Recensioni :: Romanzo :: Twilight

Copertina di Twilight Titolo originale: Twilight
Autore: Stephenie Meyer

Anno: 2005
Nazione: USA
Lingua: Inglese
Traduzione in lingua italiana: Luca Fusari
Editore: Fazi

Genere: Fantasy, Romantico, Ritardo mentale
Pagine: 443

È da circa un anno che sento parlare, di solito in termini entusiastici, di questo Twilight. Ho voluto aspettare che si concludesse la trilogia, con l’uscita di New Moon ed Eclipse, per iniziare a leggerlo. Nel caso si fosse rivelato un bel romanzo non avrei dovuto aspettare neanche un giorno per leggere il seguito!
Poi ho scoperto che nel frattempo la Meyer aveva messo in cantiere altri due romanzi, Breaking Dawn e Midnight Sun, ma ormai Twilight l’avevo comprato.

Al termine della lettura di Twilight avevo il cuore che mi batteva forte forte, e un turbine di sentimenti mi sconvolgeva. Sentimenti difficili da raccontare, e perciò, da brava aspirante scrittrice, cercherò di mostrarli:

Se vedessi la signora Stephenie Meyer appesa per una mano al cornicione di un palazzo di nove piani, le schiaccerei le dita.

Twilight o del Romanticume

Io sono una persona cinica, ma non per questo disdegno le storie romantiche, specie quelle di ambientazione fantastica. Ho riletto il manga di Video Girl Ai non meno di dieci volte, e non riesco mai a trattenere le lacrime quando Yota regala il vestito ad Ai o quando loro due festeggiano il primo compleanno di lei nel nostro mondo.

Video Girl Ai Capitolo Sesto
Video Girl Ai Capitolo Sesto: Il primo appuntamento con Yota indossando il vestito che mi ha regalato. Clicca per ingrandire

Perciò non mi ha mal disposta sapere che Twilight aveva a che fare con vampiri adolescenti innamorati. È vero, diversi neuroni si sono suicidati solo per l’argomento, ma in generale ero pronta a lasciarmi andare e frignare alla fine. Non è successo e anzi alla fine ero nera, perché Twilight è un pessimo romanzo.

La copertina giapponese di Twilight
La copertina dell’edizione giapponese di Twilight

La storia è la seguente: la signora Swan si è appena risposata con un giocatore di baseball professionista. Per questo dovrebbe essere sempre in viaggio al traino del nuovo marito, invece rimane a casa, ad accudire la figlia diciassettenne, Isabella (“Bella”).
Bella comprende il disagio della madre e per farla contenta decide di andare a vivere con il padre naturale, Charlie, capo della polizia di una minuscola cittadina, tale Forks.
Forks è un grumo di case in mezzo ai boschi, e uno dei luoghi più piovosi d’America. Le giornate sono sempre buie e grigie. La povera Bella, non appena si rende conto di dov’è finita, si pente subito della propria generosità, ma ormai il danno è fatto.

Uno dei principi cardine della narrativa è il conflitto. Nella buona parte dei casi tale conflitto è la lotta del protagonista, l’eroe, per vincere un problema (il cavaliere ammazza il drago che aveva rapito la principessa). Senza conflitto non c’è storia: se il drago non rapisce la principessa non c’è conflitto e non c’è niente da raccontare.
Qual è il conflitto in Twilight ? Bella è una ragazza carina ma non troppo, intelligente fino a un certo punto, goffa, insicura, timida, né ricca, né povera. È una persona qualunque. Questo è l’eroe. Il problema è: riuscirà una persona qualunque ad abituarsi alla vita in una piccola cittadina? Riuscirà a farsi nuovi amici a scuola? Si sentirà accettata?
Non è un granché, specie per una storia fantasy, ma la Meyer non è interessata a raccontare alcunché e infatti il problema è risolto per pagina 40 o giù di lì: Bella ha già un paio di amiche e ben quattro spasimanti, tra i quali il Ragazzo Più Bello della Scuola.
Infatti Twilight non è narrativa, Twilight è pornografia per ragazzine sceme.

Pornografia: niente a che vedere con il sesso, del tutto assente nel romanzo, è pornografia in quanto la storia non importa, importano solo le immagini in sé, costruite apposta per suscitare determinati sentimenti. Twilight, al pari di un film porno, è una sequenza di scene slegate, costruite apposta per appagare certe fantasie. Se si vuole un esempio meno crudo lo si può paragonare a un documentario sugli ornitorinchi: non vuol narrare niente, vuol solo mostrare un’ora d’immagini di ornitorinchi, per gli appassionati di ornitorinchi.

Ornitorinco
Ornitorinco

Ragazzine sceme: perché, Dio Santo, se una ha un minimo di fantasia è capace da sola d’immaginarsi di arrivare in una nuova scuola ed essere subito adorata da tutti, compreso il Bello di turno. Ci arrivo persino io. Quando butto dei soldi in un romanzo, voglio qualcosina in più, voglio che la mia fantasia sia aiutata da quella dello scrittore, manipolatore di fantasie per professione. Invece la Meyer non ha niente di più da offrire: lei è una qualunque, lui è il più bello di tutti. Lei ama lui e lui ama lei. Fine della (inesistente) storia.

Ma… ma lui è un vampiro!
Persino la Meyer, forse rileggendo una prima stesura, dev’essersi accorta che senza un qualche minimo elemento d’ulteriore interesse il romanzo non avrebbe venduto. Perciò, tanto per essere Originale (O maiuscola), ha deciso di rendere il Più Bello della Scuola un vampiro!

Ridi, Ridi ché la Mamma ha fatto gli Gnokki!

Vediamo cosa comporta essere vampiri nell’universo di Twilight:
I vampiri sono tutti bellissimi, per citare la protagonista: “bellezza assurda… sovrannaturale… dio greco… ecc. ecc.” Per citare una sagace commentatrice su iBS.it, Edward, il vampiro amante di Bella, è: trp gnokko.

Relativity di M.C. Escher
Esempio di bellezza assurda: forse anche M.C. Escher era uno gnokko!

Essere dei vampiri gnokki implica l’immortalità. Avere forza, agilità e resistenza molto superiori a quelle umane. Avere i sensi molto più sviluppati e quando si compie la mutazione si ottiene anche un potere bonus: c’è il gnokko che predice il futuro, il gnokko che può influenzare lo stato d’animo altrui e il gnokko Edward è un telepatico.
Una piccola nota su questi poteri bonus: sono stati inseriti senza alcuna logica, solo perché servivano alla trama, tanto che Edward può leggere nella mente di chiunque, umano o gnokko, ma non nella mente di Bella. Un classico esempio di regola creata ad hoc e irrealistica, chiaro sintomo di pigrizia o stupidità da parte della Meyer.

Gli gnokki, nell’universo di Twilight, non devono neanche temere la luce del sole, non temono croci, aglio, acqua santa, non temono niente. In più non sono neppure obbligati a bere sangue umano, possono sopravvivere nutrendosi di animali. Né pare perdano l’anima o diventino malvagi: la sete di sangue può portarli a gesti inconsulti, ma volendo sanno trattenersi.
Perciò la domanda è: perché non divengono tutti gnokki? Qual è la fregatura? La Meyer non lo dice, ma io ho capito quale sia, e tutta da sola (sono furba!) Ho ragionato su questo particolare: Edward è nato nel 1901, è diventato gnokko nel 1918, la storia è ambientata nel 2005, Edward è ancora al Liceo! In altre parole credo che gli gnokki siano ritardati mentali.
Non che Bella sia molto più sveglia. Insomma, se io scoprissi che il mio ragazzo ha cent’anni ed è uno gnokko, una delle prime domande sarebbe:
«Che cazzo ci fai ancora al Liceo?!»
Bella invece china la testa, tutta rossa di vergogna, e mormora fra sé: «km 6 bello!». Bella vive in stato d’imbarazzo perenne vicina a Edward, e la loro conversazione ne risente molto.

Bella è un’eroina d’altri tempi. Come se il femminismo, Sailormoon, Ripley e Buffy non fossero mai esistiti. Bella è fragile sia fisicamente, sia moralmente. Ogni piccolo contrattempo la riempie d’insicurezze e la porta sull’orlo di una crisi di pianto. È svenevole nel senso letterale del termine. Alla vista del sangue sviene. Dopo una corsa a perdifiato sviene. Per un bacio sulle labbra sviene.
È indifesa, e per fortuna che c’è il suo gnokko sempre pronto a proteggerla! Lo gnokko la salva da un incidente stradale e subito dopo da quattro manigoldi che volevano violentarla. La scena della tentata violenza è da manuale: Bella se ne va a zonzo, dopo il tramonto, per il quartiere più malfamato della città. Viene importunata da quattro mascalzoni ma lo gnokko accorre a salvarla! M’immagino la Meyer mentre cancella la riga dove è scritto che Bella indossa una minigonna e poi gongola: «Sì, ottimo! Adesso non è più una scena banale!»

In realtà fra Bella ed Edward non c’è nessuna complicità, nessuna passione. È la storia d’amore più deprimente che abbia mai letto. Per ritornare a Video Girl Ai, sembrano Moemi e Takashi. Lei è innamoratissima e lui è gnokko (qui nel solo senso di “molto bello”), ma non c’è nient’altro.

Video Girl Ai Moemi & Takashi
Video Girl Ai: Momento d’imbarazzo fra Moemi e Takashi. Clicca per ingrandire

Non hanno niente in comune, nessun interesse, nessun progetto, il loro amore è come i confini tracciati con la squadra di certi stati africani: amore per decreto.
Non a caso, l’unica scena che contenga un minimo di sentimento è la cena al ristorante italiano. Il sentimento è la vanità di Bella, stuzzicata dal fatto che la cameriera, molto più carina di lei, la invidi, perché accompagnata da uno gnokko
Quando Bella ed Edward escono assieme non si divertono mai. Non c’è mai neanche un pizzico di allegria o ironia. È solo un generico amore, perché sì e basta.
Fra l’altro non possono neppure andare oltre al semplice bacio, perché, come spiega lui: gli gnokki sono troppo esuberanti come fisico e troppo scalmanati quando si eccitano, Bella non uscirebbe viva da una notte d’amore con uno gnokko.

Un altro punto che rimane oscuro per parecchio è l’attrazione di Edward verso Bella: d’accordo, perché così l’autrice ha voluto, ma qual è la scusa? La scusa è che Bella puzza (visto che succede a trascurare l’igiene personale?) Bella puzza di sangue in maniera particolare, tanto da far imbizzarrire tutti gli gnokki che incontra. E da questo nasce anche il guaio che occupa le ultime 60 pagine circa del romanzo: uno gnokko barbone cattivo decide di mangiarsi Bella!
Queste ultime 60 pagine sono anche più sconclusionate e patetiche del resto. Appare subito ovvio che il thriller e l’azione non sono nelle corde della Meyer. In più, non sapendo come cavare dagli impicci la protagonista, usa il classico Deus Ex Machina: all’ultimo istante Edward arriva a salvare la sua Bella, saltando fuori da un macchina rubata. Gli gnokki buoni uccidono lo gnokko cattivo e tutti vissero felici e contenti, almeno fino al prossimo romanzo.
Non manca neanche l’imprescindibile scena con lo gnokko che accompagna Bella al ballo di fine anno. Oh, che romantici! E poi nel giardino dietro la scuola si promettono di non lasciarsi mai! Che carini!

Liceali pronti per il Prom
Liceali americani pronti per il Prom o Ballo di Fine Anno: Una tradizione demente che spero non attecchisca mai da noi!

Tecnicismi

Dal punto di vista tecnico la Meyer narra in prima persona, immedesimandosi in Bella, al passato. Il romanzo è molto raccontato, più che mostrato, ma qui non se ne può fare una colpa all’autrice: data l’insignificanza degli eventi, è meglio così. Anzi, se proprio tagliava il romanzo in blocco e non lo pubblicava era meglio!
I dialoghi sono atroci. La Meyer riporta parola per parola le minuzie che si scambiano i personaggi, senza rendersi conto di costruire spesso lunghi dialoghi di sole minuzie:

«Perciò ti piace?». Non era intenzionata a desistere.
«Sì», tagliai corto.
«Voglio dire, ti piace davvero?».
«Sì», ripetei, e stavolta arrossii, sperando che i suoi pensieri non registrassero quel dettaglio.
Ne aveva abbastanza dei monosillabi. «Quanto ti piace?».
«Troppo», bisbigliai.

Mi ami, ma quanto mi ami? E non aggiungo altro, altrimenti poi comincio ad agitarmi, mamma si preoccupa e devo prendere le pillole che mi annebbiano la vista.

C’è solo un altro particolare che vorrei far notare: lo stile della Meyer è semi-professionale, ovvero segue, per quel che la limitata sua intelligenza le consente, quelle tre-quattro regolette della narrativa, e basta questo a creare un romanzo leggibile. Rimane uno schifo, ma è uno schifo scorrevole. Cioè la Meyer scrive almeno un romanzo giudicabile. Tanti “scrittori” nostrani paiono dotati di maggior talento, ma poco importa se non si possiede un minimo di tecnica. Se il lettore crepa di noia a pagina 10 le buone idee non emergeranno mai.

Tirando le somme

Tirando le somme: Twilight è immondizia. Non comprerò gli altri romanzi della serie e credo mai più niente scritto dalla Meyer, che spero s’impicchi.

Dimmi Chi Sono i Tuoi Fan e Ti Dirò Chi Sei

Inauguro con questa recensione una nuova rubrica, che potrebbe apparire d’ora in avanti anche in altre occasioni. Avverto subito che tale rubrica è basata sul sarcasmo e sul prendere in giro il prossimo. Lo scopo è più che altro personale: farmi sentire più intelligente delle mie coetanee e in generale del pubblico. Se la cosa vi crea problemi, passate oltre.

Una torta di compleanno
Questa rubrica è autocelebrativa, come fosse il mio compleanno!

Spesso leggo i commenti su iBS.it dopo che ho comprato un romanzo. Mi divertono sempre, specie quelli entusiasti e sgrammaticati. Vediamo un po’ Twilight cosa ci riserva…

pasquale
Sara’ pure un libro per ragazzi, ma per un neo 5oenne come me e’ stato piacevolissimo leggerlo tant’e’ che sono certo che adesso acquistero’ anche gli altri due della trilogia. Voto 4,5
Voto: 5 / 5

No comment.

