come te, cara kalali, la smettessero di dire certe cazzate come questa. Gli psichiatri sono per le persone che hanno seri disturbi e che SOFFRONO. Bisognerebbe provare pietà e rispetto per queste persone, ma naturalmente tu non lo puoi capire. :)
    Per fortuna che l’egocentrica, qui, è Grace! Altrimenti, se fossi stata egocentrica tu, chissà che avresti detto, nevvero?
    E tranquilla, non c’è bisogno che ti abbassi di livello! Stai già grattando il fondo. <3 Vai alla grande!

    Ps: chiedo venia a Gamberetta e ai commentatori seri, ma ‘ste cose mi irritano molto e oggi sono particolarmente irritabile.

  457. 457 Vincent Law

    E forse t è un po’ sfuggito il ftt k circa un milione di persone la pensano esattamente cm me, quindi qll k ha 1 bel problema sei tu.

    Ah, una delle principali rogne sociali del 21° secolo riassunte in una sola frase, che bellezza! :]

  458. 458 Aletheia Loki

    @Vincent Law
    Per la verità è uno dei maggiori problemi dell’umanità tipo… da sempre. Ripetiamo tutti assieme: “Che la maggioranza creda una determinata cosa, non la rende una verità“. Un semplice esempio lo si può fare parlando delle razze e della presunta inferiorità genetica e mentale degli schiavi africani, cosa che era creduta praticamente da tutti fino a non molto tempo fa… cos’erano, gli anni 50? Mica cent’anni fa, eh. Babbabia che nervi.
    Scusa, in realtà non ce l’ho con te, Vincent. y_y È colpa della cattivissima umanità che, manifestatasi in Kalali, si impegna a farsi odiare da me. Ma io sono buona e gentile e resisto. <3 Forse.

  459. 459 Grace

    “carissima” grace, ok 6 intelligente.

    Oh, grazie! ^_^

    Ma nella tua intelligenza suprema c’è qualcosa k nn va. Lo puoi definire egocentrismo.

    No, gioia, è sarcasmo. ^^
    Per quanto riguarda te invece, puoi definire il tuo problema “ignoranza”, con un tocco di “isteria”. ^_^

    E forse t è un po’ sfuggito il ftt k circa un milione di persone la pensano esattamente cm me, quindi qll k ha 1 bel problema sei tu.

    Forse a te è sfuggito che la quantità di persone che apprezzano un libro non ne sancisce la buona qualità, ma soltanto la popolarità. Popolarità e qualità non sempre vanno di pari passo, anzi, purtroppo accade raramente.
    E forse ti è anche sfuggito il fatto che nessuna di voi illuminate è in grado di contestare le critiche di Gamberetta con delle argomentazioni, ma solo con un’isteria di massa all’insegna del “tu non capisci niente” (perdonami, non sono in grado di riprodurre anche lo stile che adoperate… dovrebbe essere una cosa del tipo “t nn kapsc nnt”… credo). Mi rendo conto che dal tuo punto di vista sia difficile rendersene conto, ma credimi, questo sì che è indice di un bel problema, un problema multiplo: intolleranza alle opinioni opposte, incapacità di controbatterle argomentando, e, se ci vogliamo proprio rovinare, anche scrittura da illetterate.
    Per di più, dimostrate una totale mancanza di senso critico. Gamberetta ha sottolineato delle caratteristiche del libro che sono semplicemente dati di fatto, e dimostrereste molto più cervello riconoscendone la veridicità e aggiungendo “ma a me piace lo stesso”, anziché inveire come indemoniate definendo “capolavoro” qualcosa che capolavoro assolutamente non è.

    E alla fine kissenefrega della tua opinione contro qll di circa milioni di persone?

    Sarà, ma a me sembra che siate voi quelle che s’incazzano come iene, qui. ^_^
    Semmai è a Gamberetta che non interessa un accidente del tuo milione di persone. ^_^

    Eri libera d esprimere la tua opinione, ma avresti dovuto farlo cn 1 po’ + d dignità…

    Oh, ti assicuro che non è a me che manca la dignità nell’esprimere un’opinione, qui. ^_^

    ..tanto ora 6 contenta no? t 6 un po’ sfogata a sparare tt qll cavolate…

    Ma certo, non te l’avevo ancora detto? Io vivo solo per venire a commentare su questo blog, è la massima gioia della mia povera e triste vita! *_*
    Ah, per la cronaca, le mie “cavolate” erano anch’esse dati di fatto: ovvero, che tu scrivi come un’illetterata e che non esprimi alcun concetto degno di nota. Sì, te l’ho fatto notare prendendoti in giro e puoi lamentartene quanto vuoi, ma questo non cambierà la realtà dei fatti: scrivi come un’illetterata e non esprimi concetti degni di nota. Cose che continui a confermare, per inciso. ^_^

  460. 460 castelloincantato

    Ho letto Twiligt proprio dopo aver letto questa recensione perchè, nonostante le critiche di Gamberetta, ho pensato che a me sarebbe piaciuto. E così è stato, anche se condivido che in certi punti è un po’ una scemata. Nonostante questo, vorrei difendere il libro in alcuni punti: per capirlo innanzitutto bisogna mettersi nella testa di una ragazzina di quindici anni, che non ragiona come un’adulta.

    @Francesca B.
    Innamorarsi di uno perchè è bellissimo (anche se non si ha niente in comune) è normale(a15anni): io sono andata dietro a uno per 5 anni e non lo conoscevo nemmeno, lo vedevo sul bus e tutte le volte stavo lì a guardarlo e a sbavarci dietro; se sto qua fosse stato a parlarmi della pioggia per2ore per me sarebbe stato un dialogo fantastico. Lo stesso discorso per il fatto che si promettono amore eterno, mi sovvengono numerose coppie di miei amici(e io stessa) che dopo qualche giorno si dicevano già Ti amo. A quell’età è facile scambiare una cotta per vero amore, anche perchè certe cotte sono davvero sconvolgenti.

    Perchè Bella, descritta dalla Meyer come una ragazza normale e piuttosto maldestra, non viene minimamente filata a Phoenix (anzi, esclusa) mentre nella nuova cittadina viene considerata una strafiga da tutti??

    Su questo posso contraddirti con i fatti, perchè a me è successo (la realtà è più assurda dei libri della Meyer, lo so):quando avevo 15anni durante l’inverno non mi ha mai filata nessuno e anche quando ho chiesto io di uscire a qualcuno mi hanno detto di no; eppure la stessa estate, nella compagnia estiva, avevo tre ragazzi che ci provavano con me. E lo stesso è accaduto qualche anno dopo, nonostante fossi pure fidanzata, mi capitò di avere quattro ragazzi che mi chiesero di uscire, mentre lo stesso inverno nisba. Secondo me è una questione di moda: se non vai di moda in un posto, non ti fila nessuno. E’ successo anche a una mia amica: a scuola non la cagava nessuno, ma nella sua compagnia le andavano tutti dietro.

    Riguardo al post iniziale di Gamberetta:

    Edward è ancora al Liceo! In altre parole credo che gli gnokki siano ritardati mentali.

    Secondo me lo fa per non dare nell’occhio: Forks è piccola, si conoscono tutti e Edward dimostra 16anni, perciò se non andasse al liceo gli altri si insospettirebbero e i Cullen non vogliono attirare l’attenzione.

  461. 461 Grace

    perciò se non andasse al liceo gli altri si insospettirebbero e i Cullen non vogliono attirare l’attenzione.

    Infatti la spiegazione è questa, ma c’è l’altro lato della medaglia: non so come la vedi tu, ma io mi insospettirei anche se vedessi il nome “Edward Cullen” negli archivi di duecento licei sparsi in tutto il paese, nonché in quelli di Harvard. Inventarsi una spiegazione per il fatto che un ragazzo non vada a scuola non è difficile (che so, è malato, è misantropo, è agorafobico, ha i pidocchi, qualunque cosa); inventarsi una motivazione plausibile per cui un ragazzo di diciassette anni abbia passato l’ultimo secolo svolazzando da un liceo all’altro, con in più qualche puntatina all’università giusto il tempo per laurearsi, è un tantino più difficile, e la cosa attirerebbe molto di più l’attenzione. In libro scritto con logica.

    Innamorarsi di uno perchè è bellissimo (anche se non si ha niente in comune) è normale(a15anni)

    Sì, peccato che Bella di anni ne abbia 17. XD
    Nel secondo libro ne ha 18, e ciononostante, continua a mostrare la maturità di un\’ameba e la profondità interiore di una pozzanghera.
    E in ogni caso: sì, certamente a quindici anni ci si \”innamora\” in questa maniera svampita e superficiale, ma la cosa preoccupante è che molte persone ADULTE parlano di questa storia come del più grande amore letterario del nostro secolo. Ovvero, per molte persone l\’amore consiste in: guardarsi, trovarsi fighissimi, e quindi non poter più vivere uno senza l\’altra. Tutto ciò è veramente triste. Ancora più triste è il fatto che queste persone considerino privi di sentimento coloro che non si prosternano di fronte all\’esplosione di superficialità che questa storia incarna.
    L\’amore adolescenziale esiste, certo. Tutti l\’abbiamo conosciuto, mi ci metto tranquillamente anch\’io. Ma NON è un bell\’esempio di amore vero e profondo. Per fortuna, dopo si cresce e si capisce che il vero amore è una cosa ben diversa. O almeno, così dovrebbe accadere.

  462. 462 Francesca B.

    @ Grace
    Hai pienamente fatto centro! Mi hai tolto la risposta di bocca (mano, più appropriato) prima che iniziassi a scrivere a castelloincantato!
    E’ bello non sentirsi così sole su alcune opinioni che non assecondano la massa! Grazie.. ^.^

  463. 463 Aletheia Loki

    Mi sono innamorata di Grace. o_o
    Grave, vuoi sposarmi? *_* Mai nessuno diede voce al mio pensiero in maniera sì soave. *_*

  464. 464 castelloincantato

    @Grace
    Sono d’accordo con quello che dici: infatti Non ho letto tutta la saga, perchè secondo me a tirarlo alle lunghe diventava una stupidata. A me è piaciuta l’idea dell’amore adolescenziale, tutto lì, non penso certo che sia Amore Vero. Riguardo all’età dei Cullen anche a me non quadrava:insomma dalla carta d’identità e documenti vari dovrebbe risultare che hanno centinaia di anni. Ma ho dedotto che nelle tante doti dei vampiri c’è quella di essere abili falsificatori di documenti. XD

  465. 465 Betta

    Non ti sto dicendo che sbagli, ognuno ha i suoi gusti ripeto…ma dire ad una persona che si impicchi(è non è sarcasmo, cara, perchè se fosse sarcasmo, avresti criticato in un altro modo…) è troppo…ed è da stupidi!!!ma chi ti credi di essere Dio sceso in terra, per poter decidere le sorti di una persona, augurare una cosa così di rende stupida, non voglio offenderti, ma mi costringi a dirlo…una persona che ha un minimo di rispetto, non dice ca__ate, augurando morti e dicendo che una saga che è piacuta ad oltre metà del pianeta, è immondizia, lo sarà per te, ma tanti non la pensano così…quindi rispetta, puoi criticare qunato vuoi, ma non con cattiveria…e sai cosa ti dico, che sono sicura che tu andari a vedere il film, nonostante non ti sia piaciuto il libro…e cmq per criticare bisogna avere dei pro e dei contro, NON SOLO CONTRO…

  466. 466 AnnaGiulia&Marie

    fortunatamente te lo dici da sola che sei cinica….. ti dico che probabilmente al contrario di te abbiamo letto libri veri(Austen,Bronte,Brooke, Shakspeare, …..) e non disegnini giapponesi, e twilight ( e la saga) è senza ombra di dubbio il migliore.
    Non ti sei chiesta come mai la meyer a pubblicato milioni di copie e tu probabilmente neanche una? e non è un caso. Ognuno ha le sue opinioni, ma tu ti sei ACCANITA nel giudicare questo romanzo probabilmente il sangue non ti arrivava al cervello, o forse eri solo invidiosa? Riguardo allo stile della Meyer pensiamo che non sia affatto spazzatura, altrochè!, ha coinvolto moltissime persone che non hanno la passione della lettura e le ha incollate ai 3 libri, non ha uno stile perfetto ( ma negli altri libri migliora) in fondo era il suo primo romanzo e comunque molto migliore di altri scrittori famosi. Dici poi della banalità della trama(che evidentemente non hai capito): da adolescenti ti diciamo benissimo ke quando uno arriva in una nuova classe tutto si aspetta meno che essere al centro dell’attenzione, lasciamo perdere tutti i discorsi riguardanti il conflitto xk è inutile rispiegartelo, sorvoliamo sulle 60 pag di thriller che secondo te sn da buttare xk alla fine disegnini giapponesi rovinano il cervello, ma va bè……
    Per finire ecco la trama di Video Girl Ai ( dire che è una cazzata è un eufemismo, … un complimento): c’è Yota che ama lei, la gnokka, ma ovviamente lei ama lo gnokko della classe che è oltretutto il suo migliore amico(mmm mi sa questa l’ho già sentita) ovviamente Y. è timido e insicuro ma cooooosì generoso da lasciar correre e addirittura aiutare lei a conquistare lui, demoralizzato camminando fischiettando trova un misterioso videonoleggio e guarda guarda decide di noleggiare un film hard ( a proposito di pornografia per ragazzine sceme …..) ma magia magia esce fuori la ragazza chiamata Ai che ha come missione quella di aiutarlo, e guarda guarda s’innamora di lui!
    La ragazza oltetutto è il classico tornado-svampita ( questo si che aiuta il femminismo!) ma arriviamo al problema: la permanenza nel mondo “reale” è legata alla durata del nastro della videocassetta quindi decide di non dichiararsi ( grazie Signore) a complicare la vicenda, interverrà il proprietario che si è giustamente rotto dei suoi prodotti scadenti! Saltiamo la parte degli intrecci amorosi perché se no rido e non riesco a smettere …. e questo è quanto.
    - NB( se non sai cosa vuol dire, vuol dire nota bene) in tutto questo sono rimasta pressocchè calma e non ti ho risposto come penso meriti, ma ho esposto I FATTI ( quelli veri….per intenderci) e obbiettivamente ho anche aggiunto che lo stile della M. non è perfetto ma come inizio è assolutamente grandioso.
    ps: L’amore di twilight non è assolutamente banale, piatto o senza passione, è travolgente e pieno di sentimento vero, tiene incollati fino all’ ultima lettera ma essendo tu una persona cinica probabilmente qui ti sfugge qualcosa……
    ps: Marie dice ke sembri uno di quei classici tipi ke stanno davanti al computer 24h su 24h e scrivono le cazzate tipo questa su questi forum perkè nn hanno nnt da fare ttt il giorno… e se invece sei una ventenne esci e non scrivere cazzate xk è preoccupante

  467. 467 GiD

    ti dico che probabilmente al contrario di te abbiamo letto libri veri(Austen,Bronte,Brooke, Shakspeare, …..) e non disegnini giapponesi, e twilight ( e la saga) è senza ombra di dubbio il migliore.

    E con “Twilight è meglio di Shakspeare” per oggi è tutto. Ci risentiamo domani al consueto appuntamento con Se devi spararla, sparala grossa !

  468. 468 Grace

    @Aletheia Loki:
    Mi dispiace, sono già impegnata. XD

    @castelloincantato:

    Riguardo all’età dei Cullen anche a me non quadrava:insomma dalla carta d’identità e documenti vari dovrebbe risultare che hanno centinaia di anni. Ma ho dedotto che nelle tante doti dei vampiri c’è quella di essere abili falsificatori di documenti. XD

    Oppure tramortiscono con la sublime bellezza chiunque crei loro delle grane burocratiche. :P
    Ma sai invece cosa ho dedotto io? Che l’autrice se ne sia fregata di pianificare una trama coerente e di fornire spiegazioni per le sue incongruenze logiche, sempre che le abbia notate. Magari i Cullen sono davvero abili falsificatori, o magari sono in grado di resettare la memoria di chiunque si accorga che qualcosa non quadra, o magari tra i loro amici di famiglia c’è Obi Wan Kenobi che ha insegnato loro a usare la Forza e così se la cavano agitando una mano e mormorando “Tuuu non hai viiiisto nieeeente”… solo che MAGARI una spiegazione qualunque andava pensata ed inserita nel romanzo. ;)

    @Betta:
    Perdona la genuina curiosità, ma… questa simpatica invettiva in seconda persona singolare, a cosa è dovuta? Perché, non so se l’hai notato, non sono io l’autrice della recensione. ^^
    Ad ogni modo, sul sarcasmo è basato l’intero articolo; sarcasmo cinico e velenoso, senza alcun dubbio, ma sempre di sarcasmo si tratta, è semplicemente una scelta di stile. Se poi tu non sei in grado di coglierlo, beh… c’è poco da fare, continua a ringhiare come tutte le altre, una in più o in meno non farà la differenza. ^_^

    una saga che è piacuta ad oltre metà del pianeta, è immondizia, lo sarà per te, ma tanti non la pensano così…

    Sì, e allora? A parte il fatto che dubito che tre miliardi di persone (“metà del pianeta”) abbia amato questa saga, resta il fatto che se secondo me, o Gamberetta o chiunque altro, la definizione adatta è “immondizia”, non sarà l’apprezzamento altrui a impedirmi di chiamarla “immondizia”. ^_^
    E sinceramente, non capisco il perché del vostro “rosicare”… sì, Gamberetta considera Twilight immondizia, e allora? Non vedo perché la cosa dovrebbe creare problemi a voi. Quello che invece vedo è una sostanziale differenza tra la dichiarazione di Gamberetta e le vostre: lei definisce Twilight “immondizia” fornendo anche le motivazioni del perché lo consideri tale, voi invece definite Twilight un bel libro per una sola motivazione, ovvero “perché piace a tanta gente”. Ripeto quanto già detto: popolarità e buona qualità non sono la stessa cosa.

    puoi criticare qunato vuoi, ma non con cattiveria

    Devo contraddirti, criticare con cattiveria è più che lecito, ed anzi, sono proprio i critici professionisti ad essere i più caustici.

    e sai cosa ti dico, che sono sicura che tu andari a vedere il film, nonostante non ti sia piaciuto il libro

    Wow, sei sicura addirittura! E da dove arriva tanta sicurezza, se posso chiedere? ^_^
    Ad ogni modo, gioia, il libro l’ho letto aggratis, ma neanche sotto la minaccia di un’invasione di locuste nel mio armadio, andrei a spendere dei soldi per Twilight. Anche se ammetto che trovarmi nella bolgia delle ragazzine assatanate che riempiranno le sale sarebbe un interessante esperimento antropologico…

    …e cmq per criticare bisogna avere dei pro e dei contro, NON SOLO CONTRO…

    Per avere dei pro nella critica, bisogna che prima siano presenti nel libro. ^_^
    E comunque, mi sembra che a Gamberetta non manchi l’obiettività in questo senso, infatti ha sottolineato la scrittura scorrevole della Meyer (che, per inciso, io ho invece trovato noiosissima e pesante nella sua povertà lessicale, ma amen). Se poi, secondo lei, altri pro non ce ne sono, non può certo inventarseli. Non sarebbe da critica seria, non pensi? ^_^

  469. 469 AnnaGiulia&Marie

    così poko hai scritto? Nessun’altra cazzata da dire? ah già scusa hai da risponedere a così tante critike!!

