Tutti i denti del mostro sono perfetti

Nel 1997, con il numero 1322 Urania festeggiava i 45 anni di vita. Per l’occasione quel numero fu dedicato alla fantascienza italiana, con un’antologia intitolata: Tutti i denti del mostro sono perfetti. La si può trovare su emule cercando:

Icona di un mulo Ubooks 0014_Urania 1322 Aa Vv -
Tutti i denti del mostro sono perfetti
(odf,pdf,epub) (by Ultro17).rar
(1.475.529 bytes)

 

Copertina di Tutti i denti del mostro sono perfetti
Copertina di Tutti i denti del mostro sono perfetti

 

I racconti presenti sono:

“Alba Tragica” di Niccolò Ammaniti.
“L’immortalità” di Daniele Brolli.
“Il Buio” di Enzo Fileno Carabba.
“La Brigata Superciuk” di Sandrone Dazieri.
“Il Nodo Kappa” di Valerio Evangelisti.
“Sole Giaguaro” di Franco Forte.
“Prima della Svolta” di Barbara Garlaschelli.
“Alle Spalle” di Mario Giorgi.
“Le Copertine di Urania” di Michele Mari.
“La Balena del Cielo” di Luca Masali.
“Fabulaliena” di Silverio Novelli.
“Acqua” di Tiziano Scarpa.
“Snuff Movie” di Nicoletta Vallorani.
“Luci” di Dario Voltolini.

Non li ho letti tutti, ma da quel che ho letto il livello è molto scarso. Meglio però del livello medio del fantastico in Italia quindici anni dopo, che è tra l’atroce e il mi-sono-cavata-gli-occhi-e-ora-sono-felice.

L’introduzione del curatore, Valerio Evangelisti, è bizzarra: da un lato rimarca come la fantascienza non sia narrativa di serie B, ma letteratura e cultura; dall’altro quando si è trattato di scegliere gli autori per questa antologia, Evangelisti è subito corso a mendicare un racconto ad autori mainstream che non avevano mai scritto fantascienza in vita loro. È un genere così dignitoso la fantascienza che qualunque scrittore che passa per strada può scriverne senza alcuna preparazione.
D’altra parte sottolinea Evangelisti che si tratta di “carissimi amici”. E un racconto dei “carissimi amici” non lo si rifiuta mai. È anche presente un racconto dello stesso Evangelisti, che sarebbe pure giustificabile, sennonché è davvero poco elegante per il curatore di un’antologia inserire se stesso.

La mia modesta proposta (a parte quella di scuoiare gli autori italiani e fare con la pelle strofinacci): invitare nelle antologie di fantascienza scrittori che sappiano scrivere fantascienza, anche se non sono amici del curatore. Lo so, è una proposta assurda. La butto lì lo stesso. Non si sa mai.

Scritto da GamberolinkLascia un Commento » feed bianco Feed dei commenti a questo articolo Questo articolo in versione stampabile Questo articolo in versione stampabile • Donazioni

21 Commenti a “Tutti i denti del mostro sono perfetti”

  1. 21 Gamberetta

    @Ultro. Visto che a quanto pare conosci bene chi ha realizzato l’ebook (^_^), ringrazialo da parte mia per tutto il lavoro che ha fatto e che sta facendo. È davvero molto apprezzato.

  2. 20 Il Duca Carraronan

    Credo che un’antologia come questa abbia soprattutto un valore didattico, per capire cosa rende così retrograda la letteratura di genere in Italia

    Hai ragione.
    Vista in questa maniera ha una sua utilità.

  3. 19 Ultro

    So per certo che chi ne ha fatto l’ebook ha faticato molto per poterlo finire… se si esclude Luca Masali, Nicola Mari ed Evangelisti, gli altri ‘autori’ hanno dato il peggio di sè, Ammaniti e Brolli su tutti. Le cose migliori probabilmente sono gli articoli in appendice, Mario Monicelli che ricorda il fratellastro Giorgio, primo curatore di Urania, e l’articolo di de Turris sulla fantascienza in Italia. Credo che un’antologia come questa abbia soprattutto un valore didattico, per capire cosa rende così retrograda la letteratura di genere in Italia…
    Comunque salve a tutti, è la prima volta che scrivo qualcosa sul meraviglioso sito di Gamberetta!!! :)

  4. 18 Uroboros

    cit. Gamberetta:

    Non li ho letti tutti, ma da quel che ho letto il livello è molto scarso

    Interessante, ha stuzzicato la mia parte masochista, lo metto in lista.
    Di una cosa però sono sicuro, scommetto ben quattro (4) coniglietti contro un fagiolo che non possono essere più brutti di questo:
    “Nelle nebbie del tempo” di Lanfranco Fabriani vincitore del Premio Urania (2005).

    Attenzione: se possedete una mente logica e razionale la lettura di questo romanzo potrebbe spingervi verso il suicidio.

  5. 17 Talesdreamer

    Mi capitò tra le mani, quell’antologia. Non riuscii a finirla, era troppo brutta. Troppo.

