Articoli con tag 'cinema giapponese'

Nascondi elenco articoli ▲

Space Battleship Yamato

È uscito da pochi giorni in Giappone il DVD/Blu-ray di Space Battleship Yamato, trasposizione live action dell’anime omonimo di Leiji Matsumoto. L’anime è stato trasmesso anni fa anche in Italia con il titolo Star Blazers; non l’ho visto e dunque non posso fare un confronto, il film si è rivelato deludente. A essere (molto) buoni.
In ogni caso sia il DVD/Blu-ray originale sia varie “rip” sono disponibili in Rete. Sottotitoli in inglese si possono recuperare presso i consueti siti che se ne occupano, per esempio qui.

Locandina di Space Battleship Yamato
Locandina di Space Battleship Yamato

Space Battleship Yamato (2010)
Space.Battleship.Yamato.2010.720p.BluRay.x264.DTS-HDChina (~6.02GB, x264, 1280×536, audio DTS 5.1)
Space.Battleship.Yamato.2010.1080p.BluRay.x264.DTS-HDChina (~11.06GB, x264, 1920×800, audio DTS 5.1)
(giapponese senza sottotitoli)

Trailer di Space Battleship Yamato

I perfidi Gamilani, dopo aver sconfitto la flotta terrestre in orbita intorno a Marte, hanno cominciato a bombardare la Terra con meteoriti radioattivi. Passati cinque anni la superficie del pianeta è un deserto e i pochi sopravvissuti si sono rifugiati sottoterra. Ma l’intensità delle radiazioni continua ad aumentare e nel giro di pochi mesi la razza umana sarà estinta.
L’unica speranza è chiedere aiuto ai misteriosi abitanti del pianeta Iskandar. Questi alieni pare possiedano un marchingegno per eliminare le radiazioni e sembrano ben disposti a dare una mano (o zampa o tentacolo). Così l’ultima nave da guerra rimasta alle forze terrestri, la corazzata Yamato, viene inviata in un viaggio di 148.000 anni luce alla volta di Iskandar.

Il film è una schifezza. La trama è sconclusionata e piena di buchi logici. Non siamo ai livelli dell’ultimo Star Trek (un film che se lo avesse sceneggiato Licia Troisi sarebbe sembrato più intelligente), ma poco ci manca. Alcune sequenze sono semplicemente dementi, per esempio:
Mostra scena demente ▼


La recitazione è penosa. Una cosa imbarazzante. Per la serie: ops! abbiamo speso tutto il budget in effetti speciali e ci siamo dimenticati di scritturare gli attori! andiamo a raccattare qualcuno per strada, mettiamogli un costume e via!
Gli effetti speciali sono l’unico aspetto piacevole. Le scene di battaglia sono buone e una volta tanto non al rallentatore. Io odio le scene d’azione al rallentatore. Non sono una ritardata: capisco quello che succede e mi godo ogni dettaglio anche se il film si muove a velocità normale, non ho bisogno della moviola.
Purtroppo però le scene di battaglia sono poche e brevissime, diluite in due ore e venti minuti di noia. Dunque non solo sconsiglio di comprare il DVD/Blu-ray e di andare al cinema se mai il film dovesse essere distribuito in Italia, ma sconsiglio anche di guardarlo. È tempo buttato. Lo segnalo solo per mettere in guardia, visto che diverse persone lo aspettavano da quando sono usciti i primi trailer il dicembre scorso.
Siamo proprio al livello delle produzioni fantascientifiche hollywoodiane più scandenti, dal già citato Star Trek giù fino a porcherie ributtanti come Battle Los Angeles o Skyline.

Invece mi sento di raccomandare un altro film giapponese con protagonista la corazzata Yamato, questa volta la vera nave che ha combattuto durante la Seconda Guerra Mondiale:

Otoko-tachi no Yamato (Yamato, 2005)
(varie release disponibili)

Trailer di Yamato

È un buon film di guerra, divertente e non meno spettacolare della versione nello spazio.

Scritto da GamberolinkCommenti (13)Lascia un Commento » feed bianco Feed dei commenti a questo articolo Questo articolo in versione stampabile Questo articolo in versione stampabile • Donazioni

The Disappearance of Haruhi Suzumiya

Settimana scorsa è uscito in Giappone il Blu-ray e il DVD di The Disappearance of Haruhi Suzumiya, il film tratto dalla quarta light novel delle avventure di Haruhi. Il film è stato prontamente “fansubbato” in inglese e si può scaricare attraverso i consueti canali P2P.

