La Ragazza Drago II

Giubilo! Dopo mesi di attesa è finalmente disponibile su emule l’ultimo romanzo della Regina del Fantasy Italiano, la nostra amata Licia!!! Chi voglia scaricare La Ragazza Drago II – L’Albero di Idhunn (ma non siate spilorci, i libri di Licia meritano sempre l’acquisto del volume hardcover), deve cercare:

Icona di un mulo Ebook_ITA_SoftBook_00084-Licia Troisi -la ragazza drago.zip (2.224.347 bytes)

Copertina de La Ragazza Drago II
Copertina de La Ragazza Drago II

Trama:

Sofia è una Draconiana, una tra i rari prescelti dall’antica stirpe dei draghi per difendere il mondo dal risveglio della terribile viverna Nidhoggr. Ma avere in sé lo spirito di Thuban, il più potente dei draghi, non rende la vita più facile. Lasciata la casa del professore, Sofia si ritrova a Benevento, costretta a recitare da clown in un circo e tormentata da sogni e premonizioni che sembrano emanare dalle pietre e dai giardini della città. Una città dove un tempo si aggiravano le streghe e dove la neve ha il colore del sangue, la stessa terra in cui affondarono le radici del prezioso noce di Idhunn. Qui Sofia dovrà imparare a credere nei propri poteri e a fare i conti con l’amore, una scoperta imprevista e molto più pericolosa di quanto non pensi.

Ricordo che anche il primo volume è disponibile via emule, come da relativa Segnalazione.

Scritto da GamberolinkLascia un Commento » feed bianco Feed dei commenti a questo articolo Questo articolo in versione stampabile Questo articolo in versione stampabile • Donazioni

26 Commenti a “La Ragazza Drago II”

  1. 26 Francesco Pan.

    Io sto leggendo questo romanzo,sono arrivato al terzo volume e non vi nascondo che a volte leggere diventa un po faticoso..mi sono incuriosito della trama perchè mi ricordava dannatamente quella di un videogioco (forse non tutti lo conoscono) “the legend of the dragoon” per Play Station,gioco in cui anche li i protagonisti tramite “gemme” evocavano il potere del drago..però si,a volte(e neanche troppo raramente) la scrittura risulta noiosa,devo ammetterlo..poi ad un certo punto si citano i Tokyo Hotel..li ci sono rimasto un po male..peccato perchè la storia di persone che si trasformano in drago..cioè è bella ed interessante,mi aspettavo qualcosa di diverso,vabbeh : )

  2. 25 Angra

    Quando cerchi dei libri recenti in italiano, è quasi sicuro che su http://www.ibs.it puoi trovare tutte le informazioni. Ad esempio:

    http://www.ibs.it/code/9788804587880/troisi-licia/albero-di-idhunn-la.html

    Mondadori, Licia Troisi, 2009, 245 pagine.

    Quando sei su http://www.ibs.it basta che scrivi il titolo nella casella della ricerca.

    A scuola però dovrebbero farvi leggere libri migliori.

  3. 24 elitrix

    salve sono elisa vorrei informazioni sul libro per scuola vorrei sapere :
    1 il numero delle pagine
    2 l’autore
    3casa editrice
    4 e l’anno dipubblicazione
    vi prego aiutatemiiiiiiiiiii

  4. 23 elitrix

    vorrei sapere i protagonisti l’anno di pucclicazione e il regista del libro grazie !!!!! se me lo potete fare sapere sarei in debito

  5. 22 MalkContent

    Piuttosto penoso. Ringrazio di non averlo comprato io, ma di averlo avuto in prestito. Poco succo, tematiche ritrite, frettoloso, dialoghi piuttosto puerili e di stampo chiaramente “fumettoso”. Manca solo che qualcuno urli YATTAAAAA! ( con tutto il rispetto per Hiro Nakamura).

  6. 21 la ragazza drago

    io amo ttt i libri della troisi soprattutto quelli della saga “La ragazza drago”.è un bel fantasy e io vorrei sapere xkè nn vi piacciono,xkè nn lo capisco proprio.

  7. 20 Elys

    Non l’ho letto (oddio, non lo farò), ma è vero che la ragazzina Sofia è un’orfanella da orfanotrofio (proprio come Candy Candy) di Roma, che poi se ne va a Benevento, che lavorerà nel circo… che ha dentro un drago, che vive in epoca contemporanea ma da qualche parte è collegata con una sorta di dimensione fantasy?
    E’ vero per davvero.
    Oddio.

  8. 19 Angra

    Be’, se a uno gli pubblicano il primo romanzo a 17 anni e vende pure 15.000 copie, come potrebbe mai venirgli in mente il sospetto di dover migliorare come scrittore? E perché poi? E dove lo trova uno il tempo? Francamente io mi aspetto il contrario, ovvero che i seguiti siano sempre peggio, come sta accadendo con la Troisi.

  9. 18 gugand

    Ecco un altro effetto collaterale: adesso ‘sti esordienti si sentono ‘sto cazzo…

  10. 17 Drest

    specifico: propria, per evitare di procreare.