  470. 470 TheBest

    già per il fatto k ti chiami Gamberetta… è strano…w twilight the best of book!!!!!!!!e piantatela di critikare!! nn sapete fare altro???

  471. 471 Grace

    Et voilà, l’ennesima conferma a tutto quanto detto sopra. ^_^

  472. 472 AnnaGiulia&Marie

    Tu stai facendo la stessa cosa, xciò smettila di criticare e pensa a guardare te stessa invece ke sempre gli altri!

  473. 473 AnnaGiulia&Marie

    ki ti pensi di essere la reincarnazione di Cristo o cosa?!? Oltretutto sarebbe da mandarvi a v********o soltanto xké considerate sarcasmo augurare morte ad 1a persona!!
    P.S. ma stai tutto il giorno al computer, cioè nn ce l’hai una vita tua?

  474. 474 TheBest

    comèèèèè?? nn scrivi +?? èèèèè?? ti pizzica?? èè??

  475. 475 AnnaGiulia&Marie

    nn rispondi +? le cos sn due 2: o hai 1a vita (cosa quasi impossibile dato ke stai sempre a rispondere alle critike) o 6 andata al bagno e 6 caduta nel cesso!!

  476. 476 Betta

    So che non sei tu gamberetta, io non sono una di quelle persone a cui piace il libro, solo perchè piace agli altri…lo scoperto da sola e lo consigliato ad altra gente…RIPETO NON HO DETTO CHE NON dovete criticarlo, fatelo pure…ma definirlo immondiza è esagerato…il sarcasmo che usate voi non è sarcasmo e critica nera…sai che cosa è??…cmq non importa, se vi ho scritto non era mica per ringhiarvi contro, io non sono un cane…era per dire a Gamberetta, che il modo di criticare è sbagliato…e dire certe cose a persone che non conosci, dette in quel modo, dimostra la stupidità della gente nell’essere cattiva(in una minima parte si intende)….quando ho letto la tua critica, ho riso mezz’ora, ma una volta letti i commenti ho capito che non era solo, un modo di vedere, e pensare…è lecito prendere per il culo la gente, ma non ferendo i sentimenti…mi dispiace dirlo, e ripeterlo, ma credimi che il sarcasmo è un’altra cosa…e fare una critica, non significa parlare male di una cosa, vuol dire mettere in discussione difetti e pregi…

  477. 477 Chiara

    Carissime fan di Twilight,

    ma una domanda; ma se sapete che Gamberetta non ama questi libri, ede essendo nel suo blog può scrivere quello che le pare, perchè diavolo leggete le sue recensioni?
    Masochismo puro?
    Oppure se le volete ugualmente leggere, poi non cercate di farel cambiare idea con le vostre contro-risposte, ma accettate il fatto che questo libro non piace a (molta tra l’altro gente).
    sapete quante recensioni del genere ho trovato su Harry Potter, saga per la quale ho un’ossessione; le leggo, apprezzo lironia pungente e poi mi dico: “Non ti curar di lor ma guarda e passa”.
    E’ un atteggiamento molto più “elegante”…

  478. 478 Grace

    @Betta:
    Fare una critica significa parlare di qualcosa ed analizzarlo secondo il proprio metro di giudizio. Secondo il metro di giudizio di Gamberetta, questo libro ha solo difetti, eccezion fatta per la scrittura scorrevole (di cui ha parlato). Di quali altri pregi dovrebbe parlare, se non ne vede nemmeno uno?! E se anche fosse l’unica al mondo a pensarlo (e comunque non lo è, te l’assicuro), avrebbe ugualmente il diritto di avere quest’opinione e di scriverla sul proprio sito, e nel tono che le pare. Per inciso, io continuo a considerarlo mordace sarcasmo; non capisco sinceramente come vi possa venire in mente che “impiccati” possa voler intendere un letterale augurio di morte. Che sia stata semplicemente una presa per il culo della signora Meyer, a me appare più che evidente, ma del resto non ho ancora imparato a non sopravvalutare troppo l’utenza media. Dovrei, decisamente. ^^

  479. 479 Aletheia Loki

    @Grace
    Aw, peccato.
    Pazienza, mi accontenterò del mio ragazzo! :p

    @Chiara
    No, guarda, ti spiego io.
    Il fatto è che la maggior parte delle persone non si accontenta di dirti la sua idea: deve assolutamente convincerti di essa, altrimenti ne sente la validità in qualche modo incrinata (lo sapete che significa incrinato, vero bambine belle? Sì, sto parlando con voi, smsatrici della domenica <3). Il risultato è che devono convincerti che hanno ragione con le buone o con le cattive, e se proprio non riescono devono ignorarti o rimuoverti dalla loro mente, perché il fatto stesso che tu non la pensi come loro le disturba. Povere angiolette. <3
    Personalmente trovo divertente vedere come i grandi conflitti dell’umanità si replichino nel piccolo – d’altro canto, quanti massacri sono stati fatti per divergenze di opinione?
    Insomma, il succo è che vengono qui per portare avanti la loro feroce campagna di conversione a Twilight. Scherzi, non possono accettare che le persone abbiano opinioni differenti.
    Attenta Gamberetta! Potrebbero denunciarti come eretica… non vorrei mai venire a sapere che ti hanno arrostita su un rogo. ò.o

    @AnnaMarie&Giulia&Chiunque altro
    Fino a prova contrario io posso dire a chi voglio “Ma vai a impiccarti”, e onestamente ho detto e mi è stato detto e ho sentito dire molto di peggio da gente innervosita. O_o Ma piantiamola di aggrapparci a certe piripillate, per favore.
    E aggiungo: paragonare Twilight a, per dire, Cime Tempestose, è come paragonare le feci di una v acca a della raffinata cioccolata svizzera.

    @Tutti
    La Meyer ha detto che non scriverà più nulla su Twilight! *_* Gioisco! Il mondo mi ama! Pregherò perché sia vero!

  480. 480 Betta

    Ok…va bene… ultima cosa e poi cancello questo sito dalla mia vita…
    ATTENTA A NON MORDERTI LA LINGUA!!!POTRESTI MORIRE AVVELENATA….[(dicesi sarcasmo)]…

  481. 481 Nina

    Tuttosommato mi fa piacere che qualcuno abbia criticato Twilight come si deve, secondo me uno non si può limitare a scrivere “odia twilight” senza nemmeno prendersi la briga di dire xké.
    Io ho letto il libro in questione e anche New Moon ed Eclipse. Sinceramente mi sono piaciuti abbastanza. Niente di che: i soliti libri da leggere al mare sotto l’ombrellone, di quelli che compri per passare il tempo in vacanza. Niente di paragonabile a altri libri fantasy (ammesso che twilight possa considerarsi tale), come per esempio Harry Potter. Più che altro perché il libro è l’insieme di vari luoghi comuni: la ragazza normale che ha un amore fantastico, Edward che è il tipico uomo (diciamo così, anche perché a quanto pare essere vampiri è una cosa fantastica, non una condanna perenne) perfetto che ricambia il suo amore, pronto a dare sè stesso per lei. E tutto sommato l’ostacolo del fatto che lui è un vampiro è minimo. Mi è sembrato un po’ una trama fa fiaba: lei è la fanciulla bella, brava e buona, senza un briciolo di carattere, un minimo di coraggio e/o iniziativa, che ha bisogno che il principe azzurro (o meglio l’angelo vampiro perfetto) la venga a salvare. Come havete detto prima, il femminismo e la parità dei sessi sono andati a farsi benedire!
    In più, se anche twilight possa avere un po’ di trama sensata, questa scompare negli altri 2 libri.

  482. 482 AnnaGiulia&Marie

    @Aletheia Loki
    Anke se tanta gente augura morte ad altra nn vuol dire ke ha ragione…secondo noi Grace e Gamberetta possono scrivere ciò ke vogliono su Twilight sul loro forum, ma nn ci sembra giusto ke dicano ke le fan di Twilight sono pazze (o altro…) dato ke nn ci hanno mai visto!!

  483. 483 Aletheia Loki

    @AnnaGiulia&Marie
    (uops, nell’altro quote ho invertito i nomi. X_x)
    Ma non ho detto questo. :D Quello che volevo dire è che quando si è irritati si dicono cose che, per carità, saranno anche esagerate, ma vanno prese per quello che sono: sfoghi di persone irritate. Non mi direte mica che voi non vi spazientite mai e che quando succede siete tutte zucchero e cannella, neh? >_>

    Comunque, se alle fan viene dato delle pazze è perché, diciamolo, ci sono stati dei comportamenti quantomeno discutibili (vogliamo parlare dei commenti che sono stati citati? Sorvolando su certi usi delle maiuscole e della grammatica che, essendo io un’inguaribile pignola, mi fanno venire la pelle d’oca, certi commenti sembrano usciti da un ubriaco o finto tale o_ò).
    Aggiungo che per quanto io sia convinta che ognuno ha diritto a difendersi, probabilmente un atteggiamento tipo “Salve, sono una fan di Twilight e mi sento un po’ offesa dall’accusa di deficienza, se ne può parlare?”, sarebbe stato sicuramente molto più apprezzato e funzionale di uno tipo “strnz nn puoi kapire twilight xk’ sei acida e zitella”… non pensate? u_ù

  484. 484 Grace

    @AnnaGiulia&Marie:
    Personalmente non ho mai dato delle pazze a nessuno. Leggendo i commenti alla recensione di Gamberetta, ho letto decine di messaggi che, oltre ad essere scritti in un italiano penoso, erano anche privi di ragionamenti validi, e si limitavano a dare a Gamberetta della stupida/acida/invidiosa/vari altri appellativi poco carini, e perché? Perché aveva osato parlar male del loro libro preferito. E’ un atteggiamento immaturo, intollerante e di certo per nulla costruttivo per un eventuale scambio di idee. Ci sono stati anche messaggi di persone a cui Twilight è piaciuto ma che si sono espresse con educazione e hanno saputo portare qualche argomentazione valida sul perché secondo loro Twilight non sia un libro da buttare, e anche se non condivido il loro apprezzamento per il libro, queste persone hanno comunque tutto il mio rispetto, perché hanno dimostrato di saper ragionare e di sapersi confrontare.

    Riguardo all’”impiccati” di Gamberetta, mi associo a quanto già detto da Aletheia. Non è una frase da prendere alla lettera, è un semplice modo di dire per insultare sarcasticamente una persona. Io non credo che quando vi incavolate con qualcuno e gli sparate un bel “Ma vaffanculo!” intendiate alla lettera “Voglio che ti tiri giù i pantaloni e te lo faccia mettere nelle terga”… o almeno, voglio sperare di no. XD

  485. 485 Davide

    Esperienza di vita vissuta:
    Stasera ero al bar e ad un certo punto io ed un mio amico ci mettiamo a parlare di vari prodotti a tema vampirico. Ad un certo punto lui se ne esce con: “Ah, sì, uscirà anche il film di Twilight!”.
    E io: “Sì, purtroppo…”.
    Lui: “Perché purtroppo? Il libro è bellissimo!”
    Io, abbastanza sconvolto: “Ti è piaciuto?”.
    E lui: “Sì, ho riso dall’inizio alla fine, è troppo divertente!”

    In effetti… Non è che la Meyer ha scritto una serie di libri comici e praticamente nessuno se ne è accorto?

  486. 486 Ann

    Scusate, ma a questo punto devo spezzare una lancia a favore delle bimbeminchie…ops! scusate, volevo dire bmbemnkie, che commentano qui: ho trovato l’argomentazione espressa da molte di esse, ovvero “la meyer è letta da MILIONI di persone, QUINDI Twilitght è un bel libro” particolarmente convincente.
    E anche voi, giovani scettici, convertitevi:
    milioni di mosche non possono sbagliare…QUINDI la merda è buona.
    ;)

  487. 487 Aletheia Loki

    @Davide
    In effetti leggendo Twilight non ho fatto altro che ridere. o_o’ Io, veramente, VOGLIO vedere il film. Se anche nel film (come nel libro) Edward le dice “Non capisci come sei friabile?”, dei!, è la volta che MUORO dal ridere. (sì, “muoro”, non “muoio”. Per quello c’è tempo!)

  488. 488 azzurra

    è molto,molto divertente leggere la tua recensione…ma come sei ironica,intelligente,arguta,perspicace…… brava complimenti… hai ragione, la meyer deve morire,twilight fa skifo,e tu sei grande perchè sei intelligente e dici sempre cose giuste…[...]
    OK,questo è quello ke ,credo,ti avrebbe fatto piacere sentire…ma ora passiamo alle cose VERE. Sai,credo che tu ti sia buttata la zappa sui piedi(ahimè,ne sn certa)Dici di aver sentito molto parlare di questo romnzo, \”di solito in termini entusiastici\” quindi suppongo ke tutti gli adorabili commenti di cui ti sei presa gioco qui sopra li avessi già letti prima..(se non esattamente quelli,di sicuro cose simili..)anzi,siccome ho notato ke in qst blog come nella sua padrona c\’è la consueta abitudine e presunzione ,oserei(oso, oso eccome XD) di dar per certo per assoluto e immacolato un pensiero,non mi terrò più sul supporre..
    Tu hai comprato twilight non perchè ti aspettassi un bel romanzo da leggere,l\’hai fatto per poterlo criticare…per avvalidare la tua tesi,per poter dire le stupidate ke hai detto,insomma semplicemente x spirito di contraddizione,per mostrarti come quella ke si distingue dalla massa quella ke legge,sapiente ,saggia…ma se tu lo fossi davvero capiresti di certo la sottile differenza tra giudizio/critica e ostentazione..e putroppo invece ,la tua abbagliata (dalla propria vanità )mente cieca è convinta di essere migliore e di sovrastare il prossimo solo per una buona proprietà di linguaggio,tzè! ma davvero credi di poter apparire superiore con il tuo modo di fare/parlare da intelletuale?spero ke qst sia solo una tua vana speranza,perchè la convinzione e la presunzione sono le cose ke maggiormente divorano l\’uomo..
    tornando al punto,la tua mia cara è una pura ostentazione e per di più espressa con aria da \”io-so-tutto\”! forse ti sfugge un piccolo particolare del modo di vivere nel mondo: ognuno fa quel ke vuole,scrive quel ke vuole,come vuole e guarda le cose come vuole,ma probabilmente te sei convinta di poter essere l\’unica a farlo(in compagnia di ki la pensa come te) e infine vorrei dirti ke mi fai anke un pò compassione,insomma è evidente la frustrazione ke traspare dalle tue parole…con qst ti saluto. Arrivederci!

  489. 489 wewec

    Ma questa da dove cazzo arriva?!

  490. 490 gugand

    azzurra:

    forse ti sfugge un piccolo particolare del modo di vivere nel mondo: ognuno fa quel ke vuole,scrive quel ke vuole,come vuole e guarda le cose come vuole

    Appunto, quindi come tu hai il diritto di venire qui ed usare caratteri non leggibili (Ã ad esempio mi appare come un A con tilde sopra, non so agli altri), gamberetta ha il diritto di criticare e spezzare le gambine ad un romanzo alla harmony come Twilight. Se la cosa ti fa rodere il fegato sono affari tuoi.

  491. 491 Vincent Law

    milioni di mosche non possono sbagliare…QUINDI la merda è buona

    ti stimo :]

  492. 492 Berecaje

    2ndo me twilight,new moon ed eclipse sn i + bei libri del mondo e la trama è intrigante e originale!! siamo tutti in attesa dei 2 ultimi romanzi: breaking dawn e midnight sun !! quindi secondo me le tue argomentazioni non sono valide, soprattutto se hai letto solo twilight e non sai nnt dei prossimi intrecci della trama…e ti consiglio di leggerli per sapere se le tue critiche sono valide…
    (secondo me i manga giapponesi sono idioti)

  493. 493 Berecaje

    azzurra ha ragione!!!

  494. 494 Sara

    ank’ io sn una fan di twilight e secondo me (come annagiulia&marie) potete dire quel ke volete, tt tranne insultare (nn ironicamente)
    le persone. Poi nn so se lo facevate x skerzo oppure, ma ad alkune nn è piaciuto. Ma gli insulti o prese in giro ironiche su twilight a me nn interessa xk è sl un libro, ank se mi piace molto e nn sn una di quelle ke nn sopportano neank una simpatica presa in giro su twilight e ke lo tratta cm un bimbo.

  495. 495 Aletheia Loki

    @Berecaje
    E quanti manga hai scritto per poterli criticare? Non puoi mica criticare i manga senza averne mai scritto uno!
    … Va bene, non sono credibile: scherzavo. u_ù In realtà la domanda era “quanti manga hai letto per poterli insultare così?”, ma mi rendo conto che è detto solo per offendere Gamberetta e quindi non vale la pena domandare…

    Ps: Continuo a pregare che il mondo mi ami tanto e faccia sì che la Meyer non pubblichi più nulla sui vamp… err… sugli gnoKKi. Mondo, amami! *_*”

  496. 496 Leekanh

    Ma io mi chiedo, se Gamberetta non avesse insultato la Meyer, le fans sarebbero venute qui a manifestare il loro amore per il diritto alla parola?

    E magari ad ammettere anche loro che il libro fa schifo?

