Warning: Creating default object from empty value in /storage/content/82/1008682/fantasy.gamberi.org/public_html/wp-content/plugins/paginated-comments/paginated-comments.php on line 37 Gamberi Fantasy » I draghi del ferro e del fuoco » Print

- Gamberi Fantasy - http://fantasy.gamberi.org -

I draghi del ferro e del fuoco

Pubblicato da Gamberetta il 5 febbraio 2011 @ 18:53 in Segnalazioni | 44 Comments

È uscito in edicola Urania Millemondi di febbraio. Il volume è intitolato I draghi del ferro e del fuoco e contiene due romanzi di Michael Swanwick: La figlia del drago di ferro e I draghi di Babele.

Copertina de I draghi del ferro e del fuoco
Copertina de I draghi del ferro e del fuoco

La figlia del drago di ferro (The Iron Dragon’s Daughter) è il nuovo titolo di Cuore d’Acciaio, romanzo pubblicato anni fa da Fanucci e ormai introvabile in cartaceo. Oltre al titolo anche la traduzione è nuova, anche se non ho notato sostanziali differenze. L’unico particolare che salta all’occhio è il fatto che i nomi dei personaggi sono stati lasciati in inglese (così “Galletto” dell’edizione Fanucci adesso è “Rooster”, “Scimmia” è “Monkey”, “Cardo” è “Thistle”, ecc.)
La figlia del drago di ferro è uno dei mei romanzi fantasy preferiti. Ne ho parlato un po’ più diffusamente qui.

I draghi di Babele (The Dragons of Babel) è il secondo romanzo ambientato nel mondo di The Iron Dragon’s Daughter. Tuttavia i personaggi sono diversi e la storia ha pochissimi punti di contatto con la precedente. Ho recensito il romanzo quando è uscito in inglese. Questa è la prima edizione italiana.

C’è una seconda buona notizia: per quello che ho potuto verificare, i due romanzi non sono tagliati. Ho controllato inizio, fine e a metà di ogni capitolo di entrambi i testi e non ho rilevato discordanze rispetto alle versioni in lingua originale. Ci dovrebbe essere il testo completo.
Purtroppo non è un’osservazione scontata: di recente si è scoperto che la pratica di tagliare gli Urania è ancora viva e vegeta; si veda per esempio questa discussione.


Non ci sono parole per il disgusto che ho provato leggendo di tutta la faccenda. La redazione di Urania ha dimostrato un disprezzo nei confronti dei lettori, degli autori e del genere stesso che ha pochi paragoni. Ti trattano come una pezzente ignorante e si infastidiscono se protesti. Che feccia. Se non conoscessi l’inglese l’avrei imparato solo per ripicca. Per il gusto di ridere in faccia a questi mentecatti che ti vendono cacca e se ne vantano, consapevoli che in Italia non hai alternative.

Squallido e triste è stato anche constatare come la polemica sia rimasta ristretta a Urania e a un piccolo gruppo di appassionati delusi e (giustamente) indignati. Dov’era quello scrittore quel mongoloide che ha strillato come un bambino a cui hanno rubato il leccalecca quando una rivista online ha osato sbagliare l’impaginazione di un brano tratto da un suo romanzo? Una rivista online (per altro nota per la mancanza di professionalità) sbaglia gli spazi ed è la Morte dell’Arte, un attentato all’Integrità dello Scrittore, la prova dell’Odio nei confronti del Fantastico! Mondadori fa a pezzettini il romanzo vincitore del Premio Hugo, lo vende in quello stato pietoso, non avverte nessuno, risponde in malo modo alle critiche e… tutti zitti.
Il mongoloide e la sua cricca di lecchini – molti dei quali altri pseudo scrittori – fanno finta di niente. Perché va bene difendere l’Arte, ma guai a parlar male di Lord Mondador! Ipocriti. Vermi che non sono altro.
Come la recente baruffa sulle biblioteche… La verità è che non dovrebbero bruciare i libri di certa gente, dovrebbero proprio bruciare gli autori – puoi pure citarmi, parlo all’autore della fanfiction con “Luana”.
Ma in fondo meglio di no, ché poi l’aria inquinata provoca il cancro; meglio lasciare che questi personaggi marciscano e imputridiscano e si dissolvano da soli nella palude di merda che è l’editoria in Italia.


I romanzo sono ottimi romanzi, e il prezzo, 7 euro e 50, è onesto. Consiglio l’acquisto, anche se spero che qualche buon’anima digitalizzi il volume. So che molti degli “scannerizzatori” italiani sono appassionati di fantascienza e fantasy: questo libro vale la fatica.


Articolo stampato da Gamberi Fantasy: http://fantasy.gamberi.org

URL dell'articolo: http://fantasy.gamberi.org/2011/02/05/i-draghi-del-ferro-e-del-fuoco/

Gamberi Fantasy