    Faccio qualche nome: Pierfrancesco Prosperi, Gianluigi Zuddas, Lino Aldani (che all’epoca era ancora vivo), Renato Pestriniero, Massimo Mongai (che nel 97 fu pubblicato nel premio Urania con un romanzo divertente). Forse così l’antologia sarebbe potuta andare meglio.

    Quoto in pieno questa lista, soprattutto per quel che riguarda Mongai. Ho apprezzato molto i suoi lavori di fantascienza, che sono tra l’altro liberamente e gratuitamente scaricabili qui. Romanzi divertenti, molto ben scritti rispetto alla media italiana.

  6. 16 Davide

    Io l’antologia in questione ce l’ho. E pure in edizione Oscar Mondadori, peraltro.
    L’unico racconto che ricordo – cioé, escludendo il “saggio” di Mari che è davvero molto simaptico – è quello di Ammaniti, con il mostro-Alba Parietti, di un trash all’ennesima potenza.XD

  7. 15 V

    P. s.

    So che non c’entra molto con i denti del mostro e la loro ipotetica perfezione, ma sarebbe interessante un parere sulla saga dei Mitago di Holdstock un giorno.

  8. 14 V

    Comunque, ce l’ho anch’io quella antologia. E so che si poteva fare di meglio. Ma mancano una tradizione e un minimo di coerenza.

  9. 13 Zave

    D’altra parte sottolinea Evangelisti che si tratta di “carissimi amici”. E un racconto dei “carissimi amici” non lo si rifiuta mai.

    ti lovvo troppissimo!!11!!!11UNO1!!

  10. 12 V

    Be’, Nicoletta Vallorani non era tanto male, ne “Il cuore finto di DR”

  11. 11 Angra

    Alla fine ero curioso e un’occhiata gliela sto dando: ammazza com’è scritto male il racconto di Ammaniti.

  12. 10 Emiliano

    @Angra: Se sono privo di spirito critico, probabilmente sarà colpa del buon dio che lo ha dato tutto a te. Continuo a non capire che cosa ha fatto di male S.D. più di tutti gli altri autori della Mondadori, o di tutti gli altri dipendenti di aziende private etc. Ma hai ragione, siamo OT, e poi io sono così privo si spirito critico che probabilmente anche se me lo spiegassero non lo capirei.

  13. 9 Piscu

    “collezionisti che dichiarano di comprare tutti i numeri tranne i Premi Urania.”

    mi fischiano le orecchie…

  14. 8 Skalda

    Quando uscì ricordo di aver avuto una lunga discussione a proposito di questo Urania sul newsgroup it.cultura.fantascienza

    All’epoca era abbastanza chiaro che si trattasse di spazzatura, ma i difensori a oltranza della fs italiana (ben poco diversa dal fantasy italico, ma più povera) c’erano anche allora

  15. 7 Angra

    @Emiliano: se segui il suo blog è logico che ti sembri un bravo compagno: è esattamente lo scopo del suo blog. Certo, non devi adoperare spirito critico né cercare collegamenti tra le parole e la realtà oggettiva, perché altrimenti finisce per piacerti un po’ meno. Ad esempio se uno dice “in Mondadori non ho mai subito censure” io capisco che probabilmente non ha mai subito censure perché non ha mai detto niente che desse fastidio. Mi fermo qui perché siamo parecchio OT.

  16. 6 Emiliano

    @Angra: Su Sandrone Dazieri ti dispiace elaborare? Io seguo il suo blog e mi sembra un “bravo compagno” (senza offesa per nessuno).

  17. 5 Angra

    Sandrone Dazieri con un titolo come La Brigata Superciuk – il supereroe che ruba ai poveri per dare ai ricchi – è autoprofetico.

    Riguardo alla politica di Urania, mi è capitato ormai di trovare in giro commenti di collezionisti che dichiarano di comprare tutti i numeri tranne i Premi Urania.

    Grazie della segnalazione ma questo magari me lo salto ^__^

  18. 4 orridus

    Faccio qualche nome: Pierfrancesco Prosperi, Gianluigi Zuddas, Lino Aldani (che all’epoca era ancora vivo), Renato Pestriniero, Massimo Mongai (che nel 97 fu pubblicato nel premio Urania con un romanzo divertente). Forse così l’antologia sarebbe potuta andare meglio.

  19. 3 Tom

    Ma è lo stesso Sandrone Dazieri che in una celeberrima video intervista diceva che i libri della Troisi non hanno bisogno di un gran lavoro di editing?
    Un nome una garanzia.

  20. 2 Gamberetta

    @Pizzeria Mari e monti. Peccato che il “racconto” di Mari non sia neanche un racconto nel senso comune del termine e di sicuro non sia un racconto di fantascienza. Comunque sì, è un testo carino.

  21. 1 Pizzeria Mari e monti

    Dai, però il racconto di Mari è delizioso.

Lascia un Commento.
Per piacere, rimanete in argomento. Per maggiori informazioni riguardo la politica dei commenti su questo blog, consultate la pagina delle FAQ.

  

Current day month ye@r *