Archivio per la Categoria 'Senza categoria'

Nascondi elenco articoli ▲
  1. Indovina la citazione di Gamberetta
  2. Perdita della Sanità Mentale di Gamberetta
  3. Eccomi, signor capitano! di Bubba
  4. Arr, Capitan Gambero è qui! di Capitan Gambero
  5. Ciao!!! di Gamberetta
  6. Sfogo Preliminare di Gamberetta
  7. La Barca salpa! di Capitan Gambero

Indovina la citazione

Queste poche righe starebbero bene in fondo all’articolo di qualche giorno fa, il Riassunto delle Puntate Precedenti. Pazienza. È la dimostrazione, per chi la cercasse, che in fondo sono io quella che parla a vanvera.
Infatti ecco cosa dichiara uno scrittore, pubblicato da notissima casa editrice:

[...] chi scrive scrive per sé, scrive perché gli piace scrivere, perché scrivere non è una cosa che s’impara, è una cosa che ti viene, è come uno starnuto, è come una risata, ti esce, è lì, devi pigliare una penna e scrivere.

L’enfasi è mia.

Punti di domanda
Indovina, indovinello…

Nell’ottica del ridere per non piangere, ci gioco sopra, vediamo chi indovina il misterioso autore!

EDIT: Complimenti a Spike per aver indovinato!


Approfondimenti:

bandiera EN Jay is Games, ottimo sito che segnala i migliori giochi free/shareware presenti sul web

 

Scritto da GamberolinkCommenti (119)Lascia un Commento » feed bianco Feed dei commenti a questo articolo Questo articolo in versione stampabile Questo articolo in versione stampabile • Donazioni

Perdita della Sanità Mentale

Ho deciso di cominciare a giocare un RPG su carta, Call of Cthulhu. C’è però un problema: diverse regole sono legate alla sanità mentale dei personaggi (SAN) che diminuirebbe a ogni incontro con gli orrori cosmici lovecraftiani. Il problema consiste nel fatto che io adoro gli orrori cosmici! Per dirne una, Nyarlathotep passa spesso a trovarmi, si ferma volentieri a pranzo e qualche volte anche a cena. Io gli racconto pettegolezzi riguardo alle mie compagne di scuola e lui mi parla degli intrighi alla corte del Dio Demente Azathoth.

Cthulhu
Cthulhu

Un mio amico allora mi ha suggerito di rivolgermi a un altro tipo di orrore cosmico: la cinematografia contemporanea giapponese. Su suo consiglio, ho preparato sette film giapponesi degli ultimi anni, di genere fantasy (nell’accezione più ampia del termine), che hanno in comune il fatto di far sembrare le storie incomprensibili di David Lynch esempi di narrazione semplice e lineare.

Ogni giorno, per un settimana vedrò un film diverso. Li vedrò da sola e di notte. Non perché voglia spaventarmi, ma perché mi vergognerei di giorno, se qualcuno mi beccasse a guardare certe cose, e al contempo dubito troverei persone disposte ad accompagnarmi in tale viaggio nella follia. Per esempio, mio fratello a tale proposta ha solo fatto il gesto dell’indice che gira a vuoto puntando alla tempia: sì, lo so, può essere che mi manchi una rotella!

Il giorno successivo a ogni visione scriverò una breve recensione del film in questione. Sempre che abbia sanità mentale sufficiente. Il mio personaggio parte con SANITY uguale a 55.

I sette film sono:

Arch Angels (Warau Mikaeru, Giappone, 2006, regia di Issei Oda)
Trama: un manipolo di perfidi italiani(?!) sta rapendo ragazzine in tutto l’oriente, per ragioni misteriose. Tre studentesse dell’Accademia di Sant Michael scoprono di possedere superpoteri e con l’aiuto dell’Arcangelo Michele e di un cane nero, danno la caccia agli italiani. Visto!

Locandina di Arch Angels
Locandina di Arch Angels

Long Dream (Nagai Yume, Giappone, 2000, regia di Higuchinsky)
Trama: una strana malattia si sta diffondendo in Giappone. Chi ne è affetto ha la sensazione che i suoi sogni durino progressivamente sempre di più, alla fine anche interi anni, sebbene siano trascorse solo poche ore. Peggio, questi malati di “lunghi sogni”, hanno la brutta tendenza a trasformarsi in mostri… Visto!

Locandina di Long Dream
Locandina di Long Dream

Funky Forest: The First Contact (Naisu no Mori: The First Contact, Giappone 2005, regia di Katsuhito Ishii, Hajime Ishimine e Shunichiro Miki)
Trama: non sono riuscita a trovare da nessuna parte una trama semicoerente per questo film. Pare che parli di alieni che viaggiano in navi spaziali grandi come insetti, di partite di ping pong e di lotte con i cuscini, dovrebbero esserci citazioni da Naked Lunch di Cronenberg intervallate da numeri musicali e cartoni animati… Visto!

Locandina di Funky Forest: The First Contact
Locandina di Funky Forest: The First Contact

Meatball Machine (Meatball Machine, Giappone 2005, regia di Yudai Yamaguchi e Junichi Yamamoto)
Trama: alieni invadono la terra trasformando gli esseri umani in grottesche armi biochimiche, con le quali gli invasori stessi si divertono a combattersi fra loro. Visto!