  11. 16 Drest

    Il ghirardi (e il suo forum, con la cricca che lo frequenta) è da vasectomia.

  12. 15 Okamis

    Se la Strazzulla a volte pecca di presunzione, Ghirardi non è certo da meno. Basta fare un salto sul suo forum per accorgersene ^_^

  13. 14 gugand

    @Luigi
    Mi spiace, ma credo che il successo di certi scrittori faccia piu’ male che bene alla qualita’ media. Il successo viene spesso imitato quindi ci sara’ un appiattimento su un certo stile di scrittura e su certe trame, personaggi e situazioni che “tirano” di piu’. Anche se devo dire che un flop avrebbe scoraggiato qualunque editore a pubblicare fantasy.
    Spero solo che i vari Ghirardi e Strazzulla (la Troisi no, ormai e’ troppo tardi) si potranno permettere grazie alla loro fama di sperimentare e migliorarsi. Non so Ghirardi, ma la Strazzulla in diverse interviste mi sembra peccare di presunzione e quindi dubito che cambiera’, ma e’ ancora pischella e c’e’ speranza.

  14. 13 Luigi

    Ho letto tutti i libri della Troisi, tutto il ciclo delle terre emerse, questo della ragazza drago, e ho già il primo delle “leggende”.
    Ho acquistato le opere cartacee in prima edizione ,e poi chiaramente ho letto comodamente i libri in eBook sul mio cybook, perchè lo trovo più comodo.

    Riguardo all opera della Troisi, ho letto con dolore e disappunto le critiche,
    critiche che purtoppo sono fondate, e il dolore e disappunto derivano proprio da ciò.

    Come lettore, spero sempre di trovarmi a leggere un libro che mi trascini, che mi sorprenda, che in un certo senso mi ripaghi del denaro che ho speso per l’ acquisto.

    La cara Licia, purtoppo, ad oggi non è ancora riuscita a scrivere un libro veramente bello e originale, ma condiviudo l’ opinione qui espressa da altri sull’ uso di uno schema fisso e ripetitivo.

    Perchè allora la acquisto e leggo?
    Per patriottismo, lo ammetto: vorrei che ci fosse una generazione di scrittori validi nel fantasy e nella fantascenza, di madrelingua italiana.

    Subito dopo la ragazza drago 2 mi è capitato per altro di leggere il primo libro del ciclo Cacciatori di vampiri – Gleason Colleen (sempre in ebook ) e ammetto che il contrasto sia stato fortissimo, il piacere della lettura, il bisogno di finire il libro, tutto molto diverso rispetto al testo della Troisi.

    Nonostante tutto, consentitemi di sperare che la giovane generazione di scrittori/ici italiani impari e migliori.

  15. 12 Annaf

    @Merphit Kydillis: Lo so che è una truffa. Non volevo sminuire questo fatto. Quando l’ho scritto ho pensato che ci possa essere gente che non la trova affatto una truffa e altri, come noi, che la pensano diversamente. Il “po’” diciamo sta nel mezzo XD

  16. 11 Merphit Kydillis

    @ Annaf:

    Infatti il primo libro della Strazzulla è un po’ una truffa sotto vari punti di vista (prezzo, cellophan, scrittura da cani, ecc.).

    Un pò?! Ma È una truffa! E sono scemo io che ci sono cascato, purtroppo…

  17. 10 Annaf

    Anch’io aspetto sempre la recensioni di Gamberetta o di altri che ho “conosciuto” qui, ma prima di trovare un blog del genere c’è voluto molto tempo e intanto ho letto un po’ di robaccia, spendendo soldi inutilmente u.u

  18. 9 Vale

    Annaf: ;-) esatto.
    Poi da quando ho scoperto i gamberi aspetto sempre di conoscere il loro parere…

  19. 8 Annaf

    @Vale: anch’io preferisco evitare quelli imballati (anche se alcuni li ho comprati anch’io, ma solo perché ero sicura del loro contenuto), quelli di autori emergenti così mi danno l’impressione di essere una truffa. Infatti il primo libro della Strazzulla è un po’ una truffa sotto vari punti di vista (prezzo, cellophan, scrittura da cani, ecc.).

  20. 7 Vale

    Per quanto mi riguarda, se mai dovessi riuscire a pubbllicare un romanzo, non mi dispiacerebbe renderlo disponibile su internet, come fanno i Wu Ming. E non è che Wu Mng fanno la fame, solo perché io non ho comprato il romanzo che volevo leggere.
    Alla fine, quelli che si scaricano i libri da internet sono sempre una piccola parte dei lettori potenziali di un romanzo.

    Annaf: io se non trovo copie senza cellophan da sfogliare, un libro non lo compro, a meno che – appunto – non abbia qualche recensione di qualcuno di cui mi fido (come Gamberetta) o qualche estratto su internet (Pan di Dimitri per esempio, o il ciclo di Gemma Doyle di Libba Bray)

  21. 6 Annaf

    Dimenticavo, il mio messaggio è per eugeal, se non si fosse capito^^

  22. 5 Annaf

    però per capire se un libro fa schifo ci sono le recensioni, riassunti, brevi estratti, addirittura l’andare in libreria e sfogliarlo davanti allo scaffale.