    No perché le uniche “critiche” alla recensione sono agli insulti… Secondo me si sta perdendo il punto della discussione, se si deve discutere del libro si discute del libro, e si devono portare motivazioni degne di essere lette. Se non si è in grado di farlo, come si dice, melgio star zitti e sembrare degli imbecilli che parlare e fugare ogni dubbio…

  497. 497 Maynard

    Ti ringrazio (anzi, vi ringrazio, autrice della recensione e intrepidi commentatori) dal profondo del cuore, per la mezz’ora buona di grasse risate…utili come mai prima di tornare in ufficio…
    Non ho letto il libro, nè avevo intenzione di farlo, se devo essere sincero…e se mai ne avessi avuta l’intenzione, questa splendida recensione me ne avrebbe fatta passare la voglia…
    La levata di scudi dei fan è stata quasi commovente e ha sconvolto la mia interiorità con sentimenti contrastanti: pietà, ammirazione, ilarità, il tutto con un vago retrogusto di sconforto…

    I Vampiri EMO…ma dico io, come si fa?

  498. 498 kalali

    Si vede k nn hai kapito il concetto d “intelligenza” in qst kaso.

    Sarcasmo o qll ke sia, fa lo stesso, nn credere k sia mejo di egocentrismo.

    Ma dai, e nn t 6 kiesta xkè?

    Semmai è a me k nn interessa un accidente della tua gamberetta.

    Be’ forse 6 tu k nn riesci a kapire le argomentazioni di noi “illuminate” k tu tanto compatisci. X essere sincera nn me ne stupisco.

    Si vede. Dato k passi 24 ore su 24 al computer posso kapire quanto sia povera e triste la tua vita, sempre ammesso k tu ce l’abbia.

    Mi sa ke quei tuoi “dati di fatto”, o cavolate, come sarebbe + giusto dire, te le 6 sognate, ed è sottinteso ke quella ke scrive cm un’illetterata 6 tu….chissà, forse hai bisogno d un nuovo dizionario della lingua italiana…

    Qui l’illetterata 6 tu, ed è sottinteso k nn t hanno insegnato a esprimere concetti sensati e comprensibili, almeno è ciò ke deduco

  499. 499 kalali

    Cara alethia roki in effetti gli psikiatri sn x le persone k hanno seri disturbi, cm te e grace, e infatti provo solo pietà per qst persone, xkè dai vostri commenti si deduce k del libro nn c avete capito un accidente.
    Non t 6 kiesta k forse qll ke naturalmente nn può kapire 6 tu?
    Ma hai nn hai completamente torto su una kosa: mi sn abbassata troppo al vostro livello. Ke tristezza…cercherò d nn fare + lo stesso errore…nn credo ke riuscirei a sopportarlo.

  500. 500 TheBest

    allora….ciao a tutti volevo infomare ke tra poco esce il film di twilight!!! evviva!!!!!!!(w twilight!!!!!!) spero ke il film sia bello quanto il libro!!! andate qi per vedere il triler:http://it.youtube.com/watch?v=E63MKxlmdIM….ciao ciao!!!(nn c’è bisogno di litigare x un libro…)ciao ci a tutti!!

  501. 501 kalali

    Mi dv scusare cn voi su una kosa> la mia tastiera ha qualke problema xciò i commenti k ho scritto poxono risultare nn molto kiari.

  502. 502 Giulia

    @Aletheia Loki e Grace
    sono Giulia (di AnnaGiulia&Marie) secondo me avete ragione, anch’io quando mi arrabbio posso dire certe cose che magari non sono molto carine (ma poi me ne pento subito), infatti appena letto ciò che ha scritto Gamberetta sul suo forum mi è venuta da strozzarla, ma poi leggendo i commenti e i vari punti di vista vostri ed altri ho inziato a cambiare idea (anche se mi piace ancora molto Twilight).

  503. 503 DelemnO

    chissà, forse hai bisogno d un nuovo dizionario della lingua italiana…

    Ahahahahahahahahah scherzi vero? Il bue che dice cornuto all’asino.

    la mia tastiera ha qualke problema xciò i commenti k ho scritto poxono risultare nn molto kiari.

    No, non è un problema di tastiera, ma di cervello. Non temere, i 14 anni passano presto, poi si rinsavisce, di solito.

  504. 504 TheBest

    cara gamberetta e company a cui non piace twilight…io penso ke non ci sia bisogno di criticare tanto la Meyer…è tutto ciao…

  505. 505 Aletheia Loki

    @kalali
    Oooh, che figata, mi insultano! *emozionata e felice* Aspetta, ora ti insulto anche io. <3
    Uhm… ah, ecco! Sai che ti dico? Eh? Sai che ti diiiico? è_é
    Tu devi andare da un cardiologo!
    Così impari. Vah che offese temibili.

    Ahaha. :p

    @Giulia
    Ma guarda, in realtà se ti piace Twilight non è che ciò mi crei problemi. Ho almeno tre amiche che adorano Twilight ed anche se la mia prima reazione è stata un po’… ehm… melodrammatica… (“OH DEI, NO! Morte, miseria e distruzione! Orrore e raccapriccio! Addio mondo! La morte è tutto ciò che mi resta!”) poi ci ho ripensato e mi sono detta che, ehi, a me non piace, ma se mi sta bene che al mondo ci siano persone a cui piace il pesce, mi può benissimo star bene anche che ci siano persone a cui piace la Meyer come scrittrice. ù_ù
    Sono i modi che mi irritano, veramente. La maleducazione mi crea problemi e tutte queste pupette che accorrono urlando allo scandalo mi fanno venir voglia di avere un grosso battipanni.

    @DelemnO
    Ma io non ero così a 14 anni. ç_ç E non è passato poi così tanto tempo da allor… oddio, in effetti è passato tanto tempo. ORa mi sento decrepita. ç_ç

  506. 506 Grace

    A dire la verità, certe volte mi viene il dubbio che pupette come kalali in realtà siano fake. o_o

    ed è sottinteso ke quella ke scrive cm un’illetterata 6 tu

    Dai, una frase del genere, scritta così, è troppo divertente per essere vera. XD
    E se lo è, beh, “tristezza a palate” canterebbe Mariottide.

  507. 507 Sara

    @ tt
    ank’ io sn una fan di twilight ma nn vuol dire ke sn una romanticona!! mi piace soprattutto xk è fantasy… a me piace ank l’ avventura, i libri troppo romantici nn mi piacciono… e nn sn neank un tipo ke quando vede un tipo famoso ke gli sta simpatico x strada gli corre dietro, magari un piccolo autografo, quello si,… ma NN correre dietro!!
    Quindi per me twilight è un eccezione, uno dei pochi libri (abbastanza) romantici che mi piacciono

  508. 508 Sara

    una dom, anke a ki nn piace twilight.
    andate su immagini e poi scrivete .

    poi andate su rosalie hale, alice cullen, jacob black, edward cullen (robert pattison), jasper hale, emmet cullen, carlisle cullen, esme cullen, isabella swan (quella cn capelli lisci e castani, kristen stwart), billy black. guardateli bn.
    secondo voi ki è bll e ki brutto??
    ki è mejio, edward cullen o jacob black??
    Rosalie cullen secndo voi, è rifatta??
    Alice cullen è brutta??
    Isabella swan (o bella), sembra tonta??
    (nn preoccupatevi, è sl un’ indagine a causa di varie critiche di 1a xsona. se per voi è un impegno trpp grosso potete ank nn farlo, ma a me serve).

  509. 509 DelemnO

    1) Ma lo vogliamo usare l’italiano SI O NO?

    2) Per far prima ho semplicemente guardato un immagine dove c’erano tutti i personaggi. Cioè.. ma quel tizio coi capelli scuri corti dovrebbe essere il tanto “gnokko” edward? Mon dieu. Va bene che io ho gusti strani, ma nessuno in quella foto mi pare granchè, anzi.

  510. 510 Vincent Law

    Giulia scrive:

    ciò che ha scritto Gamberetta sul suo forum

    Raga’, vi è sfuggito che questo non è un forum, ma un blog.
    Quindi:

    1 – Bisognerebbe scrivere commenti pertinenti alla recensione che si sta visualizzando (quella in cima alla pagina :] )

    2 – Bisognerebbe evitare il linguaggio Evroniano, tipo “k 6 tu x scrivr qst???”, perchè noialtri poveracci della Terra facciamo fatica a decifrarlo.

    3 – Bisognerebbe scrivere commenti veri, non siamo in un forum di fan della Meyer. Tranquillo, TheBest, non mi riferisco a te, ho trovato interessantissimo il tuo intervento sul trailer di Twilight.

    4 – Gamberetta può scrivere ciò che vuole, come vuole, nel suo blog. Se poi non si è d’ accordo con quello che dice, si scrive un commento argomentando le proprie opinioni. Oppure si cambia sito, internet è molto grande.

    Con questo non voglio criticare nessuno in particolare, nè tantomeno provocarlo, ma semplicemente indicare un modo per fare una discussione intelligente.

    Ah, Kalali, complimenti per il tuo intervento sulla psichiatria. Vatti a fare un giro in una clinica, così forse impari qualcosa davvero su cos’è un malato mentale.

  511. 511 TheBest

    ringrazio Vincent Law per il suo complimento….innanzitutto
    poi mi sono accorta che rileggiendo i commenti e la critica, ognuno ha diritto ad avere la sua opinione e nn c’è bisogno di scrivere commenti tanto “cattivi”…
    gamberetta ha diritto ad avere una propria opinione, come tutti…
    quindi non c’è bisogno di accanirsi così su di lei.
    ceerto c’è a chi twilight piace (come me) e anche se quando ho letto questo testo mi sono arrabbiata un pò, poi mi sono resa conto che lei ha espresso semplicemente ciò che pensava e (forse) i commenti che si aspettava erano con argomentazioni valide…del tipo: ah si…blabla…però volevo discutere di questo….blabla perchè…bla bla….ecc
    non cattiverie del genere…poi se ad una persona piace twilght non è detta che deve piacere a tutti! (anche se a me piace)
    e con questo è tutto…ciao a tutti…

  512. 512 TheBest

    per Sara:
    1.secondo me è meglio Edward;
    2.può darsi ma non sono convinta;
    3.non è male dai…secondo me è perfetta per la parte di Alice
    4.l’attrice che fa Bella non mi sembra tanto adatta a fare lei, perchè lei (sul libro), non è così carina come sul film…lei è normale…
    5. ah…dimenticavo secondo me il più bello è sicuramente Edward , però neanche James non è male…poi c’è Emmet e gli altri Cullen…la maggior parte sono carini…
    (non riesco a vedere il link ke hai scritto…però ho guardato su google… ;)
    spero di esserti stata utile, ciao.

  513. 513 Sara

    grazie. una ragazzina pensava tuuuuuuuuuuuutte cose negative su loro, per questo ho voluto fare questa indagine.

  514. 514 Sandy85

    grazie. una ragazzina pensava tuuuuuuuuuuuutte cose negative su loro, per questo ho voluto fare questa indagine.

    E da quando una persona non può avere opinioni diverse? Se una ragazzina pensa che attori e, magari, saga facciano schifo, mi sembra molto più intelligente di voi che venite qui a starnazzare che “qst lbr piac xke e ltt da mll d xs” (scusate se ho scritto male in sms-ese, ma non ci sono abituata) e non date alcuna motivazione a riguardo. (Attenzione e Importante: tutte le persone che hanno portato motivazioni valide al perché a loro piace questa cosa (libro non la si può certo definire) sono molto intelligenti e hanno tutto il mio rispetto; coloro che scrivono in sms-ese fregandosene se la gente non capisce, che adorano questa cosa in modo morboso e non danno motivazioni del perché a loro piaccia non sono da considerarsi intelligenti, anzi, secondo me dovrebbero tornare alle elementari e farsi rispiegare l’italiano)
    Ma poi, l’indagine aveva una qualche affinità con quanto detto nel post di Gamberetta? Non mi pare proprio, era più un test da porre in un forum sul suddetto libro/film.

  515. 515 P.

    Ne vale la pena anche solo per i commenti delle fangirl incazzose.
    Vai così Gamberetta!

  516. 516 stefania

    io non sono d’accordo in nulla di quello ke hai scritto, intanto non è un libro per solo ragazzine sceme daresti della scema a kiunque lo legga e forse anke a te…inoltre la storia c’è e il libro non è basato solo sulle immagini,la meyer è riuscita a catturarmi a farmi emozionare fare venire le farfalle allo stomaco mentre leggevo cosa che nn mi era mai capitato…per lo più la maggior parte delle persone ke lo hanno letto hanno pensato ke è un libro stupendo e se ne sn completamente innamorare….è un libro eccezionale secondo il mio punto di vista e tu hai decisamente esagerato facendolo passare come il libro piò schifoso del mondo…può nn averti fatto impazzire ma dare un giudizio cm il tuo no….va be’ ciaoo i gusti sn gusti in effetti nn si discutono

  517. 517 Sandy85

    per lo più la maggior parte delle persone ke lo hanno letto hanno pensato ke è un libro stupendo e se ne sn completamente innamorare

    Evvai, un’altra che spara questa cavolata: lo volete capire che quantità di gente che lo apprezza non vuol dire qualità? A me sembra di no.
    Io, per esempio, non apprezzo le cose che tutti seguono perché la trovo una… cosa (scusate la ripetizione, non ho trovato altri termini) molto offensiva per la mia intelligenza e, siccome ci tengo ad avere un cervello, preferisco seguire le cose meno conosciute. (Certo, per Harry Potter ho fatto uno strappo a questa “regola”)
    Il libro può piacere o meno, ma sta di fatto che la maggior parte dei fan di questo libro non sa argomentare un semplice commento per confutare quanto detto da Gamberetta (naturalmente alcuni hanno saputo argomentare molto bene e per questo li apprezzo); senza contare che questi fan se la prendono come se il libro l’avessero scritto loro, cosa che effettivamente non capisco.

  518. 518 Vincent Law

    Dai, Sandy85, alla fine stefania ha ammesso che i gusti sono gusti :]
    Anche se la maggior parte dei libri (e delle cose in generale) adorate dalle masse effettivamente è immondizia, non vuol dire che sia sempre così.
    Ho paura che a fare gli “alternativi” ci si condizioni ancora di più che a seguire le mode #.#

  519. 519 Sandy85

    Ho visto che l’ha detto, ma lo stesso nel suo intervento ci sono affermazioni che non stanno in piedi e che hanno già ripetuto in molti.

    Anche se la maggior parte dei libri (e delle cose in generale) adorate dalle masse effettivamente è immondizia, non vuol dire che sia sempre così.

    Certo, non ho mai detto che tutte le cose di moda siano spazzatura, la maggior parte sì ed è bene non seguire solo le mode, questo è quello che mi dà più da pensare dei fan di certe cose. Era questo che intendevo, forse non mi sono spiegata molto bene.

  520. 520 Vincent Law

    Una dubbio che mi frulla in testa da un po’ è se, per creare qualcosa che faccia tendenza, bisogna essere molto intelligenti o molto stupidi. Per esempio, la Meyer ha venduto milioni di copie nonostante twilight sia un orrore. Ciò dipende dalla sua eccezionale abilità nel capire le mode del momento (intelligenza dell’autore) oppure dal fatto che la maggior parte dei lettori di Twilight gode di un bagaglio culturale pari a quello di Homer Simpson (stupidità dell’autore)?
    Tento di trovare altre spiegazioni al modo tremendo in cui è scritto Twilight: forse l’autrice sapeva che le tendenze e i canoni letterari del momento erano quelle e si è adeguata. Oppure scrive veramente così, e visto il successo ottenuto, ciò è estremamente preoccupante ç.ç

  521. 521 Sandy85

    Io propendo per la seconda opzione, soprattutto vedendo com’è la maggior parte dei fan, quindi direi che il loro bagaglio culturale è assai limitato. Poi naturalmente ci sono le eccezioni, ma sono moooooooooolto rare.

  522. 522 gugand

    Secondo me l’autrice puntava al pubblico dei teenager e tutti coloro che cercano emozioni. La storia e’ sovrastata dalla componente emozionale che quasi per definizione ottenebra il giudizio delle persone. Qualunque persona in preda all’amore o all’odio non riesce ad essere obbiettiva e sotto questo punto di vista la fascia di eta’ 14-16 anni e’ proprio travolta avendo 2 svantaggi:
    -poca conoscenza del mondo mentre sono convinti di aver capito tutto o quasi. Ci siamo passati tutti
    -l’emozione guida quasi qualunque azione
    Poi anche tra i piu’ grandi qualcuno cerca proprio le emozioni, non so per quale motivo, forse perche’ hanno avuto una vita troppo piatta dal loro punto di vista o non si vogliono scordare le emozioni dell’adolescenza, boh. Non sono il tipo e non so nulla di psicologia, non azzardo oltre.
    Questo tipo di racconti delude molto chi cerca trame solide ed intrecci narrativi.
    Gamberetta ha distrutto il racconto perche’ dal suo punto di vista narrativo ha fallito, ma dal punto di vista emozionale e’ provato che ha centrato in pieno l’obbiettivo.

  523. 523 Francesca B.

    Anche io propendo per la seconda opzione. Purtroppo il livello culturale si è molto abbassato e testi come questo non fanno che incentivare la discesa. Prova ulteriore è la quasi totale incapacità di motivare il perchè delle proprie opinioni.

  524. 524 Grace

    @gugand: Allora devo essere davvero io quella strana. Non ho trovato nessunissima emozione in questo libro. E’ strapieno di parolone d’amore e discorsoni “pippa mentale” che vorrebbero parlare di emozioni, ma le emozioni vere a me non sono arrivate, l’ho trovato un libro emotivamente piattissimo. Concordo nel dire che quello fosse lo scopo dell’autrice, ma per me lo ha fallito. Ma qui mi devo davvero rimettere alla sentenza popolare, perché si vede che sono io ad avere una diversa concezione di cos’è l’emozione in un libro. Che me ne “parli” per trecento pagine, poco mi tange; fammela sentire e ne possiamo parlare.
    E specifico che io le emozioni le cerco abbastanza, anche se di emozioni senza un solido intreccio narrativo, faccio volentieri a meno. Anche le persone adulte hanno le loro emozioni, non esistono soltanto quelle adolescenziali. Ovvio che quando avevo quindici anni, provavo e cercavo emozioni diverse rispetto ad ora, ma non per questo resto indifferente di fronte ad una storia emotivamente ricca. Se è matura, valida, credibile e ben scritta. Twilight è escluso quattro volte, nell’ultima frase.

  525. 525 gugand

    @grace
    Io non ho letto il libro quindi il mio e’ un discorso generico sul genere “romantico”
    Anche io sono il tipo da emozionarmi per le descrizioni poetiche ripiene d’amore, anzi le trovo proprio schifose, ma il lettore in cerca di emozioni ci sguazza come un maiale nel fango (niente offesa, solo un modo di dire).
    Io sguazzo nelle storie dove si vede che la gente ragiona su quello che deve fare e la trama e’ inattaccabile e regge contro qualsiasi ragionamento. :)
    Ad ognuno il suo.