Antonella
Da quando ho letto twilight la mia vita è cambiata…ho perfino lasciato il mio moroso! Il seguito l’ho letto in un giorno!! Sentivo troppo la mancanza di Ed quando è andato via e le volte in cui Bella sentiva la sua voce mi sollevavano…era come riprender fiato dopo un’immersione…Mentre leggevo sospiravo, il cuore ha rischiato più volte di andare in tachicardia…soprattutto nel tredicesimo capitolo del primo! Quanto sono triste pensando che nella realtà cose del genere non possono esistere…ma non mollo! Sarò per sempre in attesa del mio Edward…
Voto: 5 / 5

Antonella, racconta la verità: è il tuo moroso a esser scappato a gambe levate!

Ely
1 sola parola: STUPENDOOOOOOOOO!!!!!! è 1 dei pochi libri che mi ha fatto sobbalzare ad ogni pagina, attirandomi peggio di una calamita… leggendo “Twilight” credo di aver sviluppato 1 vera e propria passione per i vampiri (vegetariani, s’intende!)… e dire ke prima ne aveva il terrore! Ecco: 1 esempio di come i libri riescono a farti crescere! Senza dubbio, poi, Edward è 1 personaggio fantastico… oserei dire, e credo che in molti siano d’accordo con me su questo punto, che ci vorrebbero in circolazione + ragazzi come lui!!!!!!!
Voto: 5 / 5

Ely, lo so che sarà una notizia dura da mandar giù, ma fatti forza. Guardami negli occhi, segui le mie labbra: i vampiri non esistono!

VANIA
…inconsciamente invidiabile, sorprendentemente appassionante, involontariamente coinvolgente…… praticamente BELLO!!!! [...]
Voto: 5 / 5

Wow?

MARTIN@
…Per tutti coloro che desiderano evadere dalla realtà… e immergersi in un sogno!!sognare fa bene a tutti: per questo consiglio vivamente questo libro a chiunque!!……….Soprattutto a chi è ancora alla ricerca del proprio EDWARD CULLEN!!!!!
Voto: 5 / 5

Sei sicura che i sogni ti facciano bene Martin@? Io avrei qualche dubbio…

fra
Ragazzi, non capisco ki nn legge qst libro e ki dice che è brutto…tt hanno il diritto di dire la propria ma…come si fa a dire che twilight è brutto!!!è assolutamente il libro più bello k io abbia mai letto!!! è magico, fantastico, indescrivibile…in una parola…UNICO!!!All’inizio la copertina mi ha incurosito e l’ho letto come x sfidare le mie amike ke lo giudicavano dalla copertina…e dopo il primo capitolo…non riuscivo + a separarmene!! [...]
Voto: 5 / 5

fra, dovresti seguire i consigli delle tue amike, finché ne hai ancora.

barbara
non sono una ragazzina e mi sono approcciata a questo libro unicamente perchè mi è arrivato in regalo(a Natale ma non mi decidevo a leggerlo) pensavo fosse un libro unicamente per adolescenti…….mi sbagliavo…non c’è età per i veri sentimenti……sono rimasta incantata da edward… lui che si mette sempre al secondo posto dopo la sua Bella…..chi non vorrebbe un uomo così….un amore così, finalmente un libro vero sull’amore che và oltre alla fisicità……sarà che sono un’inguaribile romantica ma io sono rimasta affascinata da questa storia.
Voto: 5 / 5

barbara non sei un’inguaribile romantica. Inguaribile sì, ma non romantica.

*Cle*
Twilight… In Assoluto Il Mio Libro Preferito..! L’Ho LeTTo In PochiSSimo Tempo E Dovevo Continuamente Impormi Di SmeTTere Perchè Non Volevo Che DuraSSE TroPPo Poco…! Appena L’Ho Finito L’Ho RileTTo Di Nuovo!Questo Libro Riesce DaVVero A Incantarti,è ImpoSSibile Non Divorarlo! è DaVVero Fantastico,La Storia Affascinante,I PersonaGGi X NuLLa PiaTTi Al Contrario Di Come Sono Stati Definiti… Ki Non Si Riconosce In BeLLa? E Ki Non VoRReBBe Un Edward TuTTo Suo? Il Libro Non è Un Semplice Armony E Ve Lo Dice Una Ke Non è Una Grande Fan Dei Libri Alla MoCCia&Co… L’Elemento Fanstasy Lo Rende Unico! L’Unica PeCCa? Il Finale Un Pò TroPPo Veloce…! AspeTTo Con Ansia Il Seguito,New Moon! Ve Lo Consiglio ;-)
Voto: 5 / 5

Anch’io ho un consiglio per te *Cle*, questo libro: Le Lettere MAIUSCOLE e le Lettere minuscole: Una Splendida Avventura!

Martina
E’ il più bel libro che abbia mai letto… è favoloso mi ha suscitato delle emozioni fortissime… Io l’ho letto perchè me l’hanno presentato quelli del libernauta… Mi hanno affascinato subito con la trama allora l’ho comprato e nn me sn pentita affatto!!!!!!! [...]
Voto: 5 / 5

Non so chi sia ‘sto “libernauta” ma sono sicura che non dovrebbe girare a piede libero!

Erika
Ok ragazzi, ve lo dice una che di libri se ne intende e come…non per vantarmi, ma non credo che ci sia qualcuno che abbia letto tanti libri quanti ne ho letti io…e devo dire che Twilight è il libro più bello, interessante, coinvolgente, emozionante che si trovi nella mia vasta biblioteca… [...]
Voto: 5 / 5

Ok, Erika, concordo con te che leggere tutti i romanzi di Geronimo Stilton sia stata un’impresa, ma, mi spiace dirtelo, c’è gente che ha letto ancora più libri! Lo so, incredibile!

green day
ho letto il libro in 6 gg sl xke ero impegnata anke con i compiti etc, altrimenti in 2gg l’avevo finito!! x vari motivi: 1.Edward (è impossibile essere cosi gnokki) 2.la storia è bellissima 3.ed è scritta molto bene 4.vi siete accorti ke a tt quelli ke hanno letto “twilight” è piaciuto da matti?? un motivo ci sarà,,, [...]
Voto: 5 / 5

Il motivo ha un nome: John Langdon Down, che nel 1862 descrisse l’omonima patologia.

twilight lover eragon.nihal @ noto-fornitore-di-email-gratuite.com
Twilight. Già sl il nome ispira e x ki nn conosce bene l’ inglese si tratta di ql momento prima ke inizi il giorno, nè notte nè giorno, ma twilight… ho letto qst libro in 1 giorno e 1a notte, ho dormito sl 4 ore! nn potevo nn finirlo e il giorno dp ho telefonato a tt qll ke conoscevo x consigliarglielo! [...]
Voto: 5 / 5

Di questa squilibrata ho lasciato quasi intatto l’indirizzo e-mail. Direi non ci sia miglior commento.

violsa
ho iniziato a leggere qst libro due giorni fa e sn quasi a fine…ogni momenti è buono x leggere dalle lezioni in classe alla sera a letto!! un libro stupendo…ai livelli di 3msc e potrebbe anke superarlo!!!!
Voto: 5 / 5

Come, come, come?! Potrebbe superare Tre Metri Sopra il Cielo ?! No, non è possibile! Perché l’amore tra Step e Babi è trp qlcs!!!!!!!!!!!

EmAnUeLa
weee…salveeeeeeee!!!!!!!!! beh, ke dire su twilight??????? e 1 dei libri + belli ke abbia mai letto… e io d libri ne ho letti tanti… qndi immaginate!!!!!!!! [...]
Voto: 5 / 5

Ci provo, Emanuela, ma davvero non riesco a immaginarmi come tu abbia letto tanti libri. Sarà un limite mio.

greta
UN CAPOLAORO DEL FANTASY DECISAMENTE UNO SPLENDORE PERDERSI FRA LE SUE RIGHE E SOGNARE DI ESSERE TRA LE BRACCIA DI EDWARD A PARTE TUTTO HO LETTO GLI ALTRI COMMENTI ED E’ STATO DETTO DAVVERO DI TUTTO SONO FELICE CHE CI SIANO PERSONE CHE ANKORA SANNO APPREZZARE LA BELLA LETTURA E RIESCONO A PROVARE ANCORA DELLE EMOZIONI COSI’ FORTI COME E’ SUCCESSO A ME HO LA RECENSIIONE DI NEW MOON IN INGLESE E MI SENTO MALE A LEGGERLA PERCHE SO CHE NON E’ TUTTO D’UN FIATO COME LEGGERE IN ITALIANO … COMUNQUE QUEL PO’ CHE HO LETTO PROMETTE BENISSIMO PER CHI LEGGERA’ LA MIA RECENSIONE TENETE D’OKKIO LA MIA MAIL PERCHE PRESTO LEGGERETE DI ME STO SCRIVENDO ANKE IO UN LIBRO MOLTO INTERESSANTE E DEL GENERE SONO UN APPASSIONATA DI VAMPIRI DESCRITTI NELLA NOSTRA GENERAZIONE SALUTI AGLI ESTIMATORI
Voto: 5 / 5

Da leggere tutto d’un fiato. È uno degli esercizi per chi vuole diventare sommozzatore.

Debby
Ho finito stamattina di leggerlo in inglese, purtroppo l’ho scoperto tardi, ma dopodomani avrò già fra le mani New Moon. Mi sono ritrovata a spegnere la tv per quindici giorni, per leggerlo con calma. Ho riletto da capo ogni capitolo tre volte, per non farlo finire troppo presto, e la mattina mi sono svegliata sempre pensando “Ma perchè non ho scritto io una cosa così bella?”. A parte la tensione sentimentale (e anche erotica) tra i protagonisti mi sono ricordata tante emozioni dell’adolescenza, quando ogni ragazzo di cui ti innamori sembra sovrumano, bellissimo, irraggiungibile. Ho letto gli ultimi due capitoli in treno e (senza dare spoilers), mi hanno passato i fazzolettini per asciugare le lacrime. Detto tutto ciò, confesso: ho quasi quaranta anni!
Voto: 5 / 5

Debby per me sei come la stella cometa, a indicarmi la direzione da non seguire.

Eleonora
In libreria era nel settore “libri per adolescenti”???????. Allora o sono matti in libreria, o io mamma di 30 anni ho crisi di identità. Adesso lo custodisco gelosamente per i miei figli, non ho dubbi che alle future generazioni piacerà come a noi. Non scrivo altro, è già stato detto tutto o quasi…
Voto: 5 / 5

Ti posso dire che non sono matti in libreria. Il resto lo lascio alla tua immaginazione!

Ary_Bimba
oddio..ho iniziata a leggere qst libro ieri e l’ho finito pk ore fa..qnd nn leggevo nn potevo fare a meno d pensare al libro..d averlo letto m sn totalmente depressa,non so perkè..ero felice ma anke triste xk anche io vorrei una storia così..nn importa se i vampiri non esistono,non imposta se una ks del genere non capiterà mai..in tt la my vita ho letto un sakko di libri..e qst è assolutamente il + bello k abbia mai letto..100 volte più bello..c’è un seguito? [...]
Voto: 5 / 5

Cara Bimba, se tu avessi seguito le lezioni di aritmetica alle elementari, sapresti che aver letto 2 libri non significa averne letti un sakko. Studia!

JUMA JUMA
SE FOSSE 1 FILM ITALIANO NN AVREI DUBBI:SCAMARCIO NEL RUOLO DI EDWAED E KATY LOUISE SAUNDERS NEL RUOLO DI BELLA!!!!IDENTICI!!!!
Voto: 5 / 5

Se Juma Juma fosse un essere umano non avrei dubbi: lobotomia.

eugenia
unicooo….durante la lettura mi ha tolto il fiato..lo consiglio a tutti. è stata una tempesta di continue emozioni!!! ora ho soltanto un grosso dubbio..non è che esistono i vampiri?!?!brr..però mi piacerebbe 1 kasino fare conoscenza di creature così delicate,armoniose..cosi facili da amare!! [...]
Voto: 5 / 5

eugenia confonde i vampiri con i maialini da latte.

GIAMAICA BRASINI
IL LIBRO MI HA AFFASCINATA!VORREI TANTO SAPERE SE NE FARANNO UN FILM E…QUANDO ESCE NEW MOON?IO E LA MIA AMICA C SIAMO LETTERALMENTE LITIGATE EDWARD…E HO VINTO IO!CMQ GRAZIE X IL BELLISSIMO LIBRO!!! W TWILIGHT!!!!!!!!!!!!!!! P.S.POTETE INVIARMI IL GIORNO IN CUI ESCE NEW MOON?è X 1 AMICA!!!
Voto: 5 / 5

Giamaica, se molli il tasto shift e scrivi l’indirizzo della tua amica, t’invieremo il giorno tutto intero!

ambra
questo libro mi fu dato in una maniera totalmente strana ero a farmi 1 giro quando 1 ragazza mi si avvicinò porgendomi la copia piccola del volume la sera iniziai a leggerlo poi scropi che mi appassionava sempre di piu a tal punto k passavo 5 ore a leggere per poi finirlo solo in 2 giorni e mezzo..che altro posso dire che se esistesse 1 personaggio come edward io pure me ne sarei innamorata perdutamente……
Voto: 5 / 5

Questo commento ha una trama più interessante del romanzo. Cioè Ambra era a spasso per i fatti suoi quando una misteriosa ragazza l’affiancò porgendole una copia in miniatura di Twilight ? Affascinante!

Ma questi erano i giudizi di ragazzine cerebrolese. Chissà cosa ne pensa una scrittrice, il cui romanzo d’esordio è stato recensito su questo blog (lascio al lettore scoprire chi sia):

Bello, bello, bello, capace di trasportare nella dimensione adolescenziale con una pacatezza incredibile. Il tempo torna indietro e si torna nuovamente ragazzi alle prese con i primi terribili approcci, il batticuore, i primi amori. Tutto si tinge di rosa, il brutto diventa bello, l’orrore diventa amore. Ed é questo a parer mio il punto di forza di questo romanzo: una ragazza innamorata di una creatura incredibile, ma a suo modo desiderosa di riscatto seppur mantenendo tratti sintomatici della sua specie.

Non posso che farti i miei più sentiti auguri, cara “scrittrice”: se hai intenzione di scrivere altri romanzi ne avrai bisogno!