Locandina di The Disappearance of Haruhi Suzumiya
Locandina di The Disappearance of Haruhi Suzumiya

Suzumiya Haruhi no shoshitsu (The Disappearance of Haruhi Suzumiya, 2010)
[Mazui]_Suzumiya_Haruhi_no_Shoushitsu_[1080p][3E0D82AE].mkv
(BDRip, ~3,6GB, 1080p, audio 5.1)
(giapponese con sottotitoli in inglese)

 

Trailer di The Disappearance of Haruhi Suzumiya

Per un’introduzione ad Haruhi, rimando alla recensione delle prime quattro light novel, qui.
Il film segue fedelmente la quarta light novel, e non ci saranno sorprese se si ha già letto il romanzo. Rimane un buon film, forse un po’ troppo lungo a 2 ore e 40 minuti. All’inizio e alla fine qualche scena dove non succede niente la si poteva tagliare senza danno.
Lo consiglio ai fan di Haruhi, mentre non so quanto possa essere comprensibile per chi non ha seguito la serie televisiva e/o letto le light novel. Il film è fondamentalmente una storia di viaggi nel tempo. Una storia di viaggi nel tempo incasinata, piena di riferimenti a fatti accaduti in precedenza. Situazioni e personaggi sono introdotti senza spiegazioni, contando sul fatto che chi guarda sappia già di cosa si sta parlando.
Dunque un bel film natalizio (la storia copre i giorni dal 16 al 24 dicembre) per gli appassionati di Haruhi, gli altri sarebbe meglio cominciassero con le light novel. A tal proposito, già da alcuni mesi gira voce che Mondadori avrebbe intenzione di tradurre la prima light novel, su amazon.it c’è addirittura la scheda, ma finora non si è visto niente. Peccato.

Scritto da GamberolinkCommenti (4)Lascia un Commento » feed bianco Feed dei commenti a questo articolo Questo articolo in versione stampabile Questo articolo in versione stampabile • Donazioni

Kill

Kill è una raccolta di quattro brevi film. Il filo comune che li lega è il desiderio di voler eliminare il superfluo. Ognuno dei quattro segmenti riduce la storia al minimo indispensabile, per lasciar spazio a quello che davvero interessa allo spettatore: gli sbudellamenti!

Locandina di Kill
Locandina di Kill

Kiru (Kill, 2008)
Kill.2008.JAP.DVDRip.XviD-AXiNE (DVDRip, ~700MB, audio mp3 stereo)
(giapponese senza sottotitoli, i sottotitoli si possono trovare da kLOOFy – registrazione gratuita richiesta, il nome per i sottotitoli è Kill.a.k.a.Kiru.2008.DVDrip.XviD-Enma.rar tra i sottotitoli non ancora catalogati)

Trailer di Kill

I quattro segmenti sono i seguenti:

Icona di un gamberetto “Kiliko”, diretto da Takanori Tsujimoto. Un boss della yakuza rapisce una ragazzina per punire la sorella di aver tradito l’organizzazione. Quando l’ostaggio è ucciso, alla sorella traditrice non rimane altro che la vendetta. Ovviamente a mezzo di un’affilata katana. Buone le coreografie dei combattimenti, anche se gli effetti speciali lasciano a desiderare. Il finale, imprevedibile e assurdo, è di gran lunga la parte migliore di questo primo segmento.

Icona di un gamberetto “Kodomo Zamurai”, diretto da Kenta Fukasaku (regista di Battle Royale II e figlio di Kinji Fukasaku). Il film è ambientato ai giorni nostri, ma girato come se fosse un film degli anni ’20, con tanto di pellicola rovinata e voce fuori campo che legge i cartelli delle descrizioni. La storia parla di un samurai ragazzino (che porta gli occhiali e assomiglia a Harry Potter) alle prese con i bulli della scuola. Sono bambini, ma sono tutti armati di spade vere: il film, nonostante il tono ironico, non risparmia sangue e mutilazioni. Qualcosa di simile al divertente Brick, il noir al Liceo di Rian Johnson.
Il segmento migliore, che da solo vale il “prezzo” del download. Da vedere.

Icona di un gamberetto “Zan-Gun”, diretto da Minoru Tahara. Una spada malvagia prende possesso di un soldato, mente una spada buona prende possesso di un poliziotto. I due duellano. Noioso. Prevedibile. Inutile. L’unico punto minimamente interessante è la spada-fucile del “cattivo”, ma è troppo poco.