  526. 526 gugand

    ops, mi sono scordato un non…
    Intendo che non mi emoziono

  527. 527 Grace

    storie dove si vede che la gente ragiona su quello che deve fare e la trama e’ inattaccabile e regge contro qualsiasi ragionamento.

    Io voglio storie che abbiano queste stesse caratteristiche, e che allo stesso tempo trasmettano anche emozioni mature, quelle che si riescono a concepire quando, grazie a dio, l’adolescenza è una storia vecchia. Dici che pretendo troppo? :P

  528. 528 gugand

    @grace
    nn cpsc nnt! Al cuore nn si cmda!!!
    :P
    (sei riuscita a capire?)

  529. 529 Kalali

    @ Aletheia Loki
    1° tieniti il cardiologo
    2° io nn dv iparere 1 bel nnt
    e 3°….C 6 o c fai?

  530. 530 Kalali

    @ Grace
    Concordo nel fatto k 6 tu qll strana.
    Il problema è ke le emozione le cerchi xkè….kissà….forse tu nn ce le hai.
    Kapisko k nn hai trovato nessuna emozione in qst libro….troppo complicato x te? Ma, dai, nn è poi così difficile, continua a provarci.
    E si, in effetti t devi proprio rimettere alla sentenza popolare, xkè, come hai ammesso anke tu, si vede qui 6 tu quella k ha una diversa concezione di cos’è la vera emozione in un libro.

  531. 531 Kalali

    @ stefania
    Finalmente 1 k nn se spara certe kavolate!
    Ank’io sn 1 fan di twilight e nn hanno solo esagerato facendolo passare cm il libro + skifoso del mondo, ma molto peggio.
    Certo potevano esprimere il loro commento cn + rispetto, in quel kaso l’avrei ftt ank’io, ma le persone così mi fanno letteralmente infuriare, e poi finisco per abbassarmi al loro livello, cm ho già dtt.
    Non so….secondo Grace nn esprimo concetti sensati e nn so parlare correttamente la lingua italiana…..ma x la cronaka io so parlare anke lo spagnolo, infatti twilight l’ho letto sia in italiano k in spagnolo, quindi dovrebbe tenere+ a bada quella lingua.Se io nn esprimo concetti degni d nota figurati lei. Tu credi k riuscirebbe a imparare un’altra lingua?….secondo me c sarebbe da sbellicarsi…..ma scs sto correndo troppo….il fatto è ke cn lei ce l’ho ancora a morte….cmq ho apprezzato molto il tuo commento, e cm dici tu, ognuno ha i suoi gusti ma dovrebbero essere espressi cn + educazione nei confronti degli altri.

  532. 532 gugand

    Acc. Non ho fatto a tempo a prenderle in giro che ne spunta una.
    :)

  533. 533 Grace

    Mi diverto troppo, quando spunta Kalali!
    Ad ogni modo, leggendo il tuo ultimo commento, per un attimo ho temuto fossi preda di epilessia, gugand. :P
    Ho tradotto, ma mica è facile… non farmi sforzare così tanto, che già il bimbominkiese impazza abbastanza, qui dentro. :P

  534. 534 Sandy85

    Grace, non sei strana, anch’io cerco le emozioni in libri ben più… corposi e non perché non le viva abbastanza nella vita (come diceva Kal…cosa), anzi, ma perché mi piace leggere cose che mi facciano sentire parte integrante della narrazione. Ma questo è un discorso difficile per le mocciose fan di Twilight (che inevitabilmente sono anche fan di Moccia) che non sanno argomentare e usano solo l’sms-ese.
    Per quanto riguarda i post di Kal…cosa mi sono fermata dopo una riga non riuscendo più a tradurre i suoi pensieri (?).

    Ah, tanto per la cronaca, anche a me piacciono i libri romantici, ma preferisco autori un po’ più… “esperti” (scusate, ma non ho trovato un termine migliore) della Meyer, anche se non sono sicura che Sparks sia uno degli autori più geniali e bravi del nostro tempo.

  535. 535 Clio

    Concordo con Grace.
    Di emozioni non ne ho trovato nessuna, solo tante parole affastellate ed un pressante senso di noia. Però devo dire che mi ha spinta a pormi molte domande sulla mia vita. Ad esempio:
    Perché sto buttando ore della mia splendida vita in questa boiata?
    Perché non andarsi a fare una passeggiata?
    Perché non ho dato retta alla mamma e risparmiato dieci euro di libro?
    E non ultima:
    Hum, non è patinato, uso le pagine per incartare le caldarroste o le patatine fritte?
    E, Kal, è vero, siamo persone cinichye e cattive prive di emozioni. XD
    Non che io sia contro il romanticume, per carità, è così carina Dororo quando versa qualche lacrime sul fiume, rinunciando alla sue vendetta ^_^ Ma Twilight non è romantico, è vuoto e basta. Ed è anche scontato da morire! Ho fatto la prova, io leggevo un pezzo e poi chiedevo: “Cosa accadrà ora?” Gente, nessuno si è sbagliato di una virgola!

  536. 536 Micia

    Gamberetta cara, perchè al posto di sparare boiate non ti metti in padella e ti cuoci con i tuoi amici gamberi? :D

    Sei un’aspirante scrittrice da quanto ho potuto intravedere fra le righe dei tuoi post (ne avrò lette 5 o 6 perchè sei logorroica ._.) e sinceramente non ho trovato nulla di così interessante e stimolante da poterti rispondere come si deve, ad una presuntuosa come te. Le critiche costruttive le tollero perchè sono motivo di discussione ma il tuo sparar fango in questo blog mi fa saltare il cervello. Mi piace davvero molto il libro e non me ne vergogno, anzi ne vado fiera. La mia domanda è: hai mai scritto un libro venduto in tutto il mondo e così apprezzato da poter dire che la sig.ra Meyer non scrive bene o roba simile? Quando leggerò una tua composizione ne riparleremo.

    Siamo tutti bravi a criticare ma in pochi arrivano ai fatti. :)

  537. 537 Sandy85

    @Micia: Anche tu, nonostante l’essere educata (più o meno), non hai motivato il perché ti piaccia questo libro e ti sei completamente dimenticata che, come ha detto (stranamente) stefania, i gusti sono gusti.
    Vedere persone che ripetono quella sempre quella sul fatto che chi critica è solo invidioso, è palloso perché di sicuro anche a loro non piacciono certi libri, quindi li criticano negativamente (acidamente o meno è poco importante), pur non avendo mai pubblicato nulla (che poi Gamberetta ha scritto qualcosa, ma anche tu come altri non hai visto questo particolare, perché troppo piccata da questa critica). Qual è la differenza? Solo perché lei ha il coraggio di pubblicare le sue critiche e voi le tenete per voi?

  538. 538 Clio

    A Micia:
    “hai mai scritto un libro venduto in tutto il mondo e così apprezzato da poter dire che la sig.ra Meyer non scrive bene o roba simile? Quando leggerò una tua composizione ne riparleremo.”
    E dagli…
    A. Scrivere un libro che si vende non vuol dire scrivere un buon libro.
    B. Scrivere un libro apprezzato non vuol dire scrivere un buon libro.
    Ne segue:
    C. Non perchè la Meyer è pubblicata e apprezzata è una buona scrittrice.
    Il Grande Fratello e vari altri dummy shows sono molto seguiti. Sono per questo programmi di qualità? No, sono pattume, oggettivo pattume, che piacciano o meno.
    Tra l’altro, se non hai letto tutto il post non puoi sapere se la Gambera spara fango a zero o se critica con ragion veduta, mentre lei ha citato i pezzi che prendeva in esame prima di sbudellarli sull’altare del buonsenso.

  539. 539 FrauBlucher

    Devo condividere con voi questa surreale esperienza: in una discussione su di un forum un’insegnante di letteratura ha affermato che farà leggere ai suoi alunni Twilight per introdurli alla letteratura sui vampiri.
    Molti si sono detti d’accordo, aggiungendo che si dovrebbe leggere anche Moccia perchè: “gli adolescenti li leggono e noi non possiamo ignorare il fenomeno”.
    Domanda: sono io ad avere qualcosa che non va oppure è il resto del mondo ad essere sempre più assurdo?

  540. 540 gugand

    @FrauBlucher:
    La seconda che hai detto(cit).
    C’e’ una spirale che sta portando sempre piu’ in basso la cultura.
    La spazzatura spesso vende perche’ piu’ o meno chiunque ha voglia di trash o di spegnere il cervello ogni tanto. Questo porta ai “distributori di cultura” (produttori e distributuri di tutti i tipi) a produrre in massa spazzatura. Questa facilmente influenza i giovani che, a detta di chi lavora nel settore artistico, non sviluppano il senso del gusto prima dei 16-18 anni ed assorbono acriticamente qualunque cosa, specialmente tutto cio’ che viene pubblicizzato in modo martellante. Una volta cresciuti il gusto e’ formato e quindi rimarranno ad essere clienti o addirittura produttori di quel tipo di arte, o monnezza che sia.
    Per questo e’ importante far avvicinare i giovani all’arte di qualita’ in modo da avere adulti in futuro che faranno la stessa cosa con le generazioni successive.
    E comunque senza un criterio rigoroso e’ difficile stabilire cos’e’ di qualita e cosa no.

  541. 541 Aletheia Loki

    @Kalali
    1° peccato che non hai un blog tutto tuo, lo leggerei volentieri <3
    2° io parlo italiano, e tu? (NB: sì, ho letto che parli spagnolo. Perché non digiti in spagnolo, appunto? Così, magari, smetti di appestare l’italiano, che è tanto tanto triste.)
    3° non chatto su C6, mi spiace! Ma se vuoi insultarmi in privato, sul mio sito c’è un’email. :p

    Corollario: è triste che le persone vadano a male così giovani. <3 Spero che tu abbia 13 anni e che tua madre ti prenda regolarmente a schiaffoni o sei un caso grave di demenza giovanile. Baci&Abbracci. ù_ù

    @FrauBlucher
    ODDEI, no. ç_ç Perché hai riportato ciò? Io e il mio ragazzo ci siamo gettati a terra, strappandoci i capelli e cospargendoci il capo di cenere. ç_ç L’orrore mi attanaglia… perché non propongono la lettura di libri più decenti? Potrei proporglieli io stessa, cacchiolo. ç_ç

    PS: il mio ragazzo si congratula per il nick e si chiede se ogni volta che ti nominano ci siano cavalli che s’imbizzarriscono fuori campo.

  542. 542 kalali

    @ Sandy85
    Dato k sn una di qll “mocciose fan d Twilight” k tanto compatisci, c tengo a precisare k io NN SN 1 FAN D MOCCIA, qiundi nn giudicare una persona se nn conosci nnt di lei.
    Certo, ho letto 3msc, ma x essere sincera le storie d’amore nn sn proprio il mio forte; preferisco i libri d’azione.
    Ho apprezzato Twilight nn soltanto xkè nn è una di qll normali storie d’amore, ma anke xkè l’azione nn manca.
    E x la cronaca mi spiace così tanto k tu nn sia riuscita a capire i miei pensieri, dato k il tuo è un livello di cervello gravemente scarso.

  543. 543 Sandy85

    Ancora una volta non ho capito niente di quanto scritto da kalali: tesoro puoi tradurre in italiano corrente dall’sms-ese o sei così limitata che non vuoi dare la possibilità a una persona di risponderti?

  544. 544 Lulu

    gamberetta, mi sono fatta davvero un saco di risate leggendo la tua recensione! Direi che hai azzeccato tutto e si nota che sei una lettrice esperta, ora però ti dirò una cosa: nonostante il libro vemga classificato come fantasy e rispetti alcuni topos (solo alcuni, eh…) tipici del gotico, il libro in realtà è un romanzo rosa! Eh già! Ti garantisco che come romanzo rosa rende meglio che come fantasy XD è bastato sostituire il bel giardiniere col bel vampiro e la ragazza in difficoltà… no, bhè, quella non è cambiata poi molto :P io devo dire l’ho letto e me lo sono goduto, anche se certo sono abituata a letture più… “aristocratiche” (per intenderci, mi piaciucchia il fantasy, e il mio genere preferito è lo storico-avventura, i mattoni lunghi e pesanti XD)

    ehm… ammetto che i commenti dei lettori nella rubrica “Dimmi Chi Sono i Tuoi Fan e Ti Dirò Chi Sei” mi hanno un pò spaventata… O_O

  545. 545 kalali

    Ah scs, mi sn scordata di ricordarti k, cm hai scritto a Micia, anke tu t 6 dimenticata k i gusti sn gusti, xkè se nn fosse stato così, avresti sicuramente rispettato i gusti degli altri, oltre a qll tuoi, quindi nn criticare ciò k fa Micia, se poi lo fai anke tu. Non dai 1 buon esempio, sai? Mi fai siolo sbellicare: t lamenti tanto x qualcosa k alla fine finisci x fare anke tu.
    Io nn penso k tu critiki xkè 6 invidiosa, anzi, potrei perfettamente capire la tua opinione, sempre k tu la esprima senza insolenza ( se sai ke significa), cosa k nn hai fatto. Il punto è k la gente ormai nn riesce ad accettare la diversità.
    Ank’io, cm Micia, tollero le critike costruttive, ma nn è il caso dei tuoi commenti. Qnd è troppo è troppo.
    Ah e…..vuoi delle argomentazioni? Be’ eccotele:
    Mi è piaciuto Twilight xkè ho trovato la trama molto originale, e xkè è piena d 1 romanticismo x nnt volgare, anzi, a dir poco appassionante.
    Contenta ora?
    Ah…volevo kiederti: cm sarebbe a dire” ANKE a me piacciono i libri romantici, ma preferisco autori un po’ più…..esperti” ? Voglio dire, la domanda è: ANKE?!?! A me nn piacciono i libri d’amore realistici, te l’ho già dtt, è solo 1 kaso ke Twilight mi abbia lascito senza parole…..mi correggo: nn è solo 1 kaso, xkè la trama nn è realistica, e i colpi d scena nn si fanno attendere.
    Be’ al- abbiamo 1 kosa in comune, ammettiamolo: nessuna delle due è una dipendente dei libri d’amore.

  546. 546 Clio

    FrauBlucher:

    in una discussione su di un forum un’insegnante di letteratura ha affermato che farà leggere ai suoi alunni Twilight per introdurli alla letteratura sui vampiri.

    Questa è una delle rare volte in cui non mi dispiace essere emigrata O_O
    Cioè, allora per introdurre la storia del periodo Sengoku perchè non far vedere a tutti la serie completa di Inuyasha?

    A Kalali:
    Non capisco, se ti piacciono i libri d’azione, come possa piacerti Twilight. Sinceramente, dov’è l’azione?
    Lui è bello, ricco e ganzo, lei non è nulla di che, ma lui la ama, si amano per tutto il romanzo, alla fine non succede niene di terribile, tanto arriva il principe sul cavallo bianco, e si sa che arriverà, perchè il romanzo è pure in prima persona (quindi non si ha nemmeno la speranza che l’eroina muoia). Cioè, davvero, dov’è l’azione? Dove sono i duelli, le esplosioni, le fughe rocambolesche, le passioni, il far saltare un carroarmato con un sasso ecc.?

  547. 547 FrauBlucher

    @Clio

    Ti faccio notare che “la letteratura sui vampiri” cui vuole introdurli è il Dracula di Bram Stoker. Il fatto che un libro assolutamente comprensibile come quello debba essere introdotto da Twilight mi fa pensar male delle capacità intellettuali dei suoi alunni.
    Ma probabilmente loro non c’entrano. E’ una sua iniziativa perchè piace a lei, cosa che mi fa dubitare delle sue, di capacità. Spero che i maschietti della sua classe la accolgano con lancio di uova. :P

  548. 548 Sandy85

    kalali, è chiedere troppo che tu scriva in italiano, cioè una lingua comprensibile e non abbreviando? Te l’ho già chiesto prima e non hai fatto che continuare a scrivere in modo incomprensibile, quindi finché non scriverai le parole tutte intere, io non ti risponderò, così potrai continuare a dire che sono maleducata e insolente.
    Se per te scrivere tutto normalmente (ciò che è normale anche per il tuo professore di italiano, penso) è troppo difficile, non lamentarti se non ti prendo sul serio, perché io almeno rispetto gli altri, scrivendo in modo comprensibile, tu sei la persona maleducata che non si sa esprimere.

  549. 549 Clio

    A FrauBlucher:
    Twilight per introdurre a Dracula?
    On aurait tout vu…
    Forse sono superficiale, ma non mi sembra che il Dracula ci sia molto da arrovellarsi!

    La signora non è stata lapidata a botte di antologie, è questa la cosa più triste…

  550. 550 Sandy85

    Il fatto che un libro assolutamente comprensibile come quello debba essere introdotto da Twilight mi fa pensar male delle capacità intellettuali dei suoi alunni.

    A me fa pensare male delle capacità dell’insegnante.
    Ma dove sono finiti gli insegnanti come quello che ho avuto io (non più tardi di tre anni fa) e che ti facevano amare la materia, ma odiare ciò che ti obbligavano a leggere?
    …Ma forse ho capito: questa insegnante vuole far leggere Twilight per poi farlo odiare ai suoi studenti, così saranno pronti per leggere qualcosa di intellettualmente più alto. Dimostrerebbe che è una persona intelligente.

  551. 551 Micia

    @Sandy85 & Clio
    Non ho mai detto che Twilight sia un capolavoro della letteratura mondiale ma mi sento in dovere di dire che, quando non mi piace un libro, a differenza della suddetta Gamberetta ammetto di aver trovato il libro noioso per questo questo e ques’altro motivo. La proprietaria del blog a differenza, definisce le lettrici di Twilight & simili “Ragazzine Sceme” ora, a me non piace Video Girl Ai ma non vengo là a dirle: “Sei una ragazzina idiota perchè non puoi commuoverti con un manga”
    Come si è detto più volte si devono rispettare i gusti altrui quindi Gamberetta deve rispettare i gusti di migliaia di persone che trovano questo libro molto bello, ognuna con i suoi motivi.
    Non sopporto le generalizzazioni ed essere paragonata ad una ragazzina di 10 anni che corre dalle amiche a dire “Edward ke bll” o con tutte le abbreviazioni che esistano al mondo perchè non mi reputo tale. Se deve esserci rispetto per tutti non si puossono scrivere cose del genere.