Approfondimenti:

bandiera IT Twilight su iBS.it
bandiera EN Il sito ufficiale di Twilight
bandiera EN Il sito ufficiale di Stephenie Meyer
bandiera IT Uno dei (troppi) siti italiani dedicati a Twilight
bandiera IT Un altro dei (troppi) siti italiani dedicati a Twilight

bandiera IT Video Girl Ai su Wikipedia
bandiera EN M.C. Escher su Wikipedia

 

Giudizio:

Edward è uno gnokko!!! +1 -1 Gli gnokki sono ritardati mentali.
-1 La protagonista è un’idiota.
-1 Una storia d’“amore” senza passione o divertimento.
-1 Al di là dell’“amore” c’è solo noia.
-1 Dialoghi degni dell’asilo.
-1 Il finale “thriller” è ridicolo.
-1 La Meyer ha scritto altri libri.

Sei Gamberi Marci: clicca per maggiori informazioni sui voti1

«Chiara, Chiara, quante volte ti ho detto di non metterti al PC a scrivere recensioni senza aver prima preso le tue medicine!» «No, mamma, non le voglio le pillole! No, no, no, no!»

Scritto da GamberolinkLascia un Commento » feed bianco Feed dei commenti a questo articolo Questo articolo in versione stampabile Questo articolo in versione stampabile • Donazioni

1.485 Commenti a “Recensioni :: Romanzo :: Twilight”

Pagine: « 15 14 13 12 11 10 9 8 7 6 5 4 [3] 2 1 » Mostra tutto

  1. 285 Ginny

    appunto, ognuno ha le sue opinione e secondo me voi ci perdete

  2. 284 Ginny

    scusa se ti ho dato del maschio non sapevo fossi una femmina…!!

  3. 283 Sandy85

    Primo: sono una ragazza.
    Secondo:

    se voi non siete d’accorod peggio per voi, siete voi che ci perdete

    Scusa, perché sarebbe peggio per noi o ci perderemmo? Ognuno ha le sue opinioni.

    Per il resto… meglio che me ne stia zitta, visto che non voglio offendere e che sono comunque opinioni personali, quindi direi che è anche inutile discuterne. Tieniti il tuo cervello… “chiuso”, a me non cambia molto.

  4. 282 Ginny

    Caro Sandy85, come hai detto tu, la cosa è soggettiva, quindi rimango dell’idea che twilight per me non è pornografia (naturalmente parlo di quella intesa da Gamberetta).
    Magari non sono un’intellettuale che legge solo libri impegnativi, ma ti posso assicurare che di libri articolati ne ho letti…e non ho fatto un dramma per il fatto che gamberetta (e altri) abbiano scritto cose negative su twilight e abbiano insultato le fan, mi sono semplicemente espressa, proprio come hanno fatto tutti…A mio parere diventare adulti è noioso, quindi, fin che posso, mi godo l’adolescenza leggendo libri adatti a me che magari non piacciono a persone di mezza età, ma che sono comunque piacevoli… A dire la verità non me ne frega niente per adesso di leggere cose “corpose”, quindi io sto benissimo leggendo libri x ragazzine sceme e decerebrate e sono fiera di esserlo!!! Insultatemi fin che vi pare e dite pure che sono un idiota ma tanto cosa importa?!?!?! il libro mi piace, sono una grande fan della Meyer e se voi non siete d’accorod peggio per voi, siete voi che ci perdete

  5. 281 Sandy85

    Ehm, forse non ti è chiara una cosa, cara Ginny, i libri sono tutti fatti di immagini, non sono disegni, ma ognuno di noi quando legge qualcosa immagina quello che legge (scusa il giro di parole).
    È probabile che in Twilight queste immagini siano slegate, inverosimili o altre cose volte solo ad amplificare il piacere che una persona prova quando immagina certe cose. Quindi è pornografia. Ovvero la pornografia intesa da Gamberetta.
    Un bravo scrittore non scrive solo per immagini, riesce a trasmettere qualcosa di più e, molto probabilmente, in Twilight è proprio questo che manca: non ci sono altro che immagini su immagini che non dicono niente a coloro che leggono libri più… densi di significato. Questo può essere soggettivo, certo, però c’è sempre un margine di oggettività. A te attrae di più perché magari non sei abituata a leggere libri un po’ più pesanti (pesante non in senso negativo e/o che rappresenti un mattone quale Via col vento, Guerra e pace e altri*), un po’ più articolati e quindi questo ti ha colpita particolarmente. Niente di male, anche a me, qualche anno fa, è capitato con i libri della serie Le ragazzine, poi ho imparato ad apprezzare anche altri libri, un po’ più corposi. L’unica cosa è non farne un dramma se una persona (ok, più di una) pensa che chi legge determinati libri sia un ameba che non capisce un tubo, dovresti dimostrare di non esserlo impegnandoti a leggere cose ben più appropriate e che ti indirizzino nella giusta dimensione dell’età adulta; libri come questo non lo sono affatto. Possono essere uno svago per spegnere il cervello, ma ci sono libri migliori da apprezzare e “difendere”.

    * Niente contro questi libri, solo che la loro mole fa pensare appunto ad un mattone, non perché lo siano realmente. Sia ben chiaro.

  6. 280 Ginny

    o le mie argomentazioni a favore di twilight le ho già scritte, ma voglio solo dire che se siamo considerate ragazzine sceme perchè l’abbiamo letto, allora tanto vale esserlo, tanto vale insultare Gamberetta e i suoi sostenitori, tanto vale giudicare le persone che non ci vanno a genio… e quando anche noi sostenitrici della Meyer (o “ragazzine decerebrate adoranti della scrittrice”) usiamo il termine “pornografia”, dicendo che non ha a che fare con il libro, intendiamo proprio ciò che a scritto Gamberetta, ovvero che “la storia non importa,importano solo le immagini in sé, costruite apposta per suscitare determinati sentimenti”. è questo ciò che noi ( o almeno io) non condividiamo…
    ciao a tutti

  7. 279 Blu

    Inizio a pensare che molta gente non sappia leggere, o legga solo le parole in neretto e guardi solo i gamberi assegnati… cito Gamberetta:

    Pornografia: niente a che vedere con il sesso, del tutto assente nel romanzo, è pornografia in quanto la storia non importa, importano solo le immagini in sé, costruite apposta per suscitare determinati sentimenti.

    la nostra stupenda saga sarebbe pornografia?????

    La saga non so, ma il primo libro, a quanto emerge dalla recensione, sarebbe un romanzo in cui “importano solo le immagini in sé, costruite apposta per suscitare determinati sentimenti”.
    Non mi sembra difficile capire cosa voglia dire Gamberetta, l’ha scritto!!!

  8. 278 Sandy85

    @jimmy: Non sapevo che i lettori avessero contribuito nella scrittura del libro.
    Ritorniamo un attimo seri… Ok, il libro ti piace, questo lo abbiamo capito, ma forse quello che non hai capito tu è che ci sono persone che la pensano in modo diverso, che hanno opinioni proprie e che non seguono la massa.
    A Gamberretta (e ad altri) il libro non è piaciuto, ha dato motivazioni valide a sostegno della sua tesi. Si può essere d’accordo o meno con le varie argomentazioni, basta dare delle altre spiegazioni, soprattutto quando non ci si trova d’accordo.
    Tu ed altri, invece, avete pensato bene di non argomentare, di non dare motivazioni valide del perché vi piace il libro; avete dimostrato di essere piuttosto infantili insultando chi la pensa in modo diverso e, se permetti, anche tu hai giudicato senza sapere chi hai davanti, quindi la tua affermazione

    a nessuno è dato il compito di giudicare le persone

    non sta in piedi.

    Ultima cosa, un consiglio da amica: Scrivi in italiano, non abbreviato, fai più bella figura se usi la nostra lingua correttamente.

  9. 277 Neurox

    @ jimmy,

    >la nostra stupenda saga
    >sarebbe pornografia

    NOSTRA, hai contribuito anche tu a scriverla oppure è solo Plurale majestatis ? :)

    >hai insultato la stessa Meyer!!!!!
    >a nessuno è dato il compito di
    >giudicare le persone

    non voglio ergermi a paladino di Gamberetta, perchè ha fatto vedere bene come si sa difendere.
    Ma arrivare al punto di dire INSULTATO mi sembra una cosa esagerata e dovrebbe essere solo la stessa Meyer a dirlo, semmai! Ma cosa ben più grave in un blog privato letto e scritto da persone che vivono in una REPUBBLICA abbastanza libera è quello che hai scritto e mi ha fatto venire veramente i brividi “A NESSUNO E’DATO IL COMPITO DI GIUDICARE” ma chi credi di essere??? vai a vivere in Iran, Cina, Egitto, Etiopia, Angola, Laos e allora si ti troverai a tuo agio. Sei proprio forte, caspita vivi in uno stato in cui l’hobbies degli italiani e giudicare tutto e tutti si va dallo sport alla politica e ti esci con una frase del genere?!?!?!
    Forse sarebbe il caso che tu non ti limitassi a leggere la Meyer, ma cominciassi a leggere libri con un bel pò più di sostanza esempio “La repubblica” di Platone, e poi “L’isola d’Utopia” di Thomas Moore, e poi “La fattoria degli animali” di George Orwell, e poi “Il pianeta dei reietti” di Ursula Le Guin e poi confrontassi tutto questo con quello che hai appena scritto e riflettessi!

    Buona Domenica!
    Pace e Libri a tutti,
    Neurox

  10. 276 jimmy

    la nostra stupenda saga sarebbe pornografia?????
    ma specifica ke qst sono sl tue considerazioni!!!!!!
    sta bene esprimere il proprio punto di vista…ma così facendo hai insultato nn solo un vastissimo pubblico ke va matto x qst saga;nn solo un romanzo ke tra l’altro ha avuto un successo mondiale,ma anke la stessa persona della scrittrice,hai insultato la stessa Meyer!!!!!e a nessuno è dato il compito di giudicare le persone….tanto meno a te!!!

  11. 275 wewec

    Brava Misa, concordo in toto con te! Non è un reato divertirsi con libri del livello di Twilight o della Troisi, semplicemente è importante saperne sempre riconoscere per l’appunto il livello, senza gridare ogni volta al capolavoro XD

  12. 274 +Misa+

    Prima di tutto vorrei fare i complimenti per il sito, che trovo un’iniziativa davvero ammirevole: finalmente qualcuno che non prende qualsiasi cosa stampata come oro colato!
    Devo ammettere che Twilight mi è piaciuto molto (sto aspettando con ansia quasi maniacale l’ultimo libro, e non tarderò ad andare in biblioteca per rileggermi i vecchi per la quarta volta XD), ma devo riconoscere che, purtroppo, è tutto vero. Bella è assolutamente detestabile, Edward non è un vampiro, ma un Gary-Stu che beve sangue, e il tutto non è altro che un’enorme ficcy…
    Il che non mi impedisce di adorarlo comunque, giusto? XD
    Insomma, possò essere acida, insensibile e caustica, ma sono pur sempre un’adolescente romantica XD
    Proprio per questo romanzi del genere non sono inutili…insomma, un po’ di svago ci vuole.
    Vorrei invitare anche alle fan della Meyer di darsi una calmata: è solo un libro! E Gamberetta ha solo espresso – in maniera assolutamente divertente, aggiungerei – la propria opinione. Quindi calmatevi, o avranno – avremo – ragione a considerarvi ragazzine decerebrate.
    Ultima cosa, è riguardo un commento vecchio, ma in quanto amante dei manga non posso tacere: ci sono manga che sicuramente superano per profondità di contenuti Twilight e Moccia – ma qui ci riuscrebbe anche Topolino – di parecchie lunghezze. Perciò non parliamo di cose che non conosciamo, si fa solo una figura meschina e da deficienti.

  13. 273 Roberta

    GAMBRETTA: Da oggi sei il mio mito…grandissima…BRAVA BRAVA BRAVA mi hai fatto divertire un sacco…

    una cosa è certa … ‘certi’ libri in mano a ‘certe’ ragazzine decerebrate diventano delle armi…
    meglio di tre metri sopra il cielo eh…ASSURDO!

    grande gambretta…

  14. 272 Elianto782

    Complimenti Gamberetta, hai davvero coraggio da vendere, io non ce l’avrei mai fatta ^_^

    Spero non ti tocchi leggere anche gli altri libri :)

  15. 271 MeL

    @ nae
    Grazie mille per i libri che mi hai consigliato… in qualche modo ti farò sapere cosa ne penso…ancora grazie, ciao ciao!

  16. 270 nae

    @ MeL:
    spero di non andare OT, ma, se ti fidi, ti posso consigliare qualcosa…prova “Stardust” di Neil Gaiman, magari l’edizione illustrata (non con le immagini del film, eh, che non ha poi cosi’ tanto a che vedere col libro). Sempre di Gaiman c’è “I ragazzi di Anansie”, molto carino anch’esso. Un pò meno eccezionale ma abbastanza bello è “Ragazze lupo” di Martin Millar, mentre “Tu e un quarto” di Jonathan Carroll è strano, malinconico e coinvolgente, ogni tanto ti lascia a bocca aperta. Se poi non ti sdegna leggere libri considerati per adolescenti (assolutamente a torto, poichè la fantasia vera non ha data di scadenza) leggi i volumetti della Superjunior curati da Isaac Asimov (“Storie di giovani mostri”, “Storie di giovani fantasmi” e “Storie di giovani maghi” in particolar modo): li ho letti a 17 anni e, dieci anni dopo, rimangono tra le storie fantasy più belle che abbia mai letto. Se invece ti piace trovare, in una storia fantasy, anche una notevole vena umoristica, ti consiglio “Un lavoro sporco” di Cristopher Moor: riesci ad intuire il finale abbastanza presto, ma l’autore ha un sacco di idee originali e spesso esilaranti, si legge che è un piacere…d’altra parte si dice che il cammino conti almeno quanto il raggiungimento della meta…

  17. 269 MeL

    Salve a tutti! mi rivolgo a voi, esperti del fantasy…sono consapevole che quello che starò per chiedervi non c’entra molto con l’argomento ma…ho veramente tanta voglia di leggere un buon fantasy, non so perchè ma voglio imbattermi in qualcosa di travolgente e fantastico, che mi faccia distrarre anche solo per un pò dalla vita reale, come c’è riuscito Twilight che non è uno dei miglori…un grazie anticipato…ciao!

  18. 268 alice

    @anna:
    capisco, si tratta di carattere… grazie per la risposta garbata.
    Forse non mi sono spiegata bene, ma non volevo dire che tu avevi dato della cretina. Parlavo in generale.
    Ciao :)

  19. 267 anna

    per alice..
    non è che sia la mia autrice preferita ma mi sentivo di dire la mia, lo so che non è il massimo rispondere attacando ma di carattere sono così, sono molto impulsiva e mi trovo a rispondere dicendo subito quello che penso senza freni e sinceramente a volte preferisco fare così piuttosto che tenermi tutto dentro, sentivo di dover difendere questo libro che secondo me è bello, mi fa entrare in un mondo parallelo….
    e comunque non ho detto mai detto che è cretina.