Icona di un gamberetto “Assault Girl 2″, diretto da Mamoru Oshii (regista di Ghost in the Shell e tanti altri). Pochi minuti per quello che è poco più di un trailer per Assault Girls, il nuovo film di fantascienza di Oshii in uscita a Natale in Giappone. Per chi fosse interessato ad “Assault Girl 1″, è contenuto in un altro film antologia, The Women of Fast Food, di cui però non conosco nessuna release sottotitolata. “Assault Girl 1″ lo si può vedere anche su YouTube (a parte la qualità pessima).

Trailer di Assault Girls

Scritto da GamberolinkCommenti (0)Lascia un Commento » feed bianco Feed dei commenti a questo articolo Questo articolo in versione stampabile Questo articolo in versione stampabile • Donazioni

Yatterman

Film in verità già presente in Rete da un paio di settimane. Ne parlo ora perché solo da pochi giorni qualche buonanima si è decisa a tradurre i sottotitoli (nel DVD originale erano presenti solo sottotitoli in giapponese).
Yatterman è una trasposizione live action dell’omonimo anime degli anni ’70. È un anime che è stato trasmesso anche in Italia, ma personalmente lo conosco poco, dunque non posso testimoniare sulla fedeltà del film all’originale.

Locandina di Yatterman
Locandina di Yatterman

Yattâman (Yatterman, 2009)
Yatterman.2009.JAP.PROPER.DVDRip.XviD-GiNJi (DVDRip, ~1,37GB, audio AC3 5.1)
(giapponese con sottotitoli in giapponese, per i sottotitoli in inglese ci si può rivolgere a kLOOFy)

Trailer di Yatterman

Yatterman è diretto da Takashi Miike, uno dei più prolifici (80 film in 18 anni!) e geniali malati registi in circolazione. Miike ha diretto, tra gli altri: Gozu, The Happiness of the Katakuris, Zebraman, la trilogia di Dead or Alive – niente a che vedere con il videogioco, Audition, The Bird People in China, Sukiyaki Western Django… E se non avete visto questi film… be’, ok, vivete bene lo stesso, ma sono film notevoli!

Yatterman è uno dei pochi film “commerciali” di Miike: ampio budget, effetti speciali, violenza moderata. Devo dire che non è un esperimento del tutto riuscito: ci sono spunti notevoli e alcune scene assurdamente deliziose, ma la mancanza di una trama con un minimo di senso logico si fa sentire. Con The Great Yokai War Miike aveva fatto un lavoro migliore.

Perciò scaricate pure, ma forse non è il caso di comprare. Per dare un’idea dell’atmosfera del film, ho tagliato un paio di spezzoni – se vi sembrano trasudare demenza, sì, avete ragione.

Merry Doro
Mini-mecha of the week

Scritto da GamberolinkCommenti (11)Lascia un Commento » feed bianco Feed dei commenti a questo articolo Questo articolo in versione stampabile Questo articolo in versione stampabile • Donazioni

20th Century Boys II

A pochi giorni dall’uscita nei cinema giapponesi dell’ultimo film della trilogia, è disponibile su DVD (e in Rete) il secondo capitolo: 20th Century Boys: Chapter Two – The Last Hope.
Il misterioso quanto contorto piano dell’Amico per conquistare/distruggere il mondo prosegue. Gli unici che possono contrastarlo sono i suoi amici d’infanzia, un gruppo di mentecatti.

Locandina di 20th Century Boys II
Locandina di 20th Century Boys II

20-seiki shônen: Dai 2 shô – Saigo no kibô (20th Century Boys: Chapter Two – The Last Hope, 2009)
20th.Century.Boys.2.The.Last.Hope.2009.DVDRip.XviD-GFW (DVDRip, ~1,37GB, audio AC3 5.1)
(giapponese con sottotitoli in inglese)

Trailer di 20th Century Boys II

Questo secondo capitolo ha più o meno gli stessi pregi e difetti del primo film: trama interessante – ma quando si accumulano troppi misteri senza mai svelare niente la curiosità si trasforma in noia; recitazione penosa; qualità degli effetti speciali altalenante. Nel complesso così così, consigliato solo se è piaciuto il primo capitolo. Comunque rimane un film un pochino più interessante di roba stile Terminator Salvation.

Ricordo inoltre che chi volesse leggere il manga da cui sono tratti i film, può scaricarne una traduzione inglese da MangaTraders (richiesta registrazione gratuita).

Scritto da GamberolinkCommenti (3)Lascia un Commento » feed bianco Feed dei commenti a questo articolo Questo articolo in versione stampabile Questo articolo in versione stampabile • Donazioni

Pagina 1 di 5

1 2 3 4   ...  successiva › ultima »