  552. 552 Micia

    possono* u_u

  553. 553 Clio

    A Micia
    Capisco ciò che intendi, d’altro canto però Gamberetta non ha solo sbeffeggiato le fans, ma anche messo in evidenza tutti i punti che fanno del libro un prodotto di pattume letterario (se avessi letto tutta la recensione te ne saresti accorta).
    Inoltre i commenti che sono stati messi alla berlina sono quasi tutti della serie “k bll st libr m pc tntxxxxxx uga-uga ecc.”, e le autrici, se permetti, mi preoccupano seriamente… E a riprova della profondità intellettuale di certe persone, in pochissime hanno controbattuto in modo sensato (es. “non hai preso in considerazione il tale capitolo, capolavoro della narrativa gotica per queste ragioni”), quasi nessuna ha detto cosa le piaceva del libro, praticamente tutte hanno replicato con “cacca, brutta, uga-bonga…”.
    Apprezzare il pattume non è indice di stupidità, sgallinare in questo modo sì, almeno secondo me.
    In conclusione, i toni di Gamberetta sono sempre caustici, è, come lei dice, una “scelta professionale”, altrimenti recensioni così lunghe sarebbero noiose. Invece sono spesso spassose, oltre che interessanti.

  554. 554 Kalali

    @ Sandy85
    E chissenefrega se non mi rispondi? Oh, sai che tristezza!!!
    E poi, io non mi sono mai lamentata del fatto che tu non mi prendi sul serio. Ci tengo a farti notare che tu non rispetti gli altri scrivendo in modo comprensibile, come hai detto, e sai perchè? Be’ te lo spiego: per la tua insolenza.
    Comuncque, se ci tieni davvero, non scriverò più abbreviando, almeno non quando scrivo o rispondo a te, ma non sperare che lo faccia con tutte le persone di questo dannato blog.
    Contenta ora?
    Ah, me ne stavo dimenticando: se trovi qualche abbreviazione in questo commento, fammelo sapere, ok?

  555. 555 Kalali

    @ Clio
    Mi spiace doverti offendere così, ma tu non capisci niente.
    L’azione non comprende soltanto duelli, esplosioni, fughe rocambolesche, passioni, far saltare un carroarmato con un sasso, ecc., come credi tu.
    Rispondo alla tua domanda: lazione c’è, tesoro, ma è espressa da un punto di vista diverso dal tuo.
    Non è solo il tuo modo di vedere le cose quello che conta. O forse la mamma non te l’ha detto, tesoro?
    Si, esatto: la tua opinione non è legge, e, lo so, nemmeno la mia, ma almeno io rispetto il giudizio degli altri, e lo ripeto per la millesima volta, sempre che venga espresso con educazione.
    Comuncque, le passioni, le fughe rocambolesche, e i duelli, in un certo senso ci sono.
    Prova a rileggerti il libro, tesoro, o, per meglio dire: prova a leggere il libro con attenzione.

  556. 556 Clio

    A Kalali
    Grazie per aver scritto nella mia lingua, è molto delicato da parte tua ^_^

    lazione c’è, tesoro, ma è espressa da un punto di vista diverso dal tuo.

    oh? Accidenti! E allora, darling, potresti spiegare ad una povera mentecatta come m’è dov’è l’azione?
    Ho riformulato la domanda che ti avevo già posto (“dov’è l’azione?”), visto che la risposta “c’è, vattela a cercare” non è molto esauriente.

    Non è solo il tuo modo di vedere le cose quello che conta. O forse la mamma non te l’ha detto, tesoro?

    E a te non ha spiegato che per far valere il tuo, di modi di vedere, devi esporlo in modo comprensibile ed esauriente?

    io rispetto il giudizio degli altri, e lo ripeto per la millesima volta, sempre che venga espresso con educazione.

    Educatamente parlando, secondo me il tuo post è vaniloquente. Ti ho chiesto dov’era l’azione, non me l’hai detto, punto.
    Sarà che l’azione in Twilight è come l’Araba Fenice: che ci sia ciascun lo dice, dove sia nessun lo sa.

    Comuncque, le passioni, le fughe rocambolesche, e i duelli, in un certo senso ci sono.

    Ma dove?! Where? Où? Donde? Doko da? Ubi?

    Prova a rileggerti il libro, tesoro, o, per meglio dire: prova a leggere il libro con attenzione.

    Miserere di me!

  557. 557 Sandy85

    @kalali

    Ci tengo a farti notare che tu non rispetti gli altri scrivendo in modo comprensibile, come hai detto, e sai perchè? Be’ te lo spiego: per la tua insolenza.

    Solo perché ti ho chiesto di scrivere in italiano, sono insolente?

    Comuncque, se ci tieni davvero, non scriverò più abbreviando, almeno non quando scrivo o rispondo a te, ma non sperare che lo faccia con tutte le persone di questo dannato blog.

    Grazie, tesoro, risparmi una fatica inutile al mio povero cervello rinsecchito e che non capisce alcunché delle nuove generazioni.

    Contenta ora?

    Certo, ma sarei più contenta se tu potessi tradurre i due post a cui non ho potuto rispondere, perché non ci ho capito un acca. Grazie. (Sai com’è, quando qualcuno mi pone qualche domanda vorrei avere la possibilità di rispondervi)

    se trovi qualche abbreviazione in questo commento, fammelo sapere, ok?

    Ho solo scovato una “c” di troppo dove non andrebbe, ma tranquilla, si vede che non sei abituata a scrivere in una lingua più comprensibile.

  558. 558 Diarista incostante

    —- RICHIESTA ——

    Sarebbe possibile separare il feed rss sui commenti a Twilight?
    Se uno vuole vedere tutti i commenti si iscrive ad un feed, se uno (tipo me) ha la nausea di interventi di qualsiasi tipo su Twilight si iscrive al feed “scremato” e si legge tutti i commenti tranne quelli a questa recensione.

    Perchè sono veramente stufa di leggere sempre i soliti interventi alla “e voi non ci capite” o “e voi non argomentate” o “è solo questione di gusti” ma soprattutto le perle sul genere “vv ttke mm nn dd tt ss mntt vvvvvvv iiiii thrfckrb” che per me non vuol dire un cazzo (e difatti ho digitato a caso, ma voi avete capito cosa intendo. Spero).

    Ok, il mondo è bello perchè è vario. C’è chi apprezza Twilight e chi scrive come se avesse dei moncherini al posto delle falangi. Adesso lo sappiamo. Potremmo evitare di ribadire il concetto ogni sacrosanto giorno?
    Grazie.

  559. 559 kalali

    @ Sandy85
    ” Solo perchè ti ho chiesto di scrivere in italiano, sono insolente?”

    No, sei insolente nel modo in cui esprimi la tua opinione. E sai benissimo di cosa sto parlando.

    ” Certo, ma sarei più contenta se tu potessi tradurre i due post a cui non ho potuto rispondere perchè, non ci ho capito un acca.”

    Prima di tutto vorrei dirti che, visto che ci tieni tanto a scrivere correttamente in italiano, si scrive un’acca, e non un acca.
    Non te l’hanno detto? Hai nomi femminili che iniziano per vocale ci si mette l’apostrofo:)
    Fidati, se ci tieni a scrivere proprio correttamente, ti consiglio di non ripetere più questo brutto errore ( e non per essere pignola) Com’è che dicevi? Che sapevo solo scrivere sms? E ora mi ritrovo a insegnarti pure la grammatica. Che tristezza…mi hai proprio deluso, sai?
    E riguardo al fatto di tradurre i due post hai quali non hai potuto rispondere, la risposta è: continua a sperarci.

    ” Ho solo trovato una “c” dove non andrebbe, ma tranquilla, si vede che non sei abituata a scrivere una lingua più comprensibile.”

    Quando mi avrai detto dov’è questa ” c di troppo dove non andrebbe ti risponderò.

  560. 560 wewec

    @Kalali. So di fare un grande sgarbo a Sandy nel fartelo notare io per primo, ma la tentazione è troppo forte: “Hai nomi femminili” andrebbe anche scritto senza la H, e la C di troppo stava nel “Comuncque”. Tristezza a palate, eh?!

  561. 561 Grace

    Capito, Sandy? Hai nomi femminili ci si mette l’apostrofo! Oh! Che razza di erroracci mi vai a fare! u_u

    @FrauBlucher
    Non ho parole… Questo è uno di quei momenti in cui gioisco di aver finito la scuola e ringrazio ogni divinità disponibile di avermi portato oltre la soglia dei vent’anni prima che arrivasse Twilight. Dubito che lo avrei apprezzato anche da teenager, ma forse avrei avuto attorno diverse persone che avrebbero gradito.

    @Sandy

    Ma questo è un discorso difficile per le mocciose fan di Twilight (che inevitabilmente sono anche fan di Moccia)

    Qui però devo spezzare una lancia in favore delle twilighters. :)
    Non tutte coloro che hanno amato Twilight sono ragazzine senza cervello né capacità argomentativa (sono in molte, sì, ma non la totalità :P); ne conosco più di una, anche sui quindici/sedici anni, che si è appassionata alla saga della Meyers e che considera Moccia spazzatura. Tra l’altro, sono persone che di norma non hanno gusti che tendono al trash, tutt’altro, ed infatti ammetto di restare perplessa di fronte al loro apprezzamento per Twilight. :P

  562. 562 Kalali

    Anch’io, come di certo saprete, mi sono appassionata alla saga di Twilight, ma per quanto mi riguarda devo dire che Moccia non è il mio forte. Non dico che sia spazzatura, per non offendere coloro che lo considerano un bravissimo scrittore. Visto? Un’opinione si può esprimere senza essere sarcastica o insolente. Provateci anche voi, di tanto in tanto.

  563. 563 Kalali

    @ Wewek
    Si, in effetti non hai torto, lo ammetto, ma non hai ancora capito che io non ci tengo proprio tanto a scrivere correttamente in questo dannato blog, come invece ci tiene Sandy? Quindi vai a fare la predica a lei, che almeno per Sandy è di un’importanza vitale scrivere in un italiano perfetto, in questo blog da 4 soldi, ok?

  564. 564 Sandy85

    @kalali: Oh, che grave errore ho fatto, mi sto strappando i capelli. Per un mio errore tu ne fai dieci, quindi non è che mi scomponga più di tanto, visto che il mio, più che un errore, è stata una svista pensando di aver scritto giusto (e dire che avevo riletto, evidentemente qualcosa mi sfugge sempre… quelli della Gestalt avevano ragione). Pazienza, anch’io faccio degli errori, e allora?

    @wewec: Non preoccuparti, tanto non ho più intenzione di rispondere a kalali, visto che non ho avuto possibilità di rispondere alle domande che mi ha posto in sms-ese (messaggio qui sopra a parte, naturalmente ;p).

    @Clio: Anch’io ne conosco che apprezzano la Meyer e trovano Moccia spazzatura, solo che quelle che si sono presentate qui a urlare e sbattere i piedini contro Gamberetta (kalali a parte, a questo punto) non mi stupirei fossero anche fan di Moccia.

  565. 565 Gamberetta

    @Diarista incostante. Purtroppo non si può fare, non in maniera semplice. Non escludo che in futuro, diventando più pratica, forse riuscirò a scrivere il codice relativo, ora come ora non sono in grado di farlo.
    L’unico consiglio è di “filtrare” i commenti usando il programma che usi per leggere i feed: magari c’è un’opzione per cui quando appare “Commenti su Recensioni :: Romanzo :: Twilight” automaticamente il commento relativo è cancellato o messo nel cestino o qualcosa del genere.

  566. 566 Sandy85

    Scusate, mi sono accorta solo ora, l’ultima parte del mio messaggio precedente era per Grace. Clio non c’entra niente, mi sono confusa quando ho risposto, ancora una volta la stanchezza gioca brutti scherzi.

  567. 567 wewec

    @Kalali. Non è questione di scrivere correttamente, quanto di scrivere in italiano. Vedi, la frase “ho scancellato la lavagna con i diti perché è più meglio” può anche essere un obbrobrio grammaticale, ma rimane pur sempre comprensibile; al contrario, “ttt sn k aql nn vln spr pln rss” non vuol dire proprio un cazzo. Che se poi vuoi comunque continuare a parlare una lingua inventata allora non capisco perché tu non possa farlo con le tue amikette, invece che venire a parlare da sola in questo “blog da 4 soldi”.

  568. 568 ....I.R......

    ma da dove ti arriva sta bastardaggine Gamby…
    MAMMA MIA .. CHE E’?
    Twilight è un mix di horror,romantico e qualcosa di fantasy che ne ha fatto veramente una grandissima storia..
    Ci sono libri piu belli.Nessuno lo mette in dubbio
    Ma la vicenda è veramente pensata bene
    Dialoghi semplici ma che rendono l’idea di quello che i personaggi vogliono esprimere in quel momento.
    E mi sembra che tu sia la prima che critica e bada alla forma di un racconto…
    Personaggi descritti discretamente , che ti si formano ” bene ” in mente mentre leggi…quasi te li potessi immaginare nel loro portamento attraverso le peculiarità che ne vengono descritte per ognuno.
    La vicenda magari poteva essere buttata giù più complessa a mio modesto parere
    Nel senso che il passaggio dall’Edward umano alle Edward vampiro agli occhi di Isabella è troppo veloce e poco ” sentito” da lei….
    I sentimenti e i gesti descritti di Edward a mio parere sono descritti meravigliosamente.
    Il doverla tenere lontana ma nello stesso tempo avvicinarla perchè se ne sta innamorando, lui , che non è piu umano da piu di 80 anni…crea quel genero romantico che la Meyer ha voluto mettere in questo libro.
    Non è un libro nell’insieme ” complesso” come dovrebbe essere un fantasy mischiato all’horror…
    Ma è stato reso molto più semplice proprio per questo…perchè bisognava , in tutto il libro, far emergere la cosa piu importante : L’amore di un vampiro quasi umano verso una ragazza umana quasi per niente spaventata da un vampiro da quanto ne fosse completamente presa ed innamorata.

  569. 569 Ciò

    Cara la mia signora o signorina che ha fatto la recensione… C’era proprio bisogno di una critica così aspra?? beh forse ricade in qualche stereotipo ma non è un libro mal fatto ne ho visti di peggio!! direi invece che è uno splendido libro!! fatto appunto per sognare trattandosi di fantasy-horror o pensa che i vampiri la verranno mai a trovare a cas un giorno… Ovvio che Edward incarna un eroe che scoperte… E’ comunque un racconto d’avventura mica descrittivo… E seguando i canoni delle favole o delle fiabe vista anche la presenza di animali ha scritto la sua storia… da che è tempo tutti i libri seguono quei precisi canoni… Non vedo dove sta il problema… Potrà essere un po’ scontato in alcune cose ma è innovativo da altre… E’ un romanzo moderno per ragazzi e adulti non lo trovo così catastrofico!! Poi è questione di gusti personali! Anche i manga allora sarebbero da stroncare pr la maggior parte per ripetitività no? Purtroppo fare cose nuove non viste ormai è difficile, la Meyer ha portato qualcosa di innovativo pur basandosi su canoni usati ormai da secoli.

  570. 570 gugand

    @ciò
    Si possono dire le stesse sia in modo acido e cinico che diplomaticamente, solo che il primo modo e’ piu’ divertente. :)
    Anche perche’ fa inveperire i fan piu’ accaniti, per non dire bimbonkia, che fanno un sacco ridere.

  571. 571 eleonora

    gamberetta, secondo me tu hai letto il romanzo solo per poterlo criticare e per poter dimostrare a tutti che tu non segui le mode del momento (dato che è un libro che sta avendo molto successo). purtroppo di persone come te ce ne sono tante, persone che, alla fine, se bene analizzate, risultano proprio come quelle che invece fanno tutto per moda, solo nel senso opposto. non sono qui per dire che twilight è un capolavoro della letteratura dato che tutti, tranne forse alcune tredicenni, sappiamo che non è così. però è un libro carino scritto in maniera semplice da leggere quando non si vogliono intraprendere letture troppo serie (ogni tanto, ce ne è bisogno) che a me personalmente è piaciuto molto.
    forse la mancanza di una vera e propria trama nel primo libro si può spiegare con il fatto che in origine il libro era uno solo che la scrittrice (che neanche io ammiro particolarmente ma verso la quale non nutro un odio profondo come te) per motivi credo economici ha poi diviso. comunque se avessi letto gli altri avresti seguito il progressivo svolgersi della trama e forse la tua recensione non sarebbe neanche nata. se proprio non vuoi spendere i tuoi preziosi soldi (so da alcuni amici che i manga costano molto) puoi chiedere online se qualcuno è disposto a fare una colletta per regalarteli. ah un’altra cosa: non voglio essere cattiva e neanche darti consigli (dato che so che non li seguiresti, così come io non seguirei i tuoi) ma quel gioco delle pillole forse usato per essere più simpatica, per fare “autoironia” non è molto divertente. o comunque io non l’ho capito…

  572. 572 eleonora

    P.S. mi affido ad Angra per la correzione grammaticale del mio commento, dato che gli piace molto.

  573. 573 Kalali

    @ Sandy85
    Per me fa lo stesso se mi rispondi o no, anzi, me ne frego, xkè mi fai davvero un piacere.

    @ Clio
    Scusa se non ti ho risposto subito, sai avevo cose più importanti da fare.
    Ma, tranquillo, che adesso ti illustro.
    Vuoi sapere dov’è l’azione? Ecco la risposta: l’azione è soprattutto alla fine, quando James scaglia Bella sugli specchi, o quando Bella sta per essere investita da un furgoncino, ma arriva Edward e la salva.
    Ma i colpi di scena si fanno attendere di meno nei seguenti libri della saga, cosa che molti di quelli che criticano ( forse compresa te) non possono sapere, visto che nn gli hanno neanche letti.

    @ Wewec

    Anke se è piuttosto comprensibile, se vai a cercare sul vocabolario la parola “cazzo”, vedrai che non la trovi, o almeno sul mio dizionario non esiste, quindi, quando scrivi a me, fammi il piacere di non utilizzare questi termini, così come io l’ho fatto a voi scrivendo senza abbreviazioni, altrimenti io smetterò di risponderti, ti piaccia o no.
    Ah, e, per la cronaca, le mie abbreviazioni erano comprensibili come la frase ” Ho scancellato la lavagna con i diti perchè è più meglio”.