  20. 266 Okamis

    @ Crusty: piccola precisazione lessicale. Il termine “pornografia”, a differenza di quanto si pensi, non indica esclusivamente “scritto/video inerente il sesso”, bensì un’opera che rappresenta cose oscene o, in generale, che fa leva sulle reazioni fisiche da parte dell’utente per attirarlo a sè.

    Con “reazioni fisiche” non s’intende soltanto l’eccitazione, ma anche l’attaccamento morboso ai fatti dei personaggi sino ad arrivare a sentirsi parte della vicenda. Tanto per fare un esempio, il mio professore di Letteratura Italiana Contemporanea era solito sostenere, a mio avviso giustamente, che romanzi come quelli della Harmony fossero pronografici, e non per via delle scene erotiche (comunque non sempre presenti), quanto per il loro modo di procedere incentrato tutto sulla soddisfazione (in questo caso pseudo-romantica) dei desideri delle lettrici, anzichè della fame artistica dell’autore.

    Passando alla parola “osceno” citata prima, essa, guarda caso, indica ciò che risulta “ripugnante per la sua bruttezza” (dizionario Zanichelli).

    Credo fosse questo il senso del discorso di Gamberetta, non certo dire che in Twilight ci sono scene degne di Selen e Rocco Siffredi XD Non prenderla come un attacco personale, ma prima di attaccarsi alle parole, sarebbe bene conoscere il loro significato ;-)

  21. 265 alice

    @anna:
    bene, anna, hai detto quello che pensavi e ciò che ti piace del libro. Ma secondo me, si tratta sempre della mia opinione personale, avresti dovuto subito dire per quale motivo ti piace il libro e non attaccare a tua volta. Lo so che brucia un po’ leggere degli “attacchi” al proprio autore preferito (l’ho provato anche io questa sensazione con quella recensione di cui parlavo prima). Sarebbe stato più intelligente dire la propria opinione sul libro e basta. Se si considera una persona (non mi riferisco a nessuno in particolare) cretina perchè fa commenti stupidi e attacca senza motivo, non bisogna rispondere nel suo stesso modo. Così si dimostra di essere solo stupide, anzichè educate e intelligenti. Non so, io la penso così… avresti dimostrato di essere a un livello superiore e saresti stata la prova che le lettrici di twilight non sono delle cerebrolesi. Invece, quando ho letto i commenti delle twilighters, ho pensato “Gamberetta ha proprio ragione allora”. Mi dispiace dirlo e sono sicura che non tutte fanno commenti stupidi come quella di hellen (soprattutto quello riguardante i manga). Boh, io sono sempre stata sincera e ti dico che la penso così.
    Ciao, ci sentiamo

  22. 264 Crusty

    In parte devo ammettere che questa…ragazza ha ragione. Twilight è un libro apparentemente stupido. Non ha una storia avvincente e, sinceramente, scrivere in prima persona al passato non è una buona mossa. Questo è a parer mio.
    Ma è assurdo, quantomeno patetico, paragonare il romanzo della Meyer ad una pornografia (trattazione o raffigurazione di soggetti EROTICI che offendono il PUDORE) poichè, durante l’intera lettura del libro, non ho notato atteggiamenti osceni da parte dei protagonisti. Anzi, direi che è fin troppo pudico. In più questa…ragazza (sempre che lo sia) non ha compreso appieno la finalità della storia: creare il prototipo del principe azzuro, che la maggior parte delle ragazze sognano.
    Non sei capace di sognare perchè “più intelligente” delle tue coetanee?
    A questo punto datti alla stesura di satire…saresti perfetta.

  23. 263 anna

    cara alice…. intanto il motivo in cui ho lasciato il precendente commento era perchè il modo in cui era stata fatta questa recensione (chiamiamola così) non mi piaceva per niente, sia per come è scritta sia per l’arroganza di chi l’ha scritta, per quanto ad una persona non possa piacere un libro arrivare a lanciare offese alla meyer e alle fan è davvero vergognosa… nel caso non ti sia resa conto di quanto pesanti fossero te ne cito qualcuna

    Erika
    Ok ragazzi, ve lo dice una che di libri se ne intende e come…non per vantarmi, ma non credo che ci sia qualcuno che abbia letto tanti libri quanti ne ho letti io…e devo dire che Twilight è il libro più bello, interessante, coinvolgente, emozionante che si trovi nella mia vasta biblioteca… [...]
    Voto: 5 / 5

    Ok, Erika, concordo con te che leggere tutti i romanzi di Geronimo Stilton sia stata un’impresa, ma, mi spiace dirtelo, c’è gente che ha letto ancora più libri! Lo so, incredibile!

    oppure

    fra
    Ragazzi, non capisco ki nn legge qst libro e ki dice che è brutto…tt hanno il diritto di dire la propria ma…come si fa a dire che twilight è brutto!!!è assolutamente il libro più bello k io abbia mai letto!!! è magico, fantastico, indescrivibile…in una parola…UNICO!!!All’inizio la copertina mi ha incurosito e l’ho letto come x sfidare le mie amike ke lo giudicavano dalla copertina…e dopo il primo capitolo…non riuscivo + a separarmene!! [...]
    Voto: 5 / 5

    fra, dovresti seguire i consigli delle tue amike, finché ne hai ancora.

    per quanto riguarda la meyer

    Se vedessi la signora Stephenie Meyer appesa per una mano al cornicione di un palazzo di nove piani, le schiaccerei le dita.

    LETTE QUESTE CATTIVERIE MI SONO SENTITA IN DOVERE DI LASCIARE UN COMMENTO perchè io mi sono sentita colpita da questo libro per le descrizioni degli stati d’animo, e dei modi di fare di questi ragazzi, dell’intreccio tra realtà e finzione…. in cui comunque si parla di temi reali (separazione di genitori , amicizie ritrovate, canbio di scuola ecc) rimanendo comunque in un anmbiente magico.
    inoltre essendo narrato in prima persona mi sentivo molto presa da questo libro, “lo vivevo” senza contare, che il susseguirsi degli eventi mi rendeva incapace di smettere di leggerlo tanto mi prendeva la storia d’amore tra i due ragazzi.

    ciao

  24. 262 alice

    Mamma mia, fans di Meyer, come la menate lunga! Eppure non si sta nemmeno criticando un libro che avete scritto voi
    Su un blog, tempo fa, ho trovato una recensione molto negativa su uno dei miei libri preferiti e con tanto di critica all’autrice e ai sui lettori (vi assicuro che era molto più dura di quella di Gamberetta). La recensione segnalava difetti ed errori nei vari punti senza riportare, come fa invece Gamberetta, i brani in cui si potessero trovare. Allora cosa ho fatto io? Ho scrito un commento in cui dicevo che non ero d’accordo e ho elencato quali invece erano le parti migliori. FINITO LI’. Non ho scritto 10 commenti inutili!! Non mi sono messa a offendere l’autore della recensione, a piangere perchè lui aveva chiamato noi lettori “cretini che non stanno nè in cielo nè in terra”, a insultarlo e ad augurargli la morte. CRESCETE!! Mi fate cadere le braccia. Se proprio volete commentare la recensione, lasciate i vostri punti di vista e… ciao!! E’ inutile che veniate qui ogni giorno a rompere. Perchè NON serve, tanto Gamberetta mica toglie la recensione oppure cambia idea.

    Quando leggo i vostri commenti…mi viene da piangere.
    Anzichè (come anna) venire a rompere perchè voi twilighters siete state offese, perchè non ci dite BENE cosa vi piace di questo libro come già hanno fatto alcuni? E’ così difficile?

    Comunque la libertà di opinione c’è sempre, anche se (purtroppo e cosa che non condivido affatto) si augura la morte all’autore o lo si critica senza ritegno (anche se l’augurio di Gamberetta serve a rendere più divertente la recensione e questo lo posso accettare perchè fa ridere veramente :) ). Per fortuna Gamberetta scrive cose giuste… non come tutte le altre recensioni che si trovano in giro che fanno di tutti i libri un capolavoro. E una recensione dovrebbe servire per farti scegliere quale libro leggere a meno. Se seguo quelli che ci sono in giro, dovrei leggermi tutti i libri del mondo (moltissime delle quali sono delle cagate). Sarà per questo motivo che visito sempre questo blog.
    Ciao e aspetto la vostra risposta.

  25. 261 jess

    certo…non è obbligatorio nulla..ma per quanto riguarda il non offendere le persone o comunque almeno non augurare la morte è una quastione di buona educazione e rispetto che deve esserci in qualunque situazione…perciò non centra proprio nulla il fatto che non ci sono regole che lo impongono..
    secondo questa gamberetta ha detto un pò di stupidate che leggendo i libri sucessivi avrebbe evitato..se si fosse scomodata avrebbe scoperto che essere vampiri secondo la mejer non è esattamente la cosa migliore del mondo come ha detto lei..infatti edward (lo gnokko) non vuole trasformare bella(la lagnosa) in vampiro proprio per salvare la sua anima..e come questa altre cose.. eppoi se le dispiace così tanto che vada così bene tra loro due le conviene leggersi gli altri due…il senso di una saga è che i libri sono collegati..una minestra è tutta nel piatto ed è tutta uguale e può essere paragonata a un solo libro.. una saga è un pranzo..e per dire se è buona o cattiva bisogna assaggiare l’antipasto..il primo..il secondo..il contorno..e se c’è il dolce..perciò se proprio vuole divertirsi a demolire un romanzo almeno faccia la fatica di leggere la saga intera..o almeno se ha voglia di sfogare la sua rabbia repressa che non offenda o auguri la morte ingiro..pazienza per il romanzo..ma come ho già detto è questione di rispetto..

  26. 260 Diarista incostante

    @anna
    Veramente non sta scritto da nessuna parte che una recensione non debba offendere mai nessuno. Non esiste proprio una regola del genere, sai.

    In quanto a dover leggere tre tomi per ottenere l’autorizzazione necessaria ad affermare che il primo (e il secondo e poi anche il terzo) non è un bel libro, mi pare una stronzata. Scusa, ma se assaggiando la minestra nella pentola che hai in frigo ti accorgi che sa di rancido, cosa fai? Prima la mangi tutta e poi dici che faceva schifo perchè era andata a male? No, sputi la cucchiaiata che hai in bocca e butti tutto nel gabinetto. E fai bene.
    Coi libri è lo stesso.

  27. 259 anna

    beh che dire… appena mi hanno dato il link di questa recensione sono andata subito a vedere se veramente c’era una ragazza del genere….
    ACIDA E PRIVA DI IMMAGINAZIONE. già il mondo è triste e brutto di suo, perchè non dovrebbero esserci libri che ti facciano evadere dalla realtà e sognare? comunque sia, ok , posso concepire che non a tutti possano piacere questi libri ,( ops scusa! libro!non hai letto gli altri!!!) però arrivare ad augurare la morte ad una persona e addirittura a dire che le ragazze sono “ragazzine in tempesta ormonale” vuole dire non avere proprio cervello e non sapere fare una recensione seria , la quale presuppone la capacità di non offendere coloro che leggono il libro.
    vorrei solo dire che prima di giudicare un intera saga io mi prendo l’impegno DI LEGGERLA TUTTA! ma evidentemente è un lusso che mi prendo solo io….
    ciao.. e ti prego fallo per tutti….SMETTILA DI FARE RECENSIONI gnokka!!!!!!!

  28. 258 Leekanh

    @Ginny

    cmq a me qst libro (cm credo si sia capito da ciò ke ho scritto) mi è piaciuto molto, nn solo x i suoi personaggi estremamente fantastici e fuori dalle regole, ke ti portano fuori dalla realtà, ma anke e soprattutto dalla storia…è il primo romanzo concentrato quasi solo su una storia d’amore, senza troppi tradimenti o cose simili…la meyer a parer mio è riuscita a descrivere l’amore impossibile ma possibile di un vampiro e di un’umana in modo da farlo sentire nostro…come se lo stessimo vivendo noi stessi..

    Questa è la motivazione più “forte” che sono riuscito a trovare…
    Ed è un po’… Umh… Vaga…

    I giudizi che dai sono giusti, legittimi e fantastici però… Andrebbero motivati! Porta degli esempi, magari, in modo che si possa intavolare una situazione.
    Mi fido che sia riuscita a ricreare l’amore impossibile ma possibile tra un vampiro ed un umana (anche se non ho capito la faccenda dell’impossibile/possibile :p) però… Come? In che modo? Spiega!

    PS: personalmente quando vedo chili di k ed abbreviazioni varie non riesco a leggere, quindi è bene scrivere in “comprensibilese”, onde evitare fraintendimenti vari…

  29. 257 gugand

    Be’, grazie. Mostrate che se v’impegnate ci riuscite.
    Ho fatto questa piccola polemica perche’ le abbreviazioni ogni giorno che passa mi vanno sempre sulle scatole. Rendono la lettura poco piacevole e mi danno l’impressione di leggere dei bambini.

  30. 256 Ginny

    a Leekanh: forse nn hai letto tutti tutti i comenti PERCHE’ ho letto più volte in più commenti il PERCHE’ piace il libro…tutti i commenti a favore di Twilight in sintesi vogliono dire “il libro è bello”, ma mi sembra CHE anche i commenti contro il libro vogliano dire in sintesi “il libro è brutto”!lo ammetto, NON sono per niente brava a scrivere, ma ho fatto del mio meglio, e NON mi sembra di aver commentato Gamberetta…e scusa, se commentiamo una recensione, PERCHè NON dobbiamo rivolgerli a questa?!?!?

    p.s.:6 felice Gugand?!??!

  31. 255 Leekanh

    a Leekanh:
    alcuni di noi hanno detto il perchè questo li bro gli è piaciuto,ma magari il modo in cui scrivevano nn è sembrato all’altezza di Gamberetta ke, pur scrivendo cose ke a me nn piacciono, ammetto ke scrive molto bene e alcune cose mi hanno fatto davvero ridere..

    Posso capire, ma l’argomentazione più forte che ho visto è stata, in sintesi “Il libro è bello” che non è questo granchè, il resto erano solo commenti alla recensione o a gamberetta!
    Ora, visto che gli errori ci sono e pesano, bisognerebbe elencare i punti a favore…
    Poi per carità, un libro brutto può essere piacevole da leggere, io i libri di Salvatore me li sono letti, non erano (e non sono) un granchè, però alla fine hanno personaggi simpatici e situazioni interessanti, che poi sono state sviluppate a cavolo di cane, ma vabbeh…

  32. 254 gugand

    Comunque un consiglio a tutte le meyer fan se volete essere prese sul serio evitate di abbreviare continuamente non in nn perchè in xè. Non state scrivendo SMS o parlando in chat.
    Scrivendo in quel modo dimostrate di far parte dello stereotipo che schifa molti di quelli come me che apprezzano i commenti di gamberetta.