Locandina di Meatball Machine
Locandina di Meatball Machine

Death Trance (Death Trance, Giappone 2005, regia di Yûji Shimomura)
Trama: un sarcofago contiene il corpo della Dea destinata a distruggere il mondo. Il sarcofago viene trafugato dal monastero dov’era custodito ed è compito dell’ultimo monaco rimasto ritrovarlo. Visto!

Locandina di Death Trance
Locandina di Death Trance

The Calamari Wrestler (Ika Resuraa, Giappone 2004, regia di Minoru Kawasaki)
Trama: un misterioso lottatore s’impone come campione nell’ambito del wrestling professionistico giapponese. Peccato sia un calamaro gigante. Nessuno però pare dare importanza a questo “dettaglio”. Visto!

Locandina di The Calamari Wrestler
Locandina di The Calamari Wrestler

Izo (Izo, Giappone 2004, regia di Takashi Miike)
Trama: nel 1865 un samurai di nome Izo è catturato e crocifisso. La sua anima però non muore e comincia a vagare per lo spazio-tempo incarnandosi via via in punti diversi, dove potrà continuare una sistematica opera di affettamento del prossimo. Visto!

Locandina di Izo
Locandina di Izo

Inizio stanotte. A domani. Spero.


Approfondimenti:

bandiera EN Arch Angels su IMDb
bandiera EN Long Dream su IMDb
bandiera EN Funky Forest: The First Contact su IMDb
bandiera EN Meatball Machine su IMDb
bandiera EN Death Trance su IMDb
bandiera EN The Calamari Wrestler su IMDb
bandiera EN Izo su IMDb

bandiera EN David Lynch su IMDb

bandiera EN Chaosium produttori di Call of Cthulhu

Scritto da GamberolinkCommenti (0)Lascia un Commento » feed bianco Feed dei commenti a questo articolo Questo articolo in versione stampabile Questo articolo in versione stampabile • Donazioni

Eccomi, signor capitano!

Sono Bubba,

sono uno di poche parole, ma so tutto di tutto sul commercio dei gamberi!

Scritto da GamberolinkCommenti (0)Lascia un Commento » feed bianco Feed dei commenti a questo articolo Questo articolo in versione stampabile Questo articolo in versione stampabile • Donazioni

Arr, Capitan Gambero è qui!

Capitan Findus quando era ancora un vecchio depravatoArr, gamberetti, sono Capitan Gambero, il capitano di questa Barca per Gamberi.
Con il mio coraggioso equipaggio affronterò i burrascosi mari del Fantasy e dell’Editoria, pescando reti su reti di Gamberi: romanzi, videogiochi, anime, manga e chissà quali altri crostacei! emoticons_piattig015.gif

Capitan Gambero è appassionato di Fantasy, armi da fuoco, armature e storia moderna, per cui valuterà positivamente aspetti quale la coerenza storica (nei rari casi possibili), il realismo dei combattimenti e delle armi impiegate e un approccio “sostenibile” al Fantasy: ovvero la coerenza interna in mondi inventati e in situazioni impossibili. Arr, aggiungo.

Per fare un esempio,una ragazzina che perfora una corazza in ferro grezzo con un pugnale non sarà una cosa vista positivamente dal Capitano, né lo sarà un arco che perfora corazze come niente fosse. goccia.gif
Stessa cosa per la magia: se qualche capitolo prima l’autore ci fa vedere maghi che svolazzano in giro senza problemi, mezzo libro dopo non deve farli rimuginare troppo su come raggiungere una finestra una dozzina di metri più in alto senza un più che valido motivo: sanno volare! roll

Ma sopra ogni cosa valuterà il carisma dell’ambientazione e dell’opera: la capacità di affascinare il lettore/utente sarà ancora più del “realismo” la caratteristica che farà dire al Capitano: “Arr, che bella roba che abbiamo qua!

Tutti a bordo: si parte verso nuovi banchi di gamberi!
astuto.gif

Scritto da GamberolinkCommenti (4)Lascia un Commento » feed bianco Feed dei commenti a questo articolo Questo articolo in versione stampabile Questo articolo in versione stampabile • Donazioni

Ciao!!!

EDIT del 30 settembre 2010. Sono passati oltre tre anni da questa presentazione e molte cose sono cambiate. Sono all’università e ho smesso di infarcire gli articoli di teneri demoni rosa. In compenso continuo ad avere pochi amici e sono sempre convinta che l’educazione sia l’ultimo rifugio degli imbecilli.
Se volete saperne di più su di me, consultate la sezione delle FAQ a me dedicata, qui.


Mi chiamo Chiara,Chika's Pink 14ho diciassette anni e l’anno prossimo frequenterò l’ultimo anno del liceo scientifico.

Sono una persona schietta e sincera e per questo non ho molti amici. Non mi lamento però, perché, come si dice: pochi ma buoni.Chika's Pink 22

Amo il fantasy e la fantascienza, il cinema, la letteratura e gli anime. Da grande sogno di diventare sceneggiatrice o regista! Amo anche tantissimo mio fratello, il mio Coniglietto GrumoKaos White Usagi 03 e la mia amica Laura.Chika's Pink 40
Odio invece le persone meschine, quelle ipocrite, quelle ignoranti, chi non ha il senso dell’umorismo e chi manca di fantasia.

La mia frase preferita è:Chika's Pink 16
«L’educazione è l’ultimo rifugio degli imbecilli.»

Scritto da GamberolinkCommenti (68)Lascia un Commento » feed bianco Feed dei commenti a questo articolo Questo articolo in versione stampabile Questo articolo in versione stampabile • Donazioni

Pagina 1 di 2

1 2  ultima »