  574. 574 gugand

    @Kalali
    Quello che hai descrito e’ azione?
    Non e’ che confondi situazione di pericolo con azione. Non so se ti riferisci solo ad un fatto per ricordare una scena, ma mi sembra comunque poco.
    E poi che vocabolario c’hai?
    Il de mauro la riporta. Come anche il vocabolario che mia madre utilizzava negli anni ’60.

  575. 575 Vincent Law

    Lemma: cazzo
    Sillabazione/Fonetica: [càz-zo]
    Etimologia: Etimo incerto

    Definizione s. m. (volg.)
    1 membro virile, pene | testa di cazzo, (fig.) imbecille, minchione
    2 (fig.) persona sciocca, minchiona. ACCR. cazzone
    3 (fig.) nulla, niente: non valere, non capire, non combinare un cazzo | usato come rafforzativo spreg. in locuzioni negative: sono guarito… in grazia dell’aver fatto a modo mio, cioè non aver usato un cazzo di medicamenti (LEOPARDI Lettere)
    4 pl. (fig.) casi, fatti propri di qualcuno: non si fa mai i cazzi suoi || Usato come inter. per esprimere stupore, ira, dispetto e sim.

    Dal Nuovo Garzanti.

    Se lo usava pure Leopardi… :]

  576. 576 wewec

    @Kalali. No tesoro, le tue abbreviazioni non sono comprensibili: sono attacchi epilettici. E riguardo al tuo vocabolario: be, se è lo stesso su cui hai trovato “scs”, “sn” e “xkè”, allora è probabile che non sia poi così affidabile come credi.

  577. 577 Kalali

    @ Vicent Law
    Cavolo, peggioriamo di giorno in giorno, vedo.
    Anche i dizionari della lingua italiana non sono più affidabili, davvero una delusione!!

  578. 578 Kalali

    @ Wewec
    Se i miei sono attacchi epilettici, non voglio neanche pensare cosa siano i tuoi.

  579. 579 wewec

    @Kalali. Guarda, veramente! Vai seicento anni anni al bagno e subito quelli ti cambiano i vocabolari! Che delusione!

  580. 580 Clio

    A Kalali

    Ma, tranquillo,

    Non per infierire, Clio è un nome femminile.

    Vuoi sapere dov’è l’azione? Ecco la risposta: l’azione è soprattutto alla fine,

    E un libro di 443 pagine è d’azione perché alla fine c’è un tizia che si fa malmenare? Allora l’ultimo Indiana Jones è un documentario perché ci sono diverse panoramiche di jungla?
    Io fossi in te smetterei di accanirmi.
    Ah, e cambierei vocabolario. E magari mi rileggerei gli autori italiani con cui tanto ci infastidiscono al liceo, che certe brutte parole le usano eccome.
    Sayonara

  581. 581 Kalali

    @ Clio
    Riguardo al tuo nome, mi dispiace, ma me ne sono accorta dopo aver inviato il commento.

    ” Se io fossi in te smetterei di accanirmi”

    E chi si accanisce? Io sto solo dicendo come la vedo.

    ” E magari mi rileggerei gli autori italiani con cui tanto ci infastidiscono al liceo, che certe brutte parole le usano eccome.”

    Non mi interessa se gli autori italiani con cui tanto vi infastidiscono al liceo usavano certe brutte parole, perchè, nel caso ti sia sfuggito, a me non piace che qualcuno mi si rivolga in questo modo. Ed è questo il punto, se ancora non ci siete arrivati.

    Sayonara

  582. 582 Fan Meyer

    Sono entrata in questo blog x caso e appena ho letto i commenti che hai fatto su Twilight mi sono incavolata,come ti puoi permettere di commentare il libro se nn hai letto gli altri?E poi io sarei una ragazza scema?Non credo propio anzi,credo il contrario;poi come fai a dire che sia un libro pornografico,vai a cercare sul vocabolario il significato della parola e scoprirai che non corrisponde,QUESTO LIBRO é PASSIONALE e COINVOLGENTE.Te hai i tuoi gusti letterari ma nn x questo ti offendo(ragazza scema…Ops offesa)Cmq ci sono più di 600mila e più ragazze che la pensano diversamente da te cara gamberetta visto che questo libro,e gli altri,hanno avuto un successone…
    Ah non si agura la morte di un’autrice favolosa,100.000 volte meglio di te.
    Non capisco come possa odiare così tanto la Meyer,rileggitelo il libro,e magari anche gli altri per poter permetterti di fare una critica così cinica,come ti definisci e ti do ragione,ma soprattutto pesante…
    Impara a rispettare colleghi +++++++++ bravi di te.
    P.S
    La Meyer ha fatto anche altri libri come l’Ospite molto bello anche quello….
    Gamberetta buttati direttamente dal Grattacielo.
    Do la piena ragione a KETTY93…!!!!!!!!!

  583. 583 Simone Pietro Spinozzi

    @Fan Meyer
    Stupenda parodia in chiave vagamente plausibile di una fan della Meyer, complimenti. :) Pero’ dai, su, non stiamo sempre a dipingerle come delle svampitone senza cervello, ormai sta diventando vecchia come battuta.

  584. 584 Sandy85

    @Fan Meyer: Mi sto chiedendo se la maggior parte delle parole che hai usato le conosci realmente (anche come significato) o le usi come tutti quelli che non hanno mai preso in mano un dizionario.
    Per quanto riguarda il termine “pornografia” leggiti attentamente quello che ha scritto Gamberetta e ciò che abbiamo detto noi tra i commenti ad altre come te che vengono qui solo a dire che quantità di gente che apprezza un libro è sinonimo di qualità e tante altre cose dette e ridette.
    Per il resto, è inutile dirti cose già dette, quindi ancora una volta rileggiti ciò che abbiamo risposto ad altre fan della Meyer.
    Addio.

  585. 585 cri91

    Twilight è un bellissimo libro e non sono di certo l’unica a dirlo!!!
    Ha venduto più di 2 milioni di copie e ha riscosso molto successo ovunque e questo mi sembra dica tutto.
    Naturalmente i gusti sono gusti…

  586. 586 ImpOrta, fOrse?

    Ciao.
    Non sò chi tu sia, ma sono capitata qui grazie al link di alcune fan di Twilight molto arrabbiate con te.
    Mi è venuto da ridere quando leggevo.Sai perchè?
    Perchè hai dimostrato di non avere rispetto per niente e nessuno e ti sei resa superficiale.
    Superficiale perchè non hai capito il VERO senso del libro.
    Ovviamente, i gusti son gusti. Ma se dico così, io rispetto ( però se fai così’ la mia pazienza, e quella di almeno 2 milione di persone, svanisce!) te e tutte le, permettimi il termine, CAZZATE che hai scritto… ma tu devi rispettare anche noi!
    Che siamo sceme lo dici ad altre.. perchè allora 2 milioni e qualcosa di gente è scema, scusa!
    E sì.. sono almeno 2 milioni le fan di questo libro “pornografico”, come dici tu.
    Quindi..
    -O siamo 2milioni di persone pervertite
    -O sei scema tu con i tuoi commenti.

    Permettimi i termini perchè sei davvero una persona che non capisce ciò che legge.. ti dai da sola dell’ignorante, praticamente.
    E se la Meyer leggesse cos’hai scritto riderebbe anche lei.
    Confido che tu abbia il coraggio di cancellare questo tuo intervento al più presto.

    Tanti saluti

  587. 587 Clio

    A ImpOrta fOrse

    Superficiale perchè non hai capito il VERO senso del libro

    .
    Va bene, è una domanda fatta 10000 volte, ma forse tu risponderai…
    Io ho letto solo il primo di Twilight (e leggere un libro basta per giudicarlo, non per nulla la critica di Gamberetta è riferita al libro, non a tutta la saga), in parte almeno, perché mi sono a più riprese addormentata… Qual’è il senso del libro?
    “Vettelo a rileggere” sarà considerata una risposta non pertinente -_^

    E sì.. sono almeno 2 milioni le fan di questo libro “pornografico”, come dici tu.

    Mi chiedo se qualcuna di voi abbia capito il seguente paragrafo:

    Pornografia: niente a che vedere con il sesso, del tutto assente nel romanzo, è pornografia in quanto la storia non importa, importano solo le immagini in sé, costruite apposta per suscitare determinati sentimenti. Twilight, al pari di un film porno, è una sequenza di scene slegate, costruite apposta per appagare certe fantasie. Se si vuole un esempio meno crudo lo si può paragonare a un documentario sugli ornitorinchi: non vuol narrare niente, vuol solo mostrare un’ora d’immagini di ornitorinchi, per gli appassionati di ornitorinchi.

    -O siamo 2milioni di persone pervertite
    -O sei scema tu con i tuoi commenti.

    Il fatto di essere 2 milioni non esclude la possibilità che siate sceme. Occhio, non dico che chi apprezza Twilight è scemo, ho conosciuto persone normali che lo hanno apprezzato, dico solo che gli scemi sono molti più di 2 milioni al mondo, e che l’essere tanti è spesso un’aggravante, non un’attenuante.

  588. 588 Uriele

    al mondo ci sono circa 5 miliardi di persone; facciamo che anche solo un miliardo sia alfabetizzato; facciamo che Twilight sia stato tradotto in un numero sufficiente di idiomi da permettere al 70% della popolazione di poterlo leggere:

    0.7*10^9=7*10^8
    7*10^8-2*10^6=6.98*10^8
    (7*10^8-6.98*10^8)/(7*10^8)=0.002857143

    Quindi le ammiratrici di Twilight sono solo uno 0.3% dei possibili lettori di questo romanzo… e che su di un campione di persone lo 0.3% sia formato da scemi è un risultato fisicamente plausibile.

    A parte gli scherzi. Scusate, ma se vi piace il romanzo perchè non rimanete della vostra idea, invece di prendervela con chi la pensa diversamente? Qualcuno di questo sito è venuto forse sul sito della Mayer o del suo fanclun ad insultare il romanzo? Non credo. Una ragazza ha espresso le sue idee in modo caustico, ficcante e divertente. Punto. Capisco le critiche di Guglielmo o utenti simili, che discutono di difetti oggettivi e soggettivi nella stesura di una recensione, ma non capisco l\’accanimento fine a se stesso.

    Altra cosa i numeri non determinano la qualità di un romanzo: infinity Jest è considerato un capolavoro del 900, come l’Ulisse di Joyce, ma di persone che hanno letto integralmente questi testi ce ne sono davvero poche (forse meno di quelle che hanno letto il libro della Mayer); la serie Vacanze di Natale ogni anno sbanca ai botteghini, ciononostante si tratta di film di qualità indegna; milioni di ragazzini hanno letto moccia e attaccato dei lucchetti sui lampioni di mezz\’europa, ma non vuol dire che non sia un idea del cazzo; in tutta Italia solo una decina di persone avrà visto Waking Life e A Scanner Darkly di Linklater; Pochi avranno visto Pi e Requiem for a Dream o Arizona Dreaming.

    Insomma il numero NON necessariamente fa la qualità dell’opera, alle volte mostra solo la potenza della pubblicità. Non è obbligatorio, ma se proprio si vuole commentare la recensione, si dovrebbe portare qualche esempio a favore del testo (oltre al vampiro che è figo).

    In passato ho apprezzato molto la saga dei Vampiri della Rice, ma sono il primo a dire che, con qualche eccezione, non sono dei libri scritti particolarmente bene (o meglio tradotti). Personalmente però ho apprezzato la storia e la caratterizzazione dei personaggi e l’ambientazione. Questi sono giudizi soggettivi però. Se in una recensione leggessi che la Rice non è una maga della penna non avrei nulla da obbiettare.

    Il gusto per il romanzo si fa con la lettura, magari un giorno quello “ke mi sembra il + bel romanzo del mondo x me”, sarà solo una storia divertente che ti ha fatto passare un po’ di tempo. Magari non ti farà schifo, ma lo vedrai in un’altra ottica meno estremista…

  589. 589 leia87

    Ho recentemente terminato twilight…devo dire che Gamberetta ha ragione,è un harmony in salsa pseudofantasy e nemmeno scritto molto bene!
    Il fenomeno che ha scatenato però è interessante, secondo me piace a molte persone perchè si identificano in Bella (una ragazza comune e insicura,ma dalla psicologia piuttosto piatta)e in fondo Edward (uno gnokko che vive solo per te) è il sogno di tutte, il moderno principe azzurro, anche se è un personaggio piatto pure lui;forse il loro pressochè nullo spessore psicologico è in un certo senso un vantaggio:tutti possono identificarsi nei personaggi senza troppa fatica.In effetti il romanzo scorre, non è noioso, anche se è tenuto in piedi solo dalla pornografia di cui parla gamberetta.é un libro piatto, banale ma che ha saputo intercettare i gusti di un certo pubblico e sfruttare il gusto per il fantasy (più o meno buono!),come anche il codice da vinci aveva saputo sfruttare sapientemente il nuovo gusto per l’esoterismo.L’aspetto positivo è che magari avvicinerà alla lettura persone che prima la evitavano come la peste!Poi,con la formazione di un gusto letterario, si renderanno conto del vero valore di Twilight.Succederà come a me è successo con il cinema: da piccola adoravo Desideria e l’Anello del Drago e Sheena Regina della Jungla, ma col vedere altri film ho acquisito un minimo di capacità di giudizio, e mi sono resa conto che come film non valgono pressochè nulla,e ora mi diverto a rivederli con gli amici per prenderli in giro;ciononostane hanno un posto particolare nella mia memoria perchè mi hanno aiutato a crescere a a coltivare (anche se non fino alla cinefilia) l’amore per il cinema.

  590. 590 isettina

    Ciao,
    piacere di conoscerti!
    Non ho letto questo libro e direi proprio che non lo leggerò… O per lo meno: di certo non lo acquisterò (è pure piuttosto caro per essere un libro edito in brossura e con la copertina molliccia). In realtà un po’ mi hai incuriosito, quindi forse potrei prenderlo in prestito in biblioteca ma in effetti mi vergognerei (lo stream of consciousness è del tutto normale).
    Quindi è possibile che mi dimenticherò di averne mai sentito parlare.

  591. 591 ...I,R,...

    isettina se devi vergognarti vergognati di ben altro prima di tutto.
    Secondo la tua superficialità come tutti quelli che hanno scritto qui
    Fa venire la cacca molliccia agli stitici..
    Non puoi dire ME NE VERGOGNEREI..
    Ce ne sono di libri di cui ci si potrebbe vergognare di aver letto ma quando li si ha letti sono piaciuti
    Non c’è nulla di male nel dire che è un libro semplice..scorrevole ..e che ti è piuaciuto anche se non è un capolavoro del fantasy ecc ecc..
    Se tu non lo leggi o lo inizi e non ti sforzi di continuarlo..evita commenti..
    Non bisogna intendersene per forza
    Bisogna LEGGERLO e esprimere opinioni positivi e negative, a seconda dei casi
    Non critiche cosi campate in aria
    ANkio odio tutto ciò che viene lanciato per successo… successo costruito a tavolino..
    Sarà per quello che i libri italiani li leggo ma poi non li compro
    I film che ne fanno possono essere dolci ..con tante smancerie e guardabili…
    Ma da qui a diventarne ammiratrice ce ne passa di acqua sotto i ponti
    Leggerlo significherebbe che potreste apprezzarlo
    Apprezzarlo non significa necessariamente farlo diventare parte di voi e parte della vostra libreria personale…

  592. 592 gugand

    Purtroppo per leggerlo bisognerebbe comprarlo.
    Forse non ne vale la pena se si cerca qualcosa di fantasy.

  593. 593 ...I,R,...

    fattelo prestare gugand ci vuole tanto!
    o bisogna vergognarsi anche di quello

  594. 594 Micaela

    Sono un po’ interdetta… a me sembra un libro di Moccia con i vampiri al posto dei burini…

    (Chi glieli ha pubblicati 4 libri a questa?)

  595. 595 gugand

    E’ che dopo una recensione cosi’ non e’ che mi vergognerei a chiederlo in prestito, non ho voglia io di sprecare il mio tempo.
    Ho tante cose da leggere e fare, proprio ‘sto libro devo leggere?
    :)

  596. 596 ...I,R,...

    ah 0.o
    non conosco il tuo tempo prezioso
    Ma in un mondo dove il tempo prezioso della gente è farsi fare i ditalinia 15 anni e andare a prostitute a 20 anni… O.o
    (e fatemi passare la volgarità ma certe cose mi fanno girare le palle…)
    la gente può sprecare anche un quarto del suo tempo a leggere Twilight non cade a terra il mondo

    e poi perchè vi ostini a scrivere qua ( e in ben altre sezioni e recensioni)
    se hai troppe cose da fare e da leggere e il tempo da sprecare per leggere twilight non ce l\’hai
    Non so sei un ragazzo o una ragazza e la saga è decisamente femminile..
    Ma guarda che non diventi una checca a leggerlo sai… -.-

  597. 597 gugand

    Non hai capito.
    Io non vado all’attacco di un libro che non ho letto, ma solo al fatto che tu voglia insistere sul far leggere il libro a chi non l’ha fatto.
    Mica pretenderai che la gente legge le recensioni cosi’ giusto per passare il tempo? Lo scopo della recensione e’ far capire che tipo di libro e’ e quindi far risparmiare tempo e spesso denaro a chi, come me, non apprezza quel tipo di storie oppure far correre in libreria chi ne e’ attratto.
    Come faccio a sapere che non mi piacera’ la storia senza leggerla?
    Non lo so, ma visto che nella vita non si puo’ far tutto bisogna scegliere in base ad informazioni parziali (non di parte, ma incomplete)

  598. 598 Tuareg

    Da quello che capisco libri così sembrano fatti apposta per ispirare ditalini alle quindicenni… D’altra parte è da tempo sfatata la leggenda che la masturbazione causi danni organici. Correttamente alternata allo sport, all’impegno sociale e alle buone letture non sembra un’attività nociva. Meglio le seghe dei sassi dal cavalcavia. Viva Twilight!

  599. 599 ...I,R,...

    gugand nessuno insiste
    mi piacerebbe che si sparassero meno giudizi .
    E’ questo blog e tutto un giudizio
    Non so da qualche represso sentimento porti avanti i blogger e commentatori qui dentro.

    gugand
    via a leggerti le nostre minchiate italiane se vogliamo parlare di ragazzete sditalinitrici

    Ti ripeto che se tutto viene reso fenomeno da baraccone è per colpa della mielosità e stupidità della gente
    Non dal contenuto di un libro che si sforza di essere preso in mano anche da ragazzi e da adulti ed essere apprezzato.