  33. 253 Ginny

    a Leekanh:
    alcuni di noi hanno detto il perchè questo li bro gli è piaciuto,ma magari il modo in cui scrivevano nn è sembrato all’altezza di Gamberetta ke, pur scrivendo cose ke a me nn piacciono, ammetto ke scrive molto bene e alcune cose mi hanno fatto davvero ridere..
    A lo sparviero:
    sicuramente se uno scrivesse un romanzo lo rileggerebbe e starebbe attento agli errori di grammatica…era solo un commento!!!!

  34. 252 MissBlack

    Sarò una stupida, eppure per quanto mi possa trovare in disaccordo con gamberetta (sono una fan accanita di Licia Troisi e Francesco Falconi), mi diverte sempre moltissimo leggere le recensioni di questo blog.
    Ho letto i primi tre libri della saga della Meyer. Li ho trovati piacevoli, scorrevoli, ma vuoti. Per vuoti intendo privi di fascino. Forse, uno dei motivi è proprio perché la figura del Vampiro, così intrigante, è stata stravolta dalla scrittrice. Poi c’è anche il fatto che trovo banale ambientare una storia in una scuola, dove si ripetono sempre le stesse situazioni. Tra l’altro, trovo noioso oltre ogni limite il continuo ribadire “Edward è figo”… L’abbiamo capito, pure troppo bene.
    Nonostante tutto, continuerò a comprare i restanti libri della saga, perché rappresentano comunque una piacevole distrazione.

    @Helen: per quanto riguarda i manga, sono completamente in disaccordo con te. Leggo manga da quando andavo alle scuole medie (ora ho 23 anni) e ne ho letti di tutti i tipi. Come per i romanzi, ne esistono di validi e non. Puoi trovare quelli demenziali, come quelli di alto contenuto morale, filosofico… Insomma, ce n’è per tutti i gusti. I manga, a differenza dei libri, hanno il pregio di essere più immediati e quindi riescono a far emergere un concetto in modo più semplice. Ci sono alcuni manga che mi hanno emozionata mille volte più di alcuni romanzi e che mi hanno trasmesso più cose. Inoltre, trovo lo stile dei disegni giapponesi di un’originalità e di una bellezza uniche (ma anche qui dipende sempre dal manga).

    Pamela

  35. 251 Leekanh

    Caro Lo sparviero ,be’ una cosa per me è l’ironia (che adoro) e una cosa è esagerare e approdare nell’universo “cattiveria gratuita”.

    Gli antichi romani, maestri di oratoria (e di civiltà!), avevano sviluppato ad alti livelli l’arte dell’invettiva, e mi han fatto leggere cose che in confronto Gamberetta è una pacata osservatrice.
    Un vero, vero peccato che la società si sia poi spostata sui binari della dell’ipocrisia, che ancora ci ostiniamo a chiamare “rispetto” :(

    Date uno sguardo ad Fenimore Cooper’s Literary Offences e poi ne riparliamo! (di Mark Twain, mica il primo scemo!)

    Capita anche nei libri! Si veda, ad esempio, “Gli Eroi del Crepuscolo”, che mi sembra tirato fuori a forza da una sessione di D&D mal gestita da un Dungeon Master alle prime armi. Ma, mentre in D&D, gira che ti rigira, ti diverti perché sei tu ad agire, in quel libro puoi soltanto stare ad assistere.

    è stata la mia prima impressione! Allora ci ho preso!

    Comunque dire che i manga sono per analfabeti (e poi quindi buttarci dentro anche i libri) e che sono stupidi la trovo una cosa vergognosa, sinceramente… Decenni e decenni a dimostrare il contrario e c’è ancora gente che la pensa così? Poveri noi! Certo se poi ti fermi sui manga di “Massa” (che pure meritano la loro dignità, eh! Solo è un altro tipo di lettura) è ovvio…
    A questo punto buttiamo via pure cinema e videogiochi e siamo al medioevo!

    Comunque, il libro non l’ho letto perché non è il genere di storia che mi interessa, tuttavia se la recensione ha detto determinate cose non potete, e sottolineo non potete liquidarla soltanto insultando il recensore o screditandolo, no! Non si fa! Non funziona così!
    In questo modo dimostrate solo che Gamberetta vi sta antipatica, ma non che ha torto, se non siete daccordo e volete che il vostro commento valga più del mio che mi limito a dire “Non è il mio genere” dovete argomentare in modo quantomeno paragonabile a quello della recensione, altrimenti non provateci nemmeno!
    Il senso del “caloroso consiglio” è quello, e credo bene che Gamberetta non venga qui a controbattere alle accuse, visto che non c’è proprio alcun materiale su cui controbattere, si finirebbe a starnazzare come oche, ognuno a dire la sua, senza il minimo dialogo… E il povero Socrate piange!

  36. 250 La Sonicchiana

    (New Moon non lo conto perché è più incentrato sulla figura di Jacob Black)

    Beh, in veirtà nelle prime pagine di New Moon si vedono Bella ed Edward che stanno assitendo a “Romeo e Giulietta”… Questa parte non è da buttare soltanto per il fatto che quei due stanno facendo qualcosa diverso dal chiacchierare (lo so, chiacchierano anche durante lo spettacolo, ma almeno c’è qualcos’altro oltre alle loro discussioni).

  37. 249 La Sonicchiana

    @Helen

    ma non è sclerata come tutti quelli che sono qui.

    Helen, Helen, Helen… Ecco dove sbagli, a ritenere tutti gli estimatori di Gamberetta un’entità unica. Ferma, fammi parlare: non so se sia tua intenzione o meno ma ti esprimi coprendo TUTTO, senza fare nessuna distinzione. Dici che TUTTI gli estimatori di Gamberetta siano dei saccenti, dici che TUTTI i manga siano delle cretinate e dici che TUTTI i libri non devono essere criticati, a prescindere dalla loro qualità soggettiva.

    Allora, io adoro i fumetti (non soltanto i manga), mi piacciono i videogiochi e, alle volte, mi trovo d’accordo con Gamberetta. Sono una sclerata per questo?

    Cosa si impara a leggere qualche stupidaggine e a guardare le immagini dei disegni? Credo nulla

    Dipende anche dai manga che si leggono. Indubbiamente vi sono tantissimi manga di cui si potrebbe fare a meno (tanto che le vendite dei manga, in patria, sono crollate e continuano a crollare), ma questo è un dato comune di tutti i media, tanto che io credo nella “regola” del 90%: il 90% dei prodotti di un dato media -fumetti, videogiochi, film, anime, libri, programmi televisivi, musica, non mi viene in mente altro media al momento- sono delle cretinate (per non dire cose più offensive).

    I prodotti stupidi non sono prerogativa dei manga, ma puoi trovarli dappertutto. I manga migliori (quelli da cui puoi imparare qualcosa, intendo), solitamente, non li trovi in un’edicola, ma in un remoto angolino di una fo****a fumetteria. Magari quella che ha il proprietario che ti ha preso in antipatia (mi è capitato).

    @Demyx

    Non che gli altri manga siano differentissimi tra loro è, gira gira le storie sono sempre quelle

    Capita anche nei libri! Si veda, ad esempio, “Gli Eroi del Crepuscolo”, che mi sembra tirato fuori a forza da una sessione di D&D mal gestita da un Dungeon Master alle prime armi. Ma, mentre in D&D, gira che ti rigira, ti diverti perché sei tu ad agire, in quel libro puoi soltanto stare ad assistere.

    ——————-

    Ora, chiuso questo “simpatico” flame (non ci credo nemmeno io…), credo sia il caso di passare ad un argomento più IT: quello che io penso di Twilight. Oh, l’ho letto, ed ho letto anche New Moon ed Eclipse e, quando usciranno in edizione economica, prenderò anche Breaking Dawn e Midnight Sun (non sono disposta a spendere più di dieci euro per quei libri >.< ). Odio lasciare le cose a metà e, ormai, tanto vale completare la serie.

    Non sono d’accordo con quello che Gamberetta ha detto a proposito dei personaggi (tipo il punto dove parlava di Edward che, a quasi cent’anni suonati, era ancora al liceo). No, nemmeno la parte su Bella, anche se il personaggio mi è sinceramente antipatico.

    Però credo che abbia ragione quando dice “fra Bella ed Edward non c’è nessuna complicità, nessuna passione.“. A parte la serata al ristorante, per tutta la durata di Twilight ed Eclipse (New Moon non lo conto perché è più incentrato sulla figura di Jacob Black) ho avuto l’impressione che quei due non facessero nulla. A parte un colpo di fulmine non trovo niente che spieghi la loro relazione.

    Il linguaggio lo trovo essenziale e per nulla impegnativo, ma non sopporto quando i dialoghi, alle volte, si riducono ad un deprimente botta e risposta (oppure a risposte con una sola parola).

    Quello su cui sono più perplessa, comunque, è la storia in sé: pagine e pagine in cui, a quanto pare, non accade quasi nulla di rilevante. Nel mio modesto parere la storia si trascina, e pure troppo; ad avvenimenti rilevanti si alternano fastidiosi punti morti. Ora, non sono una persona con chissà che intensa interazione sociale, ma è possibile che la scuola, punto focale della vita di ogni adolescente (nonostante sia sulla soglia della maturità ritengo Bella un’adolescente), si riduca ad un semplice sfondo dove Bella è libera di frequentare Edward?

    Ho già detto di non essere d’accordo con Gamberetta, ma quella parte, se non ricordo male, riguardava soltanto i protagonisti, e non si parlava dei comprimari… Già, perché i comprimari, praticamente, non esistono. Jessica, Tyler, Lauren, Angela, Mike, si riducono a macchiette con un’unica caratteristica e non sappiamo altro di loro. Capisco che nella vita reale spesso non diamo molta attenzione alle persone frequentate a scuola, e di loro serbiamo dei ricordi labili destinati a scomparire se non li vediamo per diverso tempo, ma persino una persona asociale come me è riuscita a conoscere più di una caratteristica dei propri compagni di scuola nel corso di poche settimane, al contrario di quanto faccia Bella.

    In altri casi la preoccupante bidimensionalità dei comprirmari non sarebbe un problema (tipo un racconto in cui i protagonisti sono in fuga e non possono rimanere nello stesso posto per più di due giorni), ma qui parliamo di una ragazza che frequenta il liceo Oo Sono l’unica a trovare strano lo scarsissimo ruolo che la scuola ha nella storia?

  38. 248 Lo Sparviero

    Charlotte: A parte il fatto che sono più di due errori…
    Nessuno qui vuole fare il “saputello”. Ti ho semplicemente fatto notare alcune sviste nel tuo commento ed in una maniera abbastanza pacifica, non pensi?
    Dare peso alle parole è bene, ma non sempre. Ci sono casi in cui il parare degli altri a noi non deve importarci più di tanto^^.
    Ad ogni buon conto, io l’ho detto solo per te. Se un giorno tu volessi scrivere un romanzo o diventare una giornalista allora ti converrebbe dare poco più peso a questi errori di grammatica che, ovviamente, commettiamo tutti (anche i più bravi).
    Non ti ho in alcun modo impedito di esprimere la tua opinione; io per primo dico che tutti dovrebbero dire la propria.
    Non mi sembra che Gamberetta abbia usato un tono da “SonoLaPiùBrillanteDelMondo”, ma se questa è la tua opinione nessuno ti vieta di pensarla così :).
    Buona serata ;)!

    Gamberetta: Vorrei diventare un Pescatore di Gamberi. Cosa ne dici? La cosa si può fare? :D

  39. 247 Charlotte

    Caro Lo sparviero ,be’ una cosa per me è l’ironia (che adoro) e una cosa è esagerare e approdare nell’universo “cattiveria gratuita”.
    Non prendo per “oro colato tutto quello che dice la gente” sono lontana dall’essere così ,ma dò peso alle parole, come fai tu d’altronde no?
    che ti preoccupi tanto se non ho messo un accento sulla E finale di un perché , o un accento su una è…esistono cose più gravi saputello mio di DUE errori di grammatica , non credi? ^_^
    Comunque non dibatterò oltre perchè non sono una particolare fan della signora Meyer , ne dei suoi libri , solo che non sopporto un certo modo di parlare ,e questo tono da “SonoLaPiùBrillanteDelMondo” mi dà fastidio.
    Tutto qui. Ho espresso la MIA PERSONALE opinione sul Commento della tua amica.
    Tanti cari saluti , e buona continuazione.

  40. 246 Lo Sparviero

    ZioBlood: Hai proprio detto tutto ciò che la mia indole pacifica mi ha impedito di comunicare alle qui presenti “fans” della signora Meyer. Bravo!^^

  41. 245 ZioBlood

    @Francesca e Ginny:
    E’ bello vedere un po’ di sana solidarietà femminile

    sono d’accordissimo con Ginny

    concordo cn Francesca!!!!

    di nuovo d’accordissimo con ginny

    a Francesca: mi fa piacere ke la pensi sempre come me..XD noi fan della Meyer ci capiamo al volo…XD

    Due pazze che blaterano nel vuoto facensosi reciprocamente PAT, PAT sulle spalle: Ma che bello!

  42. 244 Lo Sparviero

    Ginny: Allora, quando uno prima del suo commento scrive “Tizio:” (seguito dal testo) significa che quella parte di commento è indirizzata esclusivamente a “Tizio”.
    Il mio dire “Smettete di insultare Gamberetta! Io essere sua Guardia del Corpo! XD.” era puramente ironico anche quello. Lo capirebbe anche un bambino. Il chiamare Twilight “pornografia be’… ognuno ha il diritto di scrivere quello che vuole nelle sue recensioni, ti sembra? Se a Gamberetta la Meyer non piace ha il diritto di esprimere la sua opinione in qualunque mezzo ella desideri così come tu hai il diritto di contestarla nella maniera che preferisci.
    Commento la recensione di un libro che non ho mai letto perché anche io ho il diritto di esprimere la mia opinione, ma non sul libro, questo è sicuro. Infatti io ho semplicemente fatto tre commenti (escluso questo):

    1) Ho chiesto ad Ilaria il suo cognome (il perché non è affare vostro).