    Argomento recensioni: se sono come quelle di Gamberetta allora non faccio neanche la fatica di andare in libreria e comprarmi il libro. È giusto? Secondo me sì, abbiamo un’opinione vera e argomentata.
    Su giornali, riviste, tv trovi recensioni fasulle di persone che magari non hanno manco letto il libro e scrivono che è bellissimo perché fa comodo all’editore, così. È giusto? Secondo me no, perché sono false quanto una banconota da 1000€.

    Argomento riassunti: se intendi quelli di quarta di copertina direi che sono fasulli quanto le recensioni che trovi sui giornali. Per esempio leggendo il riassunto che ha messo sotto quote Gamberetta io direi che è un libro molto interessante, se però vado a leggere riassunti di qualcuno che l’ha letto e che potrebbe avere i miei stessi gusti (Life83, per esempio, che ha commentato questo post) e mi dice che è noioso e altro, allora lascio perdere. Ma se prima di leggere la recensione l’ho già comprato seguendo la quarta di copertina, ma non ho ancora avuto tempo di leggerlo? Soldi buttati al vento.

    Argomento brevi estratti e leggere qualcosa in libreria: il primo libro della Strazzulla era incelofanato, come avrei potuto leggere un qualche estratto prima di andare a casa e aprire la confezione? Certo, non tutti i libri sono così, ma intanto ho buttato 20€.

    Tempo fa ho detto che a me gli ebook non piacciono, non mi sono congeniali e non ho programmi per scaricarli, ma qui sono d’accordo con lo scaricare libri tipo questo da internet senza pagare, io non darei un centesimo alla Troisi per leggere un altro suo libro.

  23. 4 Merphit Kydillis

    Generalmente (e non a torto) diffido del fantasy “contemporaneo”, ovvero elementi fantastici nel mondo reale (vedi Boscoquieto). E se l’autrice è la Troisi il discorso il discorso non cambia, anzi :)
    Ma io mi chiedo: PERCHÈ in un fantasy uno deve mettere PER FORZA una storia d’amore? Mica le storie d’amore con tonalità fantasy vendono… insomma, i romanzi della Troisi hanno sempre questi elementi:

    1) Protagonista demoralizzata
    2) Protagonista maledetta o sfigata;
    3) Protagonista che è l’ultima speranza del mondo;
    4) Protagonista che si demoralizza per la prima difficoltà;
    5) Protagonista che s’innamora del tizio che si rivela essere il guerriero/mago/ladro/Tafazzi più fiko del mondo (e lui, stranamente, ci sta);
    6) E tanto altro…

  24. 3 Gamberetta

    @eugeal.

    In fondo l’autore lo ha scritto, è il suo lavoro e merita di guadagnarci anche se poi il risultato non è il massimo.

    Ehi, anch’io ho scritto un romanzo! Dunque mi merito di guadagnarci. Ma non ci sto guadagnando. Devo sporgere denuncia contro ignoti? ^__^
    In ogni caso, se vuoi continuare la discussione, il posto giusto sono i commenti all’articolo Sul Copyright.

  25. 2 eugeal

    A me i libri della Troisi non dispiacciono e anche la serie della Ragazza Drago mi sta piacendo abbastanza. Alla fine è tutta questione di gusti, no?
    Seguo questo blog da parecchio tempo, anche se raramente commento e le recensioni sono sempre interessanti e ben fatte, però c’è una cosa che non mi piace affatto: il fornire i dati per scaricare i romanzi da e-mule.
    Ci può stare per libri introvabili o non più protetti da copyright come possono essere i classici, ma per i libri in vendita non è corretto nei confronti dell’autore.
    Ok, c’è il discorso “scarico per vedere se mi piace e poi lo compro” (ma quanti lo fanno poi?) oppure “se il libro è una schifezza non è corretto farci tirare fuori i soldi per comprarlo” però per capire se un libro fa schifo ci sono le recensioni, riassunti, brevi estratti, addirittura l’andare in libreria e sfogliarlo davanti allo scaffale.
    In fondo l’autore lo ha scritto, è il suo lavoro e merita di guadagnarci anche se poi il risultato non è il massimo.
    Tanto la gente che scarica c’è sempre e se vuole farlo un modo lo trova lo stesso, ma perchè fornirgli la pappa pronta? Che almeno si sbattano un po’ a cercare.

  26. 1 Life83

    Ho letto questo “Fantasy” e devo ammettere che tra tutti i libri della Troisi (e non voglio confrontarlo con qualsiasi altro scritto umano) è il peggiore senza ombra di dubbio.

    A differenza dei precedenti libri della Troisi (che ho letto tutti) questo è anche lento nel ritmo e noioso nella trama.

    Chiedo a tutti coloro che lo hanno letto (o che ci proveranno) di dirmi se sbaglio.

    Ciao a tutti

Lascia un Commento.
Per piacere, rimanete in argomento. Per maggiori informazioni riguardo la politica dei commenti su questo blog, consultate la pagina delle FAQ.

  

Current day month ye@r *