  600. 600 ...I,R,...

    scusate gli errori di MORTOGRAFIA hahahah come diceva la profe di un mio amico XD

  601. 601 ...I,R,...

    Lo scopo della recensione e’ far capire che tipo di libro e’ e quindi far risparmiare tempo e spesso denaro a chi, come me, non apprezza quel tipo di storie oppure far correre in libreria chi ne e’ attratto.
    Come faccio a sapere che non mi piacera’ la storia senza leggerla?
    Non lo so, ma visto che nella vita non si puo’ far tutto bisogna scegliere in base ad informazioni parziali (non di parte, ma incomplete)

    non si puo fare tutto?
    mi sembra una scusa bella e buona ..
    tu ti dichiari un aspirante scrittore, critico, ti diletti a recensire
    e poi vieni qui a dire che NON SI PUO\’ LEGGERE TUTTO?

    uhm….

    Lo scopo della recensione non è per smerdare un libro intero, gugand
    E non stiamo parlando di un libro
    PARLO DI UN BLOG INTERO che smerda libri su libri !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    Io posso capire che nel mondo dei libri c\’è tanta merda..ripetizioni…solite storie..soliti intrecci ecc..

    Ma se qualcuno di voi si dilettasse a creare un blog dove ci siano dei pro e dei contro
    COMMENTA GAMBERETTA….allora ok ne parlerà quasi all 99 per cento male del libro che ha in mano..
    E INSIEME A GAMBERETTA COMMENTA un amante del libro, abbastanza istruito ed intenditore per rilevarne gli aspetti buoni

    E\’ TROPPO FACILE CRITICARE
    E\’ COME TROVARSI DAVANTI UNA PERSONA
    E DIRE
    A NON PIACE
    E magari ad altre mille persone quella persona può piacere e viene condizionata dal primo che la guarda ed esprime un giudizio con tutti e ad alta voce dicendo : A ME NON PIACE.. -.-
    gli altri se sono pecore diranno AHHHHHH NEMMENO A ME…
    magari ancora prima di vedere quella persona… -.-
    quelli che avranno piu coraggio diranno
    IO L\’ HO VISTA… HA UN SUO FASCINO E PUO\’ ESSERE PIACENTE

    esempio stupido , lo so.
    Ma si sono guardati entrambi i lati della moneta

  602. 602 ...I,R,...

    della medaglia..non della moneta.. scusate sono influenzata:(

  603. 603 gugand

    @…I,R,…
    Sinceramente non capisco le tue accuse su chi giudica.
    Ognuno giudica anche dalle informazioni che ha e non mi pare che nessuno si sia sbilanciato giudicando cio’ che non conosce.
    Da parte mia ho trovato stupida l’idea del vampiro che va in giro di giorno, puo’ tranquillamente resistere alla sete di sangue e ha poteri strani e l’ho detto.
    Come dico che una storia da tipico film per adolescenti ambientata nei college non mi attira.
    Per dire queste cose devo essermi letto il libro?

  604. 604 Grace

    @…I,R,…
    Sinceramente non capisco quale sia il problema. Se a me un libro fa schifo, non posso scrivere NEL MIO BLOG che quel libro mi fa schifo? A parte il fatto che Gamberetta non ha fatto quello che tu dici, non si è limitata a dire “a me non piace”, ma ha elencato e analizzato i motivi del suo non apprezzamento; quindi il tuo esempio non calza minimamente. In secondo luogo, non vedo perché dovrei inventarmi dei pro che non ci sono (perché per me non ci sono) solo perché altrimenti secondo te sto solo criticando per divertimento. Se a mio parere un libro è pessimo in tutto, sul mio blog scrivo “questo libro è pessimo in tutto, per questo, quello e quell’altro motivo”. Semplice.
    Ovvio che chi legge una recensione si faccia una sua idea sul libro in questione, quanto meno sui contenuti che tratta. In caso non l’abbia letto, le opzioni sono due:
    - è una persona intelligente e risponde con un “queste caratteristiche non mi attirano, non penso che lo leggerò”, oppure “non sembra un libro valido, ma lo leggerò per farmi una mia idea”
    - è una persona stupida e riponde con un “mamma mia che merda questo libro, hai assolutamente ragione, fa schifo in tutto”
    Ma che chi legge reagisca in un modo o nell’altro, non è un problema mio.

  605. 605 Mia6969

    QUESTA RECENSIONE E’ LA RECENSIONE PIU’ IDIOTA, FRIVOLA E SCHIFOSA CHE IO ABBIA MAI VISTO!!!!!!!!! CERTO CHE CE N’E’ VOLUTO DI TEMPO PER TIRARE FUORI UNA ROBA DEL GENERE!!! NEANCHE A FARLO APPOSTA RIUSCIREI A CREARE UNA CA****A SIMILE!!!!!!!!!!
    LA SERIE DI TWILIGHT E’ LA MIA PREFERITA E SE A QUALCUNO NON PIACE E’ PERCHE’ QUEL QUALCUNO E’ COSI’ STUPIDO E RITARDATO MENTALE CHE NON RIESCE NEMMENO A CAPIRE DI AVER COMMESSO UN GRAVISSIMO ERRORE!!!!!!!!!! A CHI NON PIACE TWILIGHT ECC…. SE NE VADA IMMEDIATAMENTE E VADA A COMMENTARE QUALCHE LIBRO ORRENDO CHE CONSIDERA CARINO.

  606. 606 Mia6969

    AH, DIMENTICAVO… SE AVETE QUALCOSA DA RIDIRE PER QUELLO CHE HO SCRITTO SONO AFFARACCI VOSTRI! PERCHE’ SICCOME CHI HA SCRITTO QUESTA COSA HA INSULTATO LIBERAMENTE IL LIBRO DICENDO CHE E’ SPAZZATURA ECC… IO HO TUTTO IL DIRITTO DI ESPRIMERE LA MIA OPINIONE!! NON ME NE PUO’ FREGARE DI MENO DI QUELLO CHE PENSATE DEL LIBRO, MA LA COSA CHE MI DA FASTIDIO E’ CHE CHI HA SCRITTO QUESTA ROBACCIA NON RISPETTA E NON HA CONSIDERAZIONE PER NESSUNO. IO STO FACENDO LA STESSA COSA E LA GENTE SMETTERA’ DI CRITICARE QUELLO CHE C’E’ SCRITTO SOPRA SOLO QUANDO IMPARERETE A RISPETTARE LE PERSONE. E COMUNQUE SCEMI E RITARDATI MENTALI CI ARETE VOI, NON I 2 MILIONI DI PERSONE CHE AMANO IL LIBRO.

  607. 607 the_Dark_SOfy

    io ho letto la saga di twilight(anke il 4) in una sett.. e penso ke nn c siano libri migliori…certo x kiarirsi leidee su qnt succede bisogna asp il 4 dove spiega esattamente le cs ma io nn capisco qll ke dicono ke nn sia bello km libro….forse nn avete letto la stessa cs..è kiaro ke la Meyer si sia arrikkita kn qst libri(di solito si fa un lavoro x fr soldi) ma a me nn me ne frega un emerito cazzo..so sl ke twilight è un bellissimo libro(tt la saga) e ke io l’ho comprato x ME nn x la Meyer!!

  608. 608 Kaius

    Salve a tutti.

    Seguo da un po’ di tempo questo forum e nonostante la valanga di flames che spesso contamina l’esito delle, peraltro interessantissime, discussioni, lo reputo indispensabile per avere un quadro generale di un’opera prima di lanciarmi in un’assurda ed improbabile spesa (vista la qualità poco rassicurante che infesta da un po’ le librerie).
    E’ anche il mio primo intervento, né so bene il motivo per cui abbia deciso di uscire dal calmo e rassicurante luogo chiamato “lettore anonimo”.
    Il fatto è che commenti come quello di cui sopra sono in grado di far scorrere ogni singola goccia del mio sangue controcorrente.
    Perché nella critica (ove per critica intendo il caro significato scolastico di “giudicare”) di colei che ha sovvertito il mio concetto di maschilismo (Gamberetta, ti prego, clonati!) io non trovo acredine, quanto il parere di una lettrice che, come me, ha trovato repulsione in un’opera infingarda e meschina, rea di aver consumato inutilmente la nostra preziosa e già debilitata flora.
    Twilight è spazzatura non riciclabile.
    E’ una fiction di bassa lega, sedicenni con piccoli problemi di cuore (no, non sto citando Marmelade Boy, quello è sicuramente più dignitoso), inseriti in un mondo di tenebra a cui non vi appartengono. Non c’è pathos, non c’è tensione, non c’è conflitto interiore, a parte elenchi interminabili di isteriche lagne.
    E’ un resoconto in stile Grande Fratello, dove cuccioli di pezza formato animale domestico (che l’autrice chiama licantropi), si punzecchiano con un gruppo di presuntuosi e decerebrati albini, Soprattutto belli, bellissimi, divini.
    Andando avanti nella lettura, cresceva il desiderio di divorarne ogni pagina, sperando che il mio stomaco fosse in grado di digerire la cellulosa; sfortunatamente quell’inutile ammasso di fogli non era di mia proprietà e io non ledo mai gli oggetti altrui.
    E’ stato però gratificante usare il cestino di windows per gli altri due obbrobri che avevo preventivamente messo in download.

    xMia – ciò che mi irrita non è la difformità di pensiero (per ogni tesi ne esiste un’opposta, quasi fosse un nuovo principio della termodinamica), quanto il tirare in ballo l’indecenza del commento e farne un parere universalmente valido (convalidato da chi, poi, non si sa).
    Non sei d’accordo? Piuttosto, sarebbe più saggio e maturo scrivere che la pensi diversamente e magari scriverne il perché. Non dare dell’ebete a chi ancora ha il buon senso di dire che certe cose fanno schifo, a prescindere dal fatto che le leggano MILIONI di lettori.
    Perché valutare la beltà di un prodotto artistico in base al parere altrui è indice di grande miseria intellettuale, nonché di scarsa autostima: il vanto più grande dell’uomo è pensare con la sua fottutissima scatola cranica.

    E visto che parliamo di exempla ricorda che i grandi scrittori, in genere, vengono immortalati postumi e che in vita sono soliti patire la fame ;-)

  609. 609 Kaius

    x Dark – se la pensi così e ne sei felice, ben per te.

    Io ho avuto la sfortuna di leggerlo e lo critico non certo per i soldi intascati dalla Meyer ma perché, in caso contrario, non potrei più farmi la barba davanti allo specchio senza provare un senso di vergogna e repulsione.

    ps. capissi se stessi scrivendo un sms…ma il perché di tutte quelle oscene abbreviazioni non lo capirò mai…

  610. 610 Uriele

    “capirei se stessi scrivendo un sms”… scusa, ma il tuo primo intervento era così bello (non sono ironico, mi è piaciuto), che sembrava brutto rovinarlo con un errore di distrazione in un messaggio più corto.

    ps: penso che dark stesse facendo ironia sui fan T9 della Meyer

  611. 611 Kaius

    Uriele, lo spirito di Dante sta echeggiando spasmodicamente nella propria bara, irritato dal mio indegno animo da “presunto” letterato. Grazie per la correzione, ieri ero stanco ed annebbiato dalla rabbia (fermo restando che gli errori, TALI restano).

    Per qnt riguarda Dark..beh se ksì fsse nn potrei ke kiedere skusa, nn potevo prpr immaginarlo, anccckkke perke”” sn nuovo…dimenticavo, grazie x i kompli!!!!

    ps. mi scuso anche di questo Ot…per farmi perdonare, comunico che il film di Twilight da noi tradotto col titolo Amici vampiri, regia di Maria De Filippi, dovrebbe approdare il 21 novembre nelle peggiori sale…tutti pronti con Ak47, Lightfifty e lanciafiamme, io sarò in primissima fila.

  612. 612 Fan Meyer

    Cara Sandy85 non posso stare a leggere tutti i commenti che avete scritto è un pò stressante io ne ho letti alcuni.Comunque,SI conosco il significato delle parole che ho usato e qui,se non sbaglio,si viene per scrivere il proprio commento su quello che è stato detto da gamberetta,quindi se permetti scrivo quello che mi pare come fai te,e a me è piaciuto tantissimo.

  613. 613 Fan Meyer

    P.S
    Io non sono entrata in questo blog dal suo inizio come te,quindi non ho letto tutti i commenti.

  614. 614 L'OmbraDelVento

    Io ho letto Twilight poichè tutti coloro che lo hanno precedentemente letto me lo hanno consigliato quindi presa dalla curiosità me lo sono fatta prestare da un’amica. Devo dire che non mi è dispiaciuto, nonostante mi aspettassi di sicuro di più da quello che mi avevano raccontato. E’ vero, la storia non è originalissima, ma è tanto che non leggo qualcosa dalla trama davvero originale (non venite a parlarmi di Eragon vi prego perchè potrei avere una crisi di rigetto, tutto stracopiato da Il Signore Degli Anelli). Comunque, dicevo. Non è una storia originalissima ma mi è piaciuta, non particolarmente come speravo, ma non sono delusa. Il personaggio femminile non mi piace per niente, unica nota a suo favore è l’amore per Edward. Lui non mi dispiace, l’ho preferito così, un vampiro un po’ particolare, senza quei tratti caratteristici ai quali siamo abituati grazie a Dracula. Anzi meglio che non li possieda perchè non avrebbe minimamente retto il confronto. Comunque a parte alcune personaggi inutili, non è un libro da buttare via. Penso che leggerò anche gli altri tre libri della saga per avere almeno il quadro completo della storia e perchè sono sinceramente interessata. Ho letto quasi tutti i commenti che avete lasciato e devo dire che alcuni proprio non li ho capiti. A parte che volgarità simili tipo ditalini e prostitute avreste anche potuto risparmiarvele, tutti sono liberi di lasciare le proprie opinioni e farle sapere. Ma queste devono anche rispettare le idee personali delle altre persone. In alcuni momenti mi hanno dato fastidio infatti quegli insulti che avete scritto. Comunque fa niente. Per coloro che hanno osannato Tre Metri Sopra Il Cielo.. Beh, quello è un vero insulto a tutti i libri e alla scrittura del mondo. Ciao a tutti.

  615. 615 Micaela

    Io per coerenza vorrei aggiungere che evidentemente dentro di me custodisco una gran parte della ragazzina scema che ero e che mi sono “innamorata” del romanticismo alla “Romeo e Giulietta” che permea il libro.
    Quindi dopo averlo finito sono corsa (letteralmente) a comprare il seguito.
    A me piace l’idea di un amore normale, fra una ragzzina anonima e un ragazzo di poteri sovranaturali bello oltre ogni dire.
    Un amore che inizia a metà libro.
    Un amore che non ha dovuto far sudare sette camicie ai protagonisti e versar litri di lacrime a noi.
    Un amore normale, fatto di scuola e tram-tram quotidiano, senza pretese, a parte quella di vivere per sempre.
    A qualcuno annoia persino “Romeo e Giulietta”…
    Che vi devo dire… io mi son convertita e Twilight.
    Amen.

  616. 616 Clio

    Ma Romeo e Giulietta lo sudano e lo piangono il loro amore, atro che tran-tran! Sono due poveri innamorati che si dannano l’anima e sputano sangue per poter restare insieme, e ciononostante vengono schiacciati da un Fato più grande di loro e che loro non hanno voluto né deciso. Questa è una bella storia, anche se triste.
    Capisco che possano piacere anche storie più “disimpegnate”: lei è una qualunque, lui un super-gnokko, si mettono insieme. E’ grosso modo la storia di Twilight, a che scopo infilarci dei vampiri che di vampiresco non hanno nulla?
    Tra l’altro se lo scopo della Meyer era scrivere una storia disimpegnata e normale, scrivere di uno morto da cento anni e di una diciassettenne è… geniale?…
    Personalmente preferisco Romeo e Giulietta, preferisco del personaggi che si sudano il loro amore piuttosto che una ragazzina viziata e lagnosa che pur frignando per qualsiasi cosa ha la fortuna dalla sua.
    Cela dit, sui gusti non ci si scaracchia, diceva quello che cicciava i calzini sudici (adagio fiorentino), purché non mi si venga a dire che il libro non è un libro ma un Libro -_-”

  617. 617 Kaius

    E’ grosso modo la storia di Twilight, a che scopo infilarci dei vampiri che di vampiresco non hanno nulla?

    e qui ci scappa un quotazzo.

    Perché, tutto sommato, lo stile della Meyer non è di quelli che ti fan mettere subito mano ad un purificante lanciafiamme, a tratti può persino risultare scorrevole. Se l’autrice in questione avesse recintato la sua storia ad una smielata love story nessuno di noi “ebeti e pure invidiosi” sarebbe insorto con l’intento di vampirizzarla sul serio, per poterla impalettare ed esporre ai raggi del sole, magari cosparsa di mezzo litro di acqua santa.

    E’ quel cavilloso inserimento del mondo di tenebra che infastidisce. Perché puzza. Puzza di mera trovata commerciale, il pluri utilizzato amore tra razze antitetiche e differenti per natura, da cui ne derivano gli ancor più riciclati stereotipi della sofferenza interiore e bla bla bla.

    Ho giocato per anni al carteceo GdR “Vampire the Masquerade“…sfogliatene il manuale del narratore, ci sono dozzine di pagine (fin troppe anche per un gioco) ove vien presentato uno splendido mondo di tenebra, il fascino dell’occulto, della diatriba tra anime corrotte e l’istinto di non sprofondare nell’abisso della totale bestialità. E stiamo parlando di un semplice gioco. Il bello poi, è che la Meyer, piuttosto che copiare (perché di spunti da Vampire ne prende anche troppi), preferisce riciclare e rielaborare, tipica usanza dell’autore che pensa di aver avuto quell‘idea geniale, intrisa di originalità: ma lo fa in maniera talmente ridicola da farlo sembrare quasi un gesto di spontanea comicità

    Io in Twilight ho trovato solo canidi e vampiri con poteri narutoniani. Quella ruba le macchine, quello legge nel pensiero, l’amico fa gli origami con la carta igienica.
    Il nutrimento, poi, è una caccia nel vicino parco comunale e dopo che hai azzannato il primo micio randagio di turno, puoi tornare al college a spassartela con la donna dei tuoi sogni.