    2) Ho pacificamente corretto gli errori di ortografia di Demyx.

    3) Ho corretto pacificamente anche quelli di Charlotte e fatto un accenno scherzoso alle fans della signora Meyer.

    Un momento… c’è qualcosa di strano! In tutti e tre i commenti non ho espresso alcun giudizio riguardo Twilight!
    E poi non c’è scritto “I commenti sono riservati solo a chi ha letto tale romanzo”.
    Una domanda te la faccio io: Perché continui a commentare una recensione che non ti piace? Scrivi la tua opinione e poi te ne vai, il tutto con educazione (anche se ritieni che Gamberetta non ne abbia avuta nei tuoi confronti). Insomma, questo è essere persone civili!

    GiD: Questo sì che è parlare ;)!

  43. 243 GiD

    Demyx scrive:
    Con un libro impari ad esprimerti almeno.

    Tipo imparare che si scrive “qua” e non “quà”…

    p.s.
    Demyx, sinceramente, tu e Cecilia siete la stessa persona? Anche lei ha scritto “quà”, e non è poi un errore così comune.
    Comunque meno male che ci sono persone come voi a difendere la cultura dagli attacchi di fumetti&Co!
    (Mi rendo conto che difendere anche la grammatica italiana sarebbe troppo impegnativo…)

  44. 242 Francesca

    @ Ginny
    vabbè dai troveremo un altro modo XD

  45. 241 Ginny

    a Francesca: mi fa piacere ke la pensi sempre come me..XD noi fan della Meyer ci capiamo al volo…XD
    cmq x il fatto di contattarci purtroppo nn c’è modo…neanke io metto qui il mio contatto…nn vorrei subire un qualche “attentato” XD!!!!!

  46. 240 Francesca

    di nuovo d’accordissimo con ginny…la penso esattamente come lei!!! cm possiamo fare x contattarci?? vorrei parlare cn te al di fuori dell’insalata di gamberi…ma il mio contatto nn lo lascio certo qui, nn vorrei capitare cm Helen…

  47. 239 Ginny

    concordo cn Francesca!!!!di certo la Meyer tra 20 anni scriverà meglio di adesso…ci vuole solo pratica…nn dico ke abbia scritto male fino adesso, ma ha solo usato uno stile semplice e diretto..cosa ke a quanto pare a gamberetta e ai suoi sostenitori nn va bene…
    a Lo Sparviero:sai nn siamo idioti, lo avevamo capito ke Gamberetta nn avrebbe commesso un crimine…è l’idea a darci fastidio..e se x “comico” intendi ke Gamberetta kiama sceme coloro ke leggono il libro, allora nn sono proprio pienamente d’accordo con te..nn offenderà “troppo” xò offende.
    e x qnt riguarda il fatto ke kiama la Troisi una “bravissima persona”, nn mi sembra ke abbia dato un solo giudizio positivo alla Meyer! sono d’accordo con te qnd dici ke Gamberetta è ironica, e da come scrive lo possiamo notare tutti..ma kiamare twilight “pornografia”…ahahahahah!!!!!! qst si ke fa ridere!!!!!mi sto sbellicando dalle risate guarda…
    ah e x la cronaca: nessuno sta insultando Gamberetta, solamente nn siamo d’accordo con quello ke ha scritto..e scusa ke cavolo commenti in una recensione ke parla di un libro ke nemmeno hai letto?!?!?!?!?

  48. 238 Francesca

    sono d’accordissimo con Ginny…THE HOST è semplicemente stupendo e ammetto che è scritto molto meglio di Twilight…non bisogna di certo linciare una scrittrice per il suo stile cm ha fatto Gamberetta…e poi credo che tutti gli scrittori sviluppino la propria bravura cn l’andar del tempo e che naturalmente a 20 anni nn hanno certo lo stesso linguaggio che avranno magari a 40…la Meyer è davvero “cresciuta” in un certo senso e THE HOST ne è la prova

  49. 237 Ginny

    A tutti coloro ke dicono ke la Meyer nn sa scrivere:provate a leggere The host (l’ospite),poi ditemi se rimanete sempre della stessa idea…

  50. 236 Lo Sparviero

    Charlotte: Gli accenti, mia cara, gli accenti. A qualcosa servono: usali!
    Eri partita bene, ma già nel fantomatico “Punto due” hai esagerato. Il “Se vedessi la signora Stephenie Meyer appesa per una mano al cornicione di un palazzo di nove piani, le schiaccerei le dita.” era puramente… ironico, ecco. Non credo che Gamberetta sarebbe capace di commettere un’omissione di soccorso che, in questo caso, si trasforma anche in un omicidio “voluto”. Non è che Gamberetta vuole “uccidere” tutti quelli che non la pensano come lei, il fatto è che le sue recensioni ama metterle su un piano abbastanza “divertente”, molto comico per certi versi!^^
    E poi non “offende” troppo, e non discrimina nessuno! Infatti quando parla male dei libri di Licia Troisi, Gamberetta si premura sempre di aggiungere che è indubbiamente una “bravissima persona”.
    Non prendere per oro colato tutto quello che dice la gente: cose come l’ironia ed il sarcasmo esistono! Ricordatelo!
    Per ciò che concerne Twilight non posso dire nulla, visto che non l’ho mai letto. Ma non sono certo pentito per questo!^^

    A tutte le “Fans” della signora Meyer: Smettete di insultare Gamberetta! Io essere sua Guardia del Corpo! XD.

  51. 235 Charlotte

    Punto uno: Il libro “Twilight” non è male , non è SICURAMENTE impegnativo o una lettura illuminante o che vi possa aricchire , ma è un libro scorrevole e piacevole da leggere per delle ragazze (io dico sempre meglio i libri rispetto alla tv..)
    Punto due: “Gamberetta” ma come ti permetti di scrivere un oscenità del genere ? E non mi riferisco alla tua “recensione” perche ognuno pensa cio che vuole (anche se lo dovrebbe esprimere con altre parole..), ma al tuo sincero consiglio. Francamente da questi gesti si possono capire molte cose..l’educazione proprio non è una tua priorità..e non sei neanche una persona matura —> “Se vedessi la signora Stephenie Meyer appesa per una mano al cornicione di un palazzo di nove piani, le schiaccerei le dita.” CHE NOBILTà D’ANIMO RAGAZZI !!! Tu sei una che spingerebbe le persone a suicidarsi per i loro gusti letterari , o che “lascierebbe morire” qualcuno solo perchè non ha soddisfatto i suoi gusti…Bene..E poi ci si chiede perchè il mondo vada a scatafascio…Poi predichi bene ma razzoli male.. nel tuo manga Video Girl Ai la protagonista con “vanità” chiede come le sta un vestito che gia in passato aveva messo sapendo la risposta! E questa scena ti farebbe piangere ? Non e che anche tu sei svenevole?? (per chiarire, questa parte è puramente ironica l’ho scritta per fare vedere che quello che lei ha scritto della protagonista di “Twilight” per quanto riguarda la scena del ristorante è errata ..i gusti sono gusti , e li rispetto , al contrario di quello che lei ha fatto) Concludo qui , perchè ho una vita mia , e non ci tengo a rovinare la giornata a qualcuno scrivendo volutamente qualcosa diretto ad offendere e discriminare… Quindi buona giornata , e spero con tutto il cuore che rivaluti il tuo disgustoso consiglio, e poi cresci un po figlia mia.

  52. 234 Francesca

    credo che la Gamberetta risponderà <- scusate intendevo “non risponderà” naturalmente XD

  53. 233 Francesca

    Non voglio toccare l’arogmento manga, perchè non sono un’asperta e non voglio sparare sentenze senza essere prima bene informata. Però volevo dire una cosa sul libro (che è questo in fin dei conti il motivo perchè il gambero ha aperto sta rubrica). Ripeto che a me twilight è piaciuto tantissimo e che sono d’accordo in tutto quello che ha detto Ilaria…ci è andata pesante, ma è la pura verità (almeno dal mio punto di vista).La cosa che però mi fa davvero girare è che dopo tutto quello che le si dice, Gamberetta non ha mai partecipato ai dibattiti, nemmeno per difendersi…poi di punto in bianco esce e che fa? ci posta il link del “Buon Consiglio”…allora o sei fuori o non hai proprio le palle cm dice Ilaria e critichi e critichi dietro un monitor, perchè così è più semplice, considerato che non devi preoccuparti di un “VERO” dibattito, faccia a faccia. Io credo di più nella mia seconda ipotesi, ma vorrei sapere voi e , specificatamente il gambero, cosa mi risponderà e cosa ne pensa delle mie due “teorie”. E secon questo inteervento finirò nelle “Fogne”, bè tanto piacere, l’importante è che abbia espresso le mie opinioni senza censure u.u

    P.S.
    non credo che la gamberetta risponderà, visti i suoi precedenti muahahahahahaha

  54. 232 Lo Sparviero

    Demyx: “Qua” non si accenta. “Perché”, invece, ha la “e” accentata (così: é). Non si dice “Vermante”, ma “veramente”. Non “assurti”, ma “assurdi”. Non sono “shogio”, ma “sh?jo” (??, letteralmente, “ragazza”). Insomma, rileggere ciò che si scrive non è una grande fatica, così come non lo è documentarsi cinque minuti su Wikipedia (che è l’enciclopedia più completa e precisa al mondo).
    Sob… è proprio vero che certa gente ha bisogno di farsi “una cultura”…

  55. 231 barbara

    Anche a me il cinema giapponese fa lo stesso effetto di Twilight (cagare), parlano ogni 30 minuti se va bene, ma ovviamente sto generalizzando perchè ne avrò provato a guardare tre a dir tanto. Quindi al massimo posso dire che quei tre mi fanno schifo, non che tutto il cinema giap fa schifo, allo stesso modo generalizzare sui manga perchè piacciono a qualcuno di chi critica la Meyer non ha senso, è come dire che tutti gli italiani non sanno scrivere fantasy (oops questa forse non è così sbagliata). :D
    Vabbè concludo dicendo che le critiche di Gamberetta ci stanno tutte, ho letto degli Harmony scritti meglio e molto più coinvolgenti, non che ci voglia un genio per scrivere meglio della Meyer.
    Le argomentazioni motivate secondo me non le tira fuori nessuna perchè il massimo che la maggior parte delle fan potrebbe dire è: ma Edwaard è trooooppo Fiko :D

  56. 230 Demyx

    Carissimi gamberetti, sapete quanti manga ho letto? ohh troppi, vi basta vedere il mio nome: Demyx un tizio di Kingdom Hearts. Ci sono manga vermante assurti gurdata One pice, naruto e anche Blech li ho letti e poso dire che fanno tutti e divo tutti pena! Che cosa vi può dare un manga? Niente, ci passi il tempo e ti fai 2 risate, am niente di più. Con un libro impari ad esprimerti almeno.
    Bene, gamberetta quà dice che Twilight è un libro per ragazzine stupide, le truzzette per farla breve, io i truzzi li ucciderei tutti, dal primo all’ultimo ma mi piace Twilight perchè comunque è scritto bene. Se c’è una cosa monotanto poi, sono gli shogio o come cavolo si scrive, mia sorella ne segue un bl po’ e sono tutti uguali. Non che gli altri manga siano differentissimi tra loro è, gira gira le storie sono sempre quelle… ma perfavre.
    Adesso, posate quell’hentai, uscite e fatevi una cultura!
    perche i libri veramnte da bimbetta sono quelli tipo I love shopping!

  57. 229 ZioBlood

    A parte che il cinema giapponese a me fa semplicemente cagare (mi spiace gambere’ so gusti)…il consiglio comunuque è azzeccatissimo: tutte sotto i treni vi volgliamo sì!!!!!

  58. 228 ady

    e tu ti unisci a noi!!!!! vero gameberetta???????

  59. 227 Cecilia

    Emm.. proprio a te!!

  60. 226 Gamberetta

    Intervengo solo per ricordare alle fan della signora Meyer che esiste un metodo veloce (e tutto sommato credo indolore) con il quale possono risolvere qualunque problema, basta seguire il Sincero Consiglio. ^_^

  61. 225 Cecilia

    Mi domando solamente.. da quanti mesi stai cercando di trovare parole cattive per cercare di scrivere una recensione così… orrida?? quanti siti hai girato?? quante persone ti hanno aiutato??
    Queste sono cose che mi incuriosiscono parecchio!!

  62. 224 Tizia qualunque ùù

    O_ò sarò stupida io ma…cosa hai scritto?
    O meglio…a chi era rivolto? °-°

  63. 223 Cecilia

    e ora? come ti senti tesoro’?
    trovi tanto strano che delle persone che hanno letto un libro esprimano il loro parere (positivo) riguardo ad esso?
    Sapete una cosa?? quà si dimostra l’insicurezza e la paura nelle persone.. questa certa ragazza è una senza palle e dato che quà può rimanere in anominato ha pensato bene di esprimere sentimenti di ribrezzo (riguardo a un qualcosa che non c’entra niente) così non deve prendersi le controbattite in faccia perchè così si renderebbe ridicola non sapendo rispondere.. brava!!
    io sono veramente allibita dai comportamenti di queste persone.. i mei complimenti!!

  64. 222 Tizia qualunque ùù

    unica ragione di vita?
    Ho mai detto questo?!
    Io AMO i manga, ma non sono tutta la mia vita.
    Peccato che sono tutta la vita delle persone che li creano, dato che è una professiore massacrante…ma comunque non è questo il punto.
    Cara Helen, puoi tranquillamente ribattere a gamberetta senza nominare i manga che evidentemente le piacciono. Non ribatti con cervello se critichi quello che piace a lei, dovresti ribattere prendendo le cose che dice e smentendole.
    Non è un insulto questo, affatto, ma credimi, fai molta più bella figura dicendo la tua sul LIBRO senza citare altre oltre… dì cosa ti piace del libro, magari le scene, le emozioni che hai provato…cose così, e metti qualcosa per avvalorare la tua tesi. Devo dirlo… io non amo particolarmente twilight, ma l’ho trovato gradevole…e anche se amo queste recensioni acide ci sono molti punti in cui non concordo.
    E infatti ho già detto dove concordo e dove no.

  65. 221 Helen

    Ah, e per la cronaca, io “insulto” voi, solo perchè mi sono sentita oltraggiata. Ovviamente io sono fan della Meyer, e leggere quelle assurdità su di lei e i suoi libri… quindi io vi chiedo: non è bello quando qualcuno insulta le cose di cui siamo fieri, no? E allora voi che diritto avete di farlo? E soprattutto, se noi dobbiamo abbassare la testa come cagnolini davanti alle vostre offese infondate, perchè non potete farlo anche voi? O forse siete più speciali?
    Mi dispiace dirlo, ma questo è un comportamento da arroganti.
    Quello che ha scritto Ilaria è assolutamente vero.
    Io non odio i manga. Odio coloro che propagano le loro convinzioni disprezzando quelle altrui, come fate voi.