    Io non odio la Meyer, odio un background assolutamente inconciliabile col cast. Non so, è come inserire personaggio di Dragon Ball all’interno di un capolavoro quale Sanctuary, mi dà la stessa orrenda sensazione distorta…(esempio davvero poco calzante)

  618. 618 Sandy85

    Dopo un po’ ritorno a farmi sentire, ho letto i commenti che non avevo ancora letto per mancanza di tempo, saltando naturalmente quelli scritti con i piedi, e leggendo con attenzione anche quelli di fan di Twilight che non ci definiscono degli incompetenti perché non ci piace questa cosa (come sempre non mi sento di chiamarlo libro).
    Una cosa mi ha colpita:

    mi sono “innamorata” del romanticismo alla “Romeo e Giulietta” che permea il libro.

    Questa mi sembra un’eresia grande come una casa, vuol dire che:
    • o non si è capito una mazza di Romeo e Giulietta perché troppo piccola quando lo si è letto;
    • o non si è capito una mazza di Romeo e Giulietta perché non si è letto con abbastanza attenzione;
    • o si è letto il libro del – perdonatemi l’esaltazione – divino Shakespeare calcolando Romeo e Giulietta come due giovani che hanno giocato a innamorarsi e hanno fatto finta di morire, quindi tutta la storia va a farsi un giro;
    • o si è visto il film con Leonardo di Caprio e si pensa che quella sia la storia più bella del mondo, con i ragazzi che se ne vanno in motocicletta, anche se Shakespeare l’ha scritto e ambientato nel 1500.
    Ora vorrei proprio sapere dove, in Twilight, si può scorgere il “romanticismo alla Romeo e Giulietta”, grazie.
    E tanto per continuare il confronto tra Twilight e Romeo e Giulietta vorrei riprendere i punti detti da Micaela:

    Un amore che inizia a metà libro.

    A quanto mi risulta nella tragedia di Shakespeare l’amore tra i due sboccia più o meno all’inizio del libro;

    Un amore che non ha dovuto far sudare sette camicie ai protagonisti e versar litri di lacrime a noi.

    per spiegare questo punto quoto Clio: “Ma Romeo e Giulietta lo sudano e lo piangono il loro amore, atro che tran-tran! Sono due poveri innamorati che si dannano l’anima e sputano sangue per poter restare insieme”

    Un amore normale, fatto di scuola e tram-tram quotidiano, senza pretese, a parte quella di vivere per sempre.

    E cosa richiamerebbe qui la tragedia shakespeariana che tanto dici di aver ritrovato? Forse solo nel film con Di Caprio c’è questo e l’ho già detto.

  619. 619 Uriele

    \”• o si è visto il film con Leonardo di Caprio e si pensa che quella sia la storia più bella del mondo, con i ragazzi che se ne vanno in motocicletta, anche se Shakespeare l’ha scritto e ambientato nel 1500\”

    e\’ una cattiveria senza nessun fondamento: sebbene il film mi abbia fatto schifo (con l\’eccezione dell\’afro Mercuzio, ma quello perchè sono tamarro nell\’animo), la storia seguiva quella del libro in modo abbastanza fedele. Il problema erano i protagonisti e l\’idiosincrasia fra lingua e ambientazione. Un esempio ottimo di decontestualizazione dell\’opera shakesperiana è Hamlet che, essendo stato ambientato a cavallo fra 800 e 900 ed avendo leggermente rimaneggiato i testi, era una magnifica trasposizione.

    ps: ho cominciato a leggere il libro con le peggiori aspettative e… devo ammettere che non è scritto male. Insomma non è un bel libro, non è avvincente, ma almeno raggiunge il minimo sindacale. Non capisco come sia diventato un capolavoro, ma almeno ha uno stile semplice e pulito, cosa a cui alcuni dei nostri \”capolavori fantasy italiani\” dovrebbero aspirare.
    In definitiva: sufficiente come prosa (gamberetta, nella tua marcia nella fuffa italiana hai recensito delle \”robe\” scritte molto peggio, parlando solo di prosa), ma assolutamente piatto,irrealistico e inutile come dialoghi, trama e storia

    ps: è tardi, sono stanco, mi ero scordato l’antispam, non ho voglia di cancellare le barre

  620. 620 Sandy85

    e\’ una cattiveria senza nessun fondamento: sebbene il film mi abbia fatto schifo (con l\’eccezione dell\’afro Mercuzio, ma quello perchè sono tamarro nell\’animo), la storia seguiva quella del libro in modo abbastanza fedele. Il problema erano i protagonisti e l\’idiosincrasia fra lingua e ambientazione.

    Io lo considero il classico filmetto per adolescenti che non hanno nulla di meglio da vedere. A me ha fatto veramente schifo in tutto, ma penso mi farebbe schifo anche quello che stanno facendo per l’Otello in chiave moderna, visto che non capisco la mania di distorcere così le grandi opere letterarie.
    (Ho apprezzato molto West Side Story che si rifà alla storia di Shakespeare e la traduce in chiave moderna mantenendo lo spessore dei personaggi originali e non avendo la pretesa di chiamarli Romeo e Giulietta. Ma come sempre sono gusti personali)
    Capisco le parodie e le accetto, anzi mi diverto un mondo a vederle (soprattutto quelle di Mel Brooks), ma i rifacimenti in chiave moderna atti a rovinare un’opera o a farla diventare una scemenza non li reggo. Sarà “deformazione professionale”, sarà l’idea di dover lasciare i classici così come sono, sarà che ho subito traumi da piccola perché hanno cambiato in peggio qualcosa che mi piaceva tanto, non lo so, sta di fatto che certe cose possono benissimo evitare di farle e se una ragazzina mi viene a dire che Romeo e Giulietta con Leonardo Di Caprio è il capolavoro del cinema del ’900 non posso far altro che sputarle in un occhio e obbligarla a vedere i film di Charlie Chaplin o del neorealismo.

    Mi scuso per l’OT.

  621. 621 Uriele

    ho detto che è orrendo (tranne che per mercuzio :) ), ma non è orrendo perchè NON segue la storia originale, anzi… la segue anche troppo e mantiene spesso i dialoghi originali nell’America di oggi, risultando ridicolo. Poi ci sarebbero molte note dolenti sulla fotografia sovraesposta, sulla recitazione degli attori ANCHE in lingua originale (e qui gamberetta il doppiaggio nostrano ci ha proprio messo delle pezze), sull’inadeguatezza delle ambientazioni e su quello stile di regia che fa tanto videoclip glitteroso inizio anni 90.

    @Sandy85: giusto una domanda, ma li hai visti “As you like it” (ambientato nel giappone feudale) e Hamlet (ambientato nell’800 e con alcune licenze dell’autore, piccole ma indovinate, rispetto alla storia originale) di Kenneth Branagh ? Non sempre le rivisitazioni sono delle schifezze, dipende molto da chi le ha fatte.

    PS: Se dopo questo messaggio ti venisse la curiosità di vedere il musical di Romeo e Giulietta, NON FARLO! E’ UNA SCHIFEZZA! Nonostante le musiche siano state scritte da Cocciante, come per Notre Dame de Paris, in questo caso il paroliere era un cane mostruoso che ha deciso di scrivere il testo usando come parole solo: romeo, giulietta, vero, verona, amore, muore. Quando un testo arriva all’orecchio, urta sistematicamente il sistema nervoso.

    scusate l’OT

  622. 622 Clio

    Chiedo venia per l’OT
    A Uriele: Di quale musical di Romeo e Giulietta parli? perché quello che conosco io è francese e, in originale, i testi sono quasi tutti buoni, alcuni veramente bellissimi.

    Come trasposizione straconsiglio “Il trono di sangue” di Akira Kurosawa, trasposizione del MacBeth! Dialoghi e ambientazione sono diversi, ma lo “spirito” della storia e l’atmosfera sono rese benissimo.

    Chiuso OT

    Ad ogni modo Romeo e Giulietta è la storia di un amore contrastato, che sarebbe possibile e felice ma che l’ottusità e la meschinità degli uomini rendono impossibile e infelice.
    In Twilight non ho trovato niente di tutto questo. Il fatto che lui sia morto da cento anni non desta nessun problema, il suo appetito viene tenuto sotto controllo.
    Ciò che veramente mi sconvolge è: una coppia come quella di Twilight oggettivamente avrebbe seri impedimenti, ma codesti non sono rappresentati (come logica vorrebbe) dal fatto che lui ha cento anni più di lei, nemmeno dal fatto che lui è morto, o che se la vuole mangiare (visto che si controlla tranquillamente dopo poco), ma dal fatto che lui è troppo esuberante. In parole povere l’unico intralcio è il puritanesimo dell’autrice.

  623. 623 Sandy85

    ma li hai visti “As you like it” (ambientato nel giappone feudale) e Hamlet (ambientato nell’800 e con alcune licenze dell’autore, piccole ma indovinate, rispetto alla storia originale) di Kenneth Branagh ? Non sempre le rivisitazioni sono delle schifezze, dipende molto da chi le ha fatte.

    Non li ho visti e non so se mai li vedrò, cioè dipende se li faranno in tv e non ci sia niente di meglio da vedere (o fare) o se i dvd non costino troppo.
    Non lo dico perché sono rivisitazioni, ma non mi piacciono i film consigliati da altri, cioè preferisco vedere una cosa indipendentemente dal consiglio positivo o negativo che le altre persone ne danno.
    Ti ringrazio comunque del consiglio :)

    Se dopo questo messaggio ti venisse la curiosità di vedere il musical di Romeo e Giulietta, NON FARLO! E’ UNA SCHIFEZZA!

    Non preoccuparti non ho mai avuto intenzione di vederlo perché ritengo che sia una schifezza anche senza guardarlo tutto, mi è capitato di sentire due-tre canzoni e una scena per dire che Cocciante è ora che la pianti di fare cose del genere. (mi sono rifiutata di vedere anche Notre Dame de Paris perché i musical reclamizzati come dei grandi successi, esattamente come per i libri costruiti a tavolino, non mi piacciono)

    Di quale musical di Romeo e Giulietta parli?

    Quello che andava alla grande due-tre anni fa, con le musiche di Cocciante e che voleva seguire un po’ la scia di Notre Dame de Paris. Probabilmente in italiano poi è diventata una schifezza.

  624. 624 Uriele

    Parliamoci chiaro, in entrambi i casi le musiche di Cocciante sono molto belle, per il gobbo i testi in francese sono anche ben scritti, per romeo e giulietta no.
    Riguardo ad hamlet e as you like it, non do giudizi, dico solo che sono oggettivamente buone rivisitazioni, poi il giudizio dipende molto dal gusto personale, ma indubbiamente c’è un’ottima conoscenza dell’opera originale alla base (cosa che non ho visto nel romeo e giulietta di Di Caprio, che mostra al più una lettura vaga del testo)
    Trono di sangue è un bel film, ma aveva perso quasi tutto lo shakespeare per diventare puro Kurosawa. Si vede l’ispirazione alla base, ma alla fine diventa tutta un’altra opera: una cosa è un ispirazione, per quanto marcata, un altra è un trasposizione vera e propria.

    tornando all’argomento principale, ma sti ragazzi l’hanno davvero letta la storia dei due amanti di Verona per fare questi “arditi” parallelismi?! Dai non è difficilissimo e poi sono un quarto delle pagine di Twilight (per di più in forma teatrale)… dateci un occhiata

    PS: in tv Hamlet non lo vedrai mai, almeno la versione integrale, al più proietteranno quella in 2 ore… se hai voglia poi ci sono altre strade oltre al DVD come insegna questo sito

  625. 625 Sandy85

    se hai voglia poi ci sono altre strade oltre al DVD come insegna questo sito

    Purtroppo non ho di queste possibilità, quindi posso permettermi solo i dvd e i libri in formato cartaceo.

    tornando all’argomento principale, ma sti ragazzi l’hanno davvero letta la storia dei due amanti di Verona per fare questi “arditi” parallelismi?

    Le mie teorie le ho già esposte, e adesso aspetto le risposte delle fan fi Twilight ed in particolare di colei che li ha messi sullo stesso piano :)

  626. 626 Carmen

    Penso che ognuno sia libero di leggere ciò che vuole senza essere criticato..-.-”
    trovo stupido che tu perda il tuo tempo a scrivere un cagata del genere..ti annoiavi forse?
    La noia è proprio una brutta bestia..
    Io ho letto Twilight..e allora? Sono forse persiguibile penalmente per tale oltraggioso atto?
    Ognuno legge quel cazzo che gli pare..e può anche piacergli senza che qualcuno gli venga a dire che è un idiota… chiaro?

  627. 627 Gioia

    il tuo è un giudizio personale e oggettivo…non fa questa trilogia uno schifo solo perchè lo dici te…
    bisogna guardare le cose da un altro punto di vista…
    è facile buttare la merda addoso a qualcuno…
    è meno facile invece aprire la mente ad altro…
    io personalmente lo trovo un buon libro…
    e non vedo l ora che esca il quarto!
    e cmq abbiamo tanto da dire su a Edward…
    è ovvio che persone cosi non esistono…
    è il classico principe azzurro che ogni ragazza sogna o ha sognato…
    e allora bisognerebbe smontare e fare a pezzi un mito che dura da secoli…no????????????
    w Edward Cullen!!!!!!!!!!!!!!!!!
    e cmq io adoro bella…sarà una persona debole fuori…
    ma ha una mentalità di ferro!!!!
    si distingue dalla massa…non è superficiale cm la maggior parte di noi donne oggi lo è…
    siamo tutte uguali…lei non lo è..e io la stimo…e se pensi che sia scema
    forse è il caso di farsi un esamino di coscienza eh!
    bacini edwardosi a tutte le fan di twilight
    ps: più criticate, più diventa famoso…si dovrebbero sapere queste cose ormai no?

  628. 628 gugand

    @Gioia.
    Volevi dire “personale e soggettivo”, vero?
    L’essere famosi non e’ sempre una cosa di cui andare fieri.
    Anche gli scemi del paese sono famosi :)

  629. 629 +Misa+

    A me sono molto piaciuti i libri della saga, anche se ho trovato molto deludente Twilight.
    Sono andata avanti a leggere semplicemente perchè in biblioteca avevo preso sia Twilight che New Moon XD E devo ammettere che col tempo la Mayer è migliorata, non per niente il mio preferito è Eclipse.
    La trama non sarà proprio questa grande meraviglia, ma i personaggi migliorano, perciò vi consiglio di dare alla saga un’altra possibilità…poi, se li trovate repellenti, vi autorizzo a insultarmi XDXDXD
    Non mi piace per niente, comunque, la reazione delle “fan” di Twilight: ragazze, è per colpa di gente come voi che siamo tutte definite cretine. Prendete le cose con filosofia, e provate a vedere le cose anche dal punto di vista degli altri!
    E basta!
    Ah, ultima cosa

    si distingue dalla massa…non è superficiale cm la maggior parte di noi donne oggi lo è…
    siamo tutte uguali…lei non lo è..

    Bella opinione che hai delle donne, complimenti.
    Io personalmente non sono uguale a nessuno, sono me stessa, e non sono nemmeno superficiale.
    Queste tue parole sono molto più offensive di quelle di Gamberetta, a mio parere.
    E comunque le persone possono anche sognare qualcosa di diverso da ciò che sogni tu: il mio “principe azzurro” è simile ad Edward…quello di Gamberetta, magari no.

  630. 630 Clio

    A Gioia
    Pr la duecentesima volta, nessuno ha detto che chi legge questo libro è un imbecille, Gamberetta ha preso in giro fans sgrammaticate e che inneggiavano a Twilight come ad un satori in prosa, cosa che non è. Twilight è un romanzo da due soldi. Può piacere tantissimo, può far piangere e strappare i capelli dall’entusiasmo, ma resta un romanzo da due soldi, al di là dei gusti.
    Perché è da due soldi? Perché la trama è banale, l’ambientazione pure, la prosa non ha niente di notevole. Ripeto, può piacere un casino, non è assolutamente influente.

    e cmq io adoro bella…sarà una persona debole fuori…
    ma ha una mentalità di ferro!!!!
    si distingue dalla massa…non è superficiale

    Stiamo parlando della stessa Bella?
    Quella che piange perché piove, che si lamenta in continuazione, che vive in uno stato di perenne imbarazzo per la propria goffaggine? Cercare di eludere l’altrui attenzione in palestra perché si è imbranati non è distinguersi, è essere ossessionati dall’opinione che gli altri hanno di noi. Preoccuparsi se la macchina fa troppo rumore in mezzo alle altre idem. Lambiccarsi il cervello sul perché il tuo nuovo compagno di banco storce il naso, pure.
    Bella è ossessionata dal timore di essere notata, additata o derisa. Bella è fragile, timida, inutile, e soprattutto è una lagna.
    Ergo, cos’ha di speciale Bella?
    Fa colpo su Edward per il suo odore, non perché fa qualcosa di eccezionale o pensa qualcosa di speciale. E’ solo una questione di ormoni, se la vogliamo parafrasare un po’.

    ps: più criticate, più diventa famoso…si dovrebbero sapere queste cose ormai no?

    Scusa la brutalità, ma… chi se ne frega? XD

  631. 631 Grace

    e cmq io adoro bella [...] non è superficiale

    Bella non è superficiale?!
    /ride fino a farsi venire una sincope…

  632. 632 Giorgia

    Ciao!
    Beh, concordo pienamente con ogni punto della tua recensione. Mi sono ritrovata alla fine del libro con una gran rabbia addosso perchè c’è gente che sui siti di fanfiction scrive ventimila volte meglio della Meyer, e non lo fa a scopo di lucro. Quello che più mi ha lasciata perplessa è la palese situazione della Meyer: una scrittrice innamorata del suo personaggio – Ed – che non riesce a guardare la storia obiettivamente e a ricavarne qualcosa di buono. Come se l’intero libro non fosse altro che la messa in scena di un suo proibito sogno adolescenziale e romantico – credo che uno scrittore possa e debba prendere spunto dai suoi desideri privati, ma per trasformarli in un’opera che non c’entri nulla con un diario privato. Seconda cosa, beh, data la natura romantica, sensuale della storia – per meglio dire la tentata sensualità – e il rapporto tra due adolescenti, perchè non ne ha approfittato per metterci un po’ di sesso? Magari avrebbe risollevato il morale a tutti. Ad ogni modo, se quella che dovrebbe essere l’apoteosi dell’”essere vampiro” è sbrilluccicare come diamanti al sole, ovvero apparire fatto del materiale MENO SENSUALE, allora non c’è proprio speranza che la Meyer capisca cos’è l’erotismo, seppur adolescenziale. Una delusione unica, di