  66. 220 Lo Sparviero

    Ilaria: Ti sembrerò un idiota, ma devo chiedertelo: di cognome come fai?
    P.S. Oh, che bello, come anti-spam è uscito IKEA!^^

  67. 219 Helen

    Innanzi tutto io non mi permetterei mai di criticare una cosa senza conoscerla. Questo significa che io so cosa sono i manga, perchè ne ho letti alcuni, quando avevo 11 anni. Caro Zioblood, mi dispiace deluderti, ma i saccenti che credono di sapere tutto senza conoscere niente siete voi. Una nuova prospettiva del mondo? Per favore non fatemi ridere. Cosa si impara a leggere qualche stupidaggine e a guardare le immagini dei disegni? Credo nulla. La mia migliore amica è fissata con i manga, ma non è sclerata come tutti quelli che sono qui.
    Quando le ho parlato di voi mi ha detto che, sebbene lei stessa sia la prima ad apprezzare i manga, non ne fa la sua unica ragione di esistenza. Siete voi, solo voi, a dover cambiare prospettiva. Anzi, dovete proprio aprire gli occhietti cari gamberetti.
    Potete anche quotarvi quanto vi pare, in fondo fra simili ci si capisce sempre.

  68. 218 Mary

    Io non capisco come facciano a commissionare delle recensioni a una deficiente come te.
    Un libro che VENDE milioni di copie in una settimana non è poco.
    Poi certo si può criticarlo più o meno civilmente, ma quando lo definisci immondizia io ci leggo solo una certa invidia.
    Francamengte mi sembra un’analisi che nasconde frusgtrazione erivalsa mal indirizzate.

  69. 217 Ilaria


    Sono scioccata. Davvero.
    Non credevo esistessero persone così acide, suberbe e piene di sè. Mi devo ricredere, evidentemente.
    Visto che dal tuo “modesto” punto di vista, hai giudicato un libro come se le tue capacità (se così si possono chiamare) siano ad un livello molto più alto di colei che lo ha scritto, vorrei sapere chi sei per poter valutare in questo modo un libro che ha venduto milioni di copie. Freud? Tolkien? Dickens?
    Twilight è uno dei miei libri preferiti.
    E tu hai torto in tutto, a partire dai personaggi.
    Bella, quella che tu reputi tanto cretina, scontata e banale, è simile a milioni e milioni di ragazze, anche se le sue imprese non sono certo eroiche nel libro. Ma chi di noi nel mondo REALE lo è?
    Qualcuna è mai andata in giro ad uccidere i cattivi e a far trionfare il bene?? L’autrice ha voluto solo creare un personaggio vero, e poco importa se non è la massima espressione del femminismo e del coraggio.
    I vampiri sono belli, intelligenti e hanno i poteri solo perchè l’autrice ha voluto descriverli e “viverli” in questo modo. E’ una colpa forse??
    Tu sai come sono i vampiri? Beh, penso di no. Che cosa c’è di tanto eccitante nell’essere normali?
    Stephenie Meyer non ha voluto banalizzare la storia.
    Tutte gli autori che hanno trattato di queste creature li descrivono in maniera diversa. Anche questa è una colpa?
    E il rapporto tra Edward e Bella non è descritto come una storia d’amore normale perchè non lo è affatto.
    Non ci sono scene spinte perchè il loro legame è nettamente più profondo e Edward teme di perdere il controllo e uccidere l’unica persona che ama.
    L’autrice non ha voluto rendere il libro banale o volgare.
    E i Cullen, nonostante abbiano quasi cento anni, vanno ancora a scuola perchè cercano di avere un’esistenza come ogni altro essere umano, e sicuramente non sarebbe normale vedere degli adolescenti (il loro aspetto, sebbene siano vampiri, è questo!) che non vanno a scuola, no?

    Vorrei farti una domanda:
    Perchè scrivi recensioni?
    Che cosa abbiamo fatto di male per avere la tua ostile, assurda ed inutile presenza al mondo?
    Davvero non hai niente di meglio da fare per trascorrere il tempo invece di criticare il lavoro di tanti scrittori con la tua lingua biforcuta??
    E soprattutto: Chi ti da il diritto di criticare i commenti degli altri?
    Ti diverti così tanto?
    Brava, complimenti.
    L’unico vantaggio è che non perderai altro tempo leggendo gli altri libri, giusto? Da persona intelligente, gentile e sofisticata quale sei, non vorrai deturpare la purezza del tuo cervello. Sono contenta per te.
    Certo, ognuno ha i suoi gusti, può dire ciò che vuole e bla blabla.. Ma tu sicuramente hai superato tutti i livelli dello squallore e della cattiveria. Continua a scrivere recensioni acide, magari improvvisamente l’intera umanità si prosterà ai tuoi piedi decantando la tua arguzia.
    Per la cronaca: quella che si dovrebbe impiccare sei tu, non Stephenie Meyer.

  70. 216 ady

    io concordo pienamente con tizia qualunque!!!!
    cmq io ho letto baricco….nn tanto ma qualcosa si e mi è piaciuto molto!!!
    e ripeto che le pagine vuote di new moon nn sono assolutamente niente di particolare e poi sono solo tre o quattro!! XD XD XD

  71. 215 Tizia qualunque ùù

    ninjaaaaaa *ç*
    …abbeh Naruto a parte XD
    Ho generalizzato la cosa perchè se guardi altri topic c’è anche altra gente che l’insulta… e se a uno viene in mente di farlo legge il mio commento e…parla lo stesso perchè in genere è gente stupida °°”’
    va beh…meglio se sto zitta XD

  72. 214 La Sonicchiana

    @tuttiquellikecriticanoimanga

    Per il momento mi sembra che soltanto Helen li abbia insultati (in questo posto intendo), o forse il tuo messagio si estende anche al di là delle “mura” del blog e comprende i lettori-ninja?

  73. 213 Tizia qualunque ùù

    Non vi insulterò perchè penso che tutti devono esprimere quello che penso <– scusate…”che pensano” non che penso.

  74. 212 Tizia qualunque ùù

    @Vierran: oooh davvero? *-* Non lo sapevo… di Baricco ho solo letto “L’illiade” riscritta da lui, ma papà lo adora…ha tutti i suoi libri, penso lo leggerò sisi, da quel poco che ho letto non è male.
    @tuttiquellikecriticanoimanga: ma vi rileggete? Paragonate una cosa TOTALMENTE diversa ad un libro. Non vi insulterò perchè penso che tutti devono esprimere quello che penso e perchè sono educata, ma lasciatemi ribattere: perchè per analfabeti? Le parole ci sono. è un esempio penoso quello. Al massimo potete dire “per chi si scoccia di leggere tanto” e simili.
    Poi, quelli fanno parte della cultura di un popolo. Un. Intero. Popolo! Per i giapponesi non sono come per noi, semplici fumetti da leggere, sono molto importanti. Personalmente ritengo sia presuntuoso da parte vostra INSULTARE la cultura di un popolo che sfrutta quei volumetti per molteplici scopi. Lì anche gli adulti leggono manga e vedono anime…infatti sono divisi per età e non vengono liquidati con “roba per bambini”. Potrei scrivere tanto, ma non credo mi sprecherò se devo, ora, venire ricoperta d’insulti. Non fatevi tanto gli acculturati, perchè criticare così quei piccoli volumi è una bella forma di IGNORANZA. Possono anche non piacervi, è normale…ma abbiate la decenza di non esprimervi in quel modo definendo analfabeti chi li legge…perchè io non mi ritengo tale e mi sento alquanto offesa.
    Una persona può criticare un libro (e poi due e poi tre…). Non tutti i libri.
    Stessa cosa una persona può criticare un manga (stessa cosa). Non tutti i manga.
    Ok?
    e perdonate se vi ho offesi, ma mi girano le palle.

  75. 211 Clio

    Io lascerei perdere Baricco, ma ognuno è libero di fare le sue esperienza ^_^

    Scusate, io non sono riuscita nemmeno a finire Twilight, che è ‘sta storia delle pagine bianche? Spiegatemela, perchè a me sembra una baggianata degna di baricco (il cielo lo strafulmini).

    X Ady: Io i manga li chiamo “fumetti”, molto normalmente ^_^
    Francamente a me non piace il disegno tipico del fumetto giapponese (occhioni come scodelle, capelli blu e verdi, tredicenni maggiorate e quant’altro), ma nonostante tutto si trova buon materiale, tra tutti i fumetti giapponesi. In certi casi oserei dire OTTIMO materiale. C’è anche tantissima spazzatura, una mole sconvolgente di pattume, ma questo non riguarda solo i fumetti giapponesi: riguarda anche quelli occidentali e anche certi romanzi (haem…).

  76. 210 Ady

    a Vierran: xke nn credi sia una buona idea scoprire baricco???
    cmq in new moon le pagine “bianche” corrispondono a dei mesi…ad esempio: dicembre…gennaio…ecc… e nn mi pare sia una novità!!!!
    x Barbara: decerebrati????? si!! si!! certo!!!!
    comunque io nn ho mai letto un manga xò credo che nn sia diverso da un normale fumetto, o no???? e mi sembra un pò esagerato ritenerli stupidi disegnini per analfabeti!!!! e anche un pò da ignoranti!!!! ma d’altronde ognuno ha le sue opinioni!!!

  77. 209 barbara

    Se i fumetti sono per analfabeti, Twilight come minimo è per decerebrati. Anche non tenendo conto della diversità del media, o del fatto che di fumetti ce ne siano di dodicimila tipi, prendendone uno a caso probabilmente risulterebbe avere molti più contenuti di Bella e co. XD

  78. 208 La Sonicchiana

    Se permettete io credo che le letture più malense siano i MANGA.
    Se voi, cari gamberi sfigati, vi permettete di criticare e insultare dei LIBRI, quali che siano, IO ho tutto il sacrosanto diritto di mettere al rogo quegli stupidissimi disegnini giapponesi, che non hanno nè un filo logico nè alcun senso.

    Ma insomma ragazzi! Come potete non capire??

    Insultare un media senza avere la più pallida idea di cosa si stia discutendo è sintomo di INTELLIGENZA e CULTURA!!

    Fare di tutta un’erba un fascio è sintomo di INTELLIGENZA e CULTURA!!

    Quei fumetti sono stati inventati per gli analfabeti, che almeno potevano dilettarsi guardando le figure… non posso far altro che ridere e provare pena.

    Brava brava!! Hai perfettamente ragione!! Sai una cosa? Sono orgogliosa di voler diventare una di quelle “dispensatrice di analfabetismo” chiamate disegnatrici (o disegnatori) di fumetti; questi insulti, detti da te, sono i complimenti più belli che abbia mai sentito.

  79. 207 Vierran

    Qui sono state scritte cose a cui davvero non si può non rispondere – dunque mi delurko.

    Accidenti, qui siamo ancora alla concezione che io sono più intelligente perchè leggo LIBRI piuttosto che (*inserire qui MEDIA a caso*). Non c’è differenza tra un libro e un altro, sono tutti uguali (ma se sono pubblicizzati su i giornali o se si trovano in esposizione nelle vetrine della libreria sono meglio). Se le lettrici di Twilight si degnassero di guardarsi un po’ intorno, scoprirebbero che l’oggetto della loro venerazione – sebbene libro – non ha più sostanza di un fotoromanzo per casalinghe disperate degli anni ’60, o, ancora meglio, di uno di quei film tv sentimentali a basso budget prodotti per riempire il palinsesto delle reti televisive americane (e in seguito nostrane) durante i periodi di festa. Per intenderci, quelli dove ci sono i bambini malati di leucemia oppure dove si scopre il Vero Significato del Natale (o anche tutte e due le cose). Tutta roba, per dire, priva di idee, confezionata per tenere buona la gente, e fondamentalmente funzionale solo come stracciaormoni.

    Non sono d’accordo con Gamberetta, i fan di Twilight non sono scemi, non tutti. Quelli che apprezzano la serie pur riconoscendo i suoi limiti, che prendono le distanze dalla visione del mondo – evidentemente molto limitata – da essa proposta e che soprattutto colgono l’occasione per ribaltare i punti di vista e ribattere, a modo loro, alle affermazioni discutibili dell’autrice – loro sono il vero fandom, e hanno tutta la mia ammirazione. Ma le carampane, quei lettori che pendono dalle labbra della Meyer e che saltano su alla prima critica alla serie o all’autrice per lesa maestà, pronti a urlare e a insultare – a loro posso dire solo una cosa: non è mai vantaggioso lasciare che qualcuno pensi al vostro posto. Soprattutto quando parliamo di una donna che rende un così cattivo servizio alle altre donne e alle ragazze, volendo imporre modelli tanto arretrati (ed edulcorati) nella letteratura per giovani adulti, ancora una volta.

    @Tizia qualunque ùù: io New Moon non l’ho letto, ma la trovata delle pagine bianche mi sa tanto di furbata ruffiana alla Baricco. Della serie che se conosci e ami Baricco disconosci la Meyer perchè _chiaramente_ non si può permettere di fare le cose che fa Baricco nei suoi romanzi; se conosci e odi Baricco non solo disconosci la Meyer, ma eventualmente rivaluti anche un po’ Baricco perchè alla fine le sue furbate ruffiane sono migliori; e se non conosci Baricco… be’, ti direi di andarlo a scoprire, ma non sono sicura che sia una buona idea. (Tuttavia è sicuramente meglio della Meyer, su questo non c’è dubbio.)

  80. 206 Blu

    Quoto ZioBlood in tutto!

    A questo punto aggiungerei al gruppo degli “stupidi disegnini” tutti quei racconti scritti in ogni parte del mondo in forma di fumetto, chiaramente per gli analfabeti che almeno possono guardarsi le figure… come Persepolis, una graphic novel per analfabeti priva di filo logico e senso, oltre che di alcuna valenza artistica e culturale!

    (Sono andata palesemente OT, chiedo venia)

  81. 205 ZioBlood

    Un applauso ad Helen che della vita ha capito tutto! Brava Helen: Meglio restare ignoranti e sputare sentenze a destra e a manca facendo le saccenti che fare la fatica di comprare un manga, leggerselo e avere, magari, una nuova prosepettiva del mondo.
    Diciamocelo, Helen, conoscere rompe un po’ le palle: è faticoso e non serve a nulla.
    Perciò: I MANGA RIMARRANO PER SEMPRE DEGLI STUPIDI DISEGNINI PER ANALFABETI.
    Brava brava brava Helen.

  82. 204 Helen

    Se permettete io credo che le letture più malense siano i MANGA.
    Se voi, cari gamberi sfigati, vi permettete di criticare e insultare dei LIBRI, quali che siano, IO ho tutto il sacrosanto diritto di mettere al rogo quegli stupidissimi disegnini giapponesi, che non hanno nè un filo logico nè alcun senso. Quei fumetti sono stati inventati per gli analfabeti, che almeno potevano dilettarsi guardando le figure… non posso far altro che ridere e provare pena.

  83. 203 wewec

    @ Ady. Leggende. Il vampiro esisteva già secoli prima di Polidori & co.

  84. 202 Clio

    Ad Ady
    Non ho letto ancora il saggio, ma dovrebbe ricalcare nella struttura quello sui mannari. Lecouteux si basa su fonti letterarie che all’epoca non avevano nulla di fantastico (ad esempio sfrutta molto le saghe islandesi, che parlavano di revenants e mannari, ma non in chiave fantastica, per loro erano fatti reali), o proprio su testimonianze tramandate (da viaggiatori ad esempio) o atti di processi.
    Quindi cose che nessuno “inventava” come inventa un romanziere (“adesso scrivo una storia così e cosà…”), sono tradizioni popolari/trattati/testimonianze dirette come nel caso degli atti processuali.
    “Storico” non nel senso che va a scavare le ossa di licantropo ^_^

  85. 201 ady

    cosa significa fonti storiche nn romanzesche??? fonti sulla base di cosa?????

  86. 200 Clio

    A Francesca
    Ci sono fonti storiche, eccome! Esiste un saggio in proposito di Lecouteux (e storicamente i vampiri non hanno mai avuto niente a che vedere coi mannari! Vorrei saperechi ha creato il cliché…), saggio che mi manca ma che è in coda di lettura.
    Esistono fonti non “romanzesche”.

  87. 199 Blu

    Veramente la visione di vampiro come creatura bellissima e dalla pelle diafana non è un’invenzione della Meyer…
    Neppure il “vampiro buono”(inteso come creatura non sanguinaria).
    Non sono ingrado di citare chi abbia per primo portato questa “innovazione” nella figura del vampiro, forse è avvenuta per gradi. Da qualche anno frequento vari siti di scrittura amatoriale, da semplice lettrice, e mi è capitato di trovare racconti fantasy con vampiri che sono belli e non crudeli, che bevono sangue umano solo per poter sopravvivere senza uccidere le loro vittime.

    Un aspetto che mi giunge invece nuovo è il veleno nei canini.

    Poi mi permetto di consigliare alle fan di Twilight un manwha:
    “Model” di Lee So Young, tratta della relazione tra un’umana e un vampiro, da quel che ho letto nei vari commenti ad un paio di persone potrebbe piacere :)

  88. 198 Francesca

    @ Tizia
    è vero quella cosa delle pagine bianche è davvero carina. Però volevo dirti una cosa…io sono”ignorante” in materia vampiresca, avendo letto solo twilight riguardo a queste creature, al contrario di te. I vampiri sono conosciuti comunemente come bevitori di sangue e creature “cattive” e sono una figura diffusa in tutto il mondo ormai con queste caratteristiche. Tu hai ripetuto spesso che la concezione che hai tu di vampiro è quella giusta, ma mi chiedevo se ci fossero delle fonti storiche certe o qualcosa del genere x basare la tua “concezione giusta” di vampiro. Oppure anche tu la basi su ciò che ha detto uno scrittore, come la Rice? risp, sono molto curiosa °.°

  89. 197 Tizia qualunque ùù

    va beh XD lo dico:
    quella cosa delle pagine in bianco.
    Che è per lo più adatta ad una fan fiction però è sfiziosa XD

  90. 196 Mary

    @ Tizia,
    sono davvero curiosa…quale sarebbe questa cosa particolare molto carina ke credi finora non sia stata usata da nessun’altro scrittore? Comunque io la penso come Ginny…nn sn una grande esperta in vampiri…perciò nella mia ignoranza ho trovato molto carina la visione della Mejer, anke se per alcuni è totalmente distorta da qella vera, ke ha (almeno x me) reso questo libro una piacevolissima lettura!!

  91. 195 Ginny

    a Tizia;
    quale sarebbe lo stile innovativo della Meyer nel secondo libro???
    x carità nn fraintendetemi…io AMO la saga di twilight…e a parer mio la Meyer (come ha già detto qlcn altro ma nn ricordo chi) ha lavorato sulla figura del vampiro in modo del tutto diverso dal resto degli scrittori: ha dato al vampiro nuove e secondo me orginali descrizioni e modi di essere…probabilmente la Meyer si può considerare come una scrittrice alternativa a tutti quei libri ke parlando di vampiri si soffermano soprattutto sulla loro brutalità e diavoleria…ha messo in risalto quelle ke potrebbero essere considerate le cose + belle di un vampiro, cosa che gli altri scrittori nn hanno mai fatto…insomma x me la Meyer ha inventato un \”nuovo vampiro\”, nn così tanto spaventoso come di solito è, e ke volendo riesce a trattenersi da quella natura orribile ke purtroppo gli è capitata…da qnd ho letto twilight, tutte le volte ke sento dire la parola \”vampiro\” penso a un\’essere bellissimo cn la pelle diafana la voce soave e ke magari può resistere dal bere il mio sangue..e qst è ciò ke mi piace della Meyer.

  92. 194 Tizia qualunque ùù

    X Ady

    x clio: se vieni morso da un vampiro e lui beve tutto il tuo sangue muori dissanguato!!! se invece ti morde e basta il veleno presente nei suoi canini si espande nel tuo corpo e ti trasforma!!! può anche capitare che il tuo corpo inzi a produrre grandi quantità di anticorpi che nn potendo combattere il veleno coagulano il sangue e…..sfortunatamente MUORI!!! qst nn è forse molto probabile e realistico ma che ci vuoi fare……rassegnati!! :D

    Wow! Dove l’hai letto? No, sul serio, mi sorprendi. In Dracula non si accenna a niente di simle O_O Come tesi è interessante.

    —–
    ehm…posso intromettermi?
    Quello è il punto di vista della Mejer!!!
    Ma è SBAGLIATO! Sono i lupi mannari che creano altri loro simili in quel modo…i vampiri hanno un metodo differente che consiste nel: succhiare tutto il sangue alla vittima portandola sull’orlo della morte e poi farle bere il proprio sangue.
    Così è nelle cronache della Rice (in cui è scritto dettagliatamente), ma anche in tantissimi altri libri (non ho letto Dracula. Ho solo visto il film…e nel film era così. Nel libro non lo so).
    …e poi viene il metodo descritto da Ady che è quello della Mejer…applicabile semplicemente perchè lì i vampiri hanno veleno nei denti e quindi ha un senso.
    Avendo così “stravolto” è giustificata quella vampirizzazione errata.. E ripeto, stona per chi ne è appassionato, ma può andare °-° non è un errore grave.

  93. 193 Clio

    A Tizia:
    Cristallina ^^
    Io l’idea dell’odore la trovo deprimente.
    -Ti amo.
    -perchè?
    -Perchè puzzi…
    Hemm… Diciamo che ci sono risposte più romantiche… che ne so, “mi piacciono i tuoi occhi”, “amo come sorridi”… qualsiasi altra cosa che non “puzzi di sangue *slurp*” -.-

  94. 192 Tizia qualunque ùù

    Ma infatti i vampiri sono spesso definiti come creature “peccato morboso”…cioè mi spiego meglio.
    Sono tra le più affascinanti (ah, l’idea del profumo non è male devo dire °-° è un punto in più al libro) creature delle tenebre e più che con la forza bruta attraggono con la bellezza e la loro sensualità le prede. La cosa del dolore…stona un pò ecco.
    Per chi ne sa poco lo più trovare anche accettabile, ma… non lo so… per un amante del genere… non ti dico che la cosa fa schifo, ma come ho detto prima stona con la natura stessa del vampiro, che tralaltro non ha i canini intrinsi di veleno °°”’ questa è fantasia della Meyer.
    Spero sono stata chiara nella spiegazione^^

  95. 191 Clio

    A Tizia
    La spiegazione della vampirizzazione a me era piaciuta :) Se non altro è un’ipotesi, e anche abbastanza fantasiosa.
    Io non ho letto la Rice, ho letto solo Dracula come romanzo, poi io sono più per un approccio storico/culturale che non romanzesco, e in Dracula non si spiega come e perchè qualcuno si vampirizza e qualcuno no. Pertanto la spiegazione di Ady mi va anche bene ^_^
    Questa dell’orgasmo mi piace un po’ meno a dir la verità, mi sa un po’ di morbosetto… Ma è anche una spiegazione interessante.

  96. 190 Tizia qualunque ùù

    gya! Dimenticavo!
    La trasformazione in vampiro!
    T_T la cosa del veleno mi sa di putt**ta T_T è patetica! La “vampirizzazione” corrisponde all’orgasmo per un vampiro! è piacevole! Ed è piacevole pure il morso… T_T”’ (Parlo di scritti piuttosto recenti, è ovvio che nei vecchi libri sui vampiri, in cui era una creatura orripilante e blablabla non è così)

  97. 189 Tizia qualunque ùù

    Allora…no. Non ho avuto la pazienza di leggermi tutti i commenti °-°.
    Proprio per niente, ma ho letto i primi e mi veniva da ridere per alcune cose dette.
    Detto questo: questa è la mia recensione.
    Dopo secoli che non leggevo una mia amica mi presentò questo libro dalla copertina davvero affascinante, insieme agli altri due.
    In quattro giorni ho letto tutti e tre rimanendone un pò confusa.
    è una lettura piacevole, non concordo con te in alcuni punti, ma anche scontata e sì…melensa.
    Ho trovato il libro…come si dice? senza (troppa) infamia e senza (alcuna) lode.
    Punti in favore: non ha uno stile particolare, ma per lo meno è corretto.
    è scritto in prima persona…che è molto più difficile che scrivere in terza, anche se non sembra.
    è originale in un certo senso °-°…cioè…dei vampiri così babbi (concedetemelo.) non li avevo mai visti.
    Se non hai nulla da fare è ottimo per passare il tempo.
    Ha la tendenza a migliorare. Ho trovato i seguiti migliori del primo, decisamente, migliori.
    La trovata del secondo con le pagine in…ehm. Non hai letto il libro. Non vorrei fare spoiler inutili/non richiesti sisi… ti basta sapere che nel secondo c’è una cosa particolare molto carina che (credo) non è stata usata finora da nessun scrittore (potrei sempre sbagliarmi eh!).

    Poi…punti contro che ahimè…sono parecchi:
    I VAMPIRI. No, mi dispiace, io AMO queste creature… mi identifico in loro spesso e volentieri, mi documento spesso sul loro conto e… ho letto tanti, ma tanti libri della Rice (Oh Mia DEEEA). Ergo (perchè sono acculturata IO XDXDXD) non posso leggere blasfemie simili come i vampiri che alla luce del sole pare hanno la pelle coperta dal neon! è atroce. Mi rifiuto di concepire una schifezza simile, oltre alla ridicola avversione al sangue umano che, per carità, è possibile (vedi Luis di Intervista con il vampiro)…ma non così! C’è Carlisle che non ne ha mai bevuto neanche una goccia (se non sbaglio è lui °-°’). E per concludere in bellezza: la moralità di Edward. Da la nausea. è assolutamente ridicolo un vampiro così…quella pare un’esaltata e lui: nono cara sesso solo dopo il matrimonio… <___<”’ che pena.
    Poi, la storia d’amore. Ridicola, anzi, non ridicola ma… banale. ._. niente di nuovo… assolutamente niente di nuovo: lei scialba e insignificante incontra lui, il bello e impossibile, che guarda caso, fra tante, sceglie proprio lei, l’imbranata. Poi nel secondo si aggiunge il triangolo con l’altro lui: altrettanto bello e irraggiungibile. Giustamente, oltre a loro, tutti gli altri maschi della scuola ragionano col caz…perdono, perdono la testa per lei. Scontato.
    Poi…lo spessore dei personaggi. No. Non parlo di Edward e Bella (e Jacob), loro scocciano fin troppo…e gli altri? O_ò Gli altri appena li accenna! Ma…ma… °_°” che schifo.
    Ma è meglio se finosco qui °° recensione troppo lunga…non gliene dice a nessuno di leggere ste cose.
    Dico solo un: brava all’autrice di questo sito. Ho curiosato in giro e mi ocmplimento vivamente con lei oltre al fatto che mi ha risolto il dubbio: leggo o non leggo “le cronache del mondo emerso”? No. Non le leggo °°.

    ps: *_* Hai MSN o cose simili? Mi piacerebbe discutere con te zeze… il mio contatto è Darkangelodette@hotmail.it se ti va aggiungimi °.° (può farlo chiunque, ma specificatemi che l’avete preso da qui °-°)
    ps2: che avete tutti contro i manga? O_ò siete degli ignoranti a giudicarli robaccia imparagonabile ad un libro. è vero. non c’è paragone, ma semplicemente perchè sono cose profondamente DIVERSE.
    Detto ciò…torno nell’angolino buio sisi

  98. 188 Okamis

    Helen, prova a dare anche solo un’occhiata “Cesare” di Fuyumi Soryo, poi ne riparliamo (non ti propongo neppure di comprarlo, và che bravo ;-) ). Non fosse che ormai è pressochè impossibile reperire i primi numeri (almeno a prezzi umani), ti consiglierei pure la lettura di “Evangelion”.

  99. 187 Helen

    Come pensavo.
    Se qualcuno osa contraddire le cavolate scritte da un gambero – lo scarafaggio dei mari – subito viene spedito nelle “fogne”. Tutti coloro che credono che i manga aiutino a qualcosa, sono dei folli…
    Spiacente, ma è la triste verità.

  100. 186 Clio

    Si chiama “Fées, sorcières et Loups-garous au Moyen Age”.
    Buona fortuna ^_^

Pagine: « 15 14 13 12 11 10 9 8 7 6 5 4 [3] 2 1 » Mostra tutto

Lascia un Commento.
Per piacere, rimanete in argomento. Per maggiori informazioni riguardo la politica dei commenti su questo blog, consultate la pagina delle FAQ.

  

Current day month